Final Fantasy XV – Capitolo 13: Gralea

In questa sezione analizzeremo insieme tutte le tappe necessarie e le varie fasi di gioco per portare a termine Final Fantasy XV. Comunque sia, non ci limiteremo a donarvi solo informazioni su come completare il gioco, ma vi guideremo attraverso le sezioni della Guida, vi sveleremo le missioni secondarie, ogni piccolo segreto e ogni attività più redditizia. Vi auguriamo un buon divertimento! =)

Riscossa

Il Capitolo 13 si apre con la missione “La capitale imperiale“. Seguite i vostri compagni lungo il vagone. Noctis è stato privato delle sue armi e di tutta la sua potenza magica, perciò non è in grado di combattere. Per questo motivo, dovrete necessariamente scattare verso il vagone merci sul retro del treno. Quando i daemon proveranno ad avere il sopravvento su di voi, tenete costantemente premuto il tasto della difesa; in alternativa, scavalcate i nemici con un salto. L’importante è che non vi fermiate fin quando non avrete raggiunto la Regalia.

Una volta terminata la scena d’intermezzo, vi ritroverete al volante del veicolo (figura). Dovrete raggiungere Gralea prima della chiusura delle porte della città, ossia prima dello scadere del timer mostrato sullo schermo. I comandi di guida rimangono i medesimi di sempre (se desiderate rinfrescarvi la memoria, potete consultare la pagina “Guida all’esplorazione“, paragrafo “Regalia e viaggi in modalità accelerata“), perciò la vera sfida sarà evitare gli ostacoli lungo il tragitto e i vari pericoli che tenteranno di arrestare la vostra corsa. Nelle sezioni finali del viaggio, noterete che la Regalia diventerà leggermente più difficile da controllare. Pertanto, provate a decelerare a tratti per mantenere la governabilità del mezzo: le derapate, infatti, possono produrre inaspettate conseguenze.

Quando sarete usciti dalla macchina, proseguite verso l’icona di destinazione (figura), raccogliendo un Giunto di mithril fra i rottami (figura), per avanzare verso l’ Aerofortezza Zegnautus. Ben presto, Noctis sarà costretto a separarsi dai propri amici e il gioco vi chiederà con quale prospettiva desiderate seguire lo scorrere degli eventi: leggete lo specchietto che segue per alcune importanti riflessioni su cosa scegliere.

La prospettiva giusta: Dopo che Noctis viene separato da Gladio e Ignis, il gioco vi domanderà con quale prospettiva desiderate continuare a seguire gli eventi del Capitolo 13, contrassegnando lo scenario di Noctis come “Standard” e quello di Ignis/Gladio come “Facile”. Se è la prima volta che giocate a Final Fantasy XV, è assolutamente consigliato seguire la prospettiva di Noctis. In caso contrario, infatti, gli eventi con Gladio e Ignis svilupperanno la trama in modo assai più rapido, lasciando in ombra alcune delle spiegazioni cruciali su cosa accade a Noctis mentre il gruppo è separato, con inevitabili e fastidiosi spoiler. In più, a meno che non ricarichiate un salvataggio precedente, non avrete mai più modo di ripetere lo scenario di Noctis. Lo scenario di Gladio e Ignis, invece, potrà essere rigiocato separatamente subito dopo aver completato il Capitolo 13 con Noctis, seguendo questa procedura: accedete alla schermata del titolo, quindi selezionate “Contenuti speciali” e poi “Cap. 13 – Prospettiva Gladio” per rivivere gli eventi del Capitolo 13 con lui e Ignis. Nella trattazione che segue, pertanto, enunceremo la storia dal punto di vista di Noctis.

Alla luce delle considerazioni fatte sopra, scegliete liberamente la prospettiva che preferite:

Prospettiva di Noctis

Nota! In questo capitolo la possibilità di salvare i progressi di gioco manualmente sarà ridotta ad alcune “stanze sicure“, in cui potrete scegliere di riposare (ricaricando i PV massimi di Noctis) oppure cambiare prospettiva (interagendo con l’icona Nuove missioni) per procedere insieme a Ignis impersonando Gladio in modalità Facile.

