Final Fantasy XV – Missione: Da un altro mondo

Final Fantasy XV - Missione: Da un altro mondoAggiunta nella patch 1.27 di Dicembre 2018, “Da un altro mondo” è una missione aggiuntiva che nasce dalla collaborazione fra Final Fantasy XV e Final Fantasy XIV: A Realm Reborn. Il suo carattere speciale sarà rappresentato visivamente dall’icona missione colorata di fucsia. Questa missione secondaria diventa disponibile a partire dal Capitolo 05, dopo aver iniziato la missione principale “La benedizione dei Sei” e toccato la prima pietra runica. Tuttavia, poiché il livello consigliato per completarla è 45, è preferibile attendere le fasi più avanzate di gioco per non avere difficoltà con il boss finale.

In questa nuova avventura, Noctis e i suoi compagni conosceranno una Miqo’te di nome Y’jhimei, che per motivi misteriosi è stata catapultata dal suo mondo, Eorzea, fino a Eos. La ragazza ha bisogno del loro aiuto per rimettere le cose a posto.

Fate riferimento all’indice qui sotto per consultare i vari argomenti trattati in questa guida:

Da un altro mondo: iniziare e completare la missione

Per iniziare la missione “Da un altro mondo“, dirigetevi all’Area di sosta di Cauthess. Potete raggiungere l’area direttamente dal menu “Parcheggi” con la Regalia, se siete passati di lì almeno una volta. Appena giunti nell’area, la missione inizierà automaticamente: il gruppo udirà una voce e bisognerà scoprire da dove proviene. Non dovrete camminare molto per svelare il mistero: vi basterà, infatti, spingervi qualche metro più in là, visitando il magazzino (figura), per trovare Y’jhimei, al momento schiacciata sotto un paffuto chocobo.

Interagite con X/A per parlare con la povera Miqo’te. Dopo la scena d’intermezzo, in cui il tentativo di far spostare lo schizzinoso chocobo fallirà, dovrete procurarvi dell’Erba Ghisal sopraffina. A questo scopo, recatevi alla stazione dei chocobo di Wiz e rivolgetevi al negoziante dell’emporio (figura). Sfogliate la sua merce fino al menu “Rarità” e comprate l’Erba Ghisal sopraffina al costo di 500 Guil (potrete acquistarne solo una unità). Dopodiché, tornate al magazzino da Y’jhimei e somministrate l’erba al pennuto affinché finalmente si sposti. A questo punto, la ragazza vi darà appuntamento alla Base di Perpetouss a Duscae.

Rimettetevi al volante della Regalia e scegliete di ripartire per guidare dritti fino alla base in questione. Avvicinatevi all’ingresso (figura) e premete X/A. Così facendo comparirà la tipica finestra con cui si accettano i Duty in Final Fantasy XIV Online: cliccate su “Incursione” per avviare formalmente l’incarico. Da questo momento in poi, in omaggio alla collaborazione con la quattordicesima fantasia finale, lo stile della grafica di gioco (per esempio nella finestra dei testi) si trasformerà in quello di Final Fantasy XIV, al pari della colonna sonora.

Per vostra informazione, il ciclo giorno/notte che caratterizza Final Fantasy XV sarà annullato per tutto il corso della vostra permanenza nella Base di Perpetouss. Una volta all’interno della struttura imperiale, Y’jhimei farà cenno a Noctis di seguirla fin sulla cassa sospesa su cui si è arrampicata. Per raggiungerla, seguite l’indicatore di missione per iniziare una breve sezione di platforming. L’intero percorso è mostrato dalle immagini che seguono:

Qualora doveste accidentalmente cadere, potrete servirvi delle proiezioni tattiche che compariranno via via che procederete nell’arrampicata. Potete anche “parlare” con il gatto lungo il tragitto, se volete, ma non succederà niente. Peraltro, ne troverete altri nella base.

