FF XIV: A Realm Reborn – I Jobs

Sia in fase di creazione del personaggio che durante il corso del gioco stesso, potrete determinare o cambiare in facilità il vostro stile d’avventura, anche dettoclasse. Ogni classe è in grado di eseguire azioni che possono essere apprese a mano a mano che si guadagna esperienza e si sale di livello. Inoltre, il raggiungimento di determinati livelli di padronanza (mastery) in più di una classe vi consentirà di sbloccare i cosiddetti jobs, che dispongono di una specializzazione ancora maggiore (aumentando di conseguenza le vostre abilità disponibili).

I Jobs rappresentano quei sentieri marziali che hanno prosperato in passato, cadendo successivamente in disuso. I recenti sviluppi, tuttavia, hanno fatto sì che la loro popolarità fosse nuovamente riportata alla luce. Con il raggiungimento di una sufficiente padronanza in una certa classe, gli avventurieri potranno iniziare ad intraprendere il percorso necessario per avviare il job correlato alla loro classe. Per esempio, i Gladiators (Gladiatori) possono svilupparsi come Paladins (Paladini), coraggiosi spadaccini che proteggono i propri compagni dagli attacchi nemici; i Thaumaturges (Taumaturghi) possono aspirare a diventare dei Black Mages (Maghi neri), maestri di magia a scopo offensivo, mentre i Conjurers (Prestigiatori) possono trovare una nuova vocazione come White Mages (Maghi bianchi), maestri di guarigione.

Jobs Final Fantasy XIV: ARR

L’aspetto più vantaggioso dei job è rappresentato dal grado di specializzazione che essi offrono. Il loro potenziale si manifesta ancora meglio in situazioni di gruppo, dove avere dei ruoli ben definiti è la chiave del successo. Senza alcun dubbio, i jobs mostrano tutte le loro potenzialità in compagnia degli altri. In questa sezione troverete una descrizione accurata delle peculiarità di ognuno dei jobs esistenti nel gioco, assieme all’indicazione dei requisiti necessari per poterli sbloccare, dei migliori parametri da sviluppare, delle cross-class abilities equipaggiabili e dei meccanismi con i quali accumulare punti EXP. Potrete, inoltre, reperire l’elenco completo delle abilità che potete apprendere con quel determinato job (enunciate qui).

Se preferite, potete utilizzare il seguente indice per rintracciare più rapidamente la spiegazione del job che v’interessa:

Job: Paladin
  • Requisiti d’accesso: Per prima cosa, occorre avere allenato un Gladiator al Lv 30 e un Conjurer al Lv 15. Una volta soddisfatti questi requisiti, potete recarvi alla Gladiator’s Guild ad Ul’dah per avviare l’apposita quest ed ottenere “Soul of the Paladin“.
  • Parametri di punta: VIT, STR
  • Numero di Cross-Class Abilities adoperabili: Quando si sceglie un job avanzato, il numero di Cross-Class Abilities equipaggiabili scende a 5 (da 10).
  • Come si sviluppa: L’EXP del Paladin aumenta via via che si sale di livello nella classe Gladiator.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

Per secoli, l’élite dei Sultansworn ha prestato servizio come guardia del corpo personale della famiglia reale di Ul’dah. Conosciuti come Paladins (in italiano:Paladini), questi uomini e queste donne uniscono perfettamente squisiti giochi di spada con decise manovre di scudo per creare uno stile di combattimento senza compromessi in loro difesa. Placcati in una brillante armatura d’argento, si lanciano senza paura in battaglia, sempre pronti a dare la vita per il loro regno. Essere un paladino significa dover proteggere; coloro che scelgono di percorrere questa strada diventeranno lo zoccolo duro su cui è costruita la difesa dell’intera squadra.

