TR Anniversary – Egitto: Santuario dello Scion

Egitto

::.Dettagli del Livello.::
Artefatti 2
Reliquie 1
Altri segreti 1

Santuario dello ScionOltrepassate le porte che avete aperto con i quattro artefatti e salite su per le scale. Estraete le armi ed uccidete le due mummie che attaccano, quindi entrate nella stanza con i quattro piccoli obelischi. Sul retro, troverete delle Munizioni per Fucile ed un Medikit piccolo. Per iniziare, buttate un occhio ai geroglifici sulle pareti: noterete che sono del tutto speculari (l’uno è lo specchio dell’altro). La risoluzione dell’enigma sta nel ruotare i quattro obelischi e far sì che le stesse pitture siano collocate simmetricamente l’una di fronte all’altra, in modo tale che si rispecchino a vicenda. Le pitture che devono fronteggiarsi reciprocamente sono quelle interne (figura). Ci sono quattro dipinti su ogni obelisco e quindi quattro gruppi su cui agire, tenendo a mente che non è necessario seguire la posizione dei geroglifici sulle pareti. A titolo esemplificativo, la parete di destra (entrando) mostra due vasi blu: questo non significa che gli obelischi sul lato destro devono rispecchiare i vasi blu. Per cominciare a risolvere l’enigma, fate roteare gli obelischi 1 e 3 per due volte, ossia quello nell’angolo in fondo a destra e quello sull’estrema sinistra (se l’entrata è alle vostre spalle). La direzione non ha alcuna rilevanza. Ogni volta che avrete eseguito la manovra correttamente, un pilastro si rialzerà.

Santuario dello ScionUna volta risolto l’enigma, salite la colonna verso l’alto ed usate le sporgenze e la scaletta per raggiungere il passaggio di sopra. Dopodiché, seguite il tracciato finché arriverete ad una fossa con delle trappole. Saltate sul pilastro quando la parete è chiusa; finché non lo raggiungete, questa rimarrà aperta. Saltate velocemente per afferrare la fessura sulla sinistra, poi quella soprastante. A questo punto, saltate per aggrapparvi allo scarabeo decorativo a destra (ormai sapete che questi tendono a scivolare lentamente verso il basso) e velocemente saltate per afferrare quello dietro di voi. Ancora, saltate velocemente per acchiappare la fessura sopra. Attendete che la parete si spalanchi e saltate per afferrare la fessura oltre di essa, quindi la sporgenza dietro. Ora, seguite il passaggio fino alla prossima area.

Santuario dello ScionIn questa nuova stanza, di fronte a voi potete osservare il lato posteriore di una Sfinge. È anche possibile scorgere un’apertura e un interruttore in ogni lato, anche se ancora non se ne può raggiungere nessuno. Cominciate scendendo la scala a sinistra ed arrivate a terra. Recuperate le Munizioni per Fucile e le Munizioni per Pistola Calibro e dirigetevi verso il lato anteriore della Sfinge. Se nel frattempo sono sopraggiunti due topi, uccideteli, altrimenti fatelo subito dopo il breve filmato. Se i ratti non appaiono affatto, assicuratevi di aver attraversato la parte tra la scala lunga e quella corta.

[ La breve scena d’intermezzo lascia intravedere il lato anteriore della Sfinge. ]

Con la Sfinge alle vostre spalle, andate nell’angolo all’estrema sinistra per rinvenire un Medikit grande, quindi tornate indietro e salite la scala di fronte alla Sfinge. Ora avete la possibilità di andare a destra o a sinistra. Bisognerà visitare entrambe le aree, perciò è irrilevante quale si segua per prima.

Percorso di sinistra

Santuario dello ScionCominciamo con la scala di sinistra. Saltate per afferrare la sporgenza sulla sinistra, poi saltate per atterrare sulle scale malridotte. Procedete verso le scale e spiccate un balzo verso il blocco basso. Arrampicatevi sulle prossime due sporgenze e scivolate giù per il pendio. Saltate per afferrare la sporgenza davanti e tiratevi su. Seguite la passerella fino a raggiungere il terzo pilastro a sinistra. Adoperatene le crepe per raggiungere il secondo pilastro ed utilizzate di nuovo le fessure per raggiungere il terzo pilastro. Salite alla fessura più alta e saltate per afferrare la sporgenza sul muro dietro di voi. Dopodiché, salite sui restanti appigli per raggiungere la cima.