Quando vi ritroverete con Y’jhimei, la vostra nuova amica vi chiederà d’ispezionare l’area con il binocolo per evidenziare tre punti d’interesse. Per scoprirli, dovrete posizionare la visuale prima sulla statua recintata nell’angolo sinistro del punto d’osservazione (1), poi sul teletrasportatore sferico nell’angolo destro (2) e poi sull’Ixal in adorazione che si trova presso le formazioni di cristallo (3). Su quest’ultimo dovrete zoomare. Le tre immagini che seguono raffigurano la posizione esatta dei tre punti d’interesse:

Dopo aver osservato quanto richiesto, vi sarà data la possibilità di continuare l’ispezione per portare alla luce eventuali altri punti d’interesse. Per quanto non strettamente necessario per la missione, potete quindi individuare anche altri due piccoli dettagli, nello specifico alcuni piccoli robot di pattuglia sul retro (figura) e una statua di Kenny Crow nell’angolo sinistro (figura).

Quando siete pronti a procedere, premete Tondo/B per abbandonare il binocolo. A questo punto, Noctis e Y’jhimei si riuniranno al gruppo. Ora occorre investigare da vicino sui tre punti d’interesse rilevati. Y’jhimei vi accompagnerà quindi come ospite, sebbene non compaia nel menu della formazione o nell’interfaccia utente, motivo per cui non è possibile visualizzarne né PV, né equipaggiamento.

Per prima cosa, bisognerà ispezionare la statua. Pertanto, non appena riprendete il comando di Noctis, aprite l’ingresso di fronte a voi per avviare una battaglia contro alcune Unità reattive. Y’jhimei si terrà da parte, ma vi supporterà con incantesimi curativi. Le unità non attaccano e non sono particolarmente resistenti, tuttavia esplodono una volta sconfitte, perciò prestate attenzione.

Terminata la battaglia, avvicinatevi alla statua dell’Emissaria dei venti e ascoltate le osservazioni del gruppo. Dopodiché, sarà la volta di esaminare il teletrasportatore, dato che gli uomini-bestia hanno preso il sopravvento sulla base imperiale. Avvicinandosi all’indicatore di missione, il gruppo noterà che gli Ixal sono prostrati di fronte a delle Rocce meteoriche.

Prima di procedere ulteriormente, ci sono numerosi oggetti che potete collezionare in questa zona. A differenza di quanto accade nell’altra missione bonus “Nuovi incontri” (in collaborazione con il videogioco per mobile Terra Wars), i collezionabili raccolti durante “Da un altro mondo” rimarranno in inventario anche dopo aver ultimato la missione. Le immagini che seguono mostrano la posizione di tutti gli oggetti che potete raccogliere:

Nota! All’interno della base sono nascosti anche 3 gruppi di preziose Chiavette litiche di Allag. Poiché il loro utilizzo si rende necessario una volta terminata la missione e recuperarle richiede un paio di manovre più complesse del normale, ci dedicheremo al loro collezionamento a fine missione (non mancheremo di segnalare quando sarà il momento).

Quando siete pronti a procedere, avanzate verso l’indicatore per entrare all’interno di un edificio. Sulla soglia potrete leggere un messaggio in merito ad alcune “blindati magitek autonomi“, mentre dentro il magazzino potrete trovare un registro che parla di “prototipi magitek con circuito di autopilotaggio“. Raccogliete un Etere nel magazzino (figura), quindi uscite dall’altra parte per incontrare altre Unità reattive. Attenzione, però, perché ora in campo ci sono anche dei Sistemi difensivi in grado di proiettare raggi laser con cui ferire la squadra.

Ripulita l’area, perlustrate i due angoli più esterni dell’arena per raccogliere un Complesso energizzante (figura) e una Coda di fenice (figura). Fatto questo, varcate i cancelli per innescare una nuova battaglia: stavolta dovrete vedervela con un MTK-C Domus di Livello 10, coadiuvato da altre unità di sicurezza. Non dovreste registrare particolari difficoltà nello scontro, ma potete affidarvi a magie di elemento Tuono, se le cose dovessero mettersi male.

Ottenuta anche questa vittoria, avvicinatevi al teletrasportatore (figura). Qui Y’jhimei rivelerà altri dettagli su quanto accaduto e sul perché gli Ixal siano arrivati a Eos. Prima di avanzare ulteriormente, controllate il territorio per un Elisir (figura) e una Coda di fenice (figura), poi entrate nella stanza accanto al prossimo cancello. Qui potrete trovare un Megaelisir (figura), leggere un ordine di ritiro e interagire con il pannello (figura) per sbloccare tutti gli ingressi della base.

