Final Fantasy XV – Guida ai Parametri

FFXV - Guida ai parametriPer poter comprendere al meglio il funzionamento del sistema di battaglia e sviluppare strategie che potenzino la squadra al massimo, è fondamentale analizzare e capire dapprima quali sono e come agiscono i parametri in Final Fantasy XV. In questa sezione, quindi, troverete una disamina completa dei principali parametri di personaggi e nemici.

PV

Esistono tre parametri base per i PV, applicabili tanto a Noctis quanto ai suoi compagni di squadra:

  • PV di base: è un valore assoluto calcolato in base al livello del personaggio e del suo equipaggiamento, assieme ad eventuali bonus aggiunti dal consumo dei pasti o da apporti di altra natura. Il totale di questo parametro può essere accresciuto significativamente attraverso precisi capi d’equipaggiamento e specifici cibi ed è indubbiamente il modo migliore per aumentare le chance di sopravvivenza del gruppo.
  • PV attuali: il valore attivo che diminuisce ad ogni danno subito dagli attacchi avversari. Possono essere ripristinati in modo passivo (gradualmente) oppure attraverso sistemi manuali (oggetti di recupero, ecc.)
  • PV massimi: rappresentano il limite massimo fino al quale è possibile recuperare i PV attuali con gli strumenti di recupero. Generalmente, è un valore uguale a quello dei PV di base, ma può accadere che si riduca in seguito agli attacchi di alcuni nemici di tipo daemon e dopo ogni perdita subita nel corso di uno stato di Crisi.

La barra dei PV mostra fino a tre tonalità che indicano esattamente il rapporto fra i tre valori sopra enunciati. I vostri PV di base occupano l’intera barra, i PV attuali sono indicati in bianco, mentre le sfumature nere mostrano la diminuzione dei PV massimi in rapporto al valore di partenza. Da ultimo, in grigio viene rappresentata la differenza fra i PV attuali e i PV massimi.

L’illustrazione seguente, realizzata da Rayna Ryukuro, vi dà un’idea visiva di come sono indicati i parametri nel gioco, ossia:

  • Bianco: PV attuali
  • Grigio: PV massimi recuperabili in modo passivo
  • Bianco + Grigio: PV massimi
  • Nero: riduzione dei PV massimi (non recuperabile in modo passivo)
  • Bianco + Grigio + Nero: PV di base

FFXV - Diagramma Guida ai Parametri

[ Come si recuperano i PV ]

Se i PV attuali sono inferiori ai PV massimi, la differenza può restringersi automaticamente col passare del tempo, anche se seguirà un ritmo abbastanza lento. La velocità di recupero standard è dello 0,4% al secondo per Noctis e del 3% al secondo per i suoi alleati. Se vi mettete al riparo premendo Quadrato/X presso gli appositi punti segnalati nelle ambientazioni di gioco, la velocità di recupero schizzerà al 4% al secondo per Noctis, fino ad arrivare al 14% se sbloccate l’abilità Riparo rigenerante dal menu “Abilità” alla voce “Curative“. Cercate di fare sempre uso dei ripari quando ne avete modo, poiché vi consentiranno di recuperare in fretta sia i PV massimi che i PM, facendovi così risparmiare preziosi oggetti di recupero. 

La rigenerazione passiva dei PV e gli effetti delle normali pozioni non potranno mai superare il valore dei PV massimi. Per ripristinare i PV massimi allo stesso livello dei PV di base, dovrete riposare presso un alloggiamento o in un accampamento, oppure adoperare un Elisir.

[ Danni a intervalli regolari e danni da caduta ]

Noctis e i suoi compagni di squadra possono subire alterazioni di stato negative che esauriscono progressivamente i loro PV. Gli effetti di questi malus non possono uccidere i personaggi: al massimo, la riduzione si ferma sempre a 1 PV.

  • Avvelenamento: riduce i PV massimi al ritmo di 1,2% al secondo
  • Virus: riduce i PV massimi al ritmo di 2,4% al secondo
  • Ustione/Congelamento/Scossa: riducono i PV massimi al ritmo di 3% al secondo

Le numerose tipologie di danni a intervalli regolari si estendono anche ai nemici che non siano immuni alle alterazioni di stato, da un minimo di 0,5% a un massimo del 2% dei PV massimi al secondo.

