Tomb Raider Anniversary – Perù: Caverne sui monti

  • Grazie ad Aurenar per il suo grande contributo

Caverne sui Monti

::.Dettagli del Livello.::
Artefatti 3
Reliquie 1
Altri segreti

[ La scena introduttiva narra di un fatto accaduto nel 1945 nel Nuovo Messico, territorio americano. Il paesaggio viene sconvolto da un’apparente esplosione nucleare e una misteriosa creatura si allontana dalla devastazione scomparendo alla vista.

La scena si sposta ai giorni nostri, a Calcutta (India) dove Lara Croft fa la conoscenza di un certo Larson, un predatore di tombe al soldo di Miss Jacqueline Natla. E’ per merito di questi che Lara e Miss Natla fanno conoscenza e la nostra eroina viene messa al corrente di antichi artefatti noti come “Scion di Atlantide”. Lara, in principio, è restia ad accettare la ricerca di questi per Natla perché tempo addietro ci provò, senza fortuna, insieme al padre. Eppure la minima speranza di mettere le mani su questi oggetti leggendari è sufficiente a farle ricominciare da zero questa affannosa ricerca. Lara decide dunque di ascoltare Natla e si dirige in Perù, tra le Ande, a cercare il primo Scion tra le rovine della città di Vilcabamba.

E’ qui che l’avventura inizia e la nostra eroina è sottoposta al controllo del giocatore. ]

Caverne sui Monti– Si comincia tra le rocce innevate delle Ande. Avanzate e fatevi strada sulle rocce. Saltate e aggrappatevi sulla sporgenza avanti. Mantenendo forte la presa, spostatevi verso destra e svoltate l’angolo (per muovervi più velocemente, premete il tasto Azione). Appena arrivate alla fine della sporgenza bisogna saltare e aggrapparsi subito alla sporgenza seguente. Continuate a muovervi nell’unica direzione concessa finché non appare una grande roccia alle spalle di Lara. E’ il prossimo punto da raggiungere; per farlo basta saltare, aggrapparsi a quella e tirarsi su. Da qui, guardando a sinistra, si vede un’altra sporgenza, che si può raggiungere agevolmente con un salto. Non è difficile intuire che bisogna andare nell’unica direzione consentita dall’ambiente, saltare e aggrapparsi alle sporgenze che si incontrano, finché si arriva ad una sporgenza più agevole che permette a Lara di tirarsi su.

Caverne sui MontiDa questa posizione, in alto a sinistra, si può notare un grande anello dorato. A questo punto occorre buona coordinazione perché bisogna saltare nel vuoto e – al momento giusto – attivare il rampino con l’apposito tasto (ulteriori info nella sezione “Controlli principali“) per usare il suddetto anello come perno (figura) e non precipitare giù. Oscillate avanti e indietro fino ad accumulare la giusta velocità e il giusto slancio per saltare molto più avanti. Per farlo bisogna disattivare il rampino al momento giusto (tasto Salto) e raggiungere una sorta di ponte roccioso. Ancora qualche passo in avanti e assisteremo ad una breve scena di intermezzo.

[ La scena di intermezzo evidenzia come la strada per le caverne sia ostruita da due enormi porte di roccia, da aprire raggiungendo un punto preciso sopra di esse. ]

Caverne sui MontiDovrete ora raggiungere la sporgenza che è stata indicata nell’intermezzo precedente. Andate a sinistra ed effettuate un salto, aggrappatevi alla sporgenza e tiratevi su. Adesso bisogna effettuare un altro salto con l’ausilio del rampino, similmente a quanto fatto in precedenza, aiutandovi con l’anello dorato sulla destra. Ricordate che è necessario oscillare bene tramite il rampino per ottenere lo slancio giusto e raggiungere la sporgenza seguente. Piccoli errori di valutazione possono essere condonati grazie al fatto che Lara può aggrapparsi, qualora il salto non dovesse essere sufficiente. Ci siete quasi; dopo aver fatto il salto con il rampino, sulla destra, vi è un’altra piattaforma. Arrampicatevi sempre verso sinistra e arriverete in cima, nel punto in cui va attivato un meccanismo.