Noctis verrà assalito da alcuni daemon; dato che al momento non c’è nessuna opzione alternativa alla fuga, aggirateli spiccando un balzo sulla carrozza del treno. Dopodiché, scendete dal treno usando la porta sul lato sinistro e raggiungete la cima delle scale fino ad entrare nell’edificio. In questo modo, completerete la missione “La capitale imperiale“.

La nuova missione principale è ora “La guerra del Re“. Noctis indosserà l’Anello di Lucis, appropriandosi di tre nuovi e devastanti comandi.

Spiegazione! Il potere sprigionato dall’Anello di Lucis consente a Noctis di avvalersi delle seguenti tre tecniche:

  • Ade (Tondo/B): si tratta dell’attacco di partenza. Condanna i nemici a perire nel giro di qualche secondo (giusto il tempo di preparare l’incantesimo). Se ucciderete i nemici con questa impietosa abilità, Noctis ricaricherà una parte dei propri PV, il che fa di questa tecnica un indispensabile strumento di sopravvivenza.
  • Sancta (Quadrato/X): questa mossa vi permette di contrattaccare restando sulla difensiva. Ciò nonostante, non è possibile servirsene nello stesso modo di quando si entra normalmente in difensiva, poiché tenere premuto questo comando drenerà rapidamente i vostri PM. Per questo motivo, utilizzate questo comando con morigeratezza, possibilmente una frazione di secondo prima che Noctis riceva un attacco nemico. Ogni Sancta mandato a segno ricaricherà una parte dei vostri PM, il che rende questa mossa particolarmente efficace, se padroneggiata come si deve.
  • Alter (Triangolo/Y): questo comando, caricato, può annientare fino a quattro bersagli in un’area circoscritta, ma può essere realizzato soltanto quando la barra PM è al massimo e soltanto quando la mira è attiva su un bersaglio. Questo strabiliante incantesimo, tuttavia, nasce come tecnica estrema, un’ultima spiaggia, visto che prosciuga interamente (o quasi) tutti i PM di Noctis. Se mirate a ricaricare in fretta la vostra barra dei PM, potete utilizzare un Etere (o un qualsiasi oggetto dagli effetti similari) oppure nascondervi dietro uno degli appositi ripari dello scenario.
Gralea – Parte 1

FFXV - Mappa Gralea, Parte 1

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Icona sulla mappa Denominazione sulla mappa Significato
Tesoro B9 Sensore laser
Tesoro C6 Bottiglia artigianale
Tesoro C8 Doblone antico
Tesoro C9 Ferraglia
Tesoro D5 Banconota antica
Tesoro D6 Moneta rara
Oggetto P2 Megafenice
Oggetto P4 Granelisir
Oggetto P7 Elisir
Oggetto Q6 Etere
Oggetto Q8 Complesso multivitaminico
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Hödekin Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Gelo

Al momento avrete a disposizione esclusivamente la magia Ade. Questa prima parte di Gralea è caratterizzata da diversi dispositivi che manovrano le porte ad essi collegate. Il primo di essi, che potete trovare indicato con la lettera “A” sulla mappa qui sopra, si trova poco più avanti rispetto alla vostra attuale posizione (figura). Attivatelo per sbloccare la porta a sud-est (figura), quindi varcatela per trovare ed attivare il dispositivo “B“. Fatto questo, attivate il comando principale al punto “C“, prima di arrivare all’ascensore (ben presto si attiveranno anche le magie Sancta e Alter). Tutto il percorso da seguire è interamente disegnato sulla nostra mappa qui sopra: qualora doveste perdervi, fate riferimento al grafico per ritrovare l’orientamento. Assicuratevi di riposare nella stanza sicura che troverete lungo la strada, così da ricaricare interamente i vostri PV massimi.

