Tomb Raider Underworld – Difficoltà Maestro

Dopo che avrete completato il gioco una volta, potrete tornare a sfidare voi stessi ricominciando il gioco al livello di difficoltà Maestro. Come potrete intuire, è il livello di difficoltà maggiore, anche se – da un punto di vista pratico – si traduce fondamentalmente in una diminuzione del 20% dell’energia totale e in una riduzione del tempo disponibile per gli appigli di emergenza (ovvero quando Lara si aggrappa con una sola mano e occorre premere il tasto Interagisci per aiutarla a saldare la presa) a mezzo secondo. La vera difficoltà di questa modalità è costituita dai nemici che incontrerete durante il tragitto, che si faranno più forti e resistenti del normale, senza contare che Lara subirà danni più ingenti se sarà toccata dalle fiamme o cadrà da altezze piuttosto elevate. Ebbene, questa sezione si focalizzerà soprattutto sull’uccisione dei nemici, che sarà probabilmente la parte più impegnativa da affrontare, motivo per cui abbiamo raggruppato di seguito alcuni consigli in merito ai principali scontri che dovrete affrontare (in particolar modo quelli più ostici).

Nota! Prima di continuare nella lettura, è giusto preannunciarvi che questa sezione potrebbe potenzialmente contenere Spoiler; se preferite evitarli, vi consigliamo di terminare il gioco prima di consultarla.

Mar mediterraneo

Lo scontro principale di questo livello si concentra sicuramente sulla nave di Amanda, dove sarete chiamati ad eliminare diversi mercenari. Il trucco per metterli velocemente al tappeto si cela nel trovare una buona posizione da cui individuarli e colpirli e – soprattutto – nell’evitare gli assalti di gruppo; dovrete sempre fare il possibile per fronteggiarli singolarmente. Tenete presente, inoltre, che lo scontro sarà ancora più duro, data la mancanza di Kit Medici e checkpoint.

Coste tailandesi

In questo livello le battaglie più impegnative saranno sostanzialmente quattro, divisibili nelle seguenti fasi.

Primo scontro con le tigri: durante il vostro primo combattimento con le tigri, potrete giocare d’astuzia evitandole inizialmente correndo verso sinistra, al fine di guadagnare il tempo per iniziare ad arrampicarvi e staccare i piedi da terra (esempio: figura); una volta sollevati, vi sarà facilissimo eliminarle.

Secondo scontro con le tigri: questa fase si apre dopo essere saliti al livello superiore. Per prima cosa, scattate per superare il secondo gruppo di tre tigri, attraversate l’entrata e saltate sulla trave rotta sospesa sulla fossa. Una volta lì, potrete sparare a tigri e pipistrelli in relativa agiatezza.

Primo scontro con i Naga: poco dopo l’attivazione della modalità Adrenalina, che vi chiederà di salvare Lara dalla caduta dell’ascensore davanti al Tempio, potrete evitare questo scontro scendendo direttamente nei sotterranei del tempio.

NagaStanza delle Gemme di Shiva: in questo esteso anfratto del livello si nasconde il confronto più impegnativo a cui sarete sottoposti nelle Coste Tailandesi. Se avete trovato questa zona difficile già la prima volta che l’avete visitata, iniziate ad immaginare quella difficoltà almeno raddoppiata. Andiamo per gradi: anzitutto la stanza pullula di una grande varietà di nemici (ragni,pipistrelli e lucertole Naga); in più, per avanzare nel livello, dovrete effettuare diverse arrampicate, spingendovi in punti angusti e molto rialzati (esponendovi, perciò, a grandi cadute). L’unione di questi due elementi potrebbe complicare non poco le cose. Il vero trucco sta nel non abbassare mai la guardia. I Naga, infatti, tenteranno di sorprendervi soprattutto mentre siete coinvolti in arrampicate critiche; la prima cosa da fare è provare in tutti i modi a prevenire che riescano a farlo, impedendogli di trovare un appoggio nelle vostre vicinanze. Per scacciarli dai muri, usate tranquillamente le Pistole, ma se dovessero avvicinarsi troppo, non esitate ad adoperare il Fucile. Se, invece, dovesse capitarvi di affrontarli sulla terraferma, uccideteli con dei semplici calci, ma solo se vedete che il Naga è solo.

Residenza Croft

In questo livello, il confronto più faticoso lo affronterete quando incontrerete gli Schiavi Tigre. Per eliminarli facilmente, saltate sulla sporgenza rialzata nelle vicinanze e freddateli con delle Granate.

Messico del Sud

Nota! Con il livello di difficoltà Maestro attivo, Lara subirà danni più ingenti se si scontrerà con ostacoli o muri ad alta velocità. Oltre a ciò, vi consigliamo di risparmiare le munizioni del Fucile per le fasi più impegnative del livello (citate di seguito).

In questa missione, gli scontri principali saranno soprattutto sei, così divisi.

ImmagineBattaglie con le pantere: non appena avrete reperito la Testa di Giaguaro dalla prima rovina, dovrete vedervela con delle pantere. Come regola generale, noterete che è difficile combatterle efficacemente da una qualsiasi posizione, visto che questi animali hanno l’astuzia di correre subito al riparo quando sono sotto tiro. Per questo motivo, la cosa migliore è correre velocemente verso la moto e tentare di eliminare le pantere con derapate e collisioni (inizialmente la pantera sarà una, ma mentre correrete alla moto ne sopraggiungerà un’altra). Se doveste navigare in cattive acque, non abbiate timore di accelerare e rimandare ad un prossimo futuro il combattimento. Dopo aver risolto l’enigma del calendario maya, poi, dovrete affrontare altre due pantere; scattate verso il luogo in cui avete parcheggiato la moto (vi dovrebbe essere sufficiente scendere i gradini o – in alternativa – parcheggiate la moto quanto più possibile vicino all’entrata) ed adottate la medesima strategia descritta poc’anzi.

