Tomb Raider Underworld – Mar Mediterraneo: Il collegamento norreno

Nota! La presente soluzione è utilizzabile solo per le versioni PC/PS3/XboX 360 di “Tomb Raider Underworld“. Se state ricercando la soluzione completa per la versione PS2, vi invitiamo a consultare l’apposita sezione (qui).

Mar Mediterraneo

::.Dettagli del Livello.::
Tesori 7/26
Reliquie 1/1
Kit Medici 2

Immagine 14Il cancello di quest’area si aprirà soltanto quando entrambi gli interruttori a pavimento saranno premuti. Dal momento che Lara può fermarsi solo su uno di essi, bisogna che troviamo qualcosa da immettere sull’altro. Pertanto, andate a destra per localizzare il palo. Aggrappatevici e salite verso l’alto. Saltate nell’apertura e cadete nella stanza sottostante. Raccogliete il Kit Medico e notate i due piccoli blocchi. Raccogliete il primo e posizionatelo sull’interruttore a pavimento. Non appena la porta di pietra si aprirà, premete il tasto Granata per gettare il blocco attraverso la porta. Fate la stessa cosa per il secondo blocco e tornate nella prima stanza.

Immagine 15Per continuare, prendete uno dei blocchi e immettetelo su uno dei due interruttori a pavimento. Premete il tasto Rotola per lasciare il blocco. Fate la stessa cosa con il secondo blocco, mettendolo sullo stesso interruttore. Il loro peso sarà sufficiente per mantenere la piattaforma premuta e rimuovere il primo lucchetto del cancello. Adesso passate al secondo interruttore e posizionate Lara sul bordo, da cui potrà vedere l’anello che si trova sul cancello. Utilizzate il Rampino per tirarlo ed abbattere il cancello. Attraversate il corridoio e avvicinatevi al guanto sinistro di Thor.

[ Nel filmato, il guanto si trasformerà in polvere non appena Lara la toccherà; ne rimarrà solo un artefatto in grado di sprigionare dell’intensa luce blu. Non appena Lara lo prenderà e lo poserà sulla sua mano sinistra, la pietra proietterà un alone con la forma di un guanto attorno ad essa. Mentre capirà quale sia il nesso tra questo luogo e la leggenda di Thor, Lara continuerà a non capire come il padre abbia potuto pensare che questo luogo fosse collegato ad Avalon. Purtroppo, non avrà il tempo per indagare a fondo, perché una squadra di mercenari sbucherà alle sue spalle, mettendola sotto tiro. Su comando del caposquadra, Lara metterà le mani sulla testa e si girerà. Prima che lei capisca che né le armi, né la corruzione le saranno di aiuto, sarà colpita fortemente. Non appena si sarà ripresa, si renderà conto che non ha più il manufatto, né le munizioni per le sue pistole. Prima di far saltare in aria la via d’uscita, l’ultimo mercenario le dirà che Amanda Evert le manda i suoi saluti. ]

Avvicinatevi alla statua di Thor e rompete i vasi sulla sinistra. Raccogliete il Tesoro (20/26) e uscite dalla stanza. L’ingresso è ora bloccato dalle rocce; dovremo quindi entrare nella stanza sulla destra. Rompete i vasi nell’angolo in fondo a sinistra (figura) e prendete il Tesoro (21/26). Arrampicatevi sul blocco di pietra (che non si trovava qui prima dell’esplosione), poi nell’apertura soprastante. Seguite il passaggio, ma prima di entrare nella stanza accanto, individuate il vaso che si trova appena a sinistra dell’apertura (figura). Rompetelo e raccogliete il Tesoro (22/26).

Immagine 16Nella nuova area, entrate nell’apertura per raggiungere una stanza con dei pali. Per adesso, andate verso l’altro lato e rompete i vasi sulla sinistra. Raccogliete il Tesoro (23/26) e tornate indietro verso l’ingresso. Saltate per afferrare il primo palo a destra (se l’ingresso è alle vostre spalle) e salite verso l’alto. Saltate per raggiungere quello rotto appeso al soffitto e salite in cima ancora una volta. Saltate nuovamente per afferrare il prossimo palo rotto, più corto del primo, e saltate di nuovo per poggiarvi sui prossimi due pali più avanti. Infine, effettuate un salto verso la sporgenza di fronte all’uscita.

