Final Fantasy XV – Missioni di Randolph

Per poter attivare la serie di missioni connesse a Randolph, dovrete prima aver completato la storia principale. Dopodiché, caricate il salvataggio del Capitolo 15, fate ritorno a Lucis con l’opzione “Chiama Umbra” e recatevi da Randolph, a Lestallum, precisamente alla fine del vicolo a nord dell’armeria (figura). Tenete a mente, però, che i mostri che fronteggerete nel corso di questi incarichi sono fra i più potenti e letali dell’intero gioco. Potete provare ad avviare queste missioni con una squadra allenata a dovere, ma dovrete necessariamente avvicinarvi al raggiungimento del Livello 99 (quello massimo) con tutti i componenti della squadra per maturare qualche chance di portarle tutte a termine con successo. Inoltre, dovrete vestire i vostri eroi con il miglior equipaggiamento disponibile. A tal proposito, potete consultare il menu “Inventario” della nostra soluzione per setacciare i migliori capi da indossare e tutte le pagine del menu “Strategie” per prepararvi al meglio.

Un buon metodo per affrontare questa sequenza d’impegnativi compiti consiste nell’iniziare, o almeno provarci, ognuna di queste battaglie a turno, così da verificare quanti danni la squadra è in grado di mandare a segno nel suo complesso. Se i risultati raggiunti sono scarsi in relazione alle numerose barre PV dei nemici, allora converrà ritirarsi dalla battaglia e riprenderla quando la squadra sarà potenziata come si deve.

Le creature che Randolph vi domanderà di stanare nel corso delle missioni non compariranno da subito, quando raggiungerete l’area indicata. Essendo considerate belve selvatiche, non appariranno tutte le volte che visiterete l’anfratto in cui sono state avvistate: le condizioni che ne regolano la comparsa, infatti, sono piuttosto complesse. In qualche caso dovrete abbandonare la zona per tornare in seguito (in alternativa, salvare e ricaricare immediatamente dopo) per trovarvi di fronte il nemico che state cercando.

Nella mappa sottostante, realizzata da Rayna Ryukuro, troverete indicata la posizione di Randolph. I rombi bianchi, invece, contengono un numero che si riferisce alla missione secondaria da affrontare. Esistono un totale di 5 missioni da compiere per conto di Randolph, tutte analizzate di seguito. Potete fare clic sulla mappa per ingrandirla.