Santuario dello ScionPrima di riprendere fiato, estraete subito le armi: due mutanti volanti cominceranno a lanciarvi contro sfere di fuoco. Fate attenzione perché le sfere di fuoco provocano un urto tale da potervi spingere giù dalla piattaforma. Eliminate i nemici quanto prima. Proseguite verso l’altro lato della sporgenza e saltate per afferrare il polo orizzontale. Saltate per afferrare il prossimo, poi la fessura avanti. Traversate intorno ai due angoli e saltate verso la sporgenza dietro di voi. Con cautela, scendete ed azionate l’interruttore per sollevare una piattaforma tra le scale accanto a voi, così da potervi creare un accesso diretto.

Santuario dello ScionAttraversate l’apertura e seguite il passaggio fino ad un sentiero con un nutrito numero di trappole a parete. Quando si aprono, correte per superarle. Ben presto raggiungerete una seconda serie di blocchi di pietra, ma questa volta ancora più grandi. In questo caso non avete il tempo sufficiente per superarli semplicemente saltando sulle sporgenze, motivo per cui dovete individuare un piccolo spazio tra le pietre quando Lara atterra sulle piattaforme. Ogni volta che saltate su una sporgenza, accovacciatevi per evitare le trappole. Da ultimo, lasciatevi guidare dal percorso per raggiungere la stanza successiva, una camera con un obelisco capovolto.

Santuario dello ScionLe scale sulla destra conducono ad un interruttore, ma per adesso non può fare nulla, perciò tuffatevi in acqua. Prendete ilMedikit piccolo dal fondo ed uscite dall’acqua usando la sporgenza bassa. Potete notare quattro piccoli obelischi in piscina: occorre rialzarli. Per iniziare, spiccate un balzo sulla sporgenza rotta e saltate per afferrare la sporgenza del pannello in pietra in posizione verticale (figura), poi continuate a saltare fino a raggiungere quella più in alto. Il peso di Lara abbasserà il pannello, sollevando allo stesso tempo l’obelisco dietro di voi. Quando il pannello raggiunge il fondo, questo si bloccherà; inoltre, la telecamera vi mostrerà che in questo modo avete anche esteso una sporgenza sopra la piscina.

Santuario dello ScionArrampicatevi sull’obelisco appena alzato (con l’ausilio degli appigli) e saltate per afferrare la piccola sporgenza quadrata dietro di voi. Saltate per afferrare la fessura a destra, poi il pannello verticale successivo. Saltate per aggrapparvi alla sporgenza più in alto e attendete che il pannello raggiunga il fondo e venga bloccato. L’obelisco dietro di voi è stato così sollevato e la sporgenza sopra la piscina è stata ulteriormente estesa. Adesso, saltate per afferrare l’obelisco dietro di voi e traversate dietro l’angolo. Saltate per appendervi alla sporgenza che è stata estesa ed issatevi.

Santuario dello ScionIndividuate l’anello d’oro sulla parete sinistra. Utilizzate il Rampino per agganciarlo ed eseguite la corsa sul muro per raggiungere la fessura della parete opposta. Da lì, saltate per afferrare il terzo pannello verticale e salite fino in cima (figura). Anche in questo caso, attendete che raggiunga il fondo e che si blocchi. Ancora una volta, l’obelisco dietro di voi si rialza e la sporgenza sopra la piscina si estende. A questo punto, saltate per afferrare l’obelisco dietro di voi e traversate dietro l’angolo. Saltate per afferrare la sporgenza che si è allungata e tiratevi su.

Santuario dello ScionRecatevi sull’altro versante della sporgenza estesa e saltate verso la piattaforma di fronte alla porta chiusa. Da lì, saltate ed afferrate il polo orizzontale sulla sinistra (figura). Fate attenzione, però: questo polo ed il successivo tendono a scivolare verso il basso quando li afferrate, perciò siate veloci a saltate e acchiappare la fessura nel muro. Da questa posizione, lasciate la presa per afferrare la crepa in basso e poi saltate per afferrare il quarto pannello verticale. Arrampicatevi sulla sporgenza più in alto ed attendete che il pannello raggiunga il fondo e venga bloccato. Di nuovo, l’obelisco dietro di voi è stato sollevato e la telecamera vi farà visualizzare la sporgenza che si estende ancora di più, creando un ponte. Dopo, si concentra sull’interruttore nella parte superiore della stanza.