Tenete presente che Nocits può anche subire gli effetti della forza di gravità, se cade da altezze troppo elevate. Una caduta da 10 metri di altezza sottrarrà il 20% dei PV massimi. A 15 metri, il valore sale al 40%; a 30 metri siamo al 60% e oltre i 100 metri al 100%. Se atterrate nell’acqua, il danno si riduce fino al 20%.

[ Lo stato di Crisi ]

Se un componente del gruppo esaurisce tutti i PV attuali in battaglia, entrerà in stato di Crisi. In questo caso, al personaggio colpito non resteranno PV attuali e verrà mostrata solo la barra grigia dei PV massimi. Il problema maggiore è che la barra si svuota a un ritmo regolare e, quando ciò si verifica, occorre agire in fretta.

  • Noctis può usare un oggetto di recupero per rimuovere all’istante l’alterazione di stato Crisi, sia da sé che dai propri alleati.
  • Quando si trova in stato di Crisi, Noctis perde l’1,5% dei PV massimi al secondo; i compagni perdono PV più lentamente, nello specifico lo 0,4% dei PV massimi a secondo.
  • Nocits smaltisce automaticamente l’alterazione di stato Crisi dopo 30 secondi, a condizione che riesca a sopravvivere nel frattempo.
  • Gli alleati di Noctis non si riprendono automaticamente dallo stato di Crisi, pertanto necessitano dell’aiuto di Noctis o di altri membri del party. Per aiutarli nei panni del caposquadra, avvicinatevi a loro e tenete premuto Quadrato/X.
  • Anche gli alleati possono curare Noctis dallo stato di Crisi, se non sono impegnati in altre attività, come finire una combo o altre animazioni. Se preferite non affidarvi agli oggetti di recupero, avvicinatevi con cautela a un vostro compagno di squadra (quello con i PV attuali più alti, se possibile) e confidate nel suo aiuto per riprendervi dallo stato di Crisi.

Oltre a subire una penalità costante nella barra dell’energia, ogni personaggio in Crisi è limitato nella propria capacità di agire: la velocità dei movimenti è ridotta e attacchi o manovre difensive non possono essere messe a segno. Come se non bastasse, Noctis perde anche la capacità di usare le proiezioni e di recuperare progressivamente i PM. Ciò nonostante, gli attributi passivi, quali i parametri difensivi dei personaggi, non saranno influenzati dall’alterazione di stato Crisi.

[ Casi di Morte istantanea ]

Nel caso in cui i PV massimi di un personaggio in stato di Crisi si azzerassero completamente, questi cadrà a terra. Se ciò dovesse accadere a Nocits, avrete soltanto pochi secondi per reagire e riportarlo in vita con una coda di fenice o altri rimedi equipollenti. Se non riuscirete a rianimare in tempo il leader del gruppo, sarà Game Over e dovrete ricominciare la partita dall’ultimo salvataggio registrato, o da un salvataggio temporaneo (ove disponibile).

Tenete presente che non c’è alcuna fretta quando invece sono i vostri alleati a capitolare. In quel caso, potrete adoperare una coda di fenice in qualsiasi momento, oppure decidere di portare avanti (e concludere) la battaglia senza il loro appoggio, risparmiando così sulle scorte di oggetti in inventario. Potete anche scegliere di riportarli in vita semplicemente fuggendo dalla battaglia. La ripresa dallo stato di “quasi morte” porta i PV massimi al 25% dei PV di base, però.

PM

Nocits può ricorrere all’energia magica per eseguire abilità uniche. Per farlo, si avvale dei PM (Punti magia). A differenza di quanto accade con i PV, tuttavia, la crescita del personaggio e la scelta dell’equipaggiamento sono gli unici mezzi attraverso cui è possibile aumentare i PM massimi. I compagni di squadra, invece, possono ricorrere alle magie pur non avendo un contatore PM.

[ Il consumo dei PM ]

L’elenco che segue riepiloga tutti i principi che regolano il consumo dei PM in combattimento.