Final Fantasy XV - Mappa missioni Randolph

1. Una nuova leggenda
  • Condizioni di sblocco: aver iniziato il Capitolo 15
  • Affinità del Benu: debole alle lance, ai dispositivi e all’elemento Tuono; resistente ad elemento Gelo e immune ad elemento Sacro
  • Livello consigliato: 55
  • Note: Randolph vi chiederà anzitutto di sconfiggere un enorme volatile chiamato Benu, abbarbicato a sud del Bivacco dei cacciatori di Leide. Per massimizzare i danni inflitti, affidatevi alla vostra migliore lancia (la Lancia viverna funzionerà a meraviglia) e imbevetela dell’elemento Tuono attraverso la tecnica ausiliaria Elementalista di Ignis (in alternativa, anche Perforazione di Prompto può dimostrarsi assai utile). Assicuratevi di mangiare un pasto che migliori i parametri della squadra prima dello scontro e di assegnare i vostri pezzi d’equipaggiamento più forti ai vostri personaggi. Incentrate la strategia di questa battaglia soprattutto sull’uso delle combo aeree, se possibile colpendo la testa del vostro avversario. Se avete sbloccato tutte le relative abilità, potrete perfezionare lunghe catene di attacchi, ricaricando regolarmente la barra dei PM usando la proiezione tattica verso gli appositi indicatori azzurri. Quando il Benu vola in alto, preparatevi a parare: se riuscirete nella manovra, l’avversario precipiterà rovinosamente al suolo, dandovi l’opportunità di arrecargli gravi danni. Quando avrete messo al tappeto il bestione alato, portate il Becco nero a Randolph per completare la missione.
  • Ricompensa: 8.000 ESP, Duchessa di ferro (spadone)
2. La leggenda che nasce dal male
  • Condizioni di sblocco: aver completato la missione “Una nuova leggenda
  • Affinità del Molboro malefico: debole ai pugnali e all’elemento Gelo; resistente agli spadoni e ad elemento Fuoco e Sacro
  • Livello consigliato: 65
  • Note: Per questo secondo incarico, Randolph vi manderà a eliminare un Molboro malefico che semina il terrore nella regione del Lago Vesper.  I suoi Molborucci gli serviranno come distrazione e come scudi per assorbire i danni, perciò la migliore strategia consiste nel prendere di mira il bersaglio principale di questa battaglia. Il Molboro malefico è una versione potenziata, e assai più temibile, del Molboro che avete incontrato nel Capitolo 10. Per questo motivo, equipaggiate i vostri pugnali più efficaci, possibilmente intrisi di elemento Gelo grazie alla tecnica ausiliaria Elementalista di Ignis, e poi proiettatevi contro il boss, attaccandolo alle spalle o di lato. Quando i Molborucci cominciano a riunirsi attorno a voi, proiettatevi a distanza senza perdere tempo e aspettate che si disperdano. Fate attenzione al proverbiale Alito fetido del nemico, che tuttavia vi offre anche la migliore occasione per arrecare danni prolungati nel tempo; proiettatevi alle spalle dell’avversario non appena ha finito d’inspirare l’aria, quindi assalitelo con una raffica di combo senza sosta. Quando avrete dimostrato la vostra superiorità, tornate da Randolph per completare la missione.
  • Ricompensa: 10.000 ESP, Lancia del dragone (lancia)
3. La leggenda avvolta nel mistero
  • Condizioni di sblocco: aver completato la missione “La leggenda che nasce dal male
  • Affinità del Tomberry cavaliere: debole ai pugnali e all’elemento Sacro; resistente agli spadoni e ad elemento Fuoco, Gelo e Tuono
  • Livello consigliato: 75
  • Note: In questa terza missione, Randolph vi domanderà di sgominare due Tomberry cavalieri che si aggirano all’esterno del mausoleo dell’Egemone a sud di Duscae, ma soltanto di notte. Questi avversari sono in grado di realizzare lunghe combo con la spada o di affondare potenti colpi molto rapidamente, lasciando giusto il tempo (veramente poco) per parare l’assalto. Non tentate di attaccarli mentre eseguono le combo, ma anzi difendetevi strenuamente e aspettate che compaiono i comandi per parare. Sono preferibili armi rapide per questa battaglia, come ad esempio i pugnali Oricalco a base di elemento Sacro, in grado di sfruttare entrambi i punti deboli degli avversari. Sarà una battaglia piuttosto lunga e faticosa, perciò siate pazienti e mandate a segno soltanto rapidi contrattacchi dopo ogni parata ben riuscita. Accertatevi anche di prendere di mira sempre lo stesso bersaglio. Quando il Tomberry cavaliere rimarrà senza compagno, affidatevi alla stessa strategia, lasciandovi andare a qualche rapida combo (se riuscite a posizionarvi alle spalle del nemico), mentre la creatura è intenta a tormentare uno dei vostri alleati. Quando avrete sanato il conflitto, tornate da Randolph per completare la missione.
