Final Fantasy VII Remake – Capitolo 05

In questa sezione analizzeremo insieme tutte le tappe necessarie e le varie fasi di gioco per portare a termine Final Fantasy VII Remake. Comunque sia, non ci limiteremo a donarvi solo informazioni su come completare il gioco, ma vi guideremo attraverso le sezioni della Guida, vi sveleremo le missioni secondarie, ogni piccolo segreto e ogni attività più redditizia. Vi auguriamo un buon divertimento!

Mappe dettagliate del Capitolo
Capitolo 5: Dedalo ferroviario
  • Nemici: Dissuasore, Soldato, Granatiere, Ratto mannaro, Segugio, Granatiere Veterano, Mantidoide, Mantidoide regina, Artigliere, Lanciamissili, Veterano

Final Fantasy VII Remake – Capitolo 05

Quando riprenderete il comando di Cloud a bordo del treno, sentirete annunciare dall’altoparlante che la Shinra ha rafforzato i controlli di sicurezza in risposta alla minaccia causata dal gruppo Avalanche. Avvicinatevi a Tifa e parlatele per essere sottoposti alla prima scansione personale. Non appena sarà concluso, recatevi nel vagone successivo per trovare Barret. Camminate verso di lui per attivare una scena d’intermezzo. Appena possibile, proseguite oltre Barret e raccogliete la Materia energetica dai sedili a sinistra, giusto di fronte al caporeparto della Shinra.

Nota! In tema di materie, tenete a mente che i nemici di questo capitolo sono prevalentemente deboli agli elementi Fuoco, Gelo e Tuono, pertanto assicuratevi di equipaggiare Cloud e Tifa con materie adeguate per attivare l’uso delle relative magie elementali (Ignis, Crio, Fulgor o relative versioni superiori). Non dimenticate di lasciare sempre uno spazio per la Materia analitica, fondamentale per registrare i dati di eventuali nuove tipologie di nemici.

Tornate al vagone precedente e parlate nuovamente con Tifa: nel frattempo sarete sottoposti ad un’ulteriore scansione di sicurezza. Purtroppo stavolta gli scrupolosi controlli rileveranno delle irregolarità, pertanto sarete costretti a vedervela con alcuni Dissuasori all’interno del treno. Registratene i dati, poi neutralizzateli senza difficoltà (prima che il tempo raggiunga lo zero) e dirigetevi nel vagone successivo per saltare fuori dal treno. Non è tempo di riprendere fiato: dovrete sconfiggere il prossimo gruppo di Dissuasori. Sorprendeteli con Catena rapida, poi usate Lesione stremante quando sono destabilizzai (barra tensione quasi al massimo). In alternativa, sfruttate la loro debolezza al Tuono con la magia Fulgor.

A questo punto sentirete la voce di Barret, momentaneamente separato dal gruppo. Prima di riunirvi a lui, potete sfruttare il distributore automatico e la panchina blu nei paraggi per fare scorta di oggetti o ripristinare completamente le vostre energie. Di seguito la mercanzia completa del distributore:

DISTRIBUTORE AUTOMATICO – TUNNEL ELICOIDALE
Oggetti Prezzo in Guil
Pozione 50
Coda di fenice 300
Antidoto 80
Armi e protezioni Prezzo in Guil
Banda di ferro 1.000
Braccialetto astrale 1.600
Accessori Prezzo in Guil
Polsiera potente 800
Giubbotto antiproiettile 800
Orecchini 800
Talismano 800
Orecchini del risveglio 500
Materie Prezzo in Guil
Energetica 600
Ardente 500
Glaciale 500
Galvanica 500
Aggirante 600

Dopo esservi riposati, dirigetevi nella direzione opposta rispetto all’indicatore di destinazione e mantenetevi adiacenti alla parete sinistra. Aprite la porta bianca e attraversate la sala, quindi aprite un’altra porta per scoprire un deposito con alcune casse di rifornimenti Shinra che potete distruggere. Quando siete pronti a proseguire con la trama, avanzate in direzione di Barret, lungo il tunnel, e mantenetevi rasenti alla parete destra. Sul versante destro, mentre percorrete il tunnel, potrete notare una piccola piattaforma. Salite su di essa per localizzare un forziere con 2 Granpozioni. Adesso continuate a procedere verso Barret fino all’attivazione di una sequenza narrativa.