Il job del Paladino eccelle per le proprie capacità difensive. I Paladini ereditano tutte le capacità e le caratteristiche della classe Gladiator e anche le Cross-Class Abilities di Marauder e Conjurer. Il Paladin ha la possibilità di scegliere tra due posizioni di battaglia differenti: Sword Oath (Giuramento di Spada) o Shield Oath(Giuramento di Scudo). Sword Oath permette al giocatore di arrecare ingenti danni contro un singolo bersaglio (determina un aumento di 50 nella potenza degli auto-attacchi), mentre Shield Oath aumenta la destrezza con lo Scudo (i danni ricevuti sono ridotti del 20% e i danni arrecati sono diminuiti della stessa percentuale). Le due diverse posizioni di battaglia non possono essere utilizzate contemporaneamente.

In confronto agli altri jobs, i Paladini sembrano crescere di livello ad una piacevole velocità. Grazie ai molteplici strumenti di cui può disporre, il Paladino è anche una versatile scelta per il PvP. Le possenti e resistenti armature dei Paladini portano i loro valori di difesa ad elevati e competitivi livelli. Forse il punto debole dei Paladins è dato dai loro HP, inferiori rispetto ai Warriors. Per questo motivo, è utile sviluppare i loro parametri di VIT. Qualora desideraste allocare i vostri punti altrove, anche i valori di STR rappresentano un’ottima scelta.

  • Elenco abilità/autoabilità del Paladin: E’ possibile consultare l’elenco completo delle abilità del Paladin nella pagina “Elenco delle abilità dei Jobs“, selezionando dall’elenco “Elenco delle abilità del Paladin“.
Job: Monk
  • Requisiti d’accesso: Per prima cosa, occorre avere allenato un Pugilist al Lv 30 e un Lancer al Lv 15. Una volta soddisfatti questi requisiti, potete recarvi alla Pugilist’s Guild ad Ul’dah per avviare l’apposita quest ed ottenere “Soul of the Monk“.
  • Parametri di punta: STR, VIT
  • Numero di Cross-Class Abilities adoperabili: Quando si sceglie un job avanzato, il numero di Cross-Class Abilities equipaggiabili scende a 5 (da 10).
  • Come si sviluppa: L’EXP del Monk aumenta via via che si sale di livello nella classe Pugilist.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

Anche se ora è sotto il dominio di Garlean, la città-stato di Ala Mhigo una volta vantava la più grande potenza militare di tutta Eorzea. Tra i suoi combattenti di prima linea c’erano anche i Monks (in italiano: Monaci), guerrieri-asceti, tanto temuti dai nemici sul campo di battaglia quanto grandi picchieri della città-stato. I Monks fanno parte di un ordine conosciuto come il “Fist of Rhagl” (Pugno di Rhalgr) ed è stato a questo Dio – il Distruttore – che hanno dedicato la loro vita di preghiera. Padroneggiando le fonti di potere, conosciute come chakra, all’interno del proprio corpo, essi sono in grado di eseguire prodezze fisiche straordinarie.

Il Monk è un job adatto sia per azioni di gruppo che singole. Se sviluppato a dovere, il Monk può diventare potente abbastanza da tener testa con poca difficoltà a tutti gli altri jobs. Per sbloccare le diverse abilità di un Monk, dovrete completare alcune missioni specifiche, al termine delle quali otterrete una determinata abilità. Tali abilità diverranno utilizzabili solo una volta raggiunto il livello richiesto allo scopo.

Per quanto riguarda i Level Up dei Monk, essi sono strettamente dipendenti dall’aumento di livello della classe Pugilist. L’esito delle battaglie (anche nel PvP) dipende dalle abilità del giocatore, così come dall’allenamento complessivo del personaggio. Con le giuste abilità e i giusti potenziamenti, il Monk sarà un avversario temibile negli scontri. A questo proposito, conviene sviluppare con priorità i parametri di STR del Monk, assieme ai suoi parametri di VIT (seconda scelta).

