Lara Croft and the Guardian of Light – Panoramica del gioco

Lara Croft and the Guardian of Light è un videogioco d’azione in stile platform, sviluppato da Crystal Dynamics e pubblicato da Square Enix per le piattaforme Microsoft Windows, PlayStation 3, Xbox 360 e iOS. Approdato in Europa il 18 Agosto 2010 (Xbox 360) e il 28 Settembre 2010 (Playstation 3 e PC Windows) come parte della serie di Tomb Raider attraverso la distribuzione digitale, questo spin-off è il primo capitolo che vede la possibilità di giocare in co-operativa con un altro compagno, vedendo inserita un’opzione Multigiocatore.

Trama

Trama

La trama di Lara Croft and the Guardian of Light è piuttosto semplice, un po’ come lo era quella dei primi Tomb Raider: Lara viene alla scoperta di un importante artefatto, noto come lo Specchio fumoso, ma sfortunatamente esso verrà riattivato da alcuni mercenari sprovveduti, che sorprenderanno l’archeologa sul luogo del ritrovamento. Lo Specchio aveva il compito di tenere imprigionato il malvagio Xolotl ed era protetto da Totec, il Guardiano della Luce. Per evitare conseguenze disastrose, Lara è intenzionata a recuperare lo Specchio fumoso e a ricollocarlo nel suo luogo di origine, intrappolando nuovamente il perfido Xolotl e tutte le creature da lui evocate. Nel corso di questa impresa, la bella archeologa sarà aiutata anche dallo stesso Totec, un guerriero Maya di oltre 2.000 anni.

Impostazione e caratteristiche

Lara Croft and The Guardian of Light

Lara Croft and the Guardian of Light si propone come un gioco action-adventure. Non è (e non vuole essere) un vero e proprio Tomb Raider, ma sicuramente riprende dal franchise tutta una serie di caratteristiche che risulteranno estremamente familiari ai fan della serie: esplorazione, scoperta, enigmi,arrampicate e molto altro. Anche il sistema di combattimento viene rivisitato, così come la visuale della telecamera: il gioco, infatti, propone una prospettiva isometrica (l’ambiente è sempre visto dall’alto) e i combattimenti presentano ritmi sostenuti, incentivando al contempo progressione e cooperazione.

E’ proprio parlando di cooperazione che si coglie la punta di diamante di questo gioco. L’avventura in Single player, infatti, è piuttosto divertente e stimolante, ma è il multiplayer a due giocatori la vera chiave del divertimento di Lara Croft and the Guardian of Light. Se avete sempre desiderato esplorare tombe, risolvere enigmi e superare infide trappole al fianco di un amico, finalmente con questo titolo avrete l’opportunità di realizzare i vostri desideri. La modalità Multigiocatore, infatti, consente ad un giocatore di controllare Lara e ad un altro di controllare Totec. Giocando in due, gli enigmi dei livelli saranno strutturati in maniera differente dal Single Player e richiederanno un’attività di collaborazione reciproca fra i due protagonisti dell’avventura: a titolo d’esempio, Totec potrà usare il proprio scudo come pedana per Lara, permettendole di arrampicarsi su sporgenze altrimenti inarrivabili, mentre Lara potrà usare il proprio rampino per creare ponti di collegamento che Totec potrà attraversare. Sono molteplici le funzioni a disposizione del giocatore e il divertimento con un amico è assicurato.

LC GOL LC GOL

In tema di enigmi, le sfide proposte sono interessanti e lo stesso si può tranquillamente dire per la struttura dei vari livelli: proprio come nei Tomb Raiderpiù classici, molto spesso c’è più di un metodo per risolvere un enigma. Non mancheranno, inoltre, i vari collezionabili da raccogliere lungo il cammino: potenziamenti, armi, manufatti e reperti. I collezionabili in questo titolo rivestono un ruolo particolare: oltre alle numerose armi (28 in tutto), infatti, i vostri personaggi potranno equipaggiare anche i manufatti e i reperti rinvenuti, che assegneranno loro dei bonus (talvolta anche dei malus) per incrementarne parametri ed efficienza in battaglia. Sarà, inoltre, possibile ritrovare anche oggetti come Medipack per curare le ferite o Chiavi per aprire eventuali cancelli sbarrati.

Ricapitolando, ecco quindi alcuni interessanti punti chiave di Lara Croft and the Guardian of Light:

  • E’ il primo capitolo della serie di Lara Croft ad essere esclusivamente disponibile in download digitale.
  • Propone una formula classica di puzzle, combattimenti, esplorazione e grafica mozzafiato vista attraverso la lente di un’esperienza di gioco isometrica a ritmi sostenuti.
  • Contiene una vasta gamma di metodi possibili per la risoluzione degli enigmi e l’attraversamento di trappole ambientali mortali, offrendo ai giocatori unlivello di libertà senza precedenti nella scelta delle proprie soluzioni e nell’esplorazione di numerosi sentieri nella fitta giungla dell’America Centrale.
  • Il motore di gioco, di proprietà di Crystal Dynamics, consente di visitareambienti tentacolari senza tempi di caricamento, con un incredibile gameplay verticale che parte dal saccheggio delle tombe fino a scendere nelle viscere della Terra.
  • Potrete scontrarvi con un miriade di guerrieri non-morti riportati in vita dal malvagio Xolotl, cimentandovi anche in alcune battaglie Boss da non perdere.

E’ importante sottolineare anche che il gioco presenta un valore di rigiocabilità particolarmente alto, vista la numerosa quantità di sfide in esso presenti. La longevità stimata dell’avventura è di circa 6 ore.

Conclusioni e impressioni

Lara Croft and The Guardian of Light

Grazie ai suoi numerosi punti di forza, Lara Croft and the Guardian of Light ha finito per diventare uno dei titoli digitali più venduti di tutti i tempi, riscuotendo una grandiosa accoglienza da giocatori e critica. Come già ribadito, riteniamo che il gioco brilli soprattutto in virtù dell’introduzione di una modalità cooperativa, che arricchisce il gameplay e l’esperienza di gioco con componenti decisamente avvincenti ed enigmi che stuzzicano l’ingegno, divenendo gratificanti da risolvere. Anche l’esperienza in giocatore singolo, comunque, non va sottovalutata e fornirà agli amanti della serie la possibilità di rigiocare con quel sentimento “vecchio-stile” di familiarità con la protagonista e le sue svariate peripezie. In definitiva, Lara è sempre qui, pronta a rinnovarsi e a stupirci, versatile tanto nel gioco quanto nella propria capacità di ricrearsi. Grazie al successo riscosso, inoltre, è stato confermato e creato un sequel per il gioco, dal nome Lara Croft and the Temple of Osiris.

– Bene, queste sono le principali informazioni e i meccanismi che incorniciano il panorama di Lara Croft and the Guardian of Light. Ovviamente, le spiegazioni qui fatte vi saranno ripetute durante il corso della vostra avventura e anche nella nostra guida. Adesso, se vi sentite pronti e soddisfatti, possiamo cominciare con l’avventura: in caso contrario, consultate pure le altre sezioni della guida e buon divertimento! =)


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.