Gralea – Parte 2

FFXV - Mappa Gralea, Parte 2

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Icona sulla mappa Denominazione sulla mappa Significato
Tesoro B1 Metallo splendente
Tesoro B6 Giunto di mithril
Tesoro B9 Sensore laser
Tesoro D1 Orologio fermo
Tesoro D2 Libro antico
Tesoro D5 Banconota antica
Tesoro D6 Moneta rara
Tesoro E4 Magnetron
Tesoro E6 Nucleo magitek
Oggetto P1 Megaelisir
Oggetto P4 Granelisir
Oggetto P6 Pozione
Oggetto Q8 Complesso multivitaminico
Oggetto Q9 Complesso energizzante
Oggetto chiave X5 Tessera di accesso
Rilievo  Terminale/Interruttore
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Hödekin Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Gelo
Berserker magitek Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Tuono
Uttu Debole contro gli spadoni, i dispositivi e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Tuono
Galganthur Debole contro gli spadoni, gli scudi e all’elemento Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Berserker potenziato Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Tuono

Nella seconda sezione di Gralea farete la conoscenza dei Berserker magitek. Si tratta di nemici praticamente immuni ai danni normali, perciò dovrete darvela a gambe ogni volta che vi avvisteranno, trovando nascondiglio negli anditi lungo le pareti (figura) finché non si saranno allontanati. Pattugliano l’area seguendo un percorso predeterminato, quindi vi basterà nascondervi fin quando non li vedete passare, per poi abbandonare furtivamente il vostro riparo ed avanzare fin tanto che la loro schiena è rivolta verso di voi. Se l’approccio stealth non fa per voi, potete affrontare i Berserker magitek a muso duro con la magia Alter (assicuratevi di tenere premuto Triangolo/Y con la mira attivata su di loro mentre vi trovate a distanza ravvicinata), quando sarete scoperti. Si tratta di una tattica che brucia molti PM, ma li potrete riottenere riparandovi per qualche istante dietro uno degli appositi punti. Un’alternativa ancora, a livello offensivo, è quella di utilizzare ripetutamente il contrattacco di Sancta (Quadrato/X) per neutralizzarli senza particolari difficoltà. Non dimenticate che, una volta raccolta la Tessera di accesso nella stanza più a nord-est (figura), nei pressi della prima stanza sicura, dovrete misurarvi con un altro Berserker magitek. A quel punto, potrete addentrarvi più a fondo nella struttura, seguendo l’icona a ovest, come raffigurato sulla mappa che vi proponiamo sopra. Quando giungerete al bivio, eliminate il Berserker magitek che comparirà, quindi avanzate verso ovest e interagite con il pannello per ricevere un’autorizzazione di livello 2. Ora non resta che tornare indietro fino al bivio e farsi strada fino al piano successivo.

Per poter proseguire, dovrete oltrepassare una strettoia nell’angolo della stanza precedente. Una volta qui, cadrete vittime di un’imboscata da parte di un Uttu. Poiché la magia Ade richiede troppo tempo per produrre i suoi effetti, consigliamo di utilizzare Sancta: tenete premuto il tasto associato a questa mossa poco prima di ogni attacco da parte degli avversari, fin quando tutti i nemici non saranno messi al tappeto. Ultimato il conflitto, potrete superare l’apertura fra le casse (figura), soccorrere la persona in difficoltà con X/A e infine usare il dispositivo (figura) con cui rafforzare l’autorizzazione della vostra tessera fino al livello 3. A questo punto, aprite i cancelli accanto al terminale e tornate indietro fino alla sala centrale, in cui troverete – giusto poco più a ovest – l’ascensore.

Gralea – Parte 3

FFXV - Mappa Gralea, Parte 3

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Icona sulla mappa Denominazione sulla mappa Significato
Tesoro B1 Metallo splendente
Tesoro B9 Sensore laser
Tesoro E7 Dinamo
Accessorio J8 Schermo temprato
Oggetto P4 Granelisir
Oggetto Q4 Complesso multiproteico
Oggetto Q5 Complesso neurostimolante
Oggetto Q8 Complesso multivitaminico
Oggetto chiave X10 Tessera dell’asensore
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Hödekin Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Gelo
Berserker magitek Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Tuono
Uttu Debole contro gli spadoni, i dispositivi e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Tuono
Galganthur Debole contro gli spadoni, gli scudi e all’elemento Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Berserker potenziato Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Tuono