Santuario dello ScionAdesso, tuffatevi in piscina ed uscite fuori dall’acqua. Arrampicatevi sul primo obelisco che avete sollevato e saltate verso la piccola sporgenza quadrata dietro di voi. Da lì, saltate verso la fessura sulla sinistra, poi saltate per afferrare la scala. Salite il più possibile e saltate per afferrare la scala a sinistra. Anche in questo caso, salite per quanto possibile e saltate per afferrare la scala a destra. Dirigetevi fino in cima e saltate per acchiappare la fessura sulla sinistra, poi quella successiva. Dopodiché, spiccate un balzo sulla sporgenza vicina, scendete le scale ed utilizzate l’interruttore.

[ Nella scena d’intermezzo, l’obelisco capovolto si abbassa. Questo genera una luce di energia che rifulge su tutti e quattro i pilastri, aprendo così la porta alla fine del ponte. ]

Santuario dello ScionPer raggiungere il ponte, scendete giù per le sporgenze o lasciatevi direttamente cadere su di esse da dove vi trovate (questo vi farà perdere dell’energia). Attraversate il ponte ed entrate nella stanza. La porta si chiuderà ben presto dietro di voi e verrete attaccati da un perfido mutante. Uccidetelo e recuperate la prima Chiave Ankh dal piedistallo. Appena ottenuta la chiave, la porta si riaprirà, insieme al cancello sopra la piscina. Adesso, tuffatevi in acqua e salite nell’apertura. Seguite il passaggio per tornare nella zona con la Sfinge. Sfoderate subito le armi: un centauro vi sta aspettando fuori, è in agguato sul lato anteriore.

Percorso di destra

Santuario dello ScionSalite la scala di fronte alla Sfinge. Questa volta, saltate per afferrare la fessura sulla destra e poi i successivi due poli che conducono alla scalinata danneggiata. Il percorso di destra non porta da nessuna parte, quindi salite la scaletta. Arrampicatevi sul blocco di pietra a sinistra e recuperate le Munizioni per Fucile ed un Medikit grande. Scendete giù e seguite la passerella. Saltate per afferrare la fessura nel muro, poi quella successiva. Per assicurarvi che Lara afferri la fessura, correte e saltare vicino al muro. Ancora, saltate per afferrare il bordo e tiratevi su. Con cautela, scendete sulla passerella sottostante. Con lo sguardo rivolto alla Sfinge, avvicinatevi al pilastro di destra. Utilizzate le crepe per raggiungere le fessure superiori. Immediatamente, estraete le armi: due mutanti volanti si accingono a spararvi contro temibili sfere di fuoco per buttarvi giù. Sbarazzatevi di loro prima che potete. Date un’occhiata alla parte superiore della testa della Sfinge (figura). Su di essa potrete notare un bel paio di Mitragliette(Altri segreti: 1/1). Per arrivarci, saltate oltre il bordo ed attivate il Rampino per avvolgere l’anello sul soffitto. Dondolate e saltate verso la testa. Rinvenite le armi ed utilizzate nuovamente il Rampino per tornare sulla sporgenza da cui siete arrivati.

Santuario dello ScionSaltate per afferrare il polo orizzontale, oscillate e saltate per afferrare la sporgenza opposta. Con cautela, fatevi strada verso il basso e utilizzate l’interruttore per sollevare una piattaforma tra le scale accanto a voi, in modo da avervi accesso diretto. Attraversate l’apertura e seguite il passaggio alla fossa successiva. Ci sono due pareti che si aprono e si chiudono e due poli orizzontali tra di esse. Il primo rientra e fuoriesce ininterrottamente, motivo per cui dovrete essere piuttosto veloci nell’afferrarlo. Tenete a mente che il polo si estende quando il primo muro sta per chiudersi, ma questo resta comunque il momento migliore per saltare e afferrarlo poiché – se esitate – non avrete più il tempo necessario per completare l’intero processo di avanzamento. Una volta preso il primo polo, continuate ad oscillare e saltate per appendervi al secondo quando il secondo muro si apre. A questo punto, saltate velocemente per afferrare la sporgenza opposta. Se il primo polo rientra prima che saltiate e cadete giù, è comunque possibile risalire e riprovare. Bene, seguite il passaggio per raggiungere la stanza successiva.