  • Elenco abilità/autoabilità del Monk: E’ possibile consultare l’elenco completo delle abilità del Monk nella pagina “Elenco delle abilità dei Jobs“, selezionando dall’elenco “Elenco delle abilità del Monk“.
Job: Warrior
  • Requisiti d’accesso: Per prima cosa, occorre avere allenato un Marauder al Lv 30 e un Gladiator al Lv 15. Una volta soddisfatti questi requisiti, potete recarvi alla Marauder’s Guild a Limsa Lominsa per avviare l’apposita quest ed ottenere “Soul of the Warrior“.
  • Parametri di punta: STR, VIT
  • Numero di Cross-Class Abilities adoperabili: Quando si sceglie un job avanzato, il numero di Cross-Class Abilities equipaggiabili scende a 5 (da 10).
  • Come si sviluppa: L’EXP del Warrior aumenta via via che si sale di livello nella classe Marauder.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

Al confine più settentrionale di Abalathia esiste una tribù di montagna rinomata per la produzione di temibili mercenari. Brandendo grand’asce e conosciuti come guerrieri, questi uomini e queste donne imparano a sfruttare i propri istinti selvaggi e a tradurre tale potere in sfrenata ferocia sul campo di battaglia. Nei tempi passati, che hanno visto guerre combattute senza tregua in Eorzea, gli Warriors (in italiano: Guerrieri) si mostravano nelle prime linea di battaglia. Con l’arrivo del tempo di pace, tuttavia, la loro arte è calata nelle ombre dell’oscurità, dove tuttora rimane.

Il job del Warrior ha delle prerogative essenzialmente votate all’attacco, pur mostrando un’interessante versatilità di abilità in battaglia. Una volta equipaggiata la Soul of the Warrior, avrete la possibilità di godere di alcune nuove abilità, grazie all’attivazione del nuovo job, potendo comunque continuare ad utilizzare tutte le abilità sbloccate fino a quel momento con il Marauder (insieme con alcune abilità di Gladiator e Pugilist).

Coltivare i parametri del Warrior è naturalmente importante per il suon buon sviluppo, soprattutto nel ruolo di attaccante di punta. Per ottimizzare al meglio questo aspetto del Warrior, è bene concentrare la maggior parte diei suoi aumenti su STR e VIT in modo che possa essere aumentato il danno dei loro attacchi automatici. Qualora desideriate focalizzarvi sul gioco di squadra , il job del Warrior è una scelta assai azzeccata, essendo uno degli attaccanti di più grande potenza.

  • Elenco abilità/autoabilità del Warrior: E’ possibile consultare l’elenco completo delle abilità del Warrior nella pagina “Elenco delle abilità dei Jobs“, selezionando dall’elenco “Elenco delle abilità del Warrior“.
Job: Dragoon
  • Requisiti d’accesso: Per prima cosa, occorre avere allenato un Lancer al Lv 30 e un Marauder al Lv 15. Una volta soddisfatti questi requisiti, potete recarvi alla Lancer’s Guild a Gridania per avviare l’apposita quest ed ottenere “Soul of the Dragoon“.
  • Parametri di punta: STR, VIT
  • Numero di Cross-Class Abilities adoperabili: Quando si sceglie un job avanzato, il numero di Cross-Class Abilities equipaggiabili scende a 5 (da 10).
  • Come si sviluppa: L’EXP del Dragoon aumenta via via che si sale di livello nella classe Lancer.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

Fra tutte le caratteristiche che sono il simbolo della nazione di Ishgard, pochi sono tante riconoscibili quanto il Dragoon (in italiano: Dragone). Nato in mezzo al conflitto senza tempo tra uomini e draghi, questi cavalieri armati di lancia hanno sviluppato uno stile di combattimento aereo, in grado addirittura di perforare su larga scala le pelli dei loro mortali nemici. Interpretando il firmamento come se fosse un prolungamento della terra, scendono sul nemico con ogni centimetro del loro corpo per caricare il colpo. E’ questo potere di penetrazione che caratterizza il Dragone.

