Facebook Twitter YouTube Steam RSS Discord

Irrazionalità e inconscio

Leopardi diceva: "L'unico modo per non far conoscere agli altri i propri limiti, è di non oltrepassarli mai.". Discutiamo qui di filosofia e di tutte quelle tematiche che toccano la sfera della saggezza e della profondità d'animo.

Irrazionalità e inconscio

Messaggioda Midori » 12/10/2012, 16:56

Ok, parliamo dell'inconscio ("a Mark piace quest'elemento") :mrgreen:
Avete presente quei comportamenti che teniamo senza un obiettivo reale, senza capire esattamente perchè li facciamo..però sentiamo il bisogno di farli?! azioni che fate ogni volta che vi trovate in un determinato contesto/situazione/ambiente o quando parlate con una determinata persona e fate o dite il contrario di quello che vorreste fare o dire? insomma, azioni dettate (probabilmente) dall'inconscio o da qualche parte irrazionale della nostra mente..
vi capitano mai situazioni di questo genere?? (:

io ad esempio, quando sono nella doccia, ogni volta mi tappo le orecchie e metto la testa sotto l'acqua calda, ascoltando a lungo il rumore che l'acqua fa quando batte sulla pelle (: è misterioso..e mi fa sentire lontana dal mondo, come se non fossi più là! mi sembra di essere direttamente l'acqua, di non avere neanche più un corpo!

un'altra cosa che amo fare, ogni volta che sono in macchina (ovviamente non da guidatrice XD), è tenere il finestrino abbassato al massimo, ascoltare musica dalle cuffiette con l'mp3 e guardare il paesaggio che sfreccia veloce davanti ai miei occhi, con il vento che passa fortissimo sulla faccia e sui capelli..da un'idea di isolamento dal mondo, potenza e libertà..

poi stra spesso sento il bisogno di intrecciarmi i capelli D: guardando la tv, camminando, durante le lezioni, non so, io mi metto a farmi trecce... boh :mrgreen:
Immagine
天使なんかじゃない ♥ Non sono un angelo

"Se solo avessi riflettuto, avrei capito che quella dedizione assoluta era un'inesauribile fonte di pena; ma forse era proprio perché soffrivo tanto che la adoravo sempre di più, schiavo dell'eterna stupidaggine di stare dietro a chi ci fa del male."
Avatar utente
Midori
Arcanist
Arcanist
 
Messaggi: 704
Iscritto il: 01/10/2011, 20:00
Livello: 24
HP: 27 / 1353
27 / 1353
MP: 646 / 646
646 / 646
EXP: 704 / 766
704 / 766

Re: Irrazionalità e inconscio

Messaggioda mark » 12/10/2012, 17:34

Ciao kikku! :bye:
Complimenti per il topic, tutte discussioni interessanti qui! A mark piace questo elemento, certo! Tralasciando il tuo inconscio, che credo faccia poco testo per la percentuale di discordanza che c'è fra quello che ti fa desiderare di fare e quello che fai realmente (haha :mrgreen: ), direi che il nostro "io interiore" è sicuramente una delle parti più interessanti di noi, soprattutto per la sua irrazionalità! Se non esistesse nemmeno quello, le nostre esistenze forse sarebbero ancora più piatte e poco interessanti.

Io condivido pienamente le due situazioni che hai descritto in apertura, ossia adoro anch'io immergermi letteralmente nel vuoto e sentire quella sensazione di pace che ti dà l'acqua che ti scorre sulla pelle o il silenzio di un ambiente subacqueo e amo anche sentire della musica vedendo sfrecciare il paesaggio davanti ai miei occhi, con o senza vento :)