Santuario dello ScionQuesta stanza vi sembrerà molto familiare: ancora una volta c’è un obelisco capovolto e ancora una volta bisognerà rialzare prima i quattro obelischi in acqua per poter usare poi l’interruttore. Cominciate girando a destra e saltate per acchiappare la fessura nel muro, poi quella successiva. Balzate per afferrare la scala e proseguite verso il basso. Saltate per afferrare la scala a destra e scendete di nuovo. Da lì, saltate per afferrare la fessura a sinistra, quindi mollate la presa per afferrare quella inferiore. Saltate ed aggrappatevi alla sporgenza del pannello verticale, poi continuate a saltare fino a raggiungere quella più in alto. Il peso di Lara abbasserà il pannello, sollevando l’obelisco dietro di voi. Quando il pannello raggiunge il fondo, questo si bloccherà; inoltre, la telecamera vi mostrerà che in questo modo avete esteso anche una sporgenza sopra la piscina.

Santuario dello ScionSaltate per afferrare l’obelisco appena sollevato e salite in cima. Saltate sulla sporgenza quadrata dietro di voi e balzate per aggrapparvi alla fessura a destra, poi a quella di sopra. Ci sono quattro poli orizzontali dietro di voi (figura), i quali scorrono verso il basso quando li afferrate. Siate veloci, dunque, e saltate da un polo all’altro fino a raggiungere la fessura dall’altra parte. Saltate per afferrare il secondo pannello verticale e raggiungete la cima. Attendete, poi, che raggiunga il fondo e si blocchi. Così facendo, l’obelisco dietro di voi è stato sollevato e la sporgenza sopra la piscina è stata ulteriormente estesa.

Santuario dello ScionTuffatevi in acqua ed uscite fuori usando la sporgenza quadrata. Saltate per atterrare sull’obelisco e saltate per afferrare la fessura davanti, quindi la prossima. Saltate per afferrare il terzo pannello verticale e salite in cima. Attendete che raggiunga il fondo e venga bloccato. Ancora, l’obelisco dietro di voi si solleverà e la sporgenza sopra la piscina si amplierà. Saltate per afferrare l’obelisco dietro di voi e salite in cima. Girate l’angolo e saltate per afferrare la sporgenza estesa, indi tiratevi su. Spiccate un balzo per aggrapparvi al polo orizzontale, oscillate e saltate per afferrare la fessura avanti. Saltate verso il quarto pannello verticale, salite alla sporgenza più in alto ed aspettate che il pannello raggiunga il fondo e si blocchi. Di nuovo, l’obelisco dietro di voi è stato sollevato e la telecamera vi farà visualizzare la sporgenza che si estende ancora di più, creando un ponte. Dopo, si concentra sull’interruttore nella parte superiore della stanza.

Santuario dello ScionAdesso, saltate per afferrare l’obelisco dietro di voi e traversate dietro l’angolo. Saltate per afferrare il ponte e tiratevi su. Procedete fino alla fine e voltatevi per individuare la coppia di poli sulla sinistra. Utilizzateli per raggiungere la fessura nel muro. Salite con gli appigli e saltate per afferrare la scala. Spingetevi fino in cima e saltate per afferrare la prossima scala. Salite ancora fino in cima e saltate per acchiappare la fessura a destra, poi quella successiva. Spiccate un balzo sulla sporgenza e scendete le scale, quindi azionate l’interruttore.

