Final Fantasy VII Remake – Capitolo 01

In questa sezione analizzeremo insieme tutte le tappe necessarie e le varie fasi di gioco per portare a termine Final Fantasy VII Remake. Comunque sia, non ci limiteremo a donarvi solo informazioni su come completare il gioco, ma vi guideremo attraverso le sezioni della Guida, vi sveleremo le missioni secondarie, ogni piccolo segreto e ogni attività più redditizia. Vi auguriamo un buon divertimento!

Prima di cominciare

Final Fantasy VII Remake - Capitolo 01

Salvataggio dei datiFinal Fantasy VII Remake utilizza un sistema di salvataggio automatico e registra i progressi di gioco tutte le volte che raggiungete una tappa fondamentale. Esiste, tuttavia, la possibilità di salvare manualmente i propri progressi dal menu di pausa, accedendo alla specifica voce “Salva/Carica” (e poi “Salva“), oppure aprendo il menu principale e poi premendo Triangolo. Salvando manualmente, creerete salvataggi aggiuntivi rispetto a quelli automatici: essi si accumuleranno direttamente negli spazi sotto a quelli dedicati al salvataggio automatico. Assicuratevi di non spegnere mai la vostra console durante le operazioni di salvataggio dati, altrimenti questi ultimi potrebbero danneggiarsi. Non è saggio affidarsi esclusivamente ai salvataggi automatici, perciò consigliamo vivamente di salvare spesso – e in più slot diversi – attraverso il menu di pausa per memorizzare i propri dati: in questo modo, vi assicurerete di non perdere i vostri progressi accidentalmente, per esempio a causa di un errore o di un imprevisto aumento della difficoltà. Differenziare gli slot di salvataggio, inoltre, vi garantisce di poter attingere a più salvataggi differenti, contando su eventuali backup in caso di problematiche. C’è tanto da scoprire in Final Fantasy VII Remake, grazie alle numerose deviazioni che è possibile intraprendere: purtroppo, però, l’ignoto è tanto affascinante quanto pericoloso, perciò conviene salvare regolarmente per non avere rimpianti. Resta inteso che l’esplorazione della mappa, anche e soprattutto fuori dalla propria rotta, è sempre consigliata: non solo potrete visitare nuovi territori, ma anche fare il pieno di risorse, ricompense e Punti ESP.

Per cominciare una nuova partita, selezionate “Nuova avventura“ dalla schermata del titolo, quindi impostate lo spostamento della visuale che preferite (consigliamo “Standard“), poi fate lo stesso per quanto riguarda la modalità di gioco fra Classica, Facile e Standard (per approfondimenti sulle differenze che esistono fra ognuna di esse, vi rimandiamo alla pagina “Modalità di Gioco“); in qualsiasi momento avrete comunque la possibilità di variare la componente strategica tramite il menu “Sistema“, voce “Opzioni“. Lo scopo di questa scelta è permettere ai giocatori di personalizzare il proprio stile di combattimento, scegliendo ritmi di azione più frenetici o più lenti, a seconda delle proprie preferenze.

Mappe dettagliate del Capitolo
Capitolo 1: Attentato al Reattore
  • Grazie infinite a fflarestar per le strategie e il prezioso contributo nella stesura di questa pagina
  • Nemici: Soldato, Annientatore, Segugio, Foropticos, Combattente, Sentinella Laser

Dopo lo splendido filmato introduttivo, ci ritroveremo nel Reattore Mako 1 al comando dell’enigmatico Cloud Strife nell’operazione organizzata dal gruppo dei ribelli Avalanche.

Fate qualche passo in avanti per confrontarvi immediatamente con due Soldati. Così facendo, innescherete il primo di una lunga serie di tutorial nel gioco sul sistema di combattimento di Final Fantasy VII Remake. Vi ricordiamo che ogni approfondimento è consultabile nell’apposita pagina “Sistema di battaglia“.

Spiegazione! Per attaccare con la spada, premete Quadrato. Se terrete premuto questo tasto prima di attaccare, i fendenti di Cloud potranno ferire anche i nemici nelle immediate vicinanze.

Mettete alla prova i comandi di combattimento in questo primo semplice scontro, quindi proseguite dritti di fronte a voi (alle vostre spalle non c’è niente), salite la rampa di scale e sterminate altri due Soldati.