Continuate a correre lungo il Tunnel elicoidale – Zona C, evitando i treni, e ben presto dovrete vedervela con un gruppo di Dissuasori e Soldati. Quando saranno acqua passata, continuate a percorrere il tunnel fin quando Tifa non vi informerà di aver visto Barret dietro una parete sulla sinistra. Dirigetevi a destra per individuare una scalinata che corre lungo la parete, quindi salite le scale, scendete dall’altra parte e Barret si unirà a voi per dare una bella lezione ad alcuni Granatieri e Dissuasori. Ora che è in squadra, potrete scegliere di comandare manualmente anche lui, se preferite.

Al termine dello scontro, sistemate gli equipaggiamenti del gruppo (se necessario) e addentratevi nel tunnel per cominciare una riunione strategica. Prima di farlo, aprite la porta bianca che vi rimarrà sulla destra per entrare in un magazzino con alcune casse di rifornimenti Shinra, oltre ad un forziere con un Elisir. Dopo, continuate a seguire i binari per scovare una scalinata sulla sinistra. Seguitela fino alla fine della sala per stanare un gruppo di Ratti mannari a guardia di alcune casse di rifornimenti Shinra e di un forziere che custodisce un Ciondolo stellare (indossando il quale vi immunizzerete dall’alterazione di stato Veleno).

Dopo la riunione strategica, bisognerà cercare sui muri il segnale del cane Stamp, la mascotte ufficiale della Shinra. Continuate a correre lungo i binari per imbattervi in 2 Dissuasori, 2 Segugi e un Granatiere Veterano. Debellate i segugi e il granatiere con Ignis/Ignira e riservate Fulgor/Fulgora ai dissuasori per stremarli rapidamente, quindi eseguite Catena rapida o Lesione stremante per finirli. Subito dopo lo scontro, varcate la porta bianca sulla destra per visitare un magazzino con alcune casse di rifornimenti Shinra e un forziere contenente un’ampolla di Etere. Uscite da dove siete entrati e ritornate sui binari, poi inoltratevi ancora più a fondo nel tunnel fin quando non raggiungerete un’area sul cui versante sinistro si erge un’imponente scalinata. Lì noterete il disegno di cui ha parlato Barret: poiché il naso è rivolto a sinistra, salite le scale e imboccate la via di sinistra. In cima troverete diversi Ratti mannari e delle casse di rifornimenti Shinra. Prima di scendere la seconda rampa di scale nel Tunnel elicoidale – Zona D, accertatevi di aprire il forziere alla vostra sinistra per ricavarne 2 Antidoti. Inoltre, se possibile, equipaggiate quante più Materie glaciali possibili sui vostri personaggi.

Scendete le scale per fronteggiare un nuovo tipo di nemico, il Mantidoide. Questi nemici, che naturalmente vi invitiamo ad analizzare con Analisi per registrarne i dati, sono deboli al Gelo, quindi freddateli con Crio e provate a sterminarli a gruppi, dato che singolarmente possono risultare più difficili ad eliminare, soprattutto quando i loro PV sono in fasce critiche. Scongiurato il pericolo, non salite ancora su per le scale: prima spostatevi sul lato destro della piattaforma per scoprire un forziere che ospita 2 Granpozioni.