Dirigetevi attraverso l’apertura e seguite il corridoio. Chinatevi sotto le rocce e, non appena vi rialzerete, rompete i vasi sulla sinistra per rinvenire il Tesoro (24/26). Seguite il corridoio fino alla sua conclusione per tornare alla sala del Kraken.

[ La breve scena d’intermezzo mostrerà un mercenario che sta scappando. ]

Immagine 17Siamo di nuovo nella sala del Kraken, ma questa volta occorre esplorare le sporgenze superiori su cui non potevamo arrivare prima. Andate sulla destra della piattaforma ed usate il Rampino per agganciare l’anello d’oro sopra di voi. Saltate dalla piattaforma, dondolate e saltate verso il lato opposto. Sulla destra vi è un vaso che contiene un Tesoro (25/26). Coglietelo e andate a sinistra per recuperare un Kit Medico. Voltatevi sul blocco di pietra vicino e saltate per afferrare la sporgenza, poi salite sulla sporgenza sopra. Saltate per afferrare il palo orizzontale (figura), dondolate e saltate verso il lato opposto. Dirigetevi verso l’altro lato e fatevi scivolare giù per il pendio.

Prima di passare attraverso l’apertura, pendete dal bordo (figura) e proseguite verso destra. Saltate per appigliarvi alla sporgenza successiva e ancora proseguite verso destra. Tiratevi su e rompete i vasi. Raccogliete il Tesoro (26/26), ma non lasciate ancora la zona. Continuate proseguendo verso l’altro lato della sporgenza e saltate verso il lato opposto (figura). Abbassatevi sotto le rocce e raccogliete laReliquia (1/1) sulla sinistra. Fatevi strada indietro fino al pendio con lo stesso percorso tramite il quale siete arrivati.

Spiegazione! Quando trovate una reliquia, la vostra salute viene completamente ripristinata; in più, la vostra barra di salute massima verrà aumentata in modo permanente.

Proseguite attraverso l’apertura sotto il pendio e girate verso destra. Saltate per afferrare la sporgenza sulla parete a sinistra e spingetevi verso destra. Lasciate la presa due volte per afferrare le sporgenze inferiori ed infine lasciatevi cadere.

Immagine 18Ora non vi resta che tornare alla barca. Perciò, allontanatevi dalla sala del Kraken e scendete le scale fino a raggiungere la fossa (figura). Non voltatevi: al contrario, guardate verso sinistra e individuate la sporgenza sul muro. Arrampicatevi e saltate su per raggiungere quella superiore. Oscillate verso destra, saltate per afferrare la sporgenza successiva e dondolatevi ancora verso destra. Alla fine, dovrete lasciarvi cadere due volte per afferrare la sporgenza inferiore. Oscillate verso destra girando attorno ai tre angoli e accovacciatevi sotto le pietre.

Immagine 19Scendete le scale e girate dietro l’angolo. Voltatevi verso la roccia che si trova a sinistra, arrampicatevi fino a quella più in alto e saltate in avanti. Lasciatevi cadere dall’altro lato e scendete le scale successive. Seguite il corridoio tornando alla stanza con le statue a forma di serpente. Tuffatevi in acqua ed arrampicatevi sul davanzale sotto la porta. Avanzate attraverso tale percorso, quindi oltrepassate le rocce e attraversate la porta successiva. Immergetevi in acqua e seguite il tunnel per tornare alla stanza con l’enigma della porta. Dirigetevi verso il mare aperto e nuotate verso la superficie, quindi avvicinatevi alla barca.

[ Nel filmato, Lara si arrampicherà sulla sua imbarcazione e vedrà una nave. E’ abbastanza lontana, quindi utilizzerà la telecamera per zoomare. Mentre perlustrerà la nave, vedrà una coppia di mercenari. La situazione sembra farsi interessante, perciò – incuriosita – Lara deciderà di recarsi proprio su quella nave. ]

Continua qui per…Mar Mediterraneo: Dio dei Fulmini


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.