Spiegazione! La barra ATB è fondamentale per eseguire i comandi avanzati. I due segmenti, visualizzati in basso a destra nella schermata di gioco, si riempiono con l’avanzare del tempo in base alle vostre mosse: colpendo il nemico con Quadrato, ad esempio, li riempirete con una certa rapidità. Consumando la barra ATB potrete ricorrere ad abilità, magie e oggetti durante la battaglia premendo il tasto X.

Spiegazione! Nel corso delle esplorazioni della mappa, potete aprire in qualsiasi momento il menu principale premendo Options. Con Pad, invece, potrete visualizzare la mappa dell’area in cui vi trovate. Quando vi avvicinate all’icona Icona, eseguirete in automatico l’azione richiesta dalla circostanza, ad esempio scavalcare qualcosa, saltare o accucciarsi.

Dopo aver sgominato i Soldati, scavalcate il tornello per avanzare e confrontarvi con altri 3 Soldati.

Spiegazione! E’ possibile parare gli attacchi nemici con R1 o schivarli con Tondo. Ogni volta che parate un attacco nemico, subirete molti meno danni e riempirete al contempo la barra ATB.

Salite le scale e aprite il forziere che troverete in cima (figura) per ricavarne 2 Pozioni. Dopodiché, esplorate la rientranza direttamente alle vostre spalle, sul versante sinistro (se Cloud dà le spalle alla telecamera) per aprirne un altro (figura), dietro le transenne, ed ottenere 2 Granate.

Spiegazione! Per aprire i forzieri che incontrerete lungo la via, premete Triangolo. Questo stesso tasto può essere adoperato anche per interagire con persone o azionare degli oggetti, come una leva. Ogni volta che vedete comparire la scritta “Premuto” sotto il tasto, significa che dovrete tenere premuto il tasto indicato per poter effettuare l’azione richiesta.

Continuate ad avanzare e oltrepassate l’arcata sull’estrema destra della balconata per imbattervi in una Cassa di rifornimenti Shinra (figura).

Spiegazione! Le casse di rifornimenti Shinra contengono spesso utili oggetti o makoliti in grado di ripristinare energia magica, indicata dai Punti Magici (PM). Per aprire queste casse, distruggetele con la spada premendo Quadrato. Il loro contenuto è casuale:

  • Una luce rossa indica una Makolite che ripristina qualche punto magia (PM).
  • Una luce blu indica un oggetto dell’inventario (come una Pozione).
  • Una luce verde indica un oggetto chiave dell’inventario (come una Medaglia moguri).

Proseguite lungo la passerella, in direzione dei vostri compagni, e spaccate un’altra cassa di rifornimenti (figura). Dopo la scena d’intermezzo, sentitevi liberi di scambiare qualche parola con Wedge, Biggs e Jessie, quindi avvicinatevi a Barret, sul lato est, per proseguire con la storia. Ripreso il controllo di Cloud, scendete le scale sulla destra e preparatevi a un nuovo scontro.

Spiegazione! Per agganciare un nemico, così da prenderlo di mira e colpirlo con più facilità, potete premere R3. Premendo di nuovo lo stesso tasto, annullerete l’aggancio precedente, mentre con R e Sinistra o Destra potete passare da un bersaglio all’altro.

Da questo momento in poi, può essere molto utile impostare dei comandi rapidi per le azioni più frequenti. A questo scopo, aprite il menu principale, selezionate “Configurazione tattica“, poi “Cloud“, quindi portate il cursore sull’area “L1 + X“, corrispondente a una scorciatoia al momento vuota, premete il tasto di conferma, selezionate “Magie” e poi associatele Ignis (magia di elemento Fuoco). Siete liberi d’invertire l’ordine dei tasti, se vi trovate meglio, ma assicuratevi che la componente tattica sia variegata il più possibile.

Eliminate per primi i due Soldati, poi dedicatevi al Segugio. Si tratta di un nemico rapido, in grado di eseguire un attacco immobilizzante su un personaggio e quindi d’impedirgli di attaccare o usare altri comandi. Per metterlo a tacere senza troppa difficoltà, scagliategli contro ripetuti attacchi base e la magia Ignis (quest’ultima lo stremerà rapidamente perché  è di elemento Fuoco, contro cui è vulnerabile).

Prima di proseguire, oltrepassate la transenna sul versante ovest (figura) ed aprite il forziere che si nasconde dietro di essa per reperire un’ampolla di Etere. Ben presto arriverà un ulteriore Soldato nel piazzale, supportato da un Segugio. Dopo averli messi al tappeto, varcate il portellone. Distruggete la cassa di rifornimenti al centro della zona (figura), quindi salite sulla piattaforma del montacarichi e premete il tasto Triangolo per azionarlo (figura).