  • Ricompensa: 12.000 ESP, Seydlitz (scudo)
4. La leggenda maledetta
  • Condizioni di sblocco: aver completato la missione “La leggenda avvolta nel mistero
  • Affinità del Falaride: debole agli spadoni; resistente alle lance, agli scudi e ad elemento Fuoco, Tuono e Sacro
  • Livello consigliato: 85
  • Note: Nella sua quarta richiesta, Randolph vi chiederà di rispedire al creatore un Falaride il cui habitat è situato a Duscae, a sud del Rifugio di Fallaughns. Questo nemico è annoverato fra le belve più feroci di tutto il gioco e può arrecare una quantità esorbitante di danni a tutta la squadra. Lo scoglio più grande nella battaglia contro quest’avversario è rappresentato sicuramente dalle mosse impossibili da evitare restando in difensiva, o in qualsiasi altro modo, ossia lo zoccolo che vi schiaccia e l’attacco rotolante. Ciò significa che non potrete mai rimanere per più di due secondi alla distanza che vi occorrerebbe per mandare a segno buoni attacchi corpo a corpo. Una buona strategia per affrontare questo scontro ruota attorno alla possibilità di correre senza sosta facendo numerose capriole attorno al Falaride e cercando di rimanere qualche passo dietro alla sua imponente schiena. Così facendo, potrete scaraventarvi in avanti per attaccare le sue zampe posteriori con la miglior spada a due mani fra quelle che avete in dotazione, preferibilmente abbassando prima la difesa del nemico con la tecnica ausiliaria Perforazione di Prompto. Un’arma alternativa può essere la Stella del Sanguinario, ideale per mantenersi ad una distanza di sicurezza: in quest’ultimo caso, però, accertatevi di non allontanarvi troppo dall’arena, altrimenti l’energia vitale del vostro avversario si ricaricherà molto velocemente. Quando sarete usciti vittoriosi dalla battaglia, tornate da Randolph per completare la missione.
  • Ricompensa: 15.000 ESP, Efferata (spada)
5. L’arma sublime
  • Condizioni di sblocco: aver completato la missione “La leggenda maledetta
  • Affinità del Naglfar: debole all’elemento Fuoco, Gelo, Tuono e Sacro; resistente a tutte le tipologie di armi
  • Livello consigliato: 99
  • Note: Per concludere in bellezza, l’ultimo mostro di cui Randolph vi chiederà le esequie è il Naglfar, che vi attende di notte all’aerofortezza Vaullerey, al centro dei magazzini al di fuori della base. Questo nemico è immune a tutte le tipologie di armi, ma fortunatamente debole ad ogni energia elementale, il che rende le armi ancestrali particolarmente appropriate per questa battaglia. Quelle più veloci, come la Spada di Regis, vi permettono una maggior flessibilità nella fase difensiva, perciò assicuratevi di infonderle regolarmente con la tecnica ausiliaria Elementalista di Ignis per ottimizzare i danni arrecati. Se avete distillato diverse magie, specialmente quelle da poter scagliare a raffica, questa battaglia è il terreno migliore su cui sperimentarle (maggiori info nella sezione “Distillazione delle magie“). Nonostante la stazza, questa creatura è assai rapida e vi attaccherà ininterrottamente. Una buona strategia può essere quella di restare accanto ai fianchi del Naglfar. In questo modo, uscirete dalla traiettoria dei suoi attacchi frontali. Entrate in difensiva o proiettatevi per evitare i suoi poderosi assalti, cercando di colpirlo prima che ne esegua di nuovi. Attenzione a non strafare, però: potrete affondare soltanto alcuni colpi. Non concatenate combo troppo lunghe, a meno che il nemico non stia eseguendo uno dei suoi attacchi speciali con il laser, restando quindi esposto abbastanza a lungo da consentirvi di mandare a segno una lunga sequela di colpi mentre è puntato verso una direzione fissa (se riuscite, sarebbe anche meglio scagliare una ponte magia  Tetrarcano o Pentarcano di livello 3, oppure le magie di Stasimanzia, che immobilizzano per breve tempo l’avversario). Se alternerete correttamente le fasi di difesa e quelle di attacco (queste ultime sempre rapide ma efficaci), dovreste riuscire ad avere la meglio sul bestione della fortezza. Quando avrete trionfato anche nell’ultima ed estenuante battaglia, tornate da Randolph per completare una delle ultime sfide del gioco.
  • Ricompensa: 20.000 ESP, Daghe zorlin (pugnali)


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.