  • Proiezioni: ogni azione legata alle proiezioni (che si possono eseguire con Triangolo/Y) consuma 30 PM
  • Difensiva: entrare in modalità difensiva consuma PM. Quanto più a lungo tenete premuto il tasto di guardia prima di realizzare una schivata, tanto maggiore sarà il consumo di PM. Per la precisione, la formula è: PM consumati = 3 + (7 x t/5), dove t rappresenta la durata della pressione del comando in termini di secondi. Il limite massimo di questo valore è 15. Un tempismo migliore, quindi, vi farà risparmiare PM.
  • Parata con lo scudo: quando tenete premuto Quadrato/X per parare con lo scudo, consumerete 3 PM, indipendentemente dalla durata del comando. L’uso dello scudo, pertanto, è grandioso per tenere sotto controllo il consumo di PM, risparmiandoli.
  • Manovre aeree: quando avrete sbloccato l’abilità Impulso aereo dal menu “Abilità” (e i successivi miglioramenti, ossia Impulso continuo e Impulso libero), Noctis potrà realizzare delle lunghe combo in volo. Tra le altre abilità di questo tipo spiccano anche Incursione proiettata, grazie a cui potrete proiettarvi da lontano nel raggio di combattimento per avviare una combo aerea, nonché la manovra evasiva Balzo aereo. Ognuna di queste tecniche esaurisce ben 30 PM, perciò assicuratevi di usarle soltanto quando vi consentono di guadagnare un reale vantaggio strategico in battaglia. Usarle senza criterio porterà la barra dei PM a prosciugarsi rapidamente, portandovi di lì a poco all’alterazione di stato Esausto.
  • Sancta e Ade: queste magie uniche, che potrete acquisire grazie all’Anello di Lucis, consumano rispettivamente il 10% e il 5% dei vostri PM massimi, per ogni secondo di utilizzo.

[ Come recuperare i PM ]

Di norma, i PM si rigenerano in automatico alla velocità del 2% dei PM massimi al secondo. Il ritmo aumenta al 12% quando vi trovate dietro un riparo e al 22% dopo aver sbloccato Riparo rigenerante dal menu “Abilità“. Questo fa dei ripari, quando disponibili, in assoluto il metodo migliore per recuperare in fretta i PM.

In battaglia, se usate una proiezione tattica verso un’icona azzurra, recupererete immediatamente tutti i PM perduti. Tutte le volte che avete la possibilità di sfruttare una di queste proiezioni, non lasciatevi sfuggire l’occasione: in questo modo, avrete praticamente a disposizione PM illimitati. In alternativa, potete ricorrere agli oggetti per ripristinare tutti i PM, in particolare l’Etere e gli Elisir, ma è preferibile metterli da parte per gli scontri più impegnativi, quelli in cui prevedete di far grande ricorso ai PM.

[ L’alterazione di stato Esausto ]

Noctis entra nello stato Esausto quando la sua barra di PM si svuota del tutto, ossia quando realizza un’azione che consuma tutti i suoi PM, o addirittura più di quanti ne possedesse. In questo stato, il recupero dei PM s’interrompe, perciò Noctis collasserà all’istante, se proverete ad adoperare un’abilità che richiede PM.

Per curare quest’alterazione e rimettere Noctis in forze, dovrete smettere di attaccare per qualche secondo, fin quando il recupero passivo dei PM non ripartirà da sé. Potete scegliere di ripararvi da qualche parte per un recupero pressoché immediato, oppure usare un apposito oggetto di ripristino PM o una proiezione tattica verso l’apposita icona azzurra nel campo di battaglia.

Vigore

In linea di massima, la barra del vigore vi consente di scattare per una durata massima di 10 secondi, oppure di aggrapparvi a uno dei punti sospesi da cui proiettarvi lanciando l’arma. Le abilità Strenuità e Tenacia vigorosa permettono di estendere questa durata a 15 e 20 secondi.

Quando si esaurisce del tutto, la barra del vigore si colora di rosso e Noctis non può più eseguire lo scatto, né usare proiezioni. La barra torna al suo colore verde, rimuovendo ogni penalità, dopo che si sarà riempita almeno al 50%.

Fortunatamente, esiste un trucco assai utile per recuperare vigore all’istante durante lo scatto. Tuttavia, l’esecuzione del trucco in questione è strettamente legata alle vostre impostazioni preferite. Se attivate lo scatto con L3/L, premete nuovamente il comando circa 0,6 secondi prima che la barra del vigore scenda a zero; se scattate premendo Tondo/B, rilasciate andare il pulsante nella stessa finestra di tempo. Eseguendo correttamente questa manovra, Noctis eseguirà una proiezione in avanti, ripristinando immediatamente l’indicatore del vigore. Poiché si tratta di una tecnica da eseguire con una certa precisione a livello di tempistiche, sarà prima necessaria un po’ di pratica per padroneggiarla al meglio: una volta acquisita dimestichezza, però, questo espediente sarà una manna dal cielo, permettendovi di scattare all’infinito e di esplorare in minor tempo lo sconfinato universo di Final Fantasy XV.

