Soluzione completa FF XII: The Zodiac Age – Parte 1

In questa sezione analizzeremo tutte le tappe necessarie e le varie fasi di gioco per portare a termine Final Fantasy XII: The Zodiac Age. La Soluzione non si limiterà a raggruppare le informazioni su come completare il gioco: i testi, infatti, saranno accompagnati da mappe complete, approfondimenti sui contenuti delle giare del tesoro e immagini esplicative, procedendo in parallelo con tutte le sezioni del menu “Guida”, attraverso il quale saranno svolte e svelate tutte le missioni secondarie, nonché ogni piccolo segreto e ogni attività più redditizia. Buon divertimento!

Indice dei contenuti in questa pagina:

La fortezza di Nalbina
  • Mappa realizzata da Rayna Ryukuro (clic per ingrandire)
  • Nemici: Spadaccino Imperiale, Mago Imperiale

FF12 - Mappa Fortezza di Nalbina

LEGENDA ICONE SULLE MAPPA
Icona Significato Icona Significato
Icona Tesori Giara del tesoro Icona Salvocristallo Salvocristallo
Dati Giare del Tesoro Se compare, probabilità Guil e ammontare Oggetti (normale) Oggetti (con Bracciale di Diamante)
Prob. Guil Quantità 50% 50% 90% 10%
1 100% 0% Pozione Pozione
2 100% 0% Pozione Pozione

Intro Intro 1 Intro 1Intro 1 Intro 2 Intro 3 Intro 3 Intro 3Intro 4  Intro 5Intro 6 Intro 7

Dopo lo stupendo filmato introduttivo (di cui proponiamo qualche immagine sopra), vi risveglierete in un cumulo di rovine nei panni di Reks. Approfittate di questo livello iniziale per imparare a destreggiarvi un po’ con le varie funzioni del gioco; per nostra fortuna, Basch si trova lì vicino ed è pronto a spiegarci le nozioni basilari. Seguite i suoi suggerimenti e imparerete in fretta: le spiegazioni illustreranno come cambiare visuale, come utilizzare la levetta analogica sinistra, interpretare le icone di dialogo.

Nota! Le faccine rappresentate sopra la testa dell’interlocutore non rappresentano il suo stato d’animo!

Per conoscere meglio i comandi, potrebbe risultarvi utile controllare la sezione “Controlli Principali“. Per un quadro di tutte le differenze di Final Fantasy XII: The Zodiac Age rispetto alla versione PS2, potete invece consultare la sezione “Tutte le novità“. Apprese le dritte fondamentali, avvicinatevi al Soldato Dalmasco vicino al cancello per iniziare una conversazione. Dopodiché, Basch vi spiegherà come comprendere le Icone di interazione, come “!!“, che significa che vicino a voi si trova un oggetto col quale è possibile interagire (sia esso una porta, un interruttore, ecc.) semplicemente premendo il tasto di conferma. Aprite, quindi, il grande cancello ed entrate; avrete giusto il tempo di consultare una breve guida sul Menù Principale prima di affrontare la vostra prima battaglia contro uno Spadaccino Imperiale.

Utilizzate i tasti indicati per aprire il Menù di Battaglia e affrontate tranquillamente lo scontro, supportati dai vostri compagni. Se preferite consultare una disamina approfondita del sistema di combattimento di Final Fantasy XII: The Zodiac Age, potete consultare questa pagina. Tenete a mente che, ogni volta che selezionate un bersaglio per un attacco, continuerete automaticamente l’attacco (se vi trovate nel raggio d’azione) fin quando quel bersaglio non sarà stato sconfitto. Anche se interrompete il vostro attacco per bere una pozione o usare un altro oggetto, il vostro personaggio riprenderà automaticamente il proprio attacco dopo che avrete usato l’oggetto.