Lasciatevi guidare dall’icona di destinazione e dal percorso disegnato sulla nostra mappa qui sopra. Una volta messo piede nella stanza con il Galganthur, camminate lungo il muro a sinistra evitando di attirare l’attenzione del nemico. Dopo aver sceso le scale, non dovrebbero attendervi ulteriori insidie nel percorso che rimane da seguire. Se lo preferite, comunque, potete scegliere di spedire il mostro al creatore usando le magie Ade e Sancta, anche se questa tattica – visto il dispendio di tempo che comporta a fronte della ricompensa che fornisce – non è particolarmente raccomandabile.

Tessera di attivazione alla mano, tornate indietro fino a raggiungere il pannello di controllo, eventualmente avendo cura di evitare il Galganthur (se avete deciso di non affrontarlo). Appena avrete attivato il pannello di controllo (figura), avrete completato la missione “La guerra del Re“.

Gralea – Parte 4

FFXV - Mappa Gralea, Parte 4

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Icona sulla mappa Denominazione sulla mappa Significato
Tesoro B1 Metallo splendente
Tesoro B6 Giunto di mithril
Tesoro B8 Onorificenza imperiale
Tesoro C2 Frammento metallico
Tesoro E3 Medaglia imperiale
Accessorio J6 Armatura antiproiettile
Oggetto P1 Megaelisir
Oggetto P4 Granelisir
Oggetto P7 Elisir
Oggetto Q4 Complesso multiproteico
Oggetto Q5 Complesso neurostimolante
Oggetto Q7 Megapozione
Oggetto R1 Complesso magitek
Rilievo Terminale/Interruttore
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Hödekin Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Gelo
Berserker magitek Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Tuono
Assaltatore magitek Debole contro le armi da fuoco, i dispositivi e all’elemento Tuono; resistente ad elemento Fuoco
Foras Debole contro le lance, gli scudi e all’elemento Tuono e Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Uttu Debole contro gli spadoni, i dispositivi e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Tuono

In questo piano dell’edificio prenderà le mosse la missione principale “Alla conquista della Zegnautus“. Adesso disporrete non solo dell’Anello di Lucis, ma anche della Spada di Regis. Dopo aver superato la stanza sicura, vedrete diradarsi del gas tossico per tutta la stanza e i PV di Noctis cominceranno a decrescere gradualmente. Come di consueto, affidatevi al percorso mostrato sulla nostra mappa per raggiungere la sala in cui attivare il dispositivo per la decontaminazione dell’aria (figura). Se doveste farvi scoprire in questa zona, allungherete i vostri tempi di percorrenza: maggiore è il tempo che impiegherete per filtrare l’aria, più grande sarà l’indebolimento che accumulerete. Per questo motivo, correte e usate il comando Ade sia per sconfiggere i nemici che per guarire Noctis. Se ritenete di non farcela, non abbiate timore di utilizzare un Complesso energizzante per tamponare i danni provocati dal gas.

Per raggiungere il prossimo obiettivo, invece, non dovrete far altro che seguire il percorso lineare. Raggiungete il terminale (figura), estendete l’autorizzazione della vostra tessera al Livello 4, quindi cogliete l’occasione per rifornirvi di oggetti consumabili dal vicino distributore (figura). Adesso potete raggiungere l’ascensore a nord. Lungo la via incontrerete numerose formazioni di daemon e corazzati magitek. Dopo aver chiamato l’ascensore, vi imbatterete in un Foras. Prestate estrema attenzione, perché si tratta di un avversario di tutto rispetto, ancora al di fuori della vostra portata. E’ immune ad Alter, in più attacca ripetutamente e in maniera del tutto imprevedibile, il che rende difficile mandare a segno qualche colpo. Per sopravvivergli, concentratevi sulla difesa, ma tenete bene a mente che né la difensiva normale, né Sancta funzionano contro gli attacchi del bestione, specialmente contro l’attacco in cui sparisce per poi ricomparire all’improvviso colpendo dall’alto (ricaricando frattanto anche la sua energia). Per schivare questo tremendo assalto, allontanatevi con una capriola, tenendo sott’occhio i movimenti dell’avversario tramite la mini-mappa. Non appena l’ascensore sarà arrivato, fiondatevici dentro e proseguite la scalata.