ImmagineBattaglia incrociata – Pantere e Bracconieri: allorché raggiungerete la rovina che ospita il Teschio di Pietra, aspettate prima di tuffarvi nella mischia. La cosa importante di questo scontro, anche se sembra un paradosso, è di adoperare solo le Pistole per eliminare i nemici, allo scopo di risparmiare il più possibile le munizioni per il Fucile, che vi sarà utile tra poco. Ricordate di prendere per primi di mira i nemici vicino a voi, dedicandovi a quelli più lontani solo in un secondo momento. Molti bracconieri tenteranno di nascondersi per sorprendervi alle spalle; per evitare che vi attacchino a vostra insaputa, avanzate lentamente in avanti e freddateli non appena li avvistate. Se sono da soli, anche gli attacchi corpo a corpo andranno benissimo (ma fate attenzione ai bracconieri con Fucile). Un’ultima precisazione, poi: se uscirete dalla porta rotta, sarete presi di mira da un altro gruppo, a meno che non passiate utilizzando il Rampino e i pali di ferro.

Enigma del secondo calendario: in questo frangente del livello incapperete in tre bracconieri e – successivamente – in una pantera. Gli uomini vi punteranno da sopra il muro; la cosa migliore è tentare di sparar loro da una distanza sicura, non scendendo comunque dalla moto. Non evitate lo scontro, però, perché questa distrazione potrebbe costarvi cara.

Scontro con i ragni giganti: subito dopo aver rialzato la terza serie di rampe durante il tragitto che vi condurrà alla stanza delle trappole di Xibalba, dovrete fronteggiare tre ragni giganti. Questa zona del livello è molto stretta, perciò potrete raggiungere agilmente la moto, lasciandovi cadere dopo che l’interruttore si posiziona, e tentare di colpirli là dove sono più vulnerabili, perfezionando cerchi continui e scivolate con la moto; vista la loro scarsa resistenza, cederanno presto.

Xibalba – Camera del Consiglio: quest’area del livello è disseminata di diversi ragni giganti, di cui uno pronto ad accogliervi non appena mettete piede nella zona. In generale, cercate di parcheggiare la moto in una zona centrale per raggiungerla velocemente, indipendentemente dall’angolo dal quale sbucherà la creatura. Una volta in sella, utilizzate le stesse tecniche descritte sopra. Se questo approccio non fosse possibile, arrampicatevi su uno dei pali orizzontali alti e sparate con una mano.

Pozza di Jörmungandr: come ricorderete, gli Schiavi Maya di questa zona sono una vera frustrazione. Ecco che le munizioni risparmiate per il Fucile vi torneranno utili. Solitamente dovrete gestirne due alla volta; fate sempre molta attenzione all’acqua tossica durante gli scontri.

Isola di Jan Mayen

ImmaginePer questo livello non c’è molto da dire. Le battaglie significative saranno poche; difatti, i primi Schiavi Maya potranno essere eliminati velocemente con l’ausilio della moto, mentre a Valhalla i nemici che fronteggerete saranno quasi sempre da soli (quindi ben gestibili). Per i primi due ragni giganti, potrete anche scegliere di usare il Fucile, se lo preferite. Sicuramente, la battaglia più degna di nota è quella finale con lo Yeti, tanto forte quanto lento; per aggirare l’ostacolo, addentratevi nel corridoio nei paraggi e lanciategli contro delle Granate.

Mar Glaciale Artico

Dopo che avrete saggiato i poteri del Martello di Thor sul Mar Andaman, noterete che in acqua nel Mar Glaciale Artico quest’arma perderà un po’ della propria potenza contro gli squali, diminuendo di gran lunga il proprio raggio d’azione, rendendolo adatto solo a distanze ravvicinate (reticolo di puntamento rosso). Ad ogni modo, per farvi strada nei fondali marini, scegliete voi se impiegare il Fucile Subacqueo o continuare nell’uso del Martello. Una volta fuori dall’acqua, finalmente potrete tornare a divertirvi con gli immensi poteri del Martello di Thor, scaraventando via qualsiasi scocciatore in poco tempo. L’unico problema potrebbe essere rappresentato dal vasto numero di nemici che andrete ad affrontare, che potrebbe sfuggire al vostro controllo o mettervi un po’ in difficoltà. Comunque sia, se sarete scaltri nel lanciare i vostri colpi e disporrete di Kit Medici a sufficienza per ricaricare all’occorrenza le vostre energie, non dovreste notare grandi differenze fra il livello Maestro e quello a cui avete affrontato la missione la prima volta.

 

– Così termina questo gruppo di suggerimenti per affrontare – speriamo – al meglio questa modalità di gioco che mira a testare la vostra arguzia ed il vostro spirito d’avventura. Portare a termine questo obiettivo potrebbe richiedere diverso tempo ed un grande dispendio di energie, ma sicuramente con un po’ di pazienza riuscirete senz’altro nell’impresa. Non ci resta che augurarvi un grande in bocca al lupo!


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.