Final Fantasy XV – Leide: Canali di Crestholm

FFXV - Mappa Canali di Crestholm

LEGENDA DEI RITROVAMENTI
Icona sulla mappa Denominazione sulla mappa Significato
Tesoro B1 Metallo splendente
Tesoro B6 Giunto di mithril
Tesoro C3 Metallo ossidato
Tesoro C9 Ferraglia
Accessorio J3 Braccialetto dell’amicizia
Accessorio K2 Portafortuna di Mog
Accessorio K9 Bandana rossa
Accessorio L2 Ciondolo terreno
Accessorio L3 Mirino mobile
Accessorio L4 Timer bellico
Oggetto P7 Elisir
Oggetto P8 Granpozione
Arma T8 Scudo eroico
Arma T9 Lancia viverna
Arma U1 Spada sanguinaria
Oggetto chiave X1 Medaglia commemorativa
Rilievo  Pendolino (25%), Elisir (25%), Etere (50%)
Rilievo Armilla di rubino (25%), Etere (25%), Elisir (50%)
Rilievo Terminale/Interruttore
ANALISI DEI NEMICI
Nome Note
Bussemand Debole contro gli spadoni, i dispositivi e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Tuono
Semifreddo Debole contro l’elemento Tuono e Sacro; resistente a tutte le tipologie di armi; assorbe elemento Fuoco e Gelo
Yojimbo Debole contro le lance, le armi da fuoco e all’elemento Tuono e Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Nagaraja Debole contro le spade, gli scudi e all’elemento Tuono e Sacro; resistente ad elemento Fuoco
Ereshkigal Debole contro le spade, gli scudi e all’elemento Fuoco e Sacro; resistente ad elemento Tuono
Tiramisù Debole contro l’elemento Sacro; resistente ad ogni altra tipologia di danni
Jörmungandr Debole contro le spade, i pugnali e all’elemento Gelo; resistente ad elemento Fuoco

I Canali di Crestholm si annidano presso la Linea difensiva Est di Leide, ad est di Hammerhead (icona #13 in questa mappa). Nonostante si tratti di una zona pericolosa visitabile sin dalle prime fasi dell’avventura, è decisamente più saggio rimandarne l’esplorazione a quando la vostra squadra avrà raggiunto almeno il Livello 50. Il Boss finale di quest’area, infatti, offre una sfida decisamente ardua e alcuni giocatori potrebbero addirittura preferire rinviarla ad una squadra ancora più potenziata. 

Per scoprire questo dungeon, dovrete rintracciare un’apertura nel recinto subito sulla vostra destra, dopo aver superato il punto di salvataggio temporaneo. Scendete le scale fin quando non individuerete una buca nel pavimento, addentrandovi nella quale entrerete nei Canali di Crestholm. Una volta all’interno, dovrete trovare e attivare quattro pannelli di controllo per aprire il cancello che conduce al Boss finale dell’area. Tenete presente che in questa zona pericolosa è facile smarrirsi, specie all’inizio, data la massiccia presenza di strade a senso unico fra i vari piani, così come di porte e scorciatoie accessibili soltanto da un lato o da una specifica altezza. Ecco perché, come sempre, raccomandiamo vivamente di affidarsi alla nostra mappa, in alto a questa pagina, per non perdere l’orientamento.

Troverete il primo pannello di controllo giusto nei pressi della vostra posizione iniziale (figura 1 + figura 2). Se siete alla ricerca di tutti i tesori di questa zona pericolosa, approfittate di questo frangente per esplorare accuratamente tutto il primo piano (tutti i tesori sono indicati sulla mappa della guida). Tuttavia, assicuratevi di non lasciarvi scivolare sul pendio annacquato nei pressi del primo pannello, altrimenti raggiungerete il piano più in basso e sarete costretti a sostenere un lungo viaggio per tornare sui vostri passi. Ad ogni modo, non occorre fare razzia subito di tutti i tesori di questo luogo, dato che potrete tranquillamente tornare indietro dai piani inferiori della zona pericolosa. Quando siete pronti a ripartire, riprendete il sentiero delineato sulla nostra mappa per arrivare presso alcune ringhiere a nord-est del pannello di controllo (non mancherete di notare che l’Indizio D di Sylvester si trova davvero ad un palmo di naso da quel punto). Scavalcate le ringhiere con un salto ed entrate nella galleria che scende verso il piano inferiore.

Superato il corridoio, alla vostra destra potrete attivare il secondo pannello di controllo (figura). Se siete qui anche per completare la missione secondaria di Cindy, “Per la Regalia, sempre di più“, nella prima stanza di questa zona troverete anche i Fari speciali, l’oggetto che vi serve (figura). Proseguite verso la sporgenza a sud ed esaminate la scaletta sospesa per crearvi una scorciatoia. Dopodiché, scendete in sicurezza al piano inferiore.