Gralea – Parte 5

FFXV - Mappa Gralea, Parte 5

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Icona sulla mappa Denominazione sulla mappa Significato
Tesoro B1 Metallo splendente
Tesoro B6 Giunto di mithril
Tesoro B8 Onorificenza imperiale
Tesoro D6 Moneta rara
Accessorio J7 Gioiello tutelare
Oggetto P1 Megaelisir
Oggetto Q5 Complesso neurostimolante
Oggetto Q6 Etere
Oggetto Q9 Complesso energizzante
Rilievo Terminale/Interruttore
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Hödekin Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Gelo
Berserker magitek Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Tuono
Assaltatore magitek Debole contro le armi da fuoco, i dispositivi e all’elemento Tuono; resistente ad elemento Fuoco
Foras Debole contro le lance, gli scudi e all’elemento Tuono e Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Uttu Debole contro gli spadoni, i dispositivi e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Tuono

Quando avrete ripristinato una parte del sistema energetico (figura), raggiungete l’icona per essere attaccati da un altro Foras. Poiché questo nemico recupera i PV ogni volta che svanisce con l’attacco menzionato prima, ancora una volta è bene puntare sulla fuga: la creatura rinuncerà a darvi la caccia nel momento in cui metterete piede sulle scale ad ovest. Non è ancora il tempo di tirare il fiato, però, perché qui vi attende un feroce Uttu. Questo nemico, fortunatamente, può essere tranquillamente debellato: parate i suoi attacchi e lo abbatterete in men che non si dica grazie alle combo della Spada di Regis.

Ripulita la zona, fate rotta verso il secondo generatore. Nel corso della strada dovrete vedervela con alcuni Berserker magitek. Ancora una volta, la Spada di Regis vi aiuterà a fare piazza pulita senza troppi problemi. Le cose si complicano quando alla mischia si unisce un Foras: appena questo avviene, scappate a gambe levate verso l’ascensore, seguendo il percorso indicato sulla nostra mappa. Il Foras resta impossibile da affrontare, data la sua capacità di rigenerarsi ogni volta che svanisce. 

Gralea – Parte 6

FFXV - Mappa Gralea, Parte 6

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Icona sulla mappa Denominazione sulla mappa Significato
Tesoro B1 Metallo splendente
Tesoro B6 Giunto di mithril
Tesoro B8 Onorificenza imperiale
Tesoro D3 Armonica rotta
Tesoro E5 Cilindro oleodinamico
Oggetto P1 Megaelisir
Oggetto P2 Megafenice
Oggetto P4 Granelisir
Oggetto R1 Complesso magitek
Oggetto Q4 Complesso multiproteico
Oggetto Q7 Megapozione
Oggetto chiave X6 Tessera di attivazione B
Oggetto chiave X7 Tessera di attivazione C
Rilievo  Terminale/Interruttore
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Hödekin Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Gelo
Berserker magitek Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Tuono
Assaltatore magitek Debole contro le armi da fuoco, i dispositivi e all’elemento Tuono; resistente ad elemento Fuoco
Foras Debole contro le lance, gli scudi e all’elemento Tuono e Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Galganthur Debole contro gli spadoni, gli scudi e all’elemento Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Alyadin Debole contro le spade, le armi da fuoco e all’elemento Gelo e Sacro; resistente ad elemento Tuono

Quando vi troverete presso le nove stanze quadrate adiacenti, scegliete di visitare quella centrale, in cui potrete trovare un pannello che rappresenta con una luce verde tutte le porte aperte. Avvicinatevi ma, prima di poter mettere mano ai controlli, dovrete recuperare la Tessera di attivazione B nella stanza situata a nord-ovest (figura). Dopodiché, tornate al pannello e attivate il relativo dispositivo (B). A questo punto, potrete impadronirvi della Tessera di attivazione C nella stanza a nord-est (figura). Fate nuovamente ritorno al pannello, poi disattivate il dispositivo A e attivate il dispositivo C: per far aprire la porta che conduce all’uscita dovranno essere attivati solo ed unicamente i dispositivi B e C (se volete accedere alla stanza a ovest o a sud-ovest, tenete presente che dovrete attivare i dispositivi A e C o A e B).