Spiegazione! Molto utili nei combattimenti sono le Uccisioni a Catena, che iniziano dall’uccisione consecutiva di nemici dello stesso tipo; eliminando, difatti, due nemici della stessa specie vedrete comparire la dicitura “2 Consecutivi“, il cui contatore aumenterà via via che sconfiggerete nemici della stessa razza. Le Uccisioni a Catena sono molto redditizie in quanto vi permettono di recepire grandi quantità di Guil, oggetti rari, come armi, armature e accessori dal Bottino perduto dagli avversari. Aumentando il numero di nemici eliminati, aumenterà consecutivamente il livello della Catena; verrete avvertiti col messaggio “Level Up Catena“. Esso si compone di quattro livelli e – come potrete intuire – più alto si fa il livello, più alte sono le probabilità di ottenere oggetti di grande qualità. In più, raccogliere il Bottino ai livelli più alti può anche donare alla vostra squadra degli effetti benefici, come l’incremento degli HP (o degli MP) massimi o l’attivazione di qualche status alterato positivo (Shell, Protect, ecc.). Il vantaggio di questo meccanismo deriva proprio dal Bottino, che – vista l’alta qualità – potete rivendere a caro prezzo. Se si tratta, poi, di pezzi di equipaggiamento il meccanismo si rivela altrettanto utile, in quanto disporrete di capi utili che non si trovano ancora nei negozi. Inoltre, le Uccisioni a Catena sono un ottimo metodo, quanto valido, per potenziare al meglio la vostra squadra e trarne vantaggi a dir poco notevoli. Nel corso della guida, non mancheremo di segnalare tutte le opportunità più ghiotte per sfruttare questa meccanica di gioco.

Proseguite; poco dopo vi vedrete a fronteggiare il vostro primo Boss. Mostriamo da subito di che pasta siamo fatti!

Boss: Mini Aeronave Remora

Boss: Mini Aeronave Remora

Hp: 2.200

EXP Totali: 0  LP Totali: 0

Strategia: Ovviamente, essendo il primo della lista, questo Boss è veramente semplice da sconfiggere: l’importante è optare per l’attacco e colpirlo incessantemente, con il comando Attacca o con la magia Thunder. Quest’ultima può essere utilizzata dal menu “Magie/Tecniche” e poi “Nera”, quindi indirizzata sul vostro bersaglio. L’attacco speciale della Mini Aeronave Remora è Bomba Remora. Comunque sia, non curatevi di quest’attacco poiché, sebbene vi sembrerà un duro colpo, i vostri compagni sono sempre pronti a ristorare la vostra salute.

Se comunque preferite usare una Pozione per curarvi, potete aprire il Menu di Battaglia e selezionate “Oggetti”. Dopodiché, selezionate “Pozione” (comincerete il gioco con 8 Pozioni in inventario) e poi selezionate Reks per ripristinare parte dei suoi HP. Se le vostre ferite sono più gravi, potete ricorrere ad una Granpozione per recuperare una quantità di HP ancora maggiore.

Se invece preferite curarvi con la magia Energia, aprite il Menu di Battaglia e selezionate “Magie/Tecniche”, poi “Bianca” e “Energia” (l’unica disponibile per ora). Infine, selezionate Reks; così facendo, il guerriero si curerà con Energia e recupererà una parte dei propri HP. Questa magia richiede 8 MP (Punti Magia), perciò vedrete abbassarsi il contatore da 46 a 38. Gli MP si rigenerano semplicemente correndo, perciò recupererete in fretta quelli appena perduti.

Quando gli HP della Mini Aeronave Remora scenderanno più o meno al di sotto della metà, Basch scatenerà un devastante attacco speciale che indebolirà notevolmente il nemico. Sfruttate questo momento, nel quale il Boss tenterà di scappare, e preparatevi agli assalti finali.