Il job del Dragoon vanta elevata capacità, tra cui grandi riflessi, impeccabile rapidità ed eleganti armature. Brandendo una lunga lancia o armi ad asta, sono in grado di attaccare sia a corto che a lungo raggio, accattivando l’interesse di coloro che privilegiano l’uso di queste armi ma che non vogliono sacrificare la distanza d’attacco. Grazie all’utilizzo di queste potenti armi, gli assalti del Dragone sono precisi e feroci, consentendovi di far salire di livello il vostro personaggio con una certa rapidità, rendendolo un alleato irrinunciabile tanto nelle battaglie della trama principale quanto nei Dungeon di gioco, proprio grazie alle abilità che potrà imparare.

I parametri da sviluppare con più attenzione in un Dragoon sono con tutta probabilità STR (la sua potenza fisica) e VIT (la quantità di HP complessiva). Per slanciare ulteriormente questi parametri, può essere d’aiuto associare al Lancer (e poi al Dragoon) razze come gli Elezen Wildwood o il Mi’qote. I primi hanno ottime capacità visive (senza contare il loro legame naturale e onorario aGridania), i secondi possono contare su buoni valori di potenza fisica e su ottimi riflessi.

  • Elenco abilità/autoabilità del Dragoon: E’ possibile consultare l’elenco completo delle abilità del Dragoon nella pagina “Elenco delle abilità dei Jobs“, selezionando dall’elenco “Elenco delle abilità del Dragoon“.
Job: Bard
  • Requisiti d’accesso: Per prima cosa, occorre avere allenato un Archer al Lv 30 e un Pugilist al Lv 15. Una volta soddisfatti questi requisiti, potete recarvi alla Archer’s Guild a Gridania per avviare l’apposita quest ed ottenere “Soul of the Bard“.
  • Parametri di punta: DEX, PIE
  • Numero di Cross-Class Abilities adoperabili: Quando si sceglie un job avanzato, il numero di Cross-Class Abilities equipaggiabili scende a 5 (da 10).
  • Come si sviluppa: L’EXP del Bard aumenta via via che si sale di livello nella classe Archer.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

La parola “Bard” (in italiano: Bardo) richiama alla mentalità popolare quei menestrelli itineranti, giusti di voce e agili di dita, che si guadagnano da vivere esibendosi nelle taverne e nelle sale dei grandi signori. Pochi sanno, tuttavia, che le origini dei Bardi risalgono agli Arcieri dell’antichità, che cantavano nel fuoco della battaglia per fortificare gli spiriti dei propri compagni. Nel tempo, le loro canzoni appassionate hanno finito per entrare nei cuori degli uomini, ispirando i loro compagni nel compimento di grandi imprese e garantendo la pace a coloro che giacciono sul precipizio della morte.

Il Bard crea musica che possa ispirare e motivare gli uomini in battaglia. In qualità di Bard, è possibile cantare una canzone alla volta, a meno che non siano radunati più Bards assieme; in quest’ultimo caso, ognuno potrà cantare una canzone, finendone per combinare gli effetti. I Bardi dispongono di abilità specifiche, alcune delle quali sbloccabili al completamento di talune missioni. La funzione di queste abilità è principalmente di supporto (come, ad esempio, aumentare le capacità diMira di un alleato o incrementare i TP di un alleato), ma alcune di esse (come Rain of Death) hanno scopo offensivo, valorizzando una certa versatilità in questo job.

Il parametro più importante per i Bards è indubbiamente la Destrezza (DEX), fondamentale per per aumentarne i danni. Anche i valori di PIE (determina la quantità massima di MP) rappresentano un buon investimento, dacché permettono al Bard di mantenere le proprie canzoni per un tempo più lungo.

  • Elenco abilità/autoabilità del Bard: E’ possibile consultare l’elenco completo delle abilità del Bard nella pagina “Elenco delle abilità dei Jobs“, selezionando dall’elenco “Elenco delle abilità del Bard“.
Job: White Mage
  • Requisiti d’accesso: Per prima cosa, occorre avere allenato un Conjurer al Lv 30 e un Arcanist al Lv 15. Una volta soddisfatti questi requisiti, potete recarvi alla Conjurer’s Guild a Gridania per avviare l’apposita quest ed ottenere “Soul of the White Mage“.
  • Parametri di punta: MND, PIE
  • Numero di Cross-Class Abilities adoperabili: Quando si sceglie un job avanzato, il numero di Cross-Class Abilities equipaggiabili scende a 5 (da 10).
  • Come si sviluppa: L’EXP del White Mage aumenta via via che si sale di livello nella classe Conjurer.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