Nota! Forse al vostro occhio non sarà sfuggito un collezionabile sulla sporgenza opposta; per raggiungerlo, dovrete utilizzare una galleria nella parte sud-orientale del piano superiore.

Lasciatevi guidare dal sentiero lineare fino ad imbattervi nel terzo pannello di controllo (figura), quindi attivatelo. Continuate a seguire il percorso sulla nostra mappa, che vi porterà al piano inferiore attraverso un buco nel pavimento difficile da notare, così da raccogliere un collezionabile al quale altrimenti dovreste rinunciare. Fatto ciò, approfittatene per raccogliere gli altri tesori in zona e, soltanto dopo aver recuperato tutto, tuffatevi di sotto per raggiungere il piano successivo. A questo punto, raccogliete tutti gli oggetti a portata di mano e poi recatevi al pendio con l’acqua.

Prima di tuffarvi, prendetevi un momento per sistemare a dovere la vostra squadra. L’inevitabile caduta che avete sostenuto, infatti, causerà dei danni, senza contare che al vostro atterraggio sarete subito accolti da un minaccioso Nagaraja (figura). Equipaggiate preventivamente delle armi che sfruttino la debolezza di questo avversario al Fuoco e/o al Sacro, meglio ancora se spade e scudi, contro cui la bestia è più vulnerabile. 

Quando avrete avuto la meglio, oltrepassate uno stretto sentiero, salite la lunga scala (figura), camminate rasenti alla parete (figura) e districatevi nell’attraversamento di una tubatura pericolante (figura). Ben presto vedrete un portello verde (figura): memorizzatene la posizione, perché presto dovremo tornare in quest’area per affrontare il boss dei Canali di Crestholm. Salite, invece, lungo la scala giusto accanto ad esso (figura). Nella stanza successiva dovrete vedervela con un Tiramisù, un mostro della specie budino in grado di darvi parecchio filo da torcere. Non lasciatevi sorprendere e provate a sfruttare la sua unica debolezza: l’elemento Sacro. Tenete a mente che tutte le tipologie di armi sono poco efficaci contro questo molliccio nemico, eccezion fatta per le armi ancestrali. Quando lo avrete disintegrato, lasciatevi guidare dal sentiero fino alla lunga scaletta (figura), quindi salite in cima ed attivate il quarto pannello di controllo (figura). A questo punto, aprite il cancello nelle immediate vicinanze (figura), ma non varcatelo ancora. Prima, scendete dalla scaletta per far ritorno alla stanza con il portello verde, che ora sarà aperto (figura). Dall’altra parte vi attende Jörmungandr, il guardiano di quest’area, non particolarmente felice di fare la vostra conoscenza (figura).

Il boss di quest’area è debole all’elemento Gelo, alle spade e ai pugnali, ma resiste all’elemento Fuoco. Per iniziare, equipaggiate la vostra migliore arma (un’ottima scelta è la Spada sanguinaria della camera precedente) e lasciate che Ignis la infonda con l’elemento Gelo, grazie alla tecnica ausiliaria Elementalista. Se non possedete la Spada sanguinaria, un’ottima alternativa è la Stella del Sanguinario, grazie alla sua capacità di colpire più parti contemporaneamente del bersaglio anche da una certa distanza, permettendovi così di non trascurare anche una certa difesa. Le proiezioni offensive contro la testa del nemico possono andare a segno più di una volta, causando quindi gravi danni al Boss, ma fate attenzione perché questo procedimento ferisce anche Noctis. Appoggiatevi alla difensiva per scansare gli attacchi di Jörmungandr e scattate (o eseguite una capriola) per allontanarvi il più possibile dalle esplosioni di fuoco che il nemico rilascerà regolarmente. Questo devastante attacco è preceduto dal visibile accumulo di numerose particelle di fuoco nell’aria, perciò non ignorate questo importante segnale e mettetevi al sicuro per tempo. Approfittate anche di ogni opportunità di parata per cimentarvi in potenti contrattacchi; prendete in considerazione anche l’ipotesi di invocare la Panoplia per questo scontro. 

Quando avrete messo a tacere il bestione, memorizzate la posizione della scaletta che vi consentirà di scendere nel condotto ottagonale, nel versante nord-est dell’arena (figura). Essa vi guiderà fino ad una porta sigillata dietro la quale si cela un intricato labirinto. Tuttavia, potrete esplorare questa complessa sezione dei Canali di Crestholm soltanto quando avrete completato il gioco. Maggiori info nella sezione “La minaccia sopita a Lucis“.

Clicca qui per tornare al riepilogo dei Mausolei reali e delle Zone pericolose


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.