Sconfitto il Boss, affrontate un ulteriore gruppo di Soldati Imperiali e raggiungete il Piano intermedio. Vi verrà ora spiegato come utilizzare la mappa. La mappa è molto utile per rilevare zone, entrate, uscite, posti importanti come negozi o talvolta anche la destinazione da raggiungere (segnata da una croce rossa cerchiata). E’ un oggetto importante col quale potete interagire in molteplici modi. Nella mappa di gioco non sono però indicate le giare del tesoro, che contengono oggetti da aggiungere gratuitamente al proprio inventario. Nel Piano intermedio, per esempio, potrete aprire due giare del tesoro, contenenti una Pozione ciascuna: consultate la nostra mappa a inizio paragrafo per conoscerne la posizione esatta . Tutta la nostra Soluzione sarà accompagnata da mappe come questa per aiutarvi nel reperimento di tutti i tesori nascosti, laddove ce ne siano.

Le Giare del Tesoro: I tesori in “Final Fantasy XII: The Zodiac Age” sono custoditi in appositi scrigni, giare o talvolta cristalli, e hanno un aspetto diverso a seconda della regione che si visita. Ogni volta che vi avvicinerete a una giara del tesoro, vedrete comparire un “!“, interagendo col quale potrete entrare in possesso del tesoro che ospita. Ogni volta che entrate in una determinata area, ogni giara del tesoro presente ha una certa probabilità di comparire o meno. Se una giara compare, c’è la possibilità che contenga dei Guil (denaro); in tal caso, la quantità varia da 1 a un massimo prestabilito. Se la giara che compare non contiene Guil, allora custodirà del bottino da rivendere, un oggetto, un capo d’equipaggiamento o (ancora meglio) una nuova Tecnica o una nuova Magia. Quando uno scrigno contiene una ricompensa di questo tipo, otterrete solo una delle due all’apertura. Le tabelle riportate nella guida enunciano nel dettaglio tutte le probabilità relative alla comparsa del tesoro e all’eventuale contenuto. Per maggiori approfondimenti in merito e per comprendere al meglio le tabelle, vi rinviamo alla sezione “Mappe dei Tesori“.

Vista la mappa, continuiamo il nostro cammino. Proseguite a Nord fin quando Basch non vi avvertirà del valore della fuga in battaglia; egli preciserà che la fuga, riconosciuta la gravità della situazione, è utile e non è un gesto da vigliacchi, ma anzi un atto di saggezza. Effettivamente, se ci pensiamo, darsela a gambe quando la situazione ci sfugge di mano o il nemico è troppo potente appare molto più sensato che fare Game Over. Sentita la spiegazione, continuate ancora a nord e sconfiggete quanti più Spadaccini Imperiali potete per fare un po’ di pratica. Quindi, salite le scale e raggiungete il Piano Superiore.

Vi imbatterete così nel vostro primo Salvocristallo (figura): si tratta di un oggetto molto utile che vi permette di ripristinare subito HP e MP perduti, di rianimare ogni personaggio caduto e di eliminare tutti gli status alterati negativi. In più, è anche l’unico oggetto che vi permette di salvare manualmente i vostri progressi di gioco, ossia senza affidarsi esclusivamente ai salvataggi automatici. Pertanto, non lasciatevi mai sfuggire l’occasione e – quando ne trovate uno – salvate sempre.

Avanzate ulteriormente fino a raggiungere l’Ultimo piano. Partirà, adesso, un filmato al termine del quale dovrete scontrarvi da soli con tre Soldati Imperiali; tirate fuori il coraggio che avete, prendeteli di mira uno per volta e sconfiggeteli! Qualora vi trovaste in difficoltà, usate pure le Pozioni di cui disponete nell’Inventario (non dovreste averne bisogno, comunque). Scansato il pericolo, recatevi in fondo al corridoio dell’Ultimo Piano e spalancate la Porta. Giungete fino al portone completamente aperto; oltrepassatelo per assistere ad una scena d’intermezzo che segnerà la fine del prologo e il vero inizio del gioco.

Intro Intro

I Canali di Garamsythe

Nemici: Ratto Mannaro

Nota! Siamo in quest’area solo di passaggio, perciò non ci sono ritrovamenti da segnalare. Ci torneremo in seguito (a quel punto troverete la mappa con l’elenco di tutti i tesori da arraffare).

La scena si sposta ora su Vaan, il vero protagonista di questo capitolo della saga (nonché fratello minore di Reks), pronto a scagliarsi contro un Ratto Mannaro negli inospitali Canali di Garamsythe. In questa zona ve ne sono altri due, che solitamente si aggirano nelle aree laterali; cercateli guardandovi attorno (servitevi anche dell’ausilio del Navigatore, se volete) e sconfiggeteli. Il Ratto Mannaro è un mostro molto debole, che non sarà difficile sgominare. Quando tenta di scappare, cercate di colpirlo alle spalle e annientatelo senza pietà.

Sconfitti i tre ratti, partirà un intermezzo, dopo il quale la scena si sposterà su Rabanastre, la capitale regia.

Rabanastre

FF12 - Mappa Rabanastre

LEGENDA ICONA SULLE MAPPA
Icona Significato Icona Significato
Icona Salvocristallo Salvocristallo Telecristallo Telecristallo
Abitazione Abitazione Locanda Taverna
Consumabili Negozio di Oggetti Armeria Armeria
Negozio Armature Negozio di Protezioni Gambitteria Gambitteria
Tecnicheria Tecnicheria Magicheria  Magicheria
Moguri Mappiere Moguri Mappiere Moguxi Moguxi
Aerodromo Aerodromo Chocobo Noleggio Chocobo

Nota! La mappa riporta per completezza tutti i punti d’interesse esistenti a Rabanastre, ma molte delle principali funzioni saranno attivate soltanto con il proseguire dell’avventura (non mancheremo di segnalare quando).

Rabanastre Rabanastre Rabanastre

Dopo un quadro dello spiacevole clima che regna nella capitale, vedremo Vaan alle prese con uno dei suoi quotidiani furti alle Guardie dell’Impero. Il giovane, orfano dei genitori (e perso il fratello Reks) cerca come può di badare a se stesso, pur sognando di diventare un giorno un Aviopirata. Nella sua stessa sorte vive Penelo, dal carattere fiero e deciso, amica di Vaan di lunga data. La ragazza informerà Vaan che Migelo lo sta cercando per affidargli una commissione.

Dopo che la conversazione fra i due amici si sarà conclusa, vi verrà spiegato in breve come utilizzare il Mappamondo.

Spiegazione! Grazie al Mappamondo avete costantemente l’opportunità di visualizzare tutte le aree della terra di Ivalice che avete già visitato fino ad ora; un simbolo di bandiera vi indica la vostra posizione attuale, mentre i percorsi presenti sulla mappa v’illustrano la connessione delle varie zone in cui avete avuto accesso. Potete selezionare una qualsiasi area che conoscete per consultarne la relativa mappa. Così facendo, potrete visualizzare la denominazione della zona e le eventuali posizioni dei Telecristalli (che sbloccheremo in futuro). Conoscere il nome del posto in cui ci si trova è estremamente utile, soprattutto se siete a caccia di qualche Ricercato o se volete raggiungere una destinazione prefissata seguendo le indicazioni che vi ha dato qualcuno. Ricordate che sulle mappe dei luoghi spesso è segnata una croce arancione, che indica il punto preciso in cui dovete essere per richiamare una data scena d’intermezzo o un determinato compito che dovete svolgere durante la vostra storia. In “Final Fantasy XII: The Zodiac Age” è anche possibile visualizzare la mappa in overlay, ossia direttamente su schermo mentre vi spostate.

Per vedere il Mappamondo, aprite il Menù principale e selezionate la voce omonima; premendo il tasto di conferma su un luogo preciso vi verrà illustrato un elenco delle aree disponibili e, premendo nuovamente il solito tasto, potrete visualizzarne la Mappa approfondita (se ne siete in possesso). Cerchiamo, quindi, sulla Mappa il negozio di Migelo: lo troviamo segnato con una croce rossa cerchiata (figura). Raggiunto il luogo, partirà un filmato.

Dopo l’animata discussione di cui sarete partecipi, vi toccherà aiutare Migelo in una commissione. Per questo, recatevi alla Taverna del Mare di Sabbia, situata a nord-est della città (figura). Una volta entrati, assisterete alla conversazione tra KytesTomaj e Vaan, finita la quale scoprirete l’esistenza della caccia ai Ricercati. Rispondete “Sì, grazie” per sentire interessanti dettagli circa un Ricercato con la testa a forma di pomodoro! Vi verranno spiegate le nozioni basilari e vi verrà assegnato il Diario del Clan, che da ora in poi troveremo nel Menù Principale. Il Diario del Clan è importante per annotare ogni informazione riguardante le missioni in corso e quelle completate e darà inizio ad una missione secondaria a dir poco enorme (ulteriori riferimenti all’argomento nella sezione “Il Clan Centurio“).

Tomaj, inoltre, vi donerà un’Armilla Tonica e vi spiegherà con buona chiarezza il sistema delle Licenze; al termine della spiegazione, la voce omonima comparirà nel Menù.

Assegnare i Mestieri ai personaggi: Tra i numerosi aggiornamenti di “Final Fantasy XII: The Zodiac Age” si annovera quello che si definisce lo “Zodiac Job System“, ovvero il Sistema dello Zodiaco e dei Mestieri. Questo aspetto, che è sicuramente quello che più differenzia Final Fantasy XII: The Zodiac Age dalla sua controparte su Playstation 2, muta profondamente le meccaniche di gioco di questo titolo. Le Licenze definiscono le funzioni dei personaggi e rappresentano a tutti gli effetti il cuore del loro sviluppo. Ciò che differenzia i Mestieri, infatti, è quali licenze consentono di sbloccare sulla Scacchiera. Le magie che i personaggi possono scagliare, le tecniche che possono adoperare, persino l’equipaggiamento che possono indossare dipende unicamente dalle licenze che sbloccherete per ognuno di essi. Ogni personaggio inizia il gioco con una manciata di licenze attive, naturalmente le più basiche. Potete provare a ottimizzare la vostra scelta per sfruttare al massimo queste prime licenze gratuite, assegnando ai vostri personaggi Mestieri che gli si confacciano, o seguendo semplicemente i vostri gusti personali.

Fortunatamente, grazie alla patch apportata al gioco il 24/04/2020, l’assegnazione dei Mestieri su PC e Playstation 4 non è più permanente. Questo significa che, una volta assegnato un Mestiere, o un secondo Mestiere, a un personaggio, l’azione è reversibile. Pertanto, i personaggi non saranno per sempre legati a quella Scacchiera, neanche nelle battaglie della Modalità Sfida. In qualsiasi versione del gioco, anche su Nintendo Switch e Xbox One, potrete azzerare e riassegnare i Mestieri: vi basterà visitare Montblanc, capo del Clan Centurio, a Rabanastre e potrete cambiare i Mestieri liberamente, qualora vi rendiate conto di aver sbagliato scelta.

Ad ogni modo, è bene meditare con cura sui Mestieri da attribuire alla squadra. Scegliete una Scacchiera soltanto quando effettivamente siete sicuri di ciò che volete. Mentre maturate la vostra decisione, potete proseguire nello sviluppo del personaggio senza assegnare alcun Mestiere (anche se è costoso in termini di Pozioni). Questo vi darà più LP (License Points) da spendere ogni volta che sarete pronti ad assegnare un Mestiere.

Se siete particolarmente indecisi e avete già familiarità con le meccaniche di “Final Fantasy XII”, è una buona idea progredire nella trama fino alla Tomba di Raithwall senza assegnare alcun Mestiere a nessuno. A quel punto, salvate il gioco e assicuratevi di non cancellare o sovrascrivere quel file di salvataggio (è preferibile salvare il gioco in più slot per avere qualche backup in caso di problemi o ripensamenti). Tuttavia, se decidete di spingervi fino a questo punto e sconfiggere Belias per creare un salvataggio perfetto con tutti i dodici mestieri a disposizione, sappiate che sconfiggere il Muro diabolico sarà una sfida assai faticosa. Se utilizzate i personaggi con le armi più potenti a vostra disposizione, fate scorta di Colliri e Granpozioni e fate riferimento alla nostra Soluzione per superare l’ostacolo. Così facendo, avrete accumulato numerosi LP e un discreto bagaglio di esperienza per decidere quale personaggio è più adatto a fare che cosa. “Final Fantasy XII” è un gioco enorme e, come dicevamo sopra, le possibilità di personalizzazione sono miriadi.

Per ulteriori approfondimenti su questi argomenti, consultate le sezioni “Le Licenze” e “I Mestieri” per scoprire le predisposizioni di sviluppo di tutti i vostri personaggi e maturare le vostre decisioni con la maggiore cognizione possibile.

Non è ancora finita: vi verrà data anche la Lista della Spesa, un documento essenziale per lasciare la città procedendo per la Porta Est. Terminata la delucidazione di Tomaj, potrete scegliere di acquisire Accessori: Licenza 1 per equipaggiare l’Armilla Tonica ricevuta (ma prima dovrete scegliere una Scacchiera, quindi un mestiere, perciò assicuratevi di riflettere bene su quanto indicato nello specchietto soprastante circa l’assegnazione dei Mestieri). Dopo averla acquisita, seguite semplicemente le istruzioni su schermo: aprite il menu principale, selezionate “Equip“, poi “Equipaggia” ed “Accessori“, quindi scegliete l’Armilla Tonica per farla indossare a Vaan.

Equipaggiamento Equipaggiamento

Ora che possediamo il Diario del Clan potremo finalmente tentare di accedere alla Sede del Clan. Ciò nonostante, non riusciremo ad individuare la sua posizione esatta finché non effettueremo il nostro primo accesso. In questo, infatti, consiste il test di ammissione al clan: trovarne la sede. Per trovarlo, seguite queste indicazioni: recatevi nel Quartiere Nord (a nord del Quartiere Ovest – Bazar Misirfigura) e fermatevi nei pressi dell’insegna verde (figura), esaminando la quale comparirà il messaggio “??? (Sembra l’insegna di un negozio)“. Fatto ciò, parlate col Bangaa Misterioso situato fuori dalla porta (figura) e chiedetegli di essere ammessi nella sala (scegliendo come risposta “Entro“).

Effettuato l’accesso, vi immergerete in un’atmosfera tutta nuova e scoprirete l’esistenza del Clan Centurio, una società segreta. Aderire a tale Clan significa iniziare una missione secondaria che vi accompagnerà per tutto il corso del gioco. Per far ciò, rivolgetevi al Moogle in piedi sulla ringhiera della balconata: si tratta di Montblanc, il leader e il fondatore del Clan Centurio. L’adesione al Clan comporterà anche la completa disponibilità da parte dell’Emporio del Clan, un negozio che – per il momento – vi venderà solo Pozioni. Col procedere della vostra esperienza e della vostra bravura in battaglia (indicata dai Ranghi nella gilda), però, la mercanzia a vostra disposizione si farà sempre più ricca, dandovi anche la possibilità di acquistare prodotti favolosi.

Parlate nuovamente con Montblanc per ottenere 3 Pozioni; ogni volta che salirete di rango, riceverete una ricompensa (più il rango che raggiungete sarà alto, più alta si farà anche la portata della ricompensa, con oggetti sempre migliori). Per tenere d’occhio i vostri punti e il vostro Rango, potete controllare il Diario Del Clan o direttamente la Schermata del Salvataggio. Potete salire di Rango sconfiggendo i Ricercati, ma anche i mostri comuni. Fate visita spesso a Montblanc, sempre pronto a ricompensarvi, anche per l’aver risolto determinate situazioni (come aver sconfitto un Boss particolarmente potente o aver ottenuto un dato numero di Esper). Questa e tutte le altre informazioni sono reperibili nel dettaglio nella pagina “Il Clan Centurio“.

E non è ancora finita: Montblanc può, difatti, affidarvi missioni speciali (che non troverete in nessuna Bacheca) apposta per voi. Tenete sempre a mente che potete informarvi circa le cacce ogni qualvolta vogliate, parlando con i membri della sede, fonti di utili consigli. Avanzando di Rango noterete che acquisterete sempre più rispetto da parte dei membri del Clan, che per il momento si prenderanno un po’ beffa di voi. Ma non badate a loro: presto capiranno di che pasta siete fatti.

Un buon consiglio, prima di lasciare la città, è quello di esplorarla un po’ e fare qualche giro per i negozi (tutti indicati sulla nostra mappa, a inizio paragrafo), anche solo per familiarizzare un po’ con l’orientamento nelle varie zone. Di seguito vi proponiamo le varie mercanzie dei negozi locali:

ARMERIA AHMAR
Articolo Prezzo in Guil
Spada Larga 390
Kotetsu 500
Giavellotto 500
Bastone di quercia 450
Arco corto 450
Altair 400
Ascia da Guerra 420
Daga 390
PROTEZIONI PANAMIS
Articolo Prezzo in Guil
Capale 200
Pellecromo 200
Foulard magico 200
Vestito di jersey 200
Elmo di pelle 250
Corazza di pelle 300
Scudo di cuoio 300
Galea 100
Abito di Pelle 100
Basco di Cotone 100
Abito di Cotone 100
MAGICHERIA YUGURI
Tipologia Nome Magia Prezzo in Guil
Magia Bianca Energia 200
Magia Bianca Lux 200
Magia Nera Fire 180
Magia Spaziotempo Slow 200
TECNICHERIA BATAN OGGETTI MIGELO
Articolo Prezzo in Guil Articolo Prezzo in Guil
Scan 500 Frecce Cipolla 70
  Cartucce Cipolla 50

La vostra disponibilità iniziale di Guil è pari a 150. Soldi permettendo, in futuro cercate di acquistare il minimo necessario per muovere i primi passi all’interno del gioco (buona cosa potrebbe essere fare acquisti nell’Armeria Ahmar o alle Protezioni Panamis). Volendo, potete anche parlare con gli abitanti (i Rabanastresi) per apprendere diverse cose sulla terra nella quale viviamo (Ivalice).

Una consegna…vantaggiosa? Mentre vi avviate verso la Porta Est, buttate un occhio nella parte nordest della Piazza delle Porte (figura) per incontrare un Mercante del deserto Bangaa, intento a discutere con un Soldato Imperiale. Se gli rivolgete la parola, il mercante vi chiederà gentilmente di consegnare da parte sua un oggetto ad un suo amico Bangaa, rimasto bloccato al di fuori del centro abitato. Accettate (è di strada) e incorrerete in un dilemma: se consegnerete l’oggetto all’amico indicatovi dal mercante ne ricaverete solo qualche ringraziamento e una lezione sull’importanza del curarsi in battaglia, ma volendo potete rivendere questo oggetto al negoziante più vicino per ricavarne 150 Guil.

Quando avete fatto tutto ciò che volevate, giungete fino alla Porta est per attivare un breve intermezzo: dopo qualche riluttanza, Vaan riuscirà astutamente a farsi aprire le porte per lasciare la città e dare il via alla caccia al Pomodoro Smarrito. Una piccola curiosità: non appena sarete usciti dalla città, provate a rientrare immediatamente passando nuovamente dalla Porta Est; noterete che l’accesso è negato a tutti coloro che non siano in visita per affari. Parlate con i Soldati chiudifila al termine delle relative file e, nel momento in cui vi verrà domandato se volete rientrare, offritevi (rispondendo ““) di prendere il loro posto. Dopodiché, aspettate un po’ in cima alla coda, dove vi verrà assicurato il lasciapassare. Adesso, provate a gironzolare un po’ per la città (sprovvisti di ogni mercanzia) e assistete ai Soldati imperiali che – molto confusi – vi guarderanno con sospetto. ^^

Quando vi siete divertiti a sufficienza, lasciate nuovamente la città per avventurarvi nel Deserto Est di Dalmasca.

Continua qui per…Soluzione: Parte 2


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.