Proseguite e strappate le ragnatele dalle scale (tasto Triangolo) per raggiungere la prossima piattaforma, in cui vi attendono altri 2 Mantidoidi. Dopo esservene liberati, distruggete le casse di rifornimenti Shinra, spingetevi fino all’estremità della piattaforma e svoltate a sinistra. Strappate la ragnatela dalle scale e scendetele per tornare al livello del suolo. Prima di procedere oltre, assicuratevi di equipaggiare il Ciondolo stellare sul vostro personaggio di punta, come ad esempio colui al quale avete affidato il ruolo prevalente di guaritore. In fondo alle scale, infatti, sarete accolti da altri 2 Mantidoidi e da una Mantidoide regina (non dimenticate di analizzare quest’ultima). Sarà necessario coordinare bene le azioni della squadra per evitare spiacevoli sorprese in questo scontro.

Per cominciare, fate attenzione alle ragnatele che la regina è in grado di scagliarvi contro con Tela regale. Se doveste rimanere immobilizzati, passate immediatamente il comando ad un altro personaggio e attaccate la regina per liberare l’alleato imprigionato. Come se non bastasse, il pungiglione della regina è velenoso: se intrappolerà un personaggio nella propria rete, in breve tempo lo avvolgerà e lo pungerà con l’Aculeo tossico per infliggergli status Veleno). Se doveste rimanere vittima di questa alterazione di stato, che sottrae gradualmente i PV del malcapitato, curatevi con l’oggetto Antidoto o con la magia Triaca. Per avere la meglio, approfittate della debolezza del nemico al Gelo per aumentarne rapidamente la barra tensione, quindi usate Lesione stremante per stremare la regina e mettetela a tacere con abilità individuali come Catena rapida o le Abilità limite.

Ultimato il conflitto, voltatevi e procedete verso la prossima sezione della piattaforma. Disfate le ragnatele fra le casse impilate e fatevi strada per trovare un altro murales. Prima di salire le scale, aprite il forziere sulla destra per guadagnare 3 Code di fenice. A lato della scalinata potrete trovare anche un distributore e una panchina. Assicuratevi di riposare per ripristinare le forze, poi equipaggiate almeno uno dei vostri personaggi con una Materia ardente. Da questo distributore, inoltre, potete anche acquistare un’utile Materia venefica con cui attivare la magia Bio. Ecco la mercanzia completa:

DISTRIBUTORE AUTOMATICO – TUNNEL ELICOIDALE
Oggetti Prezzo in Guil
Pozione 50
Coda di fenice 300
Antidoto 80
Armi e protezioni Prezzo in Guil
Banda di ferro 1.000
Braccialetto astrale 1.600
Accessori Prezzo in Guil
Polsiera potente 800
Giubbotto antiproiettile 800
Orecchini 800
Talismano 800
Orecchini del risveglio 500
Materie Prezzo in Guil
Energetica 600
Curativa 1.500
Ardente 500
Glaciale 500
Galvanica 500
Venefica 1.500
Protettiva 1.500
Aggirante 600

Seguite la scalinata lungo i binari e scendete dall’altro lato per iniziare uno scontro con 4 Soldati e un Artigliere. Dopo aver usato Analisi su questo nuovo nemico, scoprirete che è debole all’elemento Fuoco, ma resistente agli attacchi corpo a corpo. Proprio per questo vi servirà qualcuno in grado di danneggiarlo con Ignis/Ignira, così da stremarlo e ucciderlo. Se riuscite, potete anche aggirarlo e attaccarlo alle spalle per far esplodere il serbatoio sulla sua schiena e causare danni sensazionali.

Ripulita l’area, distruggete le casse di rifornimenti Shinra che giacciono nelle vicinanze, poi voltate a sinistra alla fine del magazzino e aprite il cancello verde che vi riporterà sui binari della Zona E. Continuate a procedere con i vostri compagni per innescare una sequenza narrativa, al termine della quale noterete il prossimo graffito, che stavolta punta a destra. Scendete lungo i binari fino al prossimo disegno, che indicherà il tunnel che si dirama a sinistra. Nonostante l’indicazione del disegno, prima dirigetevi a destra, oltre la porta bianca, per trovare un magazzino con un forziere che custodisce una Tutela di cuoio e delle casse di rifornimenti Shinra.