Io sono una persona poco impulsiva, perciò cerco sempre di far prevalere la razionalità in qualunque situazione della mia vita...mi rendo conto, però, che è praticamente impossibile tenere a bada il proprio inconscio, che molto spesso comunica per noi, non necessariamente in modo positivo. Un esempio: dire a qualcuno qualcosa di brutto per farlo allontanare, ma in realtà sperare/volere che resti accanto a noi e semplicemente capire quanto ci desidera. Direi che anche sdraiarsi su un bel prato e sentire il rumore delle fronde degli alberi e il vento che ti scompiglia i capelli è piacevole e non lo facciamo per una ragione precisa...solo che il nostro inconscio sa cos'è meglio per noi, probabilmente... ;)
Avatar utente
mark
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1702
Iscritto il: 01/10/2011, 18:46
Località: Firenze
Livello: 34
HP: 161 / 3226
161 / 3226
MP: 1540 / 1540
1540 / 1540
EXP: 1702 / 1736
1702 / 1736

Re: Irrazionalità e inconscio

Messaggioda Roby Dincht » 12/10/2012, 18:26

Bell'argomento di cui discutere, sono d'accordo :thumbup:
A me capita di sentirmi nel vuoto quando sono ad alta quota, per esempio guardando un bel paesaggio dall'alto, a bordo di un aereo o di un elicottero...è una sensazione favolosa e quel silenzio che senti ti immerge veramente in una calma interiore impressionante!

Io pratico meditazione, tra l'altro, perciò ci credo e ci tengo molto a queste cose, sono dell'idea che facciano davvero bene e stare in pace con se stessi, in qualunque modo lo si faccia (purché non sia nocivo per altri), sia essenziale per il proprio benessere, fisico e mentale. :)
"Bisogna prendere il denaro dove si trova: presso i poveri. Hanno poco, ma sono in tanti!"
Avatar utente
Roby Dincht
Guerriero
Guerriero
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 18/08/2012, 17:49
Località: Cremona
Livello: 9
HP: 0 / 193
0 / 193
MP: 92 / 92
92 / 92
EXP: 116 / 120
116 / 120

Re: Irrazionalità e inconscio

Messaggioda sweet_elly91 » 13/10/2012, 20:06

Che bel topic kikku! Ma da te del resto ci si aspetta solo il meglio :love1:
Effettivamente ci sono tanti piccoli gesti che compiamo ogni giorno e dopo ci fanno sorgere la domanda "ma perché lo sto facendo?"...la prima cosa che mi è venuta in mente sono gli sport estremi. Perché la gente li pratica? Cosa ricerca? Lo sanno davvero? Forse no, ma una parte di loro (l'inconscio, forse) ha voglia di emozioni nuove per affrontare l'apatia della vita :)

Praticamente anch'io faccio tutto quello che avete scritto e spesso mi arriccio i capelli, praticamente per qualsiasi stato d'animo (timidizza, nervosismo, noia, ecc.), oppure gioco con le dita, per esempio premendo la parte superiore dell'indice della mano destra con la parte superiore dell'indice sinistro (ma questo vale anche per altre dita), mi rilassa :oops:

Roby Dincht ha scritto:Io pratico meditazione, tra l'altro, perciò ci credo e ci tengo molto a queste cose, sono dell'idea che facciano davvero bene e stare in pace con se stessi, in qualunque modo lo si faccia (purché non sia nocivo per altri), sia essenziale per il proprio benessere, fisico e mentale. :)


Fantastica disciplina! Ci ho provato solo poche volte, purtroppo, ma ogni volta mi sentivo rinata :)
Immagine
Avatar utente
sweet_elly91
Mago delle avventure
Mago delle avventure
 
Messaggi: 488
Iscritto il: 01/10/2011, 20:07
Località: Amsterdam
Livello: 20
HP: 8 / 893
8 / 893
MP: 426 / 426
426 / 426
EXP: 488 / 518
488 / 518