La magia bianca, l’arte arcana del soccorso, è stata concepita molte epoche prima che il mondo potesse conoscere le comodità. Sfortunatamente, l’uomo cominciò a bramare l’utilizzo dei poteri di questa magia solo per se stesso; proprio la sua malvagità ha portato alla catastrofe del Sesto Umbral. Sebbene quest’arte sia successivamente stata proibita, è ora nel bel mezzo di una ripresa sotto l’egida del Padjal, scelta degli elementi. Coloro che vorrebbero percorrere la via del White Mage (in italiano: Mago bianco) sono guaritori senza pari, in possesso del potere di risparmiare ai compagni il più terribile dei mali, anche la gelida morsa della morte stessa.

Un Mago Bianco è sicuramente una necessità per la guarigione di condizioni più o meno critiche, un aiuto irrinunciabile in squadra, nonché personaggio in grado di rianimare i compagni caduti. Il repertorio degli incantesimi a disposizione del vostro Mago bianco aumenterà con il suo aumentare di livello, valorizzandone progressivamente le doti curative. Da notare, inoltre, che il White Mage può anche apprendere qualche incantesimo di attacco, come la potente e temibile magia Holy(in italiano: Sancta).

Tra i parametri che meritano di essere sviluppati con cura figurano senz’altro MNDe PIE. MND, che determina la potenza degli incantesimi curativi, è il più importante in assoluto per valorizzare l’attività curativa del Mago Bianco. Anche PIE, però, non va trascurato: andando ad aumentare le vostre MP, migliorerete senza dubbio la vostra efficienza in battaglia. Tra i parametri secondari, può convenire anche migliorare i valori di Speel Speed, con cui potrete ridurre il tempo di utilizzo e riutilizzo delle vostre magie. In generale, invece, è preferibile evitare di focalizzarsi su Critical Chance: dato che non è possibile curare più degli HP massimi di un vostro alleato, un Critical Heal tende a finire sprecato.

  • Elenco abilità/autoabilità del White Mage: E’ possibile consultare l’elenco completo delle abilità del White Mage nella pagina “Elenco delle abilità dei Jobs“, selezionando dall’elenco “Elenco delle abilità del White Mage“.
Job: Black Mage
  • Requisiti d’accesso: Per prima cosa, occorre avere allenato un Thaumaturge al Lv 30 e un Archer al Lv 15. Una volta soddisfatti questi requisiti, potete recarvi alla Thaumaturge’s Guild ad Ul’dah per avviare l’apposita quest ed ottenere “Soul of the Black Mage“.
  • Parametri di punta: INT, PIE, VIT
  • Numero di Cross-Class Abilities adoperabili: Quando si sceglie un job avanzato, il numero di Cross-Class Abilities equipaggiabili scende a 5 (da 10).
  • Come si sviluppa: L’EXP del Black Mage aumenta via via che si sale di livello nella classe Thaumaturge.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

In giorni molto lontani, esisteva un’arte occulta ed arcana conosciuta come Magia nera, una potente magia dalla pura forza distruttiva nata da una strega d’ineguagliabile potenza. Coloro che hanno imparato a maneggiare questo strumento di rovina sono divenuti noti come Black Mages (in italiano: Maghi neri), senza paura e rispetto per il loro dono. Eppure tale grande potere è servito a corrompere il giudizio dell’uomo mortale, che si è così inconsapevolmente incamminato verso la via della rovina. Gli avventurieri che scelgono di diventare Black Mages si trasformeranno in agenti di devastazione, in grado di annientare i loro oppositori attraverso poco più della forza della loro volontà.

