FF XIV: ARR – The Binding Coil of Bahamut – Turn 2: ADS [0 Click]

  • Testi e strategie a cura di Zak; grazie anche a Michele, alias “Durren Lightwave” per il contributo all’ampliamento della guida

[La guida è aggiornata alla patch 2.2] 

The Binding Coil of Bahamut” è una grandiosa sfida di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn, strutturata sulla base di più dungeon, o turni. Ha luogo ad Eastern La Noscea (coordinate X: 21, Y: 22). A partire dall’introduzione della Patch 2.2, i progressi nel “The Binding Coil of Bahamut” non vengono più resettati ogni Lunedi (come avveniva in passato); ora, infatti, i vari turni sono rintracciabili dal Duty Finder e possono essere affrontati senza restrizioni. Per accedere al secondo turno, lo scontro con ADS, è necessario creare un party di 8 avventurieri (Disciples of War o Disciples of Magic) che abbiano raggiunto il livello 50. Un altro requisito essenziale, inoltre, consiste nell’aver portato a termine la quest “Primal Awakening“. 

The Binding Coil of Bahamut - Turn 2: ADSCome ci si può aspettare, addentrandosi sempre più in profondità nel Binding Coil of Bahamut, i nemici diventano sempre più pericolosi e i loro attacchi letali. ADS non è per niente una passeggiata. Esistono due modi per sconfiggerlo: la tecnica 2 Tank 2 Heal e la tecnica 1 Tank 3 Heal (la seconda è per giocatori molto forti che sanno il fatto loro, capirete più avanti che un solo tank diventa veramente difficile da curare). La guida partirà direttamente dal boss, ADS, i tre mostri simili a lui che si incontrano sulla strada sono di minore importanza, abbastanza semplici se approcciati nel modo giusto. 

PARTY CONSIGLIATO: 2 PLD 1 WHM 1 SCH 1 BRD 1 DRG 2 DPS 
PARTY ALTERNATIVO: 1 PLD 2 WHM 1 SCH 2 BRD 1 DRG 1 DPS

Avvertenze importanti: Bisogna tenere conto di una cosa: il tank che terrà i vari Boss occupati contrarrà uno status negativo, che aumenta il danno subito e non si può curare. Questo debuff avrà valore 1 all’inizio, ma degenererà ogni circa 10 secondi, fino ad arrivare a 8. In un party con 2 tank, questi si scambieranno una volta toccato il debuff di valore 4, per dare tempo al primo di smaltirlo e tornare normale, mentre l’altro tank sale fino a 4. In un party con un solo tank invece, il tank arriverà e resterà a 8, perciò saranno necessari 3 curatori; i danni subiti sono inimmaginabili, soprattutto contro ADS

Le scritte “Charge complete in…X clicks” diranno quanti click rimangono per la carica di ADS. La seconda fase della battaglia inizierà raggiunti gli 0 click. Questa guida spiega il 0 click method, che consiste nel’iniziare la battaglia poco prima della fine della carica, per poi castare a raffica cure e tirare giù il Boss velocemente. 

ADS dispone della mossa High Voltage. Prestate molta attenzione a infliggere lo status Silenzio al Boss in tempo per fermarla, dal momento che infligge danni gravissimi a tutta la squadra e provoca status Paralisi a tutti, non curabile in nessun modo. Bards e Tanks dovranno dividersi i vari Silence da infliggere per avere la maggiore efficienza possibile.

La battaglia contro ADS: Prima Fase

Nota! La strategia varia a seconda del tipo di party (2 Tank 2 Heal o 1 Tank 3 Heal). 

[ 1. Strategia di gruppo ] 

Il primo tank pullerà (“pullare” = prendere aggro per primo, cominciando la battaglia, un ruolo del tank) quando mancheranno pochi secondi al completamento della carica – tenendo conto che ogni click dura 60 secondi – e rimarrà main tank finché non raggiungerà il debuff con valore 4. A quel punto, cambierà posto con l’off tank, che diventerà main tank fino a raggiungere stack 4 e cambiare ancora, così fino alla fase 2. In caso di tank unico, semplicemente fare il proprio lavoro e fidarsi dei curatori. 

