TR III (Gold): The Lost Artifact – Meccanismi di gioco

TR The Lost Artifact Nella primavera del 2000, Eidos rilasciò un’espansione alle precedenti avventure del terzo capitolo, dal titolo “Tomb Raider III (Gold): The Lost Artifact“. Il gioco costituisce un vero e proprio sequel di Tomb Raider III (per il quale trovate la soluzione e tutti i dettagli del caso qui), integrandolo con ben sei nuovi livelli.

Meccanismi di giocoLa storia di questo capitolo integrativo (letteralmente traducibile come “L’artefatto perduto“) vede Lara impegnata nella ricerca di un quinto artefatto, anch’esso creato dall’impatto generato dalla caduta dello stesso meteorite di cui si narra nella storia principale del capitolo madre. La missione riporta Lara dal castello scozzese dello scomparso Dr. Willard al tunnel sotterraneo delle catacombe parigine, fino allo zoo di Poissy. A Parigi, inoltre, la bella archeologa incontrerà un nemico di vecchia data, anch’egli intenzionato a mettere le mani sul quinto artefatto (quattro erano già stati recuperati in Tomb Raider III), la mano di Rathmore.

Meccanismi di giocoUna nota importante: i livelli di Tomb Raider: The Lost Artifact sono disponibili solo per Windows e Macintosh e non esistono in lingua italiana. In ogni caso, avrete a disposizione salvataggi illimitati e potrete salvare ovunque e in qualsiasi momento. Non mancheranno, naturalmente, i segreti che hanno contraddistinto anche il terzo episodio (riconoscibili dal loro classico suono): a differenza delle espansioni precedenti, tuttavia, i segreti di questa appendice si sostanziano soprattutto in vere e proprie aree segrete, tutte da esplorare, per quanto non mancheranno i classici oggetti extra. Ogni livello (eccezion fatta per l’ultimo) custodisce tre segreti, indicati nel corso della nostra soluzione; il cronometro del menù principale, strutturato ad anello, indicherà puntualmente il numero dei segreti totali del livello in corso e quanti ne sono stati recuperati fino al punto in cui lo consultate (il numero dei segreti raccolti sul totale dei segreti esistenti nel livello verrà anche mostrato nella schermata delle statistiche mostrate alla fine del livello).

Detto questo, la grafica ed il motore di gioco restano praticamente i medesimi del predecessore: questa espansione, però, non riprende molte delle funzionalità lanciate in Tomb Raider III. Come i precedenti capitoli di questo tipo, vale sicuramente la pena di provarlo per giocare a nuovi livelli con Lara, ma – nonostante l’avventura si proponga come sequel – i livelli non sembrano snodarsi seguendo un reale filo logico, forse una delle poche critiche che si possono realmente muovere a questo gioco.

– Bene, per il momento è tutto. Se adesso desiderate cimentarvi meglio nei controlli principali e nelle nozioni basilari, vi rimandiamo alla sezione “Guida“, in cui troverete tutto il necessario. In caso contrario, se vi sentite pronti e soddisfatti, potete cominciare ad immergervi nell’avventura e a consultare la sezione “Soluzione“. In ogni caso, buon divertimento! =)


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.