Il Mago Nero può controllare magie a scopo distruttivo e debilitante. Sono in grado di manipolare anche gli elementi, come ad esempio il Fuoco o il Gelo, per creare incantesimi altrettanto potenti e dannosi. Grazie a questo job, potrete arrecare ingenti danni in brevi quantità di tempo. Il mago nero è anche l’ideale per il combattimento PvP (giocatore contro giocatore).

Aumentando i valori di INT (determina la potenza degli attacchi magici) e PIE(determina la quantità massima di MP), le due principali caratteristiche di questo job, potrete aumentare ulteriormente (e in modo esponenziale) la potenza del vostro Mago Nero. Per quanto riguarda le statistiche secondarie, è utile concentrarsi su Critical Chance per aumentare la percentuale dei danni critici arrecati; può rivelarsi un investimento più fruttuoso rispetto a Spell Speed. Allenare un Mago Nero richiede tempo e pazienza, ma vi ripagherà del vostro impegno, regalandovi un personaggio valoroso in battaglia, con un ruolo determinante sia nei grandi gruppi che nei match PvP.

  • Elenco abilità/autoabilità del Black Mage: E’ possibile consultare l’elenco completo delle abilità del Black Mage nella pagina “Elenco delle abilità dei Jobs“, selezionando dall’elenco “Elenco delle abilità del Black Mage“.
Job: Summoner
  • Requisiti d’accesso: Per prima cosa, occorre avere allenato un Arcanist al Lv 30 e un Thaumaturge al Lv 15. Una volta soddisfatti questi requisiti, potete recarvi alla Arcanist’s Guild a Limsa Lominsa per avviare l’apposita quest ed ottenere “Soul of the Summoner“.
  • Parametri di punta: INT, PIE, VIT
  • Numero di Cross-Class Abilities adoperabili: Quando si sceglie un job avanzato, il numero di Cross-Class Abilities equipaggiabili scende a 5 (da 10).
  • Come si sviluppa: L’EXP del Summoner aumenta via via che si sale di livello nella classe Arcanist.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

Le tribù primitive di Eorzea adorano ed invocano potenti creature, conosciute come Primals, tra cui Ifrit, Garuda e Titan. Eppure, ciò che è per qualcuno è un Dio per altri è un demone, poiché le città-stato di Eorzea individuano in questi esseri una grave minaccia alla loro sopravvivenza collettiva. In tempi immemorabili, esistevano maghi che avevano non soltanto il potere di evocare i Primals, ma anche i mezzi per trasmutare le essenze dei Primals, assoggettandoli così alla propria volontà. Conosciuti semplicemente come Summoners (in italiano:Invocatori), l’esistenza di questi uomini e di queste donne, assieme alla loro arte arcana, non è affatto andata perduta nei secoli.

I Summoners, grazie alle potenti creature che hanno la facoltà di richiamare, potranno rivelarsi una risorsa preziosa per il gruppo, nonché aiutarvi notevolmente nel completamento delle diverse battaglie legate alla trama principale. Se inizialmente, in qualità di Arcanist, sarà possibile evocare creature magiche note come Carbuncle per avere dei fidi alleati al proprio fianco, ecco che da Summoner la potenza delle invocazioni aumenterà in modo notevole. Come già detto, infatti, l’Invocatore può evocare di base tre Primals: Ifrit (creatura avviluppata dalle fiamme), Garuda (creatura del Vento) e Titan (creatura in grado di scagliare diversi attacchi basati sull’elemento Terra). A queste invocazioni, comunque, se ne potranno aggiungere altre altrettanto potenti, tra cui citiamo Leviathan (noto serpente marino della saga di Final Fantasy) e Ramuh (spirito dei tuoni).

Per aumentare la potenza dei Summoners, è utile puntare molto sui loro valori diINT, così da aumentare l’efficacia dei loro attacchi magici. Ad ogni modo, può sempre rivelarsi comodo incentivare di tanto in tanto anche i parametri di PIE, così da aumentare la vostra riserva totale di MP, anche se non è un parametro che riveste una priorità assoluta (vista la presenza di Aetherflow). Anche VIT può essere conveniente per aumentare la dotazione di HP massima a disposizione del vostro personaggio. Quanto ai parametri secondari, molti degli incantesimi degli Invocatori sono del tipo DoT (Damage over Time, ossia Danni prolungati), ragion per cui è preferibile non puntare su Spell Speed; suggeriamo di scegliere Critical Strike o Determination, che vanno ad aumentare la potenza massima arrecabile con i diversi attacchi a vostra disposizione.