Non resta che proseguire con la missione. Varcate il cancello e raccogliete altri collezionabili lungo la via: un Giunto di mithril (figura) e un altro Etere (figura). Dopodiché, avanzate per tornare fino al punto d’ingresso, nel quale troverete il chocobo di Y’jhimei, a cui Prompto sceglierà di dare un nome. Quando siete pronti alla battaglia di fine missione, varcate il cancello indicato dall’icona di missione, gustatevi la scena d’intermezzo e preparatevi allo scontro con la Signora delle Tempeste: Garuda.

Scontro con Garuda: Lv 45

Final Fantasy XV - Missione: Da un altro mondo

Anzitutto, osservate l’arena di combattimento: ci sono quattro rocce meteoriche che potete usare per realizzare eventuali proiezioni tattiche, ma fate attenzione perché gli attacchi di Garuda le danneggeranno. Non sono rivolti direttamente alle rocce, ma se rientrano nell’area di effetto dei suoi colpi, le rocce ne risentiranno. In altri casi, l’avversaria evocherà sul campo le proprie Piume pungenti a completare il lavoro per lei. Ecco perché il primo obiettivo è tenere la Signora delle Tempeste quanto più lontana possibile dalle formazioni di cristallo.

Garuda è un nemico volante: quando si leva alta nel cielo e si prepara a piombarvi contro dall’alto, assicuratevi di eseguire una proiezione tattica o un’evasione istantanea per evitare l’impatto. Potete prendere di mira sia il corpo della nemica che le ali: se riuscirete a spezzarle le ali, otterrete delle Piume di Garuda (che potrete usare come merce di scambio con Y’jhimei a fine missione, ne parleremo fra breve). Garuda ha un’unica vera debolezza: le spade. Pertanto, colpitela quanto più duramente riuscite con la vostra migliore arma di questa categoria. Questo nemico resiste anche alla magia dell’Anello di Lucis.

Quando si trova al livello del suolo, Garuda sferra pugni e calci a chiunque le si avvicini. In più, può piroettare per danneggiare ulteriormente chi si trova nei paraggi. E’ in grado di volare molto in alto, di smaterializzarsi e di depositare Piume pungenti sul campo di battaglia. Queste ultime possono darle manforte in attacco o farle da scudo. Come se non bastasse, è in grado di scagliare feroci attacchi di vento che si alzano dal terreno. Negli scontri a mezz’aria, può descrivere ampie arcate con le ali per scagliarsi contro Noctis. Prestate particolare attenzione al suo Assalto aereo, un potente uragano capace di atterrare il gruppo e arrecare un danno che si fa via via più grave all’avvicinarsi della vittima al nemico.

Un’altra peculiarità di Garuda è che può riprodurre se stessa: in campo, infatti, può schierare delle copie di sé, rispettivamente Chirada e Suparna, in grado di mandare a segno attacchi in mischia. Fortunatamente, le copie sono molto più deboli dell’originale, con la differenza che non sono deboli alle spade, ma agli spadoni. Per distinguere la vera Garuda, vi basterà osservare le Piume pungenti, che si collocano solo presso la vera padrona. Uccidendo le copie, Garuda può comunque scegliere di evocarle di nuovo.

Se riuscite a spezzare un’ala del boss, la creatura si accascerà a terra e diventerà Vulnerabile. A questo punto, potrete realizzare una serie di squadra per massimizzare i danni inferti. Per realizzare questa tecnica, tutti i vostri personaggi dovranno essere in vita e capaci di agire: a quel punto, attendete il suggerimento su schermo e realizzate una proiezione offensiva sulla creatura. Questo farà partire una serie di attacchi concatenati: ogni volta che compare il suggerimento su schermo (non prima), premete Tondo/B nell’intervallo di tempo a vostra disposizione fino a mandare a segno un totale di 10 attacchi, che aumenteranno del 1.000% la quantità di danni inflitti. 

Se tutte le rocce meteoriche verranno distrutte, vedrete attivarsi la possibilità di eseguire un’Invocazione. Premete quindi L2/LT per ricevere immediatamente l’aiuto dell’Emissaria dei Venti. Qualora tutti i vostri personaggi dovessero finire K.O., non preoccupatevi: la sequenza s’innescherà lo stesso e tutta la squadra sarà immediatamente curata, così da poter eseguire comunque l’invocazione. Subito dopo la Confluenza tempestosa dell’emissaria, la battaglia terminerà.

