Sabrina Impacciatore e la parodia di Lara Croft

Parodia di Lara Croft

Da fine anni Novanta fino ai primi anni Duemila, agli albori della sua carriera videoludica, Lara Croft si è consacrata indubbiamente come vera e propria icona della cultura pop. Attorno a lei si costruì un mondo che prevaricò quello dei videogiochi: il più svariato merchandise, calendari osé da appendere alle pareti, comunità e siti web che nacquero per condividere le avventure vissute al suo fianco, canzoni dedicate all’archeologa. Ci sono persone che addirittura si sono conosciute e innamorate grazie a Tomb Raider. Lo straordinario carisma della protagonista del gioco ha ispirato uomini e donne di tutte le età da ogni nazione del mondo, che non hanno mai smesso di seguirla, neanche nel suo periodo d’ombra (fortunatamente rischiarato dal reboot della saga che, piaccia o meno, ha riportato Lara sotto i riflettori).

Anche l’Italia, naturalmente, ha fatto la sua parte nel culto Croft. Al Festival di Sanremo del 1999, per esempio, il cantautore Eugenio Finardi presentò la canzone “Amami Lara“, ispirata proprio alla bellissima cercatrice di tesori. Ci fu persino un programma comico di Italia 1, “Ciro, il figlio di Target“, in cui Sabrina Impacciatore, nota attrice e imitatrice italiana, si dilettava in una simpatica parodia di Lara Croft. Nel video che segue, vi riporto proprio un suo vecchio sketch ispirato a Tomb Raider: The Angel of Darkness, che sicuramente qualcuno di voi non mancherà di ricordare.


I numeri comici di Sabrina facevano ironia un po’ sul personaggio di Lara Croft, che proprio ai tempi di Angel of Darkness aveva subito un inaspettato crollo di popolarità dovuto alle disastrose dinamiche di sviluppo del progetto (troppo triste pensare a ciò che sarebbe dovuto essere!), e un po’ proprio sulla release del gioco, che arrivò sul mercato incompleto e pieno di evidenti difetti, fra cui i controlli incredibilmente legnosi. Se poi ci si mette un giocatore con il “dito a babana“, ecco che la frittata è fatta! 

Quanti di voi ricordano questo programma d’intrattenimento e le parodie di Sabrina? Quanti riconoscono quel tentativo di emulare la voce calda di Elda Olivieri, sempre così ineluttabilmente sensuale? A quanti strappa ancora un sorriso?