Final Fantasy XII: The Zodiac Age – Il Paziente Dalmasco

Final Fantasy XII: The Zodiac Age - Il Paziente Dalmasco

Questa missione si attiva dopo la Parata del Console. Ai fini della nostra soluzione, la affronteremo dopo il crollo delle Gallerie di Barheim, quando ci ritroveremo nel Deserto Est di Dalmasca, all’ingresso delle gallerie stesse. Dopo aver adoperato il Salvocristallo per ripristinare le vostre energie e salvare la vostra posizione, fate il vostro ingresso nelle Sabbie Ripide. Dalle Sabbie ripide, dirigetevi verso ovest e successivamente a sud, al di sopra della duna che porta al Labirinto Sabbioso. Per arrivare all’Accampamento, prendete l’uscita a sudovest.

Prima di procedere oltre, parlate con Dandro, seduto su una cassa vicino al fuoco (figura), per dare il via alla caccia del Cactus da Fiore. Se al tempo in cui avete consultato la bacheca (nella Taverna del Mare di Sabbia di Rabanastre) l’annuncio relativo a questa caccia non era ancora stato inserito o non avete avuto modo di leggerlo, Dandro non vi parlerà ancora dell’argomento, né vi consentirà d’intraprendere la caccia; in tal caso, ricordatevi di ritornare da lui e di parlargli dopo aver visto l’annuncio in una qualsiasi delle bacheche adibite allo scopo, così da portare a termine questa caccia.

Una volta che avrete distrutto il Ricercato (tutte le info per svolgere la caccia qui), riceverete un Fiore di Cactus. A quel punto, ritornate da Dandro (all’Accampamento) per incassare la dovuta ricompensa, quindi parlate nuovamente con Dandro, che vi chiederà gentilmente di recapitare il Fiore di Cactus a sua moglie, la quale si trova nel villaggio poco più a nord. Accettate la sua richiesta per far partire la missione secondaria “Il Paziente Dalmasco“, il cui completamento è suddiviso in due parti:

Il Paziente Dalmasco – Parte 1

Adesso che vi siete rivolti a Dandro e avete accettato la sua richiesta, spingetevi a nord oltre il Labirinto Sabbioso. Avanzate attraverso le Sabbie Ripide e la Riva del Nebra per arrivare in prossimità del villaggio che si trova nella regione Nebra – Riva Sud (figura). Qui troverete un utilissimo Telecristallo: toccatelo e salvate la partita per avere la sicurezza di poterlo utilizzare quando vi farà comodo teletrasportarvi da queste parti.

Vicino alla capanna dovreste notare un Abitante del Villaggio: parlate con lei e scoprirete che è la moglie di Dandro. La donna vi spiegherà di aver urgente bisogno di una medicina particolare per poter guarire un viandante ferito. La medicina alla quale la donna allude, per nostra fortuna, è proprio il Fiore di Cactus, che le cederemo volentieri. In compenso, la moglie di Dandro ci regalerà un Fascio di Milleaghi. Tuttavia, il nostro compito non è ancora terminato. Rivolgetevi nuovamente alla donna per scoprire che ha bisogno di alcune Conchiglie di Semu per poter preparare un sedativo. Ancora una volta saremo fortunati: non dovremo, infatti, allontanarci troppo per trovarle. Sono situate lungo la costa, sotto forma di piccoli oggetti luccicanti. Non appena vi avvicinerete a tali oggetti, comparirà la dicitura “Scintillio” (figura). Coglietene almeno una, si tratta proprio delle Conchiglie di Semu. Ciò nonostante, se volete ottenere il massimo da questa missione (quando sarà finita), raccoglietene cinque: dopo quella che avete già colto, un’altra conchiglia si trova lungo la sponda del villaggio, mentre le altre tre sono sparse lungo la Riva del Nebra.

Quando avete fatto con le Conchiglie di Semu, parlate di nuovo con la moglie di Dandro: il paziente ha ora bisogno del Nebralin perché la sua emorragia si arresti. Per recuperare una fiala di questo prodotto, ritornate all’Accampamento e parlate con Dandro: potrete prenderla dalle casse presenti in zona (figura n°1, figura n°2). Anche qui, però, per ottenere la massima ricompensa, occorre che raccogliate due fiale (sempre dalle casse lì presenti). Dopodiché, fate ritorno al Nebra – Riva Sud e portate il prodotto alla moglie di Dandro. La donna non si lascerà sfuggire l’occasione per chiedervi subito un altro favore: stavolta dovrete reperire qualche Goccia di Fior di Valle per bloccare l’azione del veleno. Queste gocce si trovano nelle rocce della Faglia Torrida. Per adesso, però, possiamo fermarci qui.

Prima di concludere, ricapitoliamo gli oggetti che abbiamo già recuperato:

  • 5 Conchiglie di Semu
  • 2 Fiale di Nebralin

Riprenderemo in mano questa missione quando potremo accedere al Nebra – Riva Nord durante la stagione umida della Pianura di Giza. Non mancheremo di segnalarvi nel corso della nostra Soluzione quando sarà il momento opportuno per cominciare di nuovo a dedicarsi al paziente dalmasco.

Il Paziente Dalmasco – Parte 2

La seconda parte di questa missione secondaria si sbloccherà dopo aver recuperato il Frammento d’Aurora. Per prima cosa, recatevi nel Deserto Est di Dalmasca, ad ovest della zona Nebra – Riva Nord, per giungere nelle Dune Yoma. Una volta sul posto, cercate di muovervi nella maniera più agile e furtiva che potete e tentate in tutti i modi di evitare battaglie impari con i Lupi Warg e con i Ferosauri (sono mostri ancora troppo potenti); non dimenticatevi, inoltre, di scansare le innumerevoli trappole sparse sul territorio. Se riuscirete nello scopo e vi muoverete verso nord-est, vi ritroverete nella Faglia Torrida. Qui, cercate uno “Scintillio” nelle vicinanze dell’albero rosa (figura), proprio nel precipizio di fronte a voi: esaminatelo ed otterrete una Goccia di Fior di Valle. Oltre a questo, potrete trovarne anche altre due, sempre in questa zona del deserto; anch’esse si trovano vicino ad altri alberi rosa.

I primi due alberi (figura n°1, figura n°2) sono semplici da rintracciare ed è quindi semplice reperire l’altra Goccia di Fior di Valle. Sfortunatamente, il terzo albero si trova dal lato opposto del crepaccio (figura n°3) e sarà difficile arrivarci: questo perché quella zona è particolarmente infestata da Lupi Warg e dovrete essere più veloci della luce per evitarli e prendere la Goccia di Fior di Valle in men che non si dica. Precisiamo: non sarà affatto una passeggiata (e forse vi costerà diversi tentativi e molta pazienza), ma la ricompensa che ne ricaverete a fine missione varrà la fatica!

Una volta riusciti nell’ardua impresa, ritornate al Nebra – Riva Nord e rivolgetevi a Cigri per essere condotti dall’altra parte del fiume. Giunti a destinazione, consegnate le Gocce di Fior di Valle alla Moglie di Dandro. Ma non è tutto: ricordate l’Esuvia di Serpente ricavata dalla caccia all’Heg che non dovevate assolutamente vendere? Ecco, appena ne avete l’occasione durante la conversazione, separatevene (questo vi darà accesso alla massima ricompensa finale in questa missione). Prima di andare via, parlate nuovamente con la Moglie di Dandro; dopo, lasciate il villaggio e fatevi immediatamente ritorno.

Apprenderete che, parlandole di nuovo, il paziente guarito vi aspetta sul retro dell’abitazione: vuole finalmente ringraziarvi. Scambiateci quattro chiacchiere per ricevere la Chiave di Barheim, un oggetto essenziale per reperire Zalera, un Esper segreto, e stanare un Ricercato di nome Bloody. Come forse avrete intuito dalle nostre raccomandazioni, la ricompensa è direttamente proporzionale al numero di ingredienti totali che siete riusciti a recapitare alla Moglie di Dandro (e lo stesso vale per la razza del Viaggiatore): fino ad un massimo di sette, il paziente sarà un Bangaa, tra un massimo di otto e dodici sarà uno Huma e – se li avete raccolti tutti e 13 – sarà un Moogle. Ecco spiegato perché l’Esuvia di Serpente era tanto importante! Buttate un occhio sulla tabella sottostante per valutare la vostra ricompensa finale:

Razza del Viaggiatore Ricompensa Finale
Bangaa Chiave di Barheim, Scheggia Equos
Huma Chiave di Barheim, Guanti Magici
Moogle Chiave di Barheim, Amuleto d’Oro

Se avete seguito tutti i nostri consigli e vi siete prodigati con tutta la buona volontà, allora la vostra ricompensa sarà proprio un Amuleto d’Oro. Congratulazioni! Si tratta di un oggetto molto utile e l’avete ottenuto gratuitamente con un buon anticipo! La peculiarità di questo accessorio è che raddoppia (per il portatore) il numero di LP ricevuti a fine battaglia ogni volta che sterminate un nemico. Il bello è che questo accessorio ha effetto anche sulle riserve, non importa che entrino in campo.


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.