Successivamente, lasciatevi guidare dal percorso delineato sulla nostra mappa fin quando non metterete piede nella stanza sulla cui parete è scritto “A-04” (figura). Azionate il dispositivo per rafforzare l’autorizzazione della vostra tessera al Livello 5, quindi tornate alla piattaforma a nord ed interagite con l’interruttore (figura).

Gralea – Parte 7

FFXV - Mappa Gralea, Parte 7

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Icona sulla mappa Denominazione sulla mappa Significato
Tesoro D1 Orologio fermo
Tesoro D2 Libro antico
Tesoro D6 Moneta rara
Tesoro E3 Medaglia imperiale
Accessorio H2 Completo protettivo
Oggetto P1 Megaelisir
Oggetto P4 Granelisir
Oggetto P8 Granpozione
Oggetto Q4 Complesso multiproteico
Oggetto Q5 Complesso neurostimolante
Oggetto Q8 Complesso multivitaminico
Rilievo  Terminale/Interruttore
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Hödekin Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Gelo
Berserker magitek Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Tuono
Assaltatore magitek Debole contro le armi da fuoco, i dispositivi e all’elemento Tuono; resistente ad elemento Fuoco
Foras Debole contro le lance, gli scudi e all’elemento Tuono e Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Galganthur Debole contro gli spadoni, gli scudi e all’elemento Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Alyadin Debole contro le spade, le armi da fuoco e all’elemento Gelo e Sacro; resistente ad elemento Tuono

Debellate le truppe magitek che vi si scaglieranno contro e proseguite verso l’indicatore. Azionate il dispositivo a sud-ovest (figura) per estendere ulteriormente l’autorizzazione della vostra tessera, stavolta fino al Livello 6, quindi liberatevi dei nemici che infestano l’area dell’ascensore. Fate attenzione al consistente svantaggio numerico e assicuratevi di focalizzarvi bene sulla difesa. Questa situazione è una di quelle in cui Sancta calza particolarmente bene, grazie alla sua abilità di colpire più bersagli in contemporanea. Quando avrete steso un paio di minacce, potrete scegliere di adottare un approccio più aggressivo.

Una volta che vi sarete sbarazzati dei mostri, dirigetevi lungo il corridoio a nord. Riposate regolarmente nelle stanze sicure per essere certi non soltanto di ripristinare i vostri PV, ma anche di mettere a frutto tutta l’ESP che via via state accumulando con gli scontri. Nel corridoio successivo vi ritroverete bloccati fra le porte elettrificate e gli Assaltatori magitek (figura). Non avete alternative: disfatevi dei nemici, tenendovi alla larga dalle zone elettrificate e avvicinandovi alle porte, che lentamente si spalancheranno. Quando riuscirete ad uscire vivi da quest’avversità, la missione “Alla conquista della Zegnautus” sarà ultimata, lasciando il posto a “Ricongiungimenti“.

Proseguite verso l’icona di destinazione ed azionate il dispositivo nella stanza piena di schermi (figura). Imboccate il corridoio a sud per liberare Prompto (potete rispondere alla sua domanda come preferite, non ci sono ricompense in nessuno dei due casi), quindi fate ritorno all’ascensore ed interagite con il punto indicato, nelle vicinanze delle luci verdi (figura). Così facendo, Noctis potrà finalmente richiamare le proprie armi e la funzione “Chiama Umbra” tornerà disponibile nei dormitori. Quest’ultima opzione potrà rappresentare una vera e propria ancora di salvezza, se avete bisogno (o semplicemente desiderate) di salire di livello. A Lucis, infatti, ci sono moltissime opportunità per svolgere incarichi extra, il che significa semplificare tutte le sfide che vi attendono in futuro. Consultate il menu “Guida” per tutti gli approfondimenti del caso.