[ Nella scena d’intermezzo, l’obelisco capovolto si abbassa. Questo genera una luce di energia che rifulge su tutti e quattro i pilastri, aprendo così la porta alla fine del ponte. ]

Artefatto n°1: Tornate su per le scale e, ancora una volta, apritevi un varco verso il basso. Quando raggiungete il fondo della seconda scala, saltate per afferrare la soglia della porta (figura). Traversate a destra dietro l’angolo e scendete. Recuperate l’Artefatto, appendetevi di nuovo alla soglia e riattraversate, quindi lasciatevi cadere sul ponte.

Santuario dello ScionCome entrate nella stanza, la porta si chiuderà dietro di voi e verrete attaccati da un mutante. Uccidetelo e recuperate la seconda Chiave Ankh dal piedistallo. Appena ottenuta la chiave, la porta si riaprirà, insieme al cancello sopra la piscina. Adesso, tuffatevi in acqua, riemergete ed uscite fuori. Attraversate l’apertura e seguite il passaggio per tornare nella zona con la Sfinge. Sfoderate subito le armi: due centauri vi stanno aspettando fuori, sono in agguato sul lato anteriore. Una volta rispediti al creatore, salite le scale di fronte alla Sfinge ed utilizzate le due chiavi che avete per aprire la porta.

Al di sotto della Sfinge

Santuario dello ScionOltrepassate la porta e scendete giù per le rampe, uccidendo i sette ratti e raccogliendo alcune Munizioni per Fucile durante il percorso. Raggiungerete così una sporgenza sopra una piscina con due enormi statue. Aggiungete un Medikit piccolo al vostro inventario e date un’occhiata all’altro lato per individuare un’apertura. Dovete proprio raggiungere quel punto, ma il livello dell’acqua non è ancora predisposto per farlo. Pertanto, occorre trovare un modo per alzare il livello dell’acqua e raggiungere l’apertura.

Santuario dello ScionTuffatevi in acqua e nuotare tra le due statue. Immergetevi e nuotate sul fondo, dove troverete una leva. Tiratela per abbassare il livello dell’acqua fino ai piedi delle statue. Nuotate indietro e salite sulla sporgenza della statua di destra (come si torna indietro). Arrampicatevi sul blocco di pietra e saltate per afferrare le prossime due fessure del piede. Saltate per afferrare il polo orizzontale dietro di voi e saltate per acchiappare la fessura dell’altro piede, prima che il polo scenda. Attraversate intorno al piede e saltate per agganciare col Rampino l’anello d’oro sul muro. Eseguite la corsa sul muro e saltate per afferrare la sporgenza sul lato opposto. Tiratevi su e salite la scala. Premete il tasto Salto per fare un salto indietro dalla scala ed aggrapparvi dalla sporgenza dietro di voi. Saltate per afferrare la sporgenza superiore, poi la prossima a sinistra. Fate un altro balzo per afferrare la sponda soprastante e traversate intorno alla mano della statua.

Santuario dello ScionI quattro scarabei sulla parete sono meccanismi che ruotano quando vi si spara contro. I dipinti sul pavimento indicano la posizione che gli scarabei della parete devono assumere. Ogni scarabeo ruota di 45 gradi; quelli sulla sinistra in senso antiorario e quelli sulla destra in senso orario. Per risolvere l’enigma, sparate allo scarabeo in alto a sinistra quattro volte, due volte a quello in basso a sinistra, quattro volte a quello in basso a destra e due volte a quello in alto a destra (posizione corretta: figura). In questo modo, si aprirà il cancello di sopra. Salite nell’alcova ed usate l’interruttore per alzare il livello dell’acqua fino alle ginocchia delle statue.

Santuario dello ScionScendete giù e salite la scaletta. Saltate per afferrare la fessura del braccio e traversate intorno. Saltate per aggrapparvi alla fessura sopra, poi sulle prossime due sulla destra. Oscillate fino alla fine e saltate per afferrare il polo orizzontale dietro di voi. Oscillate e saltate per acchiappare la crepa opposta. Da lì, saltate per afferrare il Simbolo Ankh. Così facendo, si aprirà un cancello sull’altra statua, ma attenzione: è a tempo. Pertanto, lasciatevi cadere nella piscina e nuotate velocemente per raggiungere il cancello. Un piccolo consiglio: arriverete prima se nuotate in superficie e v’immergete solo dopo aver raggiunto il lato anteriore della statua. Una volta attraversato il cancello, emergete a prendere aria ed uscite dall’acqua. Dopodiché, salite sul versante anteriore della statua.

Predisporre la via per la Reliquia: Localizzate il blocco spostabile sulla sporgenza sottostante (figura). Spingetelo a gettatelo in acqua. Tuffatevi in piscina e nuotate tra le statue. Ancora una volta, utilizzate la leva per abbassare il livello dell’acqua fino ai piedi delle statue. Nuotate di nuovo al blocco che avete gettato e posizionatelo sotto il cancello a tempo di prima (figura). Arrampicatevi sulle sporgenze dell’altra statua fino a raggiungere la sporgenza in cui avete risolto l’enigma dello scarabeo. Continuate a salire sulle sporgenze e sulle fessure fino a raggiungere il Simbolo Ankh che apre il cancello temporizzato. Una volta afferratolo e aperto il cancello, lasciatevi cadere in acqua. Nuotate indietro e salite sulla sporgenza della statua con il blocco spostabile. Salite su di esso ed oltrepassate velocemente il cancello, prima che si chiuda. Adoperate le fessure per raggiungere la sporgenza soprastante. Uscite sul lato anteriore e scendete sulla sporgenza in cui inizialmente si trovava il blocco. Pendete dal bordo, oscillate a destra e lasciatevi cadere per afferrare la fessura del piede (figura). Attraversate a destra e saltate per afferrare il Simbolo Ankh. In questo modo, si aprirà un cancello sullo stesso lato di questa statua.

Per l’ennesima volta, salite le sporgenze dell’altra statua fino a raggiungere la sponda in cui avete risolto l’enigma dello scarabeo. Azionate ancora l’interruttore per alzare il livello dell’acqua fino alle ginocchia della statua. Scendete giù e salite la scaletta. Ancora una volta, ripetete il percorso per il Simbolo Ankh che apre il cancello temporizzato. Una volta afferratolo, tuffatevi in acqua e dirigetevi velocemente verso il cancello.

Santuario dello ScionUna volta superato il cancello, buttate un occhio sui dipinti del pavimento. C’è un altro enigma dello scarabeo a cui dare soluzione, dopo essere usciti dall’acqua. Sparate allo scarabeo in alto a sinistra due volte, lasciate quello in basso a sinistra così com’è, sparate a quello in basso a destra due volte e quattro volte a quello in alto a destra (posizione corretta: figura). Questa manovra aprirà il cancello di sopra: salite sull’apertura ed usate l’interruttore per alzare il livello dell’acqua fino alle braccia delle statue. Nuotate al di fuori e dirigetevi verso l’altra statua. Nuotate attraverso l’apertura (dove avete utilizzato l’interruttore dopo aver risolto l’enigma dello scarabeo) ed uscite fuori dall’acqua.

Santuario dello ScionAgguantate lo scarabeo decorativo e saltate velocemente per acchiappare la fessura sopra. Ci sono due poli orizzontali (questi scorrono verso il basso quando li afferrate) dietro di voi; utilizzateli rapidamente per raggiungere la fessura dall’altra parte. Dopodiché, traversate dietro l’angolo e issatevi nell’apertura. Utilizzare gli appigli a destra per raggiungere la cima. Procedete verso l’altro lato della sporgenza e saltate per afferrare il Simbolo Ankh. Ciò vi consentirà di aumentare ulteriormente il livello dell’acqua, rendendo accessibile la sponda soprastante.

Ottenere la Reliquia: Prima di arrampicarvi su questa sporgenza, non dimenticate la Reliquia. Nuotate verso il cancello ed ottenete l’Idolo di Horus, quindi tornate indietro ed emergete. Uscite fuori dall’acqua usando la sporgenza quadrata.

Santuario dello ScionAttraversate l’apertura e seguite il passaggio per raggiungere una stanza con molti pilastri. Due centauri e due mummie vi attaccheranno. Per fronteggiarli, equipaggiate un’arma potente e cercate di sfruttare la modalità Adrenalina per ucciderli più in fretta. C’è una porta chiusa alla fine della stanza e un blocco su ogni lato, su cui usare i due frammenti di Scion ottenuti sinora. Per raggiungere ogni blocco, bisogna usare le fessure dei pilastri, ma – prima di far questo – intraprendiamo una piccola deviazione per rinvenire il prossimo segreto.