Ogni tanto ci sarà un attacco non schivabile, che colpirà tutti in modo molto leggero, una volta ogni due o tre servirà castare Medica. I DPS faranno normale DPS, i curatori dovranno cercare ora e sempre dal Turno 2 in poi di fare precast [“precast” = cominciare a lanciare una magia di cura prima che il bersaglio abbia effettivamente perso HP, così da curare il prima possibile. Attuabile solo durante le battaglie in cui il tank riceve danni decisamente enormi] per non rischiare di lasciar morire il tank, soprattutto quando ce n’è solo uno, con stack 8. 

In caso di tank unico, i curatori dovranno necessariamente fare precast, Assolutamente vietato attaccare il Boss: si sprecano preziosi MP e si rischia di fare aggro [“fare aggro” = attirare il nemico, facendolo venire verso di sé. Prerogativa unica del tank]. Per i Bards, è sconsigliabile usare Mage’s Ballad: non serve a granché e toglie DPS. Conservatelo per la fase 2. 

[ 2. Strategia per classe ]

TANK(S): In caso di doppio tank, scambiatevi ogni volta che si raggiunge stack 4 [“stack” = gli status hanno stack quando aumentano di valore, in FFXIV gli stack sono indicati con un numerino sull’icona dello status]; in caso di tank singolo, fidatevi dei curatori e continuate a tankare al massimo, perché le cure saranno pesanti e genereranno molta Enmity (aggro). 

HEALERS: In caso di tank doppio ci saranno un White Mage e uno Scholar, si consiglia di curare normalmente ma senza usare Stoneskin. Cercate semplicemente di tenere tutti vivi, usando Medica quando l’attacco totale abbassa troppo la vita del party. Per il resto, usate Cure I e Cure IIAdloquim e qualche piccolo buff con lo Scholar. 

DPS: Arrecate più danni possibile. Attivare Mage’s Ballad solo in caso di emergenza.

La battaglia contro ADS: Seconda Fase

[ 1. Strategia di gruppo ] 

Ora, arrivati a 0 click, ADS comincerà ad usare una mossa non evitabile e potentissima, che sottrarrà più della metà degli HP a tutto il party, una volta ogni 3-4 secondi. Tutti i giocatori dovranno avvicinarsi il più possibile tra di loro, lo SCH dovrà tenere Sacred Soil attivo, le cure dovranno essere potenti e tempestive, il tank dovrà dare il massimo nel fare DPS (non sarà richiesto fare aggro, i tank potranno e dovranno concentrarsi sul danno inferto piuttosto che alla Enmity generata) e Mage’s Ballad è obbligatorio, entrambi i Bards dovranno attivarlo alternativamente per ottenere il miglior risultato. Continuate così e resistete finché il Boss non muore. 

[ 2. Strategia per classe ]

TANK(S): Ormai non serve più generare aggro perché ADS non avrà un target preciso ma attaccherà tutti, quindi attivate tutti gli status che aumentino il DPS a sfavore della Enmity e attaccate come dei DPS. 

HEALERS: Cure potenti, veloci e continue. Non importa se il tank ha il massimo degli HP, precastate sempre e comunque, o il tank morirà. In caso di tank singolo, ora che tutti i giocatori saranno vicini, bisogna spammare [“spammare” = lanciare una certa skill ripetutamente, solo quella e costantemente] Medica e Medica II, continuamente, senza mai fermarsi. Per questo servono 2 Mage’s Ballad, testato personalmente. 

DPS: Attivate immediatamente due Mage’s Ballad e colpite il più forte possibile.

La vittoria

Se tutto va bene, avete vinto! Complimenti, non è per niente un’impresa da tutti battere ADS. Come premio avrete 50 Allagan Tomestones of Mythology e due forzieri, contenenti Equipaggiamenti Lv 90 (principalmente accessori). Ora che avete superato anche il secondo turno del Binding Coil of Bahamut, non resta che darvi l’arrivederci al Turno 3!

Continua qui per…The Binding Coil of Bahamut – Turn 3

Serve una mano? Se nonostante la lettura della strategia qui riportata doveste continuare a registrare problemi nel superare questa difficile battaglia, sentitevi liberi di postare in tutta tranquillità nel seguente topic del nostro Furum (è richiesta la registrazione), nel quale potrete ricevere un aiuto personalizzato: [GUIDA] The Binding Coil of Bahamut, Turn 2: ADS – 0 click.


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.