Raggiungete l’hangar e si materializzerà un Galganthur, spalleggiato da alcuni daemon minori. Adesso che avete riacquistato tutti i vostri poteri, affrontare lo scontro diventa assai più semplice, specie se puntate sulla debolezza del vostro avversario agli spadoni, agli scudi e all’elemento Sacro. Le armi imbevute di questo elemento sono caldamente consigliate e si rivelano efficaci contro la stragrande maggioranza dei nemici che abitano a Gralea, ivi compresi Uttu e Mietitore (anch’essi presenti a dar manforte al bestione). Il Galganthur, nello specifico, è una creatura goffa, perciò restare sulla difensiva per schivare i suoi attacchi non è complicato. Vi basterà parare quando possibile e attaccare con forza, meglio ancora se alle spalle, per conquistare la vittoria in breve tempo.

Gralea – Parte 8

FFXV - Mappa Gralea, Parte 8

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Icona sulla mappa Denominazione sulla mappa Significato
Tesoro D1 Orologio fermo
Tesoro D2 Libro antico
Tesoro D6 Moneta rara
Tesoro E3 Medaglia imperiale
Accessorio H2 Completo protettivo
Oggetto P1 Megaelisir
Oggetto P4 Granelisir
Oggetto Q4 Complesso multiproteico
Oggetto Q5 Complesso neurostimolante
Oggetto Q8 Complesso multivitaminico
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Hödekin Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Gelo
Berserker magitek Debole contro le lance, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Tuono
Assaltatore magitek Debole contro le armi da fuoco, i dispositivi e all’elemento Tuono; resistente ad elemento Fuoco
Foras Debole contro le lance, gli scudi e all’elemento Tuono e Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Mietitore Debole contro gli spadoni, gli scudi e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Gelo
Alberich Debole contro le spade, gli scudi e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Tuono
Galganthur Debole contro gli spadoni, gli scudi e all’elemento Sacro; resistente ad elemento Fuoco

Concluso lo scontro con il Galganthur, ritornate alla stanza piena di schermi, poi imboccate il corridoio ad est (figura) e tenetevi pronti a fronteggiare diversi gruppi di daemon lungo il tragitto. Ancora una volta, le armi imbevute di elemento Sacro, coadiuvate dall’Anello di Lucis, si dimostreranno un portento contro questi mostri. Nella via v’imbatterete anche in due distributori automatici: utilizzate quello che dispensa oggetti consumabili per fare scorta in inventario di tutti gli oggetti di recupero di prima necessità (l’altro vende armi, potete trovare un elenco completo delle mercanzie esposte nella pagina “Elenco completo dei negozi“).

Nella stanza che segue vi si parerà davanti un altro Foras. Con l’aiuto dei vostri compagni e delle vostre abilità, adesso dovreste essere finalmente in grado di sostenere un combattimento ad armi pari. Sfruttate la vulnerabilità di Foras alle lance, agli scudi, all’elemento Tuono e all’elemento Sacro. Una Lancia Radiosa sarà fenomenale in questa battaglia. Ogni volta che il nemico prende di mira i vostri alleati, raddoppiate i vostri sforzi in attacco per mandarlo K.O. Quando avrete eliminato Foras, ne scoprirete anche la vera identità. Appena siete pronti (c’è un dormitorio nei paraggi), entrate nell’ascensore.

Gralea – Parte 9

FFXV - Mappa Gralea, Parte 9

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Nessun ritrovamento
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Ravus Debole all’elemento Sacro; resistente ad elemento Fuoco, Gelo e Tuono

Vi ritroverete nell’hangar. Salite oltre la rampa di scale per innescare una scena d’intermezzo e una nuova battaglia boss.