  • Elenco abilità/autoabilità del Summoner: E’ possibile consultare l’elenco completo delle abilità del Summoner nella pagina “Elenco delle abilità dei Jobs“, selezionando dall’elenco “Elenco delle abilità del Summoner“.
Job: Scholar
  • Requisiti d’accesso: Per prima cosa, occorre avere allenato un Arcanist al Lv 30 e un Conjurer al Lv 15. Una volta soddisfatti questi requisiti, potete recarvi alla Arcanist’s Guild a Limsa Lominsa per avviare l’apposita quest ed ottenere “Soul of the Scholar“.
  • Parametri di punta: MND, PIE, VIT
  • Numero di Cross-Class Abilities adoperabili: Quando si sceglie un job avanzato, il numero di Cross-Class Abilities equipaggiabili scende a 5 (da 10).
  • Come si sviluppa: L’EXP del Scholar aumenta via via che si sale di livello nella classe Arcanist.

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

In una lontana era passata, quando l’umanità fioriva sotto il fulgore della maestria arcana, l’isola di Vylbrand era sede di una città-stato chiamata Nym. Benché la storia di quel tempo racconti di innumerevoli guerre combattute con trascendentali incantesimi, è stata la brillante manovra strategica degli studiosi di Nym che ha permesso al loro mondano esercito di marinai di respingere di volta in volta gli aspiranti conquistatori. Questi istruiti uomini e donne hanno difeso la libertà della loro piccola nazione con il loro unico esercito grazie agli incantesimi delle fate, utilizzando le magie delle creature per guarire i feriti e rafforzare la forza dei loro alleati.

Lo Scholar (in italiano: Erudito) è uno dei nuovi job introdotti in Final Fantasy XIV: A Realm Reborn. Al fianco di un animaletto in battaglia, gli Scholars sono degli Invocatori particolarmente potenti, in grado di richiamare sul campo di battaglia temibili creature d’assalto, ma anche e soprattutto di curare con impeccabile efficienza i diversi componenti del gruppo. La versatilità di questo job è senz’altro uno dei suoi vantaggi preminenti: ad un’intesa attività curativa si uniscono potenti incantesimi in grado di danneggiare gravemente il nemico o debilitarlo.

Data la predisposizione degli Scholars alla cura, conviene slanciarne il più possibile i parametri di MND, che per l’appunto determina la potenza degli incantesimi curativi. Importante anche PIE, da sviluppare di tanto in tanto per rinfoltire la quantità di MP a disposizione del vostro personaggio. Come sempre, anche i valori di VIT, comunque, non debbono essere trascurati. Quanto ai parametri secondari,Critical Chance offre interessanti opportunità allo Scholar e può rappresentare un ottimo investimento per potenziarne le doti curative.

  • Elenco abilità/autoabilità dello Scholar: E’ possibile consultare l’elenco completo delle abilità dello Scholar nella pagina “Elenco delle abilità dei Jobs“, selezionando dall’elenco “Elenco delle abilità dello Scholar“.

 

– Qui si conclude la spiegazione inerente ai Jobs di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn. Sviluppare il proprio avventuriero e associargli un determinato job richiede di prendere in considerazione le diverse peculiarità di ognuno di essi, combinando classi e jobs per un mix che possa rivelarsi fatale per gli avversari. Qualora desideriate ottenere una disamina completa delle diverse razze e discipline presenti nel gioco e sulle loro abilità, vi rinviamo alle sezioni apposite della guida, raggiungibili dal menù a lato. Adesso, se vi sentite pronti e soddisfatti, possiamo cominciare con l’avventura: in caso contrario, consultate pure le altre sezioni della guida e buon divertimento! =)


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: http://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.