Ricordate che per ogni tentativo fallito c’è un periodo refrattario nel corso del quale non potrete usare la tecnica di recupero. In questi casi, dovrete semplicemente attendere che la barra si riempia per almeno un quinto del totale, poi potrete riprovare. 

Parametri di combattimento

Sia i nemici che i compagni di squadra posseggono una serie di parametri base che sono usati per calcolare i danni causati dai loro attacchi.

  • Potenza dell’arma: contribuisce ai danni fisici arrecati dagli alleati ai nemici. I nemici non si avvalgono di questo parametro.
  • Forza: è il parametro base dei danni fisici inflitti dalla squadra o dai nemici
  • Potenza magica: determina la quantità di danni inflitti dalle magie distillate (oltre che di una piccola selezione di armi, che analizzeremo nell’apposita pagina). Sebbene i membri della squadra siano capaci di usare le magie, Noctis è in grado di scagliare magie con una potenza ben più elevata, perciò dovrebbe essere il mago principale in una strategia che punti sugli incantesimi.
  • Resistenza e Spirito:  governano rispettivamente la difesa contro i danni fisici e magici.

In tema di resistenze, le più importanti sono sicuramente quelle a entrambe le tipologie di danni e alle alterazioni di stato. Possedere o meno una particolare resistenza può rovesciare le sorti di una battaglia, garantendo modificatori in grado di fare una differenza notevole quando si subiscono o si conseguono dei danni.

  • Resistenza alle cinque tipologie di danni (vale a dire quelli balistici, delle armi da fuoco nemiche o di altre armi basate sui missili, e quelli di fuoco, gelo, tuono e oscurità): questi valori sono rappresentati in termini percentuali. Denotano l’entità delle riduzioni per ogni personaggio ad una certa tipologia di danno. I nemici, purtroppo, possono contare su un ventaglio di resistenze più esteso, fino anche a rendersi immune contro tutte le tipologie di armi della vostra squadra.
  • Resistenza alle alterazioni di stato: indicano le probabilità con le quali è possibile infliggere un’alterazione di stato a un nemico. Nel caso dei vostri comprimari, il ragionamento è più semplice. Ogni forma di prevenzione vi consente di ottenere un’immunità totale verso quella specifica alterazione di stato, ragion per cui dovrete soltanto verificare se avete bisogno o meno di quella protezione (che può esservi concessa da un certo capo d’equipaggiamento o dal cibo) contro uno status specifico.
Informazioni sui nemici

Per consultare gli attributi base dei nemici (PV e affinità alle tipologie di danno) è possibile sfruttare due diversi espedienti all’interno del gioco. Si tratta di informazioni preziose, grazie alle quali potrete colpire i nemici là dove sono più vulnerabili, oppure aggirarne le resistenze, impostando l’equipaggiamento della vostra squadra di conseguenza e/o scegliendo la migliore energia elementale con cui ferirli.

  • Scansione: è un’abilità che Noctis può usare con lo Stile riflessivo attivo (un’apposita impostazione di combattimento che potete attivare/disattivare dal menu “Opzioni“): tenete premuto R1/RB mentre prendete di mira un bersaglio, fin quando l’indicatore circolare non si riempirà. Questa tecnica funzionerà praticamente contro ogni creatura esistente. Il tempo di attesa prima che le informazioni vi siano mostrate, però, varia in base al tipo di avversario. Come potrete intuire, più è forte un nemico, più è il tempo che richiederà l’elaborazione delle informazioni.
  • Analisi preliminare: è un’abilità unica di Ignis. Potete trovarle fra le abilità Sinergiche e consente a Ignis di scoprire i punti deboli degli avversari. Normalmente, la probabilità è alta contro gli avversari più deboli e bassa contro gli avversari più tosti. Tutte le volte che l’abilità verrà usata con successo, le informazioni ottenute verranno svelate senza bisogno di ricorrere alla Scansione.

Non dimenticate che una piccola rosa di nemici nel gioco è immune ad entrambe le tecniche sopracitate. In questi casi eccezionali, potete far riferimento alla nostra soluzione, in cui enunceremo tutti i dettagli da conoscere per soverchiare al meglio ogni tipo di avversario.


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.