Ricompensa: nuove tenute e nuove armi

Final Fantasy XV - Missione: Da un altro mondo

Quando avrete ripristinato l’ordine, assistete alle scene d’intermezzo che seguiranno. Prompto deciderà anche di scattare una foto di gruppo per immortalare il bel momento. La missione “Da un altro mondo” sarà conclusa con successo e per il vostro coraggio otterrete 2.500 ESP, l’Emissaria dei venti come nuova invocazione permanente e le seguenti tenute d’abbigliamento ispirate a Final Fantasy XIV: Miraprisma miqo’te (Noctis), Miraprisma roegadyn (Gladio), Miraprisma elezen (Ignis) e Miraprisma hyur (Prompto).

A partire da adesso, inoltre, potrete interagire con l’unità robot fluttuante all’ingresso della base per avviare una sessione di addestramento selettivo attraverso cui ripetere la battaglia con Garuda Livello 45 o ingaggiare lo scontro con Garuda Livello 120, una sfida decisamente più ardua e soddisfacente. Per la strategia consigliata per questa battaglia, vi rinviamo al paragrafo sottostante: “Scontro con Garuda: Livello 120“.

Da adesso in poi potrete anche esplorare la Base di Perpetouss a vostro piacimento (rimarrà vuota, ma potete raccogliere eventuali collezionabili trascurati durante la vostra primi visita, se volete). Infine, potrete rivolgervi a Y’jhimei, che ha ora aperto un negozio nella Base di Perpetouss, per ottenere potenti armi in cambio di Piume di Garuda e Chiavette litiche di Allag, secondo la tabella che segue. Le Piume di Garuda, come accennato sopra, possono essere reperite spezzando le ali di Garuda in combattimento. Per capire come ottenere le Allagan, invece, vi invitiamo a leggere il paragrafo successivo. Tutti gli altri oggetti richiesti per lo scambio sono invece rintracciabili nel gioco (maggiori info nelle apposite sezioni della nostra soluzione, menu “Inventario“). Quando desiderate acquistare qualcosa da Y’jhimei (a patto che abbiate tutti gli oggetti richiesti), tenete premuto il tasto di conferma finché la barra non si sarà completamente riempita.