Artefatto n°2: Come accedete a questa nuova area, iniziate con il primo pilastro rossastro a destra. Utilizzate le crepe per raggiungere il secondo pilastro rossastro. Dalla fessura più alta, saltate ed utilizzate il Rampino per avvolgere l’anello d’oro sul soffitto (figura). Da lì, oscillate e saltate per afferrare la fessura del quarto pilastro sul lato sinistro della stanza (supponendo che l’entrata sia alle vostre spalle). Dalla fessura più alta, saltate per afferrare il quinto pilastro. Dalla fessura centrale, saltate per afferrare la fessura del pilastro interno grigio. Salite la crepa più in alto e saltate verso l’alcova con l’Artefatto; raccoglietelo.

Aspettate e non lasciatevi cadere. Piuttosto, saltate per afferrare il pilastro da cui siete venuti. Dalla fessura più alta, saltate per afferrare il quinto pilastro rossastro da cui siete arrivati. Ancora una volta, dal crepaccio più in alto, saltate verso il blocco nelle vicinanze (a sinistra, se l’entrata è alle vostre spalle). Utilizzate lo Scion di Qualopec per attivare il meccanismo e rimuovere la metà delle sbarre che bloccano l’uscita.

Santuario dello ScionScendete e tornate verso l’ingresso. Di nuovo, arrampicatevi sul primo pilastro ed utilizzate le crepe per raggiungere il secondo. Dalla fessura più alta, saltate per afferrare il secondo pilastro interno grigio. Salite verso la fessura più elevata, traversate intorno e saltate per agganciare con il Rampino l’anello d’oro sul muro. A questo punto, eseguite la consueta corsa sul muro e saltate per afferrare il quarto pilastro grigio. Una volta lì, raggiungete la fessura più alta e saltate per afferrare il quinto pilastro grigio. Ancora una volta, salite sulla crepa più elevata e saltate per afferrare il quinto pilastro rossastro. Salite fino in cima e saltate per afferrare il blocco. Tiratevi su ed adoperate lo Scion di Tihocan per attivare il meccanismo e rimuovere le altre barre rimanenti, aprendo così l’uscita. Scendete giù ed attraversatela.

[ Nella scena d’intermezzo, Lara si avvicina al piedistallo e afferra il frammento di Scion. La terra comincia a tremare, ma una porta si apre sul lato opposto. Lara riesce a scappare e, messasi in salvo, riunisce tutti i pezzi assieme. Ancora una volta, riceve una visione. E’ la stessa che ha avuto quando ha riunito i primi due pezzi. Questa volta, però, la visione continua da dove si era interrotta. I due sovrani chiedono alla donna di difendersi per le azioni compiute in questo consiglio. La donna dice che Atlantide è in rovina e che tutto deve bruciare. Solo allora potrà iniziare la settima era. Per aver utilizzato il suo frammento di Scion contro gli altri sovrani, Tihocan punisce la donna e la espelle dal sacro ordine dei tre, condannandola alla vergogna nel ghiacciato limbo dell’eternità. Quando Lara si risveglia da questa visione, Natla è in piedi accanto a lei e le sottrae lo Scion dalle mani. Un uomo immobilizza Lara da dietro e altri due le prendono le pistole. Mentre Natla esamina lo Scion, Lara intuisce che è proprio Natla la regina di Atlantide e le chiede cosa sia la settima era. Natla, non rispondendo alla domanda, ordina semplicemente ai suoi uomini di ucciderla. ]

Tenetevi pronti per una scena interattiva. Premete i tasti giusti per salvare Lara dai colpi degli uomini.

[ Quando salvate Lara dalle minacce, la ragazza salterà in acqua. Una volta in superficie, osserva una vettura in partenza. Uscendo dall’acqua, monta in sella ad una moto e cerca di raggiungere la macchina. Natla e i suoi uomini sono già in una barca. Lara usa il suo Rampino per raggiungere l’imbarcazione. Dopodiché, apre il portellone per entrare. ]

Continua qui per…Isola perduta: Miniere di Natla


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.