[ Il grande portale di pietra si apre su una caverna profonda e oscura. Sembra tutto tranquillo quando, nel buio, si accendono tanti occhi lucenti. Sono dei lupi, che corrono fuori dall’antro e attaccano la guida peruviana che accompagnava Lara. La nostra eroina non si fa pregare, salta giù con un’acrobazia e mentre cade spara con le pistole d’ordinanza. I lupi sono tutti uccisi ma per la povera guida non c’è più nulla da fare. Per nulla sconvolta, Lara si inoltra della caverna e le porte si serrano dietro di lei. A quel punto Miss Croft mette via gli occhiali da sole e si prepara ad affrontare le insidiose profondità delle Ande. ]

Dentro la caverna

Caverne sui MontiAndando dritto nell’unica direzione consentita, arriverete ad una trappola attivata con un interruttore a pavimento che consiste nello sparare dardi nel corridoio seguente. Con la giusta dose di tempismo, pazienza e riflessi, riuscirete ad evitare le frecce. Se avete tempo, potete disattivare la trappola dando le spalle al corridoio tempestato di frecce e attivando le due leve nei pressi: una è a destra e una a sinistra. Per farlo, tornate qualche passo indietro, arrampicatevi sulla colonna a destra, lungo le due sporgenze, spostatevi a sinistra intorno all’angolo e saltate ancora in alto, afferrando la prima leva. Poi, saltate verso la parete opposta aggrappandovi, tenete la presa e svoltate l’angolo, infine lasciatevi cadere e afferrate la seconda ed ultima leva. Così potete passare per il corridoio in tutta tranquillità, senza temere alcun dardo.

Nell’area seguente risalite la scalinata sulla destra, scalate il ripiano di legno e saltate per afferrare l’appiglio al lato opposto. Tiratevi su, svoltate a sinistra e saltate sulla prossima superficie di legno.

Artefatto n°1: Prima di proseguire l’avventura andando a sinistra, guardatevi intorno; noterete che dal lato dal quale avete saltato, sulla sinistra, c’è una sporgenza raggiungibile con un salto (figura). Una volta afferrata, tiratevi su. Proseguite fino a quando bisogna saltare ancora su un’altra piattaforma. Andate avanti a destra e saltate per afferrare una piccola sporgenza. Tiratevi su e proseguite verso l’altro lato. Saltate sul prossimo ripiano e fate attenzione a non scivolare. Con il giusto tempismo, bisogna lasciarsi scivolare quel tanto che basta per saltare e afferrare un’altra sporgenza. In caso contrario, cadrete in basso. Una volta afferrata la suddetta sporgenza, tiratevi su e agguantate il Primo Artefatto. Andate avanti e saltate, afferrate la sporgenza e proseguite verso il basso in sicurezza.

Caverne sui MontiLa seconda parte della caverna è un po’ più ostica della prima. Arrivati al bivio, tre pipistrelli attaccheranno frontalmente. Abbatteteli con le pistole e prendete la strada di sinistra. Proseguendo in questa direzione, sulla destra, vedrete un anfratto. Per raggiungerlo, arrampicatevi sulla roccia nei pressi e saltate per afferrare la sporgenza della caverna. Tiratevi su, balzate sulla sporgenza seguente e impossessatevi del Medikit Grande. Tornate indietro, al bivio, andate nella direzione opposta a quella scelta in partenza fino alla fine del cunicolo. Tenete pronte le pistole e abbattete gli altri tre pipistrelli.

Prima di scivolare giù dalla scarpata, soffermatevi per recuperare un Segreto. Se accidentalmente scivolate giù prima del tempo, potete tornare indietro agevolmente usando le piattaforme nell’angolo posteriore destro.