NEGOZIO DI Y’JHIMEI
Articolo Categoria Oggetti necessari Caratteristiche
Occhio di Garuda Spada Daga runica (x1), Piuma di Garuda (x1), Chiavetta litica di Allag (x10) Permette di mandare a segno consistenti danni negli attacchi aerei.
Potenza 200, PM Max +6, Forza +16, Resistenza +17, POT Magica: +21, Spirito +14
Ira di Garuda Spadone Claymore (x1), Piuma di Garuda (x1), Chiavetta litica di Allag (x10) Permette di colpire pesantemente a mezz’aria.
Potenza 456, PM Max +6, Forza +22, Resistenza +24, POT Magica +29, Spirito +20
Rostri di Garuda Pugnali Coltelli di mithril (x1), Piuma di Garuda (x1), Chiavetta litica di Allag (x10) Permettono di mandare a segno consistenti danni negli attacchi aerei.
Potenza 176, PM Max +6, Forza +22, Resistenza +24, POT Magica +29, Spirito +20
Iracondia di Garuda Arma da fuoco Carabina di mithril (x1), Piuma di Garuda (x1), Chiavetta litica di Allag (x10) Possiede alte capacità di mutilazione.
Potenza 193, PM Max +6, Forza +22, Resistenza +24, POT Magica +29, Spirito +20
Vorticosa Spada Occhio di Garuda (x1), Piuma di Garuda (x4), Adamantite (x1), Chiavetta litica di Allag (x20) Permette di mandare a segno consistenti danni negli attacchi aerei e riduce il consumo di MP a mezz’aria.
Potenza 430, PM Max +60, Forza +22, Resistenza +22, POT Magica: +22, Spirito +15
Vorticante Spadone Ira di Garuda (x1), Piuma di Garuda (x4), Adamantite (x1), Chiavetta litica di Allag (x20) Permette di colpire pesantemente a mezz’aria e riduce il consumo di MP.
Potenza 572, PM Max +60, Forza +31, Resistenza +31, POT Magica: +31, Spirito +22
Zanne sferzanti Pugnali Rostri di Garuda (x1), Piuma di Garuda (x4), Adamantite (x1), Chiavetta litica di Allag (x20) Permettono di mandare a segno consistenti danni negli attacchi aerei e riducono il consumo di MP a mezz’aria.
Potenza 320, PM Max +60, Forza +31, Resistenza +31, POT Magica +31, Spirito +22
Iracondia Arma da fuoco Iracondia di Garuda (x1), Piuma di Garuda (x4), Adamantite (x1), Chiavetta litica di Allag (x20) Possiede alte capacità di mutilazione e di inferimento su un nemico vulnerabile.
Potenza 399, PM Max +60, Forza +31, Resistenza +31, POT Magica +31, Spirito +22
Vorticosa Spada Chiavetta litica di Allag (x99) Permette di mandare a segno consistenti danni negli attacchi aerei e riduce il consumo di MP a mezz’aria.
Potenza 430, PM Max +60, Forza +22, Resistenza +22, POT Magica: +22, Spirito +15
Vorticante Spadone Chiavetta litica di Allag (x99) Permette di colpire pesantemente a mezz’aria e riduce il consumo di MP.
Potenza 572, PM Max +60, Forza +31, Resistenza +31, POT Magica: +31, Spirito +22
Zanne sferzanti Pugnali Chiavetta litica di Allag (x99) Permettono di mandare a segno consistenti danni negli attacchi aerei e riducono il consumo di MP a mezz’aria.
Potenza 320, PM Max +60, Forza +31, Resistenza +31, POT Magica +31, Spirito +22
Iracondia Pistola Chiavetta litica di Allag (x99) Possiede alte capacità di mutilazione e di inferimento su un nemico vulnerabile.
Potenza 399, PM Max +60, Forza +31, Resistenza +31, POT Magica +31, Spirito +22
Megapozione Consumabile Chiavetta litica di Allag (x15) Restituisce tutta l’energia vitale alla squadra
Megafenice Consumabile Chiavetta litica di Allag (x15) Rianima i compagni fuori combattimento e ne velocizza il recupero di PV e PM
Becco di zuu Tesoro Chiavetta litica di Allag (x20) Oggetto utile per fabbricare armi, può anche essere venduto a prezzo elevatissimo
Adamantite Tesoro Chiavetta litica di Allag (x20) Materiale rarissimo, può essere venduto a un prezzo esorbitante
Pupazzo di Vexxos Tesoro Chiavetta litica di Allag (x40) Modello unico prodotto dalla K-MA, creato per gli appassionati
PA Punti abilità Chiavetta litica di Allag (x10) Premio quantificabile in PA
Come ottenere le Chiavette litiche di Allag

Le Chiavette litiche di Allag sono supporti di memoria in pietra utilizzati anticamente nell’impero di Allag e sono riconosciute come moneta corrente nel mondo di Eorzea. Possono essere ottenute in gruppi di 30 esplorando a dovere la Base di Perpetouss. Questi oggetti possono essere scambiati con Y’jhimei dopo aver sconfitto Garuda per ottenerne in cambio potenti armi. Esistono in totale 3 gruppi di 30 chiavette, per un ammontare complessivo di 90 unità. In più, altre chiavette possono essere recuperate dalla battaglia con Garuda, ma in questo caso ne otterrete solo una per vittoria (ragion per cui conviene collezionarle direttamente dalla base).

Il primo gruppo di 30 chiavette si trova oltre la statua dell’Emissaria dei Venti: salite le scale e saltate sulla sporgenza dalla cima, attraversando le casse nel mezzo della piattaforma, e poi lasciatevi cadere a terra con un salto. Troverete le chiavette nel mezzo dell’area recintata, fra i container. Dopo averle raccolte, salite sui container, raccogliete il Doblone antico (figura) e scavalcate la recinzione per uscire. Il percorso è illustrato di seguito.

Il secondo gruppo di 30 chiavette si trova salendo di nuovo sulla scalinata nell’angolo in alto a sinistra della mappa di gioco della base. Giusto in cima, è possibile saltare verso una sponda e arrampicarsi sulla cima di casse impilate nel mezzo della sporgenza per scorgerne un’altra, ancora più in alto, che corre lungo il bordo superiore della mappa della base. Per arrivarci, eseguite un salto in corsa dalle casse e usate il tasto della proiezione all’apice del salto. Questa passerella custodisce un Megaelisir e ha un’apertura nel centro: dovrete lasciarvi cadere nell’apertura e poi usare una proiezione subito dopo essere caduti, così da raggiungere un’altra sporgenza sottostante in cui le casse fungono da scala per raggiungere un’altra passerella più in alto che custodisce le chiavette. L’unico modo per arrivarci è risalire le casse sulla sponda sottostante. Le immagini sottostanti sintetizzano visivamente il percorso.

