The Legend of Spyro – L’Alba del Drago: Meccanismi di Gioco

meccanismi

A lungo atteso, il seguito di “The legend of Spyro” è sbarcato sui mercati mondiali il 21 ottobre 2008. Si tratta di un gioco che presenta notevoli novità, a partire dalla grafica, per non parlare del sistema di battaglia, con due giocatori che possono lavorare insieme, controllando Spyro e Cinerea, oppure con un player singolo, che può vestire i panni del suo eroe preferito.

In questa sezione ci occuperemo di analizzare il gioco sotto i suoi vari aspetti e di introdurvi alle nozioni di base in modo da familiarizzare con la trama, con i personaggi, con il sistema di combattimento e via dicendo.

Trama

spyrovoloLa storia di The legend of Spyro, l’alba del drago, è ambientata tre anni dopo gli avvenimenti di “The Eternal Night“. I nostri due protagonisti, Spyro e Cinerea, entrambi personaggi giocabili, si risvegliano dai cristallo che li teneva prigionieri e subito devono confrontarsi con la triste realtà dei fatti: tutti gli sforzi di Spyro per liberare il mondo da Malefor, il Maestro delle Ombre, sono stati vani ed il mondo dei draghi è in guerra.

Appreso questo, un’altra scomoda realtà si affaccia ai loro occhi: i due draghetti, che inizialmente intrattengono un rapporto di mera sopportazione reciproca, dovranno agire insieme, come se fossero una cosa sola, ed aiutarsi a vicenda in quanto vincolati da una magica catena che non impedisce certo l’iniziativa dei medesimi, ma ne limita di molto i movimenti.

Confrontandosi in scontri impegnativi con nemici sempre più numerosi ed agguerriti ed incontrando i vecchi compagni dei titoli precendenti, nonchè godendo della compagnia dell’irriverente Sparx, la libellula, i nostri due eroi si apprestano ad affrontare la sfida finale e la più pericolosa di tutte, quella che li vedrà confrontarsi con Malefor stesso.

I personaggi

meccanismi_3

I personaggi giocabili in questo titolo di Spyro, come abbiamo precedentemente accennato, sono due: l’amatissimo draghetto viola, molto intraprendente, testardo e determinato e la misteriosa Cinerea, dai modi pacati e dalla lingua tagliente, accompagnata da un oscuro passato che, più volte, verrà rivelato all’interno della vicenda.

Tra i personaggi non giocabili, seppure amati da sempre, l’inseparabile libellula dorata Sparx, famosa per il suo sarcasmo e la sua proverbiale codardia.

Il ghepardo Hunter, con la sua indole riflessiva, seppur decisa.

I quattro draghi maestri degli elementi, tra cui l’amatissimo Ignitus, drago del fuoco, il pragmatico Terrador, drago della terra, l’eccentrico Volter, drago dell’elettricità e l’elegante Cyril, drago del ghiaccio.

Per contro, ad opporsi alla forza e al coraggio dei quattro grandi draghi e a metterci i bastoni tra le ruote vi sarà anche Malefor, il terribile ed imprevedibile Maestro delle Ombre.

Il sistema di battaglia

Il sistema di battaglia in questo titolo di Spyro è influenzato da due elementi principali:

  •  L’attitudine al volo, che i due draghi apprendono grazie alla loro crescita e che è fruibile ad ogni livello dell’avventura.
  •  La capacità di cooperare, sebbene nella modalità ad un giocatore singolo l’altro drago non si avvalga degli attacchi elementali.

cyndervoloFatta questa premessa, la battaglia è in tempo reale e quindi dovremo essere pronti di riflessi ed, una volta appresi, riuscire a coordinare gli attacchi fisici con quelli elementali per innalzare le nostre prestazioni di gioco e per facilitarci battaglie contro nemici sempre più forti. Un elemento che permane dai due titoli precedenti è la modalità  furia (barra viola in alto nello schermo) la quale, una volta attivata, garantisce l’impiego di un soffio potente ed inarrestabile, che ci consente di eliminare gli avversari nella metà del tempo, sebbene non sia sempre disponibile, specialmente ai primi livelli della nostra avventura.

– Bene, questi sono i meccanismi che incorniciano il panorama di The Legend of Spyro: l’alba del Drago. Ovviamente, le spiegazioni qui fatte vi saranno ripetute durante il corso della vostra avventura e anche nella nostra guida. Adesso, se vi sentite pronti e soddisfatti, possiamo cominciare con l’avventura: in caso contrario, consultate pure le altre sezioni della guida e buon divertimento! =)


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.