Artefatto n°2: Saltate subito all’inizio della scivolata (figura) – o dopo pochissimo – e mentre siete in volo usate il rampino per agganciare il grande anello dorato in alto. Non oscillate ma tenete premuto il pulsante Azione e premete Su per arrampicarvi sulla vostra stessa corda. Appena vedete una sporgenza davanti a voi, oscillate e saltate per raggiungerla. Tenete la presa, spostatevi a sinistra e saltate sulla sporgenza seguente. Raggiungete, con un salto, la piattaforma dietro di voi e calatevi su quella inferiore. Tenete la presa e spostatevi sulla destra fino a raggiungere la fine del percorso, saltate e afferrate l’appiglio dietro, nei pressi dell’anfratto. Tiratevi su e prendete l’Artefatto dietro alle rocce.

Per scendere giù basta aggrapparsi da dove siamo venuti, farsi cadere giù un paio di volte – lasciando la presa – e arrivando in fondo. Abbattete altri due pipistrelli che vi attaccheranno e raggiungete il punto in basso, da cui azionare una leva che apre un passaggio nelle vicinanze.

Caverne sui MontiAndate attraverso la porta e proseguite verso il basso. Seguite il passaggio fino a raggiungere un’area con due ponti di legno. Dirigetevi sulla destra e, non appena vi avvicinerete al blocco di pietra, sentirete l’ululato di due lupi. C’è una grotta sottostante, giù nel cunicolo, da cui i due lupi che avete sentito vi attaccheranno, quindi tenete alta la guardia. Se provate a percorrere il ponte, questo collasserà. Bisogna passare in un’altra maniera, dunque, ma per farlo bisogna prima uccidere i lupi. Nei pressi, in un altro anfratto, noterete un Medikit piccolo.

Caverne sui MontiAppena fuori dalla grotta noterete l’Artefatto n° 3 in un’alcova sulla sinistra, ma è un po’ troppo alto per raggiungerlo in salto. Ignoratelo, per ora, lo raggiungerete per un’altra via. Usate la parte distrutta del monte come una scala per arrampicarvi e raggiungere l’altro lato dell’area. Andate a destra, saltate e aggrappatevi alla sporgenza sul muro. Da qui saltate verso l’alto per raggiungere la sporgenza superiore, indi tiratevi su. Prima di attraversare il secondo ponte, voltatevi e raggiungete il Medikit piccolo. Per questo scopo avete bisogno di usare gli appigli dei due pilastri sulla sinistra. Una volta preso il kit di pronto soccorso, tornate indietro e attraversate il secondo ponte.

Dopo aver attraversato il secondo ponte andate a sinistra. Arrampicatevi sulla sporgenza che si presenza e raggiungete l’area con le colonne, una fossa e una corda. Prima di usare la corda, usate le sporgenze vicine, a destra, per atterrare su una sponda di pietra, nell’angolo posteriore destro della fossa. Un orso arriverà da una rientranza, quindi non abbandonate il blocco di pietra e uccidetelo da questa posizione vantaggiosa. Se l’orso non viene fuori, dovrete attirarlo scendendo dalla piattaforma.

Artefatto n°3: Una volta che avrete ucciso l’orso, entrate nell’anfratto da cui è uscito e usate la leva per aprire una porta vicina. E’ una porta a tempo che non avrete problemi a superare, se vi affrettate. Calatevi sulla piattaforma inferiore e prendete il Terzo Artefatto. Dovreste riconoscere il luogo che vedete oltre poiché ci siete passati da poco: è la postazione in cui i due lupi vi hanno attaccato. Riprendete la strada grazie alla fune di prima e tornate sui vostri passi.

Caverne sui MontiAvvicinatevi al lato sinistro della fossa e saltate per aggrapparvi su una piattaforma in cui giace, incustodito, un Medikit grande. Se non riuscite a raggiungerlo, aiutatevi con la fune. Dopo aver recuperato il Medipack, tornate al masso nell’angolo, afferrate la fune, oscillate e raggiungete in salto il lato opposto. Andate nell’angolo opposto a dove siete adesso, sulla sinistra, e troverete un altro Medikit dietro un pilastro. Proseguite il cammino discendendo la rampa e seguite il passaggio. Più avanti finirete in una fossa con dell’erba. Se cadete giù, potete comunque agilmente arrampicarvi verso l’alto. Cercate di aggrapparvi al palo orizzontale sulla sinistra e datevi una bella spinta per il salto: atterrerete vicino alle scale più avanti. Come sempre, affrontate le prossime due sporgenze aggrappandovi e tirandovi su, per raggiungere il passaggio.