Il terzo e ultimo gruppo di 30 chiavette si trova arrampicandosi sulla gru che Y’jhimei e Noctis hanno usato per ispezionare l’area all’inizio della missione. Al livello del suolo, al di sotto di voi, potrete notare delle strutture coperte da un telo grigio: le chiavette sono in cima ad una di esse, quella più vicina. Dovrete lasciarvi cadere dalla cassa sospesa nel vuoto dalla gru, senza saltare ma solo camminando nel vuoto, e poi eseguire una proiezione in avanti mentre siete in caduta libera, così da atterrare sul telo. Le chiavette giacciono accanto a una rana verde. A terra, invece, fra i due teli potete recuperare una Granpozione (figura).

Qualora desideriate ottenere tutte le armi messe a disposizione da Y’jhimei, dovrete raggruppare ulteriori Chiavette litiche. A questo scopo, avvaletevi della funzione “Scegli un Capitolo” per resettare i progressi della missione pur mantenendo gli oggetti raccolti (funziona praticamente come Nuova Avventura +).

Scontro con Garuda: Livello 120

Final Fantasy XV - Missione: Da un altro mondo

Questa versione di Garuda è in grado d’infrangere addirittura gli effetti delle Corazze Magitek, perciò è preferibile affidarsi ad un’altra tenuta d’abbigliamento. Rispetto alla versione precedente, in questa battaglia il tempo è un fattore cruciale. Garuda sorvolerà il centro dell’arena e creerà dei potenti tornado per distruggere le rocce meteoriche. Se dovessero rimanerne in campo meno di due, la battaglia terminerà con la vostra sconfitta. Particolarmente temibile è l’Assalto aereo, una tecnica con cui l’avversaria ferisce la squadra e danneggia pesantemente le rocce.

Azzerare i PV di questa potente creatura alla svelta non è un’impresa da poco. Potrete ancora attivare la sequenza d’invocazione per richiamare l’Emissaria dei venti, ma stavolta il suo intervento non terminerà necessariamente la battaglia, come invece era accaduto in precedenza. Se i danni inferti a Garuda dall’Emissaria non saranno sufficienti, infatti, lo scontro proseguirà.

Per questa battaglia, sono preferibili spade, sempre per sfruttare la debolezza di Garuda: ottime scelte sono la Balmung o il Brando Ultima. Se siete riusciti a scambiarla con Y’jhimei, anche la Vorticosa è una spada portentosa a cui affidarsi, data la sua capacità di sferrare sempre colpi critici negli attacchi aerei.

Quando Garuda combatte al livello del suolo, potete provare ad aggirarla con un paio di capriole per provare a mandare a segno qualche vigoroso attacco incrociato. Questo tipo di attacco, unito alla serie di squadra, è uno dei metodi più rapidi per arrecare danni consistenti e, dato il limite di tempo di questo combattimento, ne abbiamo assolutamente bisogno. E’ preferibile eseguire le tecniche offensive soltanto quando Garuda si trova vicino a terra, così da essere certi di colpirla. Fra le tecniche ausiliarie, potete affidarvi a Eradicazione di Gladio (molto potente).

Quando Garuda chiama in campo gli alleati, cercate di ignorare le distrazioni e di continuare a focalizzarvi sempre solo su di lei. Quando si libra in cielo, colpitela con una proiezione offensiva e continuate a combattere a mezz’aria (fondamentale aver sbloccato le abilità Impulso aereo ed affini). Provate a concatenare quanti più attacchi riuscite per massimizzare i danni. Ogni volta che siete a corto di PM, invece, affidatevi alle proiezioni tattiche eseguibili sulle rocce meteoriche. Menando fendenti rapidi e precisi, con un buon supporto a livello di cure, la vittoria dovrebbe essere meritatamente vostra, concludendo così la missione “Garuda, furia tempestosa“. Riprovate tranquillamente, se alla prima non doveste riuscire.


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.