Raggiunto il livello superiore, percorrete la passerella, scendete le scale e avvicinatevi all’apertura nel cancello creata da Jessie. Prima di poter seguire i vostri alleati, dovrete vedervela con altri due Soldati e un Segugio. A scontro ultimato, assicuratevi di distruggere la cassa di rifornimenti nell’angolo scarsamente illuminato, vicino ai barili blu (figura), poi distruggetene un’altra poco più a est (figura). A questo punto, accovacciatevi sotto l’apertura nel cancello (tramite l’apposita icona di interazione automatica).

Lasciatevi guidare dal corridoio, spaccando la cassa di rifornimenti nella rientranza (figura), poi avanzate fino a tuffarvi in un altro scontro con due Soldati. Dopo averli eliminati, aprite il forziere nei pressi dell’uscita (figura) per accaparrarvi 2 Pozioni e continuate.

Tenete premuto il tasto Triangolo per azionare la leva (figura) e spalancare la paratia. Seguite Barret, Jessie e Biggs (Wedge terrà al sicuro la via di fuga) per raggiungere l’interno del Reattore Mako 1. Parlate con Biggs quando volete procedere. Dopo il breve intermezzo, vi ritroverete soli contro quattro Soldati.

Spiegazione! Utilizzando il tasto Triangolo, potete ricorrere alle abilità individuali del personaggio che state adoperando. Nel caso di Cloud, potete scegliere fra Assetto leggero, una tecnica basata su attacco e difesa bilanciati, o Assetto pesante, che invece punta sulla carica offensiva. Quest’ultima abilità potenzia gli attacchi, ma sacrifica la rapidità di spostamento, anche se permette di contrattaccare automaticamente dopo una parata eseguita con successo. Scegliete quest’abilità con il giusto tempismo, ricordando che non potrete parare gli attacchi a distanza, né quelli magici, e che le schivate vi riporteranno automaticamente all’Assetto leggero. Una volta scelto l’assetto, premete Quadrato per attaccare.

Ottenuta la vittoria, il portellone si riaprirà automaticamente, permettendovi di riunirvi al gruppo. Parlate con Jessie, impegnata con il terminale, per far proseguire la storia. Nella nuova area potrete distruggere una cassa di rifornimenti e aprire un forziere che custodisce una Coda di fenice (figura). Quando siete pronti, premete il pulsante dell’ascensore (figura) per addentrarvi nel Passaggio di servizio. Dopo la scena d’intermezzo, entrerete per la prima volta in azione con Barret Wallace.

Spiegazione! Ai comandi di Barret, che è specializzato negli attacchi a distanza, potrete raggiungere nemici fuori dalla portata della spada di Cloud. Se terrete premuto il tasto Quadrato, potrete sparare violente raffiche di proiettili. Con Sovraccarico, invece, colpirete pesantemente l’avversario e riempirete a gran velocità la barra ATB. Prima di poter usare di nuovo l’abilità, però, dovrete attendere che l’arma si ricarichi. Premete ripetutamente Triangolo per ridurre il tempo di attesa di questa operazione.

Dato che per Cloud sono fuori gittata, distruggete le tre Sentinelle laser con Barret. Quest’ultimo può scagliare una raffica di proiettili da posizioni sicure e da lunga distanza. Se in futuro deciderete di equipaggiarlo con armi da mischia, il suo attacco base e le sue abilità individuali si trasformeranno in attacchi ravvicinati (ma è preferibile sfruttare al meglio la capacità di Barret di sparare da lunga distanza). Il vostro compagno, inoltre, dispone della magia Fulgor, di elemento Tuono, a cui guarda caso le Sentinelle laser sono vulnerabili.

Spiegazione! Da ora in poi potrete scegliere liberamente come affrontare le varie situazioni di battaglia, cambiando personaggio con i tasti direzionali. Con L2/R2, invece, indicherete ai vostri compagni di squadra quali azioni compiere.

Sbarazzatevi dei tre Foropticos, poi seguite l’unica via possibile, scendendo la lunga rampa di scale. Jessie vi metterà al corrente dell’esistenza delle barriere laser di sicurezza (figura).

Spiegazione! Le barriere laser si attivano e si disattivano ciclicamente, perciò dovrete oltrepassarle con il giusto tempismo per evitare di ferirvi. Per muovervi più velocemente durante le esplorazioni, premete R1/R2. Con L3, invece, eviterete di dover tenere premuto e continuerete a muovervi rapidamente fin quando non vi sarete fermati.

Oltrepassate la prima barriera laser, poi la seconda subito alla vostra destra, infine la terza, dopo la quale vi attendono delle casse di rifornimento Shinra (figura). Scendete un’altra rampa di scale e superate un’altra barriera laser, poi la seconda. Dopo la terza, distruggete la cassa di rifornimenti (figura), quindi aprite il forziere vicino alle scale in cui vi attende Jessie (figura) per 2 Pozioni. Scendete le scale e, prima di andare all’assalto contro l’Annientatore, voltatevi in direzione delle scale da cui siete venuti per scorgere un forziere nascosto (figura): apritelo per derubarlo di un’ampolla di Etere.

Prima di affrontare l’Annientatore, prendete in considerazione l’idea di curarvi con oggetti o magie e assicuratevi di sistemare gli assetti di Barret, da poco unitosi alla squadra. Nello specifico, tenete presente che Barret possiede le magie Fulgor ed Energia. Assegnategli Fulgor nello spazio vuoto, come scorciatoia: si tratta di una magia di elemento Tuono, il punto debole dei robot. Come lo stesso Cloud suggerirà, il blindato è debole alla magia, perciò fatene largo uso nel combattimento per avere la meglio in poco tempo.

Spiegazione! Se riuscirete a riempire la barra di stremo di un nemico, lo renderete temporaneamente vulnerabile. In questo sistema, in tutto e per tutto simile al sistema di Crisi della trilogia di Final Fantasy XIII, lo stremo è preceduto da una fase di tensione, rappresentata da una barra sotto quella dei PV. Per riempire la barra più velocemente, sfruttate i punti deboli di ciascun avversario, colpendolo con le abilità e le magie più indicate (la magia Fulgor, in questo caso specifico). Quando il nemico è stremato, diventerà vulnerabile e subirà molti più danni. Se sfruttate le abilità individuali dei vostri personaggi in questo frangente, la barra ATB si riempirà più velocemente, permettendovi di ricorrere ad abilità e magie ancora più potenti.

Se la vostra energia vitale (indicata dai Punti Vita, ossia PV) si riduce sensibilmente, assicuratevi di rimarginare le ferite con l’uso di appositi oggetti o magie di recupero (una Pozione o la magia Energia di Barret). Se i PV di tutta la squadra dovessero azzerarsi, il gioco terminerà.

Sfruttata la Lesione critica di Cloud per riempire la barra tensione del nemico, quindi portatelo allo stremo con magie quali Fulgor e poi tempestatelo con le migliori abilità individuali e attacchi base dei personaggi. Dopo aver dimostrato la vostra superiorità, varcate l’uscita per riunirvi a Jessie e seguitela per individuare il nucleo del reattore. Avvicinatevi alla scaletta per interagirci automaticamente e cominciare la discesa. Una volta a terra, distruggete la cassa di rifornimenti (figura) e percorrete la lunga passerella fino ad aprire un forziere che contiene una Coda di fenice (figura). Potete utilizzare quest’oggetto per rianimare un compagno caduto.

Dopodiché, scendete le scale sulla destra, spaccate la cassa di rifornimenti (figura) e scendete un’altra scaletta. Tornati a terra, sbarazzatevi dei tre fastidiosi Foropticos con Cloud e della Sentinella laser con Barret (meglio dare priorità a quest’ultima). Ricordate che potete passare da un personaggio all’altro in qualsiasi momento della battaglia.

Proseguite ancora, scendendo le scale, e percorrete interamente la passerella. Prima di usare l’ulteriore scaletta per scendere, perlustrate il piccolo balcone in fondo per sconfiggere quattro feroci Foropticos (attenti a non farvi sopraffare dallo svantaggio numerico), aprire un forziere con un’ampolla di Etere (figura) e distruggere una cassa di rifornimenti.

Fatto questo, utilizzate la scaletta per scendere ulteriormente. Prima di avvicinarvi allo spiazzo con il nucleo, assicuratevi di curare i vostri personaggi a dovere. Quando siete pronti, avanzate. Barret chiederà a Cloud di piazzare lui stesso la bomba. Vi sarà chiesto di impostare il tempo di detonazione, potendo scegliere fra 20 e 30 minuti. Se sceglierete “20 minuti“, vi guadagnerete 2 Granpozioni e un Etere all’inizio del Capitolo 02. In caso contrario, Barret vi insulterà e rinuncerete a ricevere in futuro le ricompense. Poiché anche 20 minuti sono più che abbondanti per la fuga che seguirà, consigliamo di scegliere questa prima opzione per non precludersi niente.

Poco dopo aver impostato il timer, sarà la volta di vedersela con il primo Boss del gioco: il Vigilante Scorpio!

Boss: Vigilante Scorpio

Boss: Vigilante Scorpio

  • Debolezze: Tuono

Nota! La strategia che segue può essere visualizzata anche in questo video, realizzato da fflarestar.

Il combattimento è suddiviso in quattro fasi in base alla quantità di PV rimasta al boss ed ognuna è intervallata da una breve sequenza animata ad indicare il raggiungimento della fase successiva.

Ciascuna fase ha importanti strategie di battaglia da usare a proprio vantaggio per indebolire il boss e infliggere danni considerevoli, evitando così di prolungare pericolosamente il combattimento. Lo stesso Vigilante Scorpio, ad ogni fase, può utilizzare nuovi attacchi del suo arsenale oppure seguire determinati schemi di attacco.

Di seguito una disamina di tutto il repertorio di attacchi del boss con una breve descrizione della tecnica e come proteggersi in modo semplice ed efficace.

– Elettropressa (Attacco a corto raggio): Il boss caricherà di elettricità le zampe anteriori e colpirà con forza il terreno di fronte a lui, nel tentativo di schiacciarvi sotto al suo peso. E’ un attacco a corta distanza, quindi sarà sufficiente allontanarsi o schivare per prendere le distanze e non subire danni.

– Morsa elettrica (Attacco a corto raggio): Il boss cercherà di avvicinarsi ad un personaggio e di afferrarlo con una delle sue braccia bioniche. Il personaggio intrappolato si ritroverà nello stato di Stasi e sarà impossibilitato all’azione. Dopo una manciata di secondi, lo scorpione colpirà in pieno volto la vittima con un laser, infliggendo gravi danni (400+ PV). Per liberare la vittima, cambiate personaggio e colpite il boss con un’abilità speciale o una magia ben assestata. E’ un attacco a corto raggio, sarà sufficiente allontanarsi per evitare di venire afferrati dal boss. Liberare con successo un compagno dalla letale presa stordirà il boss, concedendovi uno spiraglio di tempo per effettuare un assalto. Attacco usato solo durante le prime due fasi del combattimento.

– Ricognizione (Attacco a lungo raggio): Il boss eseguirà una scansione laser e sceglierà un personaggio come obiettivo, contrassegnandolo con un mirino rosso specifico. E’ un attacco innocuo, ma che verrà usato in unione ad un altro potente attacco del repertorio del boss: Missili T-99. Attacco usato solo durante le prime due fasi del combattimento.

– Missili T-99 (Attacco a lungo raggio): Il boss lancerà una salva di missili contro un avversario, infliggendo danni multipli. Occorre fare attenzione a questo attacco poiché i danni multipli si accumulano velocemente sottraendo una grande quantità di vita. E’ un attacco a lungo raggio che non si può schivare, ma solo parare per ridurre i danni totali. Viene spesso usato sul personaggio preso di mira da Ricognizione, ma anche come attacco casuale.

– Cannoni T-98 (Attacco a lungo raggio): Il boss userà i suoi due mitragliatori per sparare delle raffiche di proiettili ad uno o entrambi i personaggi. E’ un attacco a lungo raggio che è possibile sia parare per ridurre i danni ma anche schivare aggirando il boss poiché costretto all’immobilità durante l’esecuzione del colpo.

– Campo elettromagnetico (Attacco a corto raggio): Il boss si circonderà lentamente di elettricità a 360°, danneggiando chiunque si trovi nel raggio di azione del campo elettrico. E’ un attacco usato principalmente a corto raggio, per costringervi ad allontanarvi. Sarà sufficiente prendere le distanze e attendere che il campo energetico sparisca per riprendere l’assalto.

– Pungiglione (Attacco a corto raggio, usato se colpito alle spalle): Il boss caricherà di energia elettrica il suo pungiglione e colpirà svariate volte alle sue spalle. E’ un attacco a corto raggio e molto pericoloso in quanto infligge danni pesanti. Evitate di stare troppo alle spalle del nemico per non costringerlo ad usare questo colpo. In alternativa tenetevi pronti ad allontanarvi velocemente quando comparirà il nome dell’attacco.

– Elettrofalciata (Attacco a corto raggio, usato se colpito alle spalle): Il boss caricherà di energia elettrica il suo pungiglione ed eseguirà un colpo a spazzata alle sue spalle, travolgendo chiunque si trovi nel raggio d’azione. Valgono gli stessi accorgimenti descritti per Pungiglione.

– Nucleo protettivo (Effetto di supporto): Il boss attiverà il suo nucleo protettivo per innalzare una barriera che lo rende invincibile a qualsiasi attacco. Occorre distruggerlo per poter riprendere a combattere in modo efficace. Attacco usato solo durante la seconda fase del combattimento.

– Scarica caudale (Attacco a lungo raggio): Il boss alzerà il suo pungiglione al cielo e sparerà una velocissima raffica di proiettili elettrici verso un personaggio, infliggendo danni multipli. Come per il colpo Missili T-99, i danni possono diventare molto ingenti per via dei colpi multipli. Preparatevi in posa difensiva per ridurre tutti i danni e riprendere l’assalto. Attacco usato solo durante la terza fase del combattimento.

– Laser caudale (Attacco a lungo raggio): Il boss alzerà il suo pungiglione al cielo e sovraccaricherà il suo pungiglione con tutta l’energia a sua disposizione e, dopo una decina di secondi, rilascerà un potentissimo fascio di energia in direzione di un personaggio. Questo attacco è devastante e letale, in grado di mettere quasi al tappetto un personaggio anche con vita piena. Riparatevi dietro alle barriere di detriti per attendere la fine del colpo e non subire danni. Attacco usato solo durante la terza fase del combattimento.

– Multiraffica (Attacco a lungo raggio): Il boss impazzirà e comincerà a sparare qualsiasi cosa contro i vostri personaggi in modo casuale: proiettili, missili e scariche elettriche. Questo attacco può infliggere danni multipli al pari di Missili T-99 e Scarica caudale. Riparatevi dai danni rimanendo in difesa per attutire tutti i colpi. Attacco usato solo durante la quarta fase del combattimento.

– Autoripristino (Effetto di supporto): Il boss entrerà momentaneamente in una modalità di ripristino che attiverà su di sé una cura che ripristinerà i suoi PV gradualmente. Questo effetto rigenerante durerà fino al prossimo utilizzo di Autoripristino. La cura ripristina circa 100 PV alla volta ogni certo periodo di tempo. Non è possibile rimuovere questo effetto positivo, pertanto occorre distruggere rapidamente il boss. Attacco usato solo durante la quarta fase del combattimento.

Occasionalmente, durante le prime due fasi del combattimento, lo scorpione salterà sulle pareti del reattore per colpirvi a distanza con i suoi poderosi missili. Colpitelo con una magia, per esempio Ignis di Cloud oppure un’abilità speciale a distanza di Barret, per bloccare l’attacco e rendere il suo equilibrio molto precario. Se non avete barre ATB a sufficienza, ripiegate sulla difensiva e approfittate del lasso di tempo per ricaricare l’arma di Barret.

STRATEGIA: FASE 1 (100% ~ 75% PV)

Il boss cercherà subito di schiacciarvi con Elettropressa, schivate il colpo e attaccatelo ai fianchi con Cloud e dalla distanza con Barret. L’obiettivo è caricare il più possibile le barre ATB dei personaggi per poi sfoderare i colpi più potenti nei momenti di di debolezza del nemico. Non consumate le barre ATB usando le abilità speciali non appena le avrete cariche, ma ricordate di tenerne possibilmente almeno una di riserva.

Attaccate con entrambi i personaggi per riempire le barre ATB e conservate gli attacchi migliori per il momento giusto. Non siate frettolosi e abbiate pazienza, avendo l’accortezza di parare i colpi più pericolosi del boss, come Missili T-99, Elettrofalciata e Pungiglione, allontanandovi quando è necessario.

Il momento migliore per colpire si presenta quando il boss cercherà di acciuffare uno dei vostri personaggi con la temibile Morsa elettrica, attacco potente quanto gran debolezza del boss in questa prima fase. Liberate subito il vostro compagno dalla presa meccanica usando una magia oppure un’abilità speciale e lo scorpione cadrà a terra, stordito e in stato di Tensione. Questo è il momento di colpirlo con abilità stremanti per riempire l’indicatore di Tensione e stremarlo! Passate quindi all’Assetto pesante di Cloud per assestare molti colpi in successione e usate la sua Lesione stremante per velocizzare il riempimento della barra.

Quando il boss sarà definitivamente stremato, sfoderate le migliori abilità dei personaggi per infliggere più danni possibili nel breve lasso di tempo concesso prima che il