Con molta cautela superate la trappola a dardi (dello stesso tipo di quella vista all’ingresso nelle caverne) e raggiungete il lato opposto. Vedrete la porta d’uscita, che al momento è chiusa e bisogna trovare il modo di spalancarla. Camminando sull’interruttore a pavimento, la telecamera vi farà notare che per aprire la porta bisogna liberare i cardini da due blocchi che ne impediscono il funzionamento.

Caverne sui MontiUsate le sporgenze sulla sinistra per raggiungere il blocco più alto. Se date un’occhiata a sinistra, vedrete che c’è un passaggio, ma non è quello che fa al caso nostro. Per ora localizzate il meccanismo sulla destra. Per raggiungerlo, saltate e aggrappatevi alla piattaforma posta nel lato opposto a quello di provenienza, saltate ancora verso l’alto per raggiungere quella seguente, proseguite sulla destra e svoltate l’angolo; quando arrivate alla fine, saltate e afferratevi al meccanismo. Lara, di peso, lo azionerà verso il basso e libererà la porta dal primo dei due blocchi.

Adesso potete passare attraverso quel passaggio sulla sinistra che vi dicevamo di ignorare poco fa. Armi in pugno, però, perché un lupo cercherà di porre fine alla nostra avventura prima del tempo. Dopo averlo ucciso, attraversate l’apertura e procedete fino in fondo. Girate a sinistra per trovare tre pali orizzontali. Usateli per raggiungere il lato opposto. Un altro lupo proverà ad uccidervi tendendovi un agguato e sarà aiutato da un altro consimile: state in guardia e spediteli al creatore.

Caverne sui MontiAlla fine del passaggio vedrete il secondo meccanismo che libererà la porta definitivamente, consentendovi di proseguire l’avventura. Per raggiungerlo, balzate sulla roccia a destra e arrampicatevi verso le due sporgenze. Saltate e aggrappatevi al palo orizzontale alle vostre spalle e, prima di saltare, aspettate che questo si muova di 90° per farvi fronteggiare il giusto appiglio verso cui saltare, quindi aggrappatevi al meccanismo. Ancora una volta, con il proprio peso, Lara innescherà la reazione che rimuoverà il secondo blocco ai cardini della porta. Mollate la presa e atterrate in basso, ancora una volta attivate l’interruttore a pavimento che apre la porta ed infine varcatela.

Ottenere la Reliquia: Prima di andare via, tornate indietro e ripetete la strada fatta per raggiungere il secondo meccanismo. Balzate sulla roccia come avete fatto prima e arrampicatevi in alto verso quelle due sporgenze consecutive. Per la prossima parte occorre essere molto abili e veloci. Saltate e afferrate il palo orizzontale e immediatamente premete il tasto Salto ancora una volta (quando il palo ha svoltato di circa 45°), come illustrato in figura. Lara lascerà la presa e bisogna che si aggrappi alla sporgenza in basso (figura). Tenete la presa, proseguite a sinistra fino alla fine, saltate e afferrate il palo inferiore. Da precisare che occorre attivare l’interruttore a pavimento e aprire la porta perché questa azione attiva i pali; altrimenti, per Lara non sarà possibile raggiungere il palo inferiore. Adesso, dovete afferrare la piccola sporgenza opposta (figura), quindi è necessario che vi spostiate a destra, mentre siete aggrappati al palo. Saltate e aggrappatevi alla sporgenza, saltate ancora in alto e poi saltate verso il successivo palo alle spalle di Lara. Oscillate, saltate e afferrate la piccola sporgenza sul muro. Infine tiratevi su sulla piattaforma e impossessatevi della sospirata Bottiglia dell’Orca Assassina.

A questo punto, fate il cammino a ritroso da dove siete arrivati. Raggiungete la porta che avete sbloccato con tanta fatica e finirete il primo livello.

Continua qui per…Perù: Città di Vilcabamba


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.