Dopo aver raccolto il capo di equipaggiamento, sbarazzatevi dei 2 Soldati e lasciatevi guidare dalla via sulla sinistra fino a raggiungere l’Ex deposito dei treni, in cui si attiverà il prossimo obiettivo. Parlate con Barret per analizzare la situazione, quindi seguite lui e Tifa dietro il container. Avvicinatevi ai cancelli e dovrete confrontarvi con 2 Artiglieri e 2 Lanciamissili (analizzate questo nuovo tipo di nemico). Ricordate che gli artiglieri sono deboli a Fuoco, o che possono essere attaccati alle spalle, mentre i lanciamissili sono deboli al tuono. Attenzione ai loro assalti, però, perché possono mandare a segno ingenti danni: mantenetevi a distanza e date la priorità agli artiglieri.

Appena riportata questa nuova vittoria, imboccate le scale sulla sinistra. Salite e oltrepassate il cancello, quindi seguite il sentiero finché non vi ritroverete nella sala motori. Ben presto sarete in un corridoio che ha una porta sulla destra, su per le scale, e un’altra di fronte a voi. Scegliete di visitare la porta di fronte a voi per raccogliere una Materia galvanica vicino agli armadietti, poi usate la panchina per riposare e controllate la mercanzia del distributore:

DISTRIBUTORE AUTOMATICO – TUNNEL ELICOIDALE
Oggetti Prezzo in Guil
Stamp 50
Pozione 50
Granpozione (3) 100
Etere (1) 100
Coda di fenice 300
Coda di fenice (1) 100
Antidoto 80
Armi e protezioni Prezzo in Guil
Banda di ferro 1.000
Braccialetto astrale 1.600
Accessori Prezzo in Guil
Polsiera potente 800
Giubbotto antiproiettile 800
Orecchini 800
Talismano 800
Orecchini del risveglio 500
Materie Prezzo in Guil
Energetica 600
Curativa 1.500
Ardente 500
Glaciale 500
Galvanica 500
Venefica 1.500
Protettiva 1.500
Aggirante 600

Qui potrete acquistare il disco musicale # 28, una copia del brano Stamp, al costo di 50 Guil.

Quando siete pronti a proseguire, tornate indietro e aprite l’altra porta per trovare un’ampia sala da pranzo. A darvi il benvenuto ci saranno 2 Veterani. Sconfiggeteli, distruggete le casse di rifornimenti Shinra e dirigetevi alla porta sull’altro lato. Fate qualche passo in avanti e scendete giù per la scaletta per tornare al livello del suolo dall’altro lato del cancello e spaccare altre casse di rifornimenti Shinra. Prima di avanzare ulteriormente, controllate che la vostra squadra sia in piene forze e che i vostri personaggi abbiano equipaggiata la Materia galvanica. Stiamo per affrontare una battaglia Boss e il nemico è debole proprio all’elemento Tuono. Quando le dotazioni sono sistemate, proseguite verso l’obiettivo e preparatevi a una nuova battaglia!

Boss: Autopanzer

Boss: Autopanzer

  • Debolezze: Tuono
  • Resistenze parziali: Stop
  • Immunità: Veleno, Mutismo, Sonno, Lentezza, Berserk, Danno gravitazionale

Il combattimento è suddiviso in tre fasi in base alla quantità di PV rimasta al boss ed ognuna è intervallata da una breve sequenza animata ad indicare il raggiungimento della fase successiva. Come di consueto, non mancate di usare Analisi sul nemico per i vostri registri.

STRATEGIA: FASE 1

L’Autopanzer vanta una numerosa serie di attacchi, sia fisici che magici, nello specifico Missili a grappolo è fisico, mentre Lanciafiamme e Rotazione incendiaria sono entrambi magici (elemento Fuoco). Tuttavia, l’obiettivo è semplice: evitare di rimanere vittime del lanciafiamme e delle scariche elettriche, assicurandosi invece di prendere di mira a turno gli arti del robot con Fulgor/Fulgora e attacchi corpo a corpo per accrescere significativamente la barra tensione e la barra di stremo. Con Tifa e Cloud focalizzatevi a turno su un arto alla volta, mentre Barret si occuperà di colpire ripetutamente l’avversario da lunga distanza. Distruggere gli arti aumenta significativamente la barra di stremo del Boss, perciò staccargli due o tre arti dovrebbe crearvi una imperdibile opportunità per scatenare le vostre abilità più potenti. Se state attaccando con Cloud, il Boss si concentrerà su di voi subito dopo aver arrecato danni pesanti.

Per evitare i missili e gli altri poderosi attacchi del corazzato meccanico, riparatevi dietro alcune casse di rifornimenti. Nel frattempo, concentrate l’uso delle vostre cariche ATB in Fulgor per colpire le zampe e comandate manualmente Tifa e Barret all’occorrenza per colpire qualunque arto abbiate deciso di spezzare per primo (ricordate di procedere un arto per volta). Quando riuscirete a mandarlo in crisi, l’Autopanzer esporrà la propria Corazza, ossia il proprio tallone d’Achille (“Punto vulnerabile”). In quel preciso momento, concentrate i vostri attacchi sulla corazza, usando le vostre abilità più forti, assieme a Fulgor/Fulgora.

STRATEGIA: FASE 2

Quando avrete sottratto una sufficiente quantità di PV al nemico, 3 Dissuasori scenderanno in campo per soccorrere l’Autopanzer. Prendete manualmente il controllo di Barret per ferire gli avversari da lunga gittata e continuate a usare Fulgor sul vostro bersaglio primario. Prima di distruggere gli ultimi due arti e di entrare nella seconda fase di Stremo, avrete la possibilità di invocare Ifrit, perciò risparmiate le vostre cariche ATB e affidatevi alla sua abilità più potente, Esplosione fiammante, usandola sulla corazza durante lo Stremo. Il contributo dell’Esper sarà determinante in questa seconda fase.

STRATEGIA: FASE 3

Al termine della seconda fase di stremo, entrerete nella terza e ultima sezione dello scontro, quella in cui il Boss non avrà più nessun arto. Finalmente potrete prendere di mira il Cannone ausiliario destro e il Cannone ausiliario sinistro. La tattica per assaltarli al meglio resta comunque invariata: massacrateli con Fulgor/Fulgora. In quest’ultima fase l’Autopanzer comincerà ad avvalersi del Campo elettromagnetico, perciò rimanete tra i binari per evitare di rimanere gravemente folgorati (il danno è di elemento Tuono). Approfittate di questo lasso di tempo per dedicarvi alle cure o per mandare a segno danni da lunga distanza, dando in ogni caso precedenza al ripristino dei PV.

Quando avrete rimosso uno dei cannoni, anche il Pilota finalmente sarà esposto. Colpire il pilota esporrà anche la corazza, quindi eliminate entrambi con Fulgor/Fulgora e poi date il colpo di grazia al Boss per mettere la parola fine a questo combattimento.

Il vostro coraggio sarà premiato con l’arma Nocche metalliche per Tifa. Adesso che il pericolo è passato, godetevi la scena d’intermezzo, poi seguite Barret attraverso le casse con l’icona Icona. Voltate a sinistra e scendete la scaletta per entrare nel Tunnel di servizio, quindi lasciatevi guidare dal corridoio fino all’ascensore. Schiacciate il pulsante sul pannello per aprire il cancelletto e salite sulla piattaforma per avviare una sequenza narrativa e siglare la fine del Capitolo 05.

Continua qui per…Soluzione: Capitolo 06


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.