Boss: Ravus

Questo controverso personaggio è esattamente forte come sembra, ma fortunatamente per voi non è particolarmente rapido e generalmente fa affidamento su attacchi facili da prevedere: prima di eseguirli, difatti, inizierà a concentrarsi, oppure assumerà una posa predefinita (ad esempio, alzerà un braccio o si inginocchierà). Ciò nonostante, Ravus non è un avversario da sottovalutare, anzi, ciò che gli manca in velocità lo compensa in scaltrezza. Una delle sue mosse, per esempio, gli consente di arrecare lo status Stop: se la vostra squadra è provvista di accessori in grado di prevenire questo status alterato (come ad esempio la Clessidra d’oro o il Fiocco), l’unico trattamento per guarire consiste nell’aspettare che l’effetto svanisca col tempo. Ravus può contare altresì su un elevato numero di PV, il che rende questo combattimento una sorta di prova di resistenza. Per far pendere l’ago della bilancia dalla vostra parte, equipaggiate anzitutto delle armi imbevute di elemento Sacro, l’unico elemento a cui il vostro nemico è debole, e ricordate al contempo di evitare l’uso di qualsiasi altra energia elementale, contro cui invece resiste. Se vi sentite particolarmente temerari, potete anche servirvi di armi ancestrali quali la Spada di Regis.

Fate attenzione a non lasciarvi ingannare da alcuni degli attacchi di Ravus, nello specifico quelli che richiedono un tempo di caricamento. Questa, infatti, potrebbe sembrarvi una ghiotta occasione per scagliarvi contro un avversario apparentemente scoperto, ma non fatelo: il costo di una simile avventatezza è alto, visto che i colpi del Boss non possono essere bloccati, né parati. Quando Ravus si mette in ginocchio, scattate o allontanatevi subito con una capriola per evitare di essere investiti dall’esplosione di oscurità che rilascerà nel momento in cui si rialzerà. Corrispondentemente, quando lo vedete caricare per alcuni secondi avvolto da un’aura grigia, fuggite a più non posso: dì lì a poco, Ravus sparerà un cono di fronte a sé e dovrete necessariamente appostarvi alle sue spalle per evitare tutti i rischi connessi a questo potente attacco. Un buon metodo per fuggire in fretta può essere quello di ricorrere ad una proiezione tattica.

Se lo scontro con Ravus si rivela troppo difficile e non riuscite a superarlo, potete provare a mantenervi costantemente il più lontano possibile dal nemico, sfruttando la grandezza del campo di battaglia, ed eseguire proiezioni offensive con la vostra arma migliore, ritirandovi subito dopo. Potete approfittare anche degli indicatori azzurri sparsi per tutta l’arena e raggiungerete esattamente lo stesso risultato. Questo allungherà sicuramente i tempi dello scontro, ma almeno vi aiuterà a tenere Ravus distante da voi, evitandovi quasi sempre le situazioni di pericolo più estremo.

Quando avrete guadagnato la vittoria sul fratello di Luna, non avrete il minimo tempo per riprendervi, ma anzi verrete immediatamente assalti da un nutrito numero di daemon, tra cui Foras e Galganthur. Per sopravvivere senza eccessivi intoppi anche a questa sessione di combattimento, vi basterà sconfiggere i vari nemici attivando costantemente Sancta con l’Anello di Lucis, ma tenete a mente che il flusso di nemici è infinito. Per questo motivo, i compagni suggeriranno a Noctis di procedere da solo: l’obiettivo è prendere in fretta l’ascensore (figura) e scattare verso le porte. Come se non bastasse, le porte dell’hangar inizieranno a chiudersi, costringendovi ad accelerare il passo per uscire nel tempo limite. Fate una capriola oppure spiccate un balzo per bypassare i nemici e non smettete di correre fin quando non avrete superato le porte. A questo punto, dirigetevi verso l’ascensore e seguite la piattaforma fino alla fine per concludere la missione “Ricongiungimenti“, quindi esaminate il Cristallo per tuffarvi nella spettacolarità delle sequenze narrative che seguiranno. Quando compariranno le opzioni di dialogo, potrete porre tutte le domande che vorrete per approfondire gli eventi della trama, fino a ottenere la Benedizione del Belligerante. Dopodiché, camminate fino ad Umbra per dare il benvenuto al Capitolo 14.

Continua qui per Soluzione Capitolo 14: Insomnia


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.