Re: Irrazionalità e inconscio

Messaggioda Chi » 17/10/2012, 21:43

Ah beh :D bell'argomento...l'inconscio...una cosa che nessuno sa controllare e che ci rende unici e diversi dagli altri(oltre alla differenza fisica tra uomo e uomo,uomo e donna,donna e donna xD)...il mio inconscio cosa mi fa' fare involontariamente?Eh beh semplice quando mi faccio la doccia(da come ho capito siamo tutti docciaioli qui xD)mi piace far scorrere l'acqua sulla mia pella,mi risalssa(e calcolate che consumo il più grande scaldabagna che c'è in commercio solo io xD) e poi visto che ho un bellissimo giardinetto delle volte mi metto lì fuori a prendere il bel venticello che c'è ... mi sento particolarmente a mio agio,tranne quando ci sono le cavallette O.O allora lì si che scappo...
"Non è importante chi sei,l'importante è che sei come chi" [Cit. Chi]
Avatar utente
Chi
Guerriero
Guerriero
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 07/09/2012, 12:46
Livello: 12
HP: 0 / 319
0 / 319
MP: 152 / 152
152 / 152
EXP: 194 / 194
194 / 194

Re: Irrazionalità e inconscio

Messaggioda Daisetsu » 21/10/2012, 17:40

Inconscio, questo sconosciuto! Che componente tremendamente affascinante della nostra personalità!

A me capita di fare tutte le cose che avete detto, credo che ognuno di noi ad un certo punto ne avverte proprio il bisogno...non so, poi, se a voi è mai capitata una cosa strana (non prendetemi per pazzo XD): quando, ad esempio, guardate giù nel vuoto (per esempio dall'ultimo piano di un palazzo), non provate come la sensazione di esserne attratti, di sentirvi cadere? Mi sono sempre chiesto perché avviene, se è la paura che ci (mi? XD) dà questa sensazione o un desiderio recondito di provare qualcosa di sconosciuto...è terribile l'inconscio, nel suo fascino :D
Avatar utente
Daisetsu
Guerriero
Guerriero
 
Messaggi: 220
Iscritto il: 06/02/2012, 20:12
Livello: 13
HP: 0 / 370
0 / 370
MP: 176 / 176
176 / 176
EXP: 220 / 224
220 / 224

Re: Irrazionalità e inconscio

Messaggioda sweet_elly91 » 21/10/2012, 18:06

Daisetsu ha scritto:A me capita di fare tutte le cose che avete detto, credo che ognuno di noi ad un certo punto ne avverte proprio il bisogno...non so, poi, se a voi è mai capitata una cosa strana (non prendetemi per pazzo XD): quando, ad esempio, guardate giù nel vuoto (per esempio dall'ultimo piano di un palazzo), non provate come la sensazione di esserne attratti, di sentirvi cadere?


Uuuuh, quant'è vera questa cosa che hai detto? Mi fa rabbrividire il pensiero, ma effettivamente capita spessissimo, è come ce si sentisse risucchiati! :shock:
Immagine
Avatar utente
sweet_elly91
Mago delle avventure
Mago delle avventure
 
Messaggi: 488
Iscritto il: 01/10/2011, 20:07
Località: Amsterdam
Livello: 20
HP: 8 / 893
8 / 893
MP: 426 / 426
426 / 426
EXP: 488 / 518
488 / 518

Re: Irrazionalità e inconscio

Messaggioda Chi » 22/10/2012, 18:37

O.O siete pazzi...io non lo proverò mai questa sensazione...io soffro di vertigini,già a 1 metro di altezza mi viene una paura!!!
"Non è importante chi sei,l'importante è che sei come chi" [Cit. Chi]
Avatar utente
Chi
Guerriero
Guerriero
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 07/09/2012, 12:46
Livello: 12
HP: 0 / 319
0 / 319
MP: 152 / 152
152 / 152
EXP: 194 / 194
194 / 194

Re: Irrazionalità e inconscio

Messaggioda Zak » 14/02/2013, 20:24

Daisetsu ha scritto:quando, ad esempio, guardate giù nel vuoto (per esempio dall'ultimo piano di un palazzo), non provate come la sensazione di esserne attratti, di sentirvi cadere?


Mia madre abitava al tredicesimo piano di un palazzo e io soffro di vertigini, so di cosa parli ;)
Beh, è un fatto di energia potenziale, ovvero, quell'energia che il tuo corpo accumula assorbendo l'accelerazione di gravità in quanto non può cadere e rilasciarla in energia cinetica perché c'è un ostacolo - ad esempio il palazzo - .

