Facebook Twitter YouTube Steam RSS Discord

How to think

Leopardi diceva: "L'unico modo per non far conoscere agli altri i propri limiti, è di non oltrepassarli mai.". Discutiamo qui di filosofia e di tutte quelle tematiche che toccano la sfera della saggezza e della profondità d'animo.

How to think

Messaggioda Zak » 15/02/2013, 16:10

Ditemi, come vi piace pensare?
Parlo di luogo, tempo, modo, tutto ciò che rappresenta il contesto nel quale i vostri pensieri sono più liberi di scorrazzare per la vostra mente disturbandosi e modificandosi a vicenda ;)
Avatar utente
Zak
Archeologo
Archeologo
 
Messaggi: 564
Iscritto il: 12/05/2012, 22:01
Livello: 21
HP: 9 / 996
9 / 996
MP: 475 / 475
475 / 475
EXP: 564 / 574
564 / 574

Re: How to think

Messaggioda _Yunie_ » 15/02/2013, 16:41

Che bel topic, interessante e complesso come sempre. :)

Io direi che sono una gran classica: riesco a pensare e a trovare tempo per farlo nei momenti di grande calma, notte in primis. La notte la mia mente è spesso attraversata da una miriade di pensieri, alcuni dei quali al mattino mi sono sconosciuti.
Voglio un viaggio pieno di risate!
Avatar utente
_Yunie_
Mago delle avventure
Mago delle avventure
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 12/10/2011, 14:06
Località: Trieste
Livello: 19
HP: 7 / 798
7 / 798
MP: 381 / 381
381 / 381
EXP: 458 / 466
458 / 466

Re: How to think

Messaggioda Rayna Ryukuro » 15/02/2013, 19:17

Wow topic assolutamente fantastico. :wohow:
Certo non è affatto facile rispondere, in effetti il pensiero come lo intendo io mi attraversa nei momenti più insoliti, a volte anche in quelli in cui sono meno preparata ad accoglierlo.

Come ha detto Yunie di notte molto spesso, prima di scivolare nel sonno, quando sono rilassata e lascio la mia testa libera di prendere la direzione che vuole.
In secondo luogo quando disegno e ascolto musica, la mano va dove vuole a condurre la matita e la mente vaga arbitrariamente.
Anche a lavoro purtroppo (o per fortuna): dedicandomi ad attività ripetitive in cui la concentrazione è ridotta a zero o poco ci manca, è facile per me estraniarmi e pensare ad altro.

Non necessariamente quando sono rilassata penso, data la mia indole anche nei momenti di tensione estrema (esami, colloqui di lavoro, momenti drammatici ecc...) mi ritrovo ad ascoltare una miriade di vocine che mi parlano, tutte con toni diversi, nella mia testa, un po' dicendomi che cose dovrei fare, un po' consigliandomi e un po' confondendomi del tutto... :)


Una delle vocine che più mi inquieta è quella che fa da background ad alcuni avvenimenti della mia vita e parla in terza persona, vi è mai capitato?

... come la voce fuoricampo dei film, di solito agisce proprio nelle situazioni più impensate e che racconta quello che stiamo facendo...
(potrebbe essere un indice di follia il mio)

||Portfolio Rayna|Artbook TTS-Siderhelm|Artbook Innocence|Cose Randomiche E Collaterali||

Immagine

#TeamIfrit
♠ ♠ ♠
Alfine due son desti
uno dorme sonni silenziosi e mesti
in una realtà distorta dove le aspirazioni che illuminano
sono le verità che accecano.


Immagine
Avatar utente
Rayna Ryukuro
Master of Elementals
Master of Elementals
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 08/11/2012, 17:16
Località: Jesi
Livello: 28
HP: 58 / 1963
58 / 1963
MP: 937 / 937
937 / 937
EXP: 1048 / 1087
1048 / 1087

Re: How to think

Messaggioda Jin » 15/02/2013, 20:25

Dipende da cosa intendi per "pensare".
Generalmente sono una persona istintiva se lo intendi in quel senso quindi non ci penso troppo sulle cose, se non che semmai per le varie decisioni della vita quotidiana valuto istintivamente già anzitempo le varie chance.

Se invece lo intendi come dare libero sfogo alla propria fantasia allora ti dico in ogni luogo e momento.
Come JD sono un sognatore ;)
*|E-Mail|MyAnimeList|Backloggery|Steam|Nintendo|My Dropbox|*
In aggiornamento...
Avatar utente
Jin
Guerriero
Guerriero
 
Messaggi: 178
Iscritto il: 26/01/2013, 22:04
Livello: 12
HP: 0 / 319
0 / 319
MP: 152 / 152
152 / 152
EXP: 178 / 194
178 / 194

Re: How to think

Messaggioda Zak » 16/02/2013, 0:01

Bene, bene, bene, molto stimolante tutto ciò ^^

Per quanto riguarda Yunie e Rayna, siete le tipiche pensatrici intense, che quando ne hanno la possibilità si immergono totalmente -e fanno bene!- nei loro pensieri, sogni, in quella quieta tempesta che è il loro cuore, e si lasciano cullare dai maremoti e ascoltano i vaghi e confusi suoni del fondale.
Yunie fa meno caso al suo inconscio, pensa quando pensa e non pensa quando non pensa, mentre Rayna ha una mente simile alla mia, molto attenta a ciò che fa e curiosa di sé stessa, che si ascolta anche quando non ne ha tempo (al lavoro, per strada...) e si stupisce ;) ogni tanto vi consiglio di ritagliarvi un po' di tempo giusto per sedervi (si pensa più facilmente da seduti che da stesi, dunque vi consiglio di sedervi), rilassarvi, e creare un ambiente che sia il vostro personale "pensatoio", per riflettere un po' indisturbate.

Jin, tu invece ho notato che sei molto rapido e semplice, ti piace pensare anche se non ne fai un "lavoro a tempo pieno", sei -giustamente, per carità!- più attratto dai tuoi obiettivi personali.

Correggetemi se sbaglio :mrgreen:

P.S.: non vorrei che qualcuno si offendesse, perciò puntualizzerò per sicurezza: qui sopra non ho giudicato il vostro modo di vivere, bensì ho cercato di comprenderlo e trarne nuovi spunti di riflessione, dal momento che "Homo sum" (cit.Terenzio) ;)
Avatar utente
Zak
Archeologo
Archeologo
 
Messaggi: 564
Iscritto il: 12/05/2012, 22:01
Livello: 21
HP: 9 / 996
9 / 996
MP: 475 / 475
475 / 475
EXP: 564 / 574
564 / 574

Re: How to think

Messaggioda Jin » 16/02/2013, 1:47

Zak ha scritto:
Jin, tu invece ho notato che sei molto rapido e semplice, ti piace pensare anche se non ne fai un "lavoro a tempo pieno", sei -giustamente, per carità!- più attratto dai tuoi obiettivi personali.

Correggetemi se sbaglio :mrgreen:


Ti correggo solo per dire che, si penso di essere rapido e semplice, anzi forse vorrei esserlo anche di più ma quanto mondo non lo permette, però credo di anche avere un'istintiva capacità di valutazione.. ma vabbè queste sono sensazioni personali.
Più che altro non sono concentrato, purtroppo o per fortuna dipende dai punti di vista, dai miei obbiettivi: ci sono tante cose che vorrei, non vorrei fare, che rimpiango o di cui mi pento ma nulla che abbia a che fare con uno scopo ben preciso.
Anzi oggi come oggi ho come una sensazione di vuoto sotto quell'aspetto.

Quindi ritornando all'oggetto della domanda, che dopo la tua risposta si fa un pò più chiara (ma era quello lo scopo é_é), a parte le stupidate che non sto qui a dire, mi capita - spesso o meno dipende dai periodi - di estraniarmi a pensare e immaginare situazioni vecchie ma anche completamente nuove e inesistenti sulla mia vita passata (come a scuola) o a sognare di essere nel futuro per vedere quello che farò e a sperare che sia possibile tagliare questo lasso dipende che mi separa.
:shock:
*|E-Mail|MyAnimeList|Backloggery|Steam|Nintendo|My Dropbox|*
In aggiornamento...
Avatar utente
Jin
Guerriero
Guerriero
 
Messaggi: 178
Iscritto il: 26/01/2013, 22:04
Livello: 12
HP: 0 / 319
0 / 319
MP: 152 / 152
152 / 152
EXP: 178 / 194
178 / 194

Re: How to think

Messaggioda Rayna Ryukuro » 16/02/2013, 20:23

Sono d'accordo con Zak :) la mia mente a stento riesce a stare zitta e molto spesso questo diventa un problema perché prevarica anche nei momenti in cui sto conversando con altre persone con le sue "istruzioni per l'uso" XD

Pensare stando seduti ...mumble mumble...non ci ho mai provato davvero, o meglio non coscientemente, credo che sia una bella alternativa, io ci lavoro da seduta e visto che non devo minimamente concentrarmi la cosa mi viene quanto mai facile ;)


Jin ha scritto:mi capita - spesso o meno dipende dai periodi - di estraniarmi a pensare e immaginare situazioni vecchie ma anche completamente nuove e inesistenti sulla mia vita passata (come a scuola) o a sognare di essere nel futuro per vedere quello che farò e a sperare che sia possibile tagliare questo lasso dipende che mi separa.


Anche io rifletto spesso su questi aspetti, magari reinventandomi parte del mio passato o immaginando qualche cosa del mio futuro, in special modo rifletto su "come sarebbe stato se...avessi detto o fatto in un determinato modo". Insomma è molto complesso da spiegare in termini colloquiali e non si tratta di rimpianti, immagino che possano essere considerate alla stregua di "valutazioni comportamentali" sia mie sia relative al comportamento degli altri.

Ad esempio evitando di rispondere ad una provocazione (cosa che mi accade di rado) mi sarei garantita una maggiore tranquillità nel successivo sviluppo della situazione :)
||Portfolio Rayna|Artbook TTS-Siderhelm|Artbook Innocence|Cose Randomiche E Collaterali||

Immagine

#TeamIfrit
♠ ♠ ♠
Alfine due son desti
uno dorme sonni silenziosi e mesti
in una realtà distorta dove le aspirazioni che illuminano
sono le verità che accecano.


Immagine
Avatar utente
Rayna Ryukuro
Master of Elementals
Master of Elementals
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 08/11/2012, 17:16
Località: Jesi
Livello: 28
HP: 58 / 1963
58 / 1963
MP: 937 / 937
937 / 937
EXP: 1048 / 1087
1048 / 1087

Re: How to think

Messaggioda Zak » 17/02/2013, 2:02

Ovviamente per "seduti" intendo una posizione comoda (non per forza ergonomica, ma personalmente comoda, anche sdraiati con i piedi sul tavolo XD), magari una sedia imbottita (le adoro *^* )
A me non capita di reinventarmi il passato, ma spesso camminando mi viene da immaginare possibili situazioni o di pericolo, o comunque di difficile riscontro pratico, e immaginare la mia reazione in quel momento.

Il fatto di astrarsi dalla realtà e rimanere impigliati nei propri pensieri capita ovviamente anche a me, ma non mentre sto parlando o lavorando, bensì mentre cammino.
Avviene un fenomeno inconscio chiamato "mappa cognitiva" per cui il cervello traccia una specie di "mappa virtuale" di un percorso fatto spesso (ad esempio il tragitto casa-scuola, lavoro-scuola), per cui anche non pensando minimamente alla strada si continua a camminare per la strada giusta, tanto che a volte mi ritrovo in un posto per dove è giusto che io passi, ma assolutamente non ricordandomi come ci sono arrivato, pur essendo andato a piedi XD
Come quando leggete un libro e vi si sbomballa il cervello (succede anche a voi?), continuate a leggere pensando ad altro e poi non capite più cosa c'è scritto perché avete sì letto la parte precedente, ma non vi stavate ascoltando... ecco, a me succede camminando.
Avatar utente
Zak
Archeologo
Archeologo
 
Messaggi: 564
Iscritto il: 12/05/2012, 22:01
Livello: 21
HP: 9 / 996
9 / 996
MP: 475 / 475
475 / 475
EXP: 564 / 574
564 / 574

Re: How to think

Messaggioda mark » 17/02/2013, 20:29

Davvero un topic interessante, come sempre :)

Mi sento particolarmente vicino a quanto detto da Rayna: mi accodo naturalmente a tutti i pensatori notturni, che nei momenti di particolare quiete, si lasciano attraversare la mente dai più disparati pensieri, alcuni dei quali effettivamente (e qui quoto Yunie) al mattino neanche li ricordiamo.
Io sono uno di quelle persone che pensa molto, spesso oltre il dovuto: riflettere su se stessi e su ciò che ci circonda è importante, è essenziale a mio avviso saper rimanere soli con se stessi di tanto in tanto, ma talvolta si rischia di creare un groviglio di pensieri che può sfociare in pura paranoia.

A me capita molto spesso d'iniziare a pensare quando meno me l'aspetto, non necessariamente quando non sono teso: magari mi estranio quando dovrei arrabbiarmi e invece non lo faccio, pensando a cosa avrei potuto/dovuto dire o al perché io non mi sia arrabbiato come sarebbe stato necessario; o magari mi succede qualcosa di piacevole e inizio a pensare a cosa io stia provando (di solito non esterno granché le emozioni fuori, e quindi sembra sempre che una cosa che mi fa piacere in realtà mi sia indifferente xD), al come sia arrivato a conquistare quella determinata frazione di felicità o a cosa mi aspetti.

Raramente, invece, riesco a pensare col frastuono: pur provando a confrontarmi con i miei pensieri, in questi casi di rado ci riesco e finisco col tentare in tutti i modi un luogo più tranquillo dove ascoltarmi un po' o ascoltare della buona musica. ;)

Rayna Ryukuro ha scritto:Una delle vocine che più mi inquieta è quella che fa da background ad alcuni avvenimenti della mia vita e parla in terza persona, vi è mai capitato?

... come la voce fuoricampo dei film, di solito agisce proprio nelle situazioni più impensate e che racconta quello che stiamo facendo...
(potrebbe essere un indice di follia il mio)


Sono contento di leggere che non capita solo a me :)

Zak ha scritto:Come quando leggete un libro e vi si sbomballa il cervello (succede anche a voi?), continuate a leggere pensando ad altro e poi non capite più cosa c'è scritto perché avete sì letto la parte precedente, ma non vi stavate ascoltando... ecco, a me succede camminando.


Spessissimo, e mi viene da domandarmi come abbia fatto a leggere senza assimilare alcunché XD
Il che a volte è frustrante, dovendo tornare indietro e rileggere dal principio. E lo stesso capita per i percorsi già noti, mi ritrovo a casa senza rendermi bene conto di come abbia fatto ad arrivarci.
Avatar utente
mark
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1702
Iscritto il: 01/10/2011, 18:46
Località: Firenze
Livello: 34
HP: 161 / 3226
161 / 3226
MP: 1540 / 1540
1540 / 1540
EXP: 1702 / 1736
1702 / 1736

Re: How to think

Messaggioda Rayna Ryukuro » 17/02/2013, 20:53

Anche a me capita spesso Zak ;) specialmente quando compio quei tragitti ripetitivi, come casa-scuola/casa -lavoro, i miei piedi vanno esattamente dove devono andare e, di conseguenza, la mia testa è libera di vagare tanto che mi trovo a destinazione chiedendomi il più delle volte il perché ... :shock:

Stessa cosa per i libri che leggo, più sono noiosi e peggio è in verità, magari sono concentrata per le prime righe, credo di riuscire a memorizzare tutto, poi vado avanti nella lettura, penso a tutt'altro e solo dopo eoni mi accorgo che...gulp! in effetti non stavo prestando attenzione :shock:

Come mark, molto sovente, riflettendo sulle cose mi accorgo che metto a tacere le mie emozioni e rifletto sul perché sia arrivata a provare gioia, o rabbia o frustrazione o insoddisfazione o quanto altro :) ...per questo appaio spesso fredda, difficilmente mi metto a saltellare sul posto quando mi capita qualcosa di bello, anzi penso al motivo per cui mi sia trovata in questa situazione e ci rimugino a lungo...
||Portfolio Rayna|Artbook TTS-Siderhelm|Artbook Innocence|Cose Randomiche E Collaterali||

Immagine

#TeamIfrit
♠ ♠ ♠
Alfine due son desti
uno dorme sonni silenziosi e mesti
in una realtà distorta dove le aspirazioni che illuminano
sono le verità che accecano.


Immagine
Avatar utente
Rayna Ryukuro
Master of Elementals
Master of Elementals
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 08/11/2012, 17:16
Località: Jesi
Livello: 28
HP: 58 / 1963
58 / 1963
MP: 937 / 937
937 / 937
EXP: 1048 / 1087
1048 / 1087

Prossimo

Torna a Sapientia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti



cron