Comunque l'inconscio è una parte di noi, così come la parte conscia del nostro comportamento. Cercare di ignorarlo sarebbe sbagliato e controproducente.
Come Mark, anch'io non sono impulsivo (anzi, il contrario! Non mi sono mai arrabbiato seriamente in vita mia, so che è strano ma è così), però so anche che non va bene far prevaricare la ragione sull'istinto, bisogna saper ascoltare entrambi e trarne le migliori conclusioni.

Infine, citerò (a parole mie) una parte del Simposio di Platone, la storia della biga alata:

Immaginate la vostra anima come una biga (carro dell'antica roma guidato da due cavalli) che corre nel cielo trainata da un cavallo nero ed uno bianco, sotto il comando di un uomo.
Il cavallo bianco, l'anima irascibile, corre rivolto verso l'alto, cercando di entrare nell'Iperuranio (il fantomatico mondo delle idee, della perfezione, che rappresenta la saggezza e la ricchezza d'animo - anche se è più complesso di così - ), mentre il cavallo nero, detto anima concupiscibile, è attratto dal suolo, dal benessere materiale e non filosofico; alla guida è posta l'anima razionale, che ha il compito di non permettere a nessuno dei due cavalli di prevaricare sull'altro, mantenendo una posizione stabile nel cielo.

Spero di non avervi annoiato, questo è ciò che penso dell'inconscio ;)
Avatar utente
Zak
Archeologo
Archeologo
 
Messaggi: 564
Iscritto il: 12/05/2012, 22:01
Livello: 21
HP: 9 / 996
9 / 996
MP: 475 / 475
475 / 475
EXP: 564 / 574
564 / 574

Re: Irrazionalità e inconscio

Messaggioda Rayna Ryukuro » 15/02/2013, 19:42

Zak ha scritto:Comunque l'inconscio è una parte di noi, così come la parte conscia del nostro comportamento. Cercare di ignorarlo sarebbe sbagliato e controproducente.
Come Mark, anch'io non sono impulsivo (anzi, il contrario! Non mi sono mai arrabbiato seriamente in vita mia, so che è strano ma è così), però so anche che non va bene far prevaricare la ragione sull'istinto, bisogna saper ascoltare entrambi e trarne le migliori conclusioni.



Come mark e Zak anche io non sono impulsiva, anzi conto fino a 100 prima di rispondere in generale sia a provocazioni sia a cose delle quali non sono al 100% sicura.

Divento impulsiva solo nei rari momenti in cui perdo del tutto la pazienza, ma è questione di secondi.

Convinta del fatto che la componente inconscia sia una parte di noi, mi ha sempre affascinato molto quello che "giace sul fondo" della nostra coscienza e della nostra mente sia in termini di pensiero che di potenziali azioni.

Il pensiero di Zak riassunto da Platone è veramente interessante (non ricordavo fosse nel 'simposio' e mi è stato molto utile per una ricerca che devo compiere a breve) ed in parte mi trovo d'accordo a contemplare l'inconscio e la parte razionale attraverso questa metafora, in parte immagino (è difficile spiegare l'inconscio) la nostra mente come un albero, le radici che affondano nel terreno sono i nostri pensieri più profondi che non raggiungono la superficie, il tronco è il flusso dei pensieri che stanno per affiorare/della azioni che stiamo per compiere, le foglie (o meglio i fiori-sto immaginando un ciliegio in fiore-) quelle parole e azioni che trovano riscontro nella nostra realtà...

||Portfolio Rayna|Artbook TTS-Siderhelm|Artbook Innocence|Cose Randomiche E Collaterali||

Immagine

#TeamIfrit
♠ ♠ ♠
Alfine due son desti
uno dorme sonni silenziosi e mesti
in una realtà distorta dove le aspirazioni che illuminano
sono le verità che accecano.


Immagine
Avatar utente
Rayna Ryukuro
Master of Elementals
Master of Elementals
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 08/11/2012, 17:16
Località: Jesi
Livello: 28
HP: 58 / 1963
58 / 1963
MP: 937 / 937
937 / 937
EXP: 1048 / 1087
1048 / 1087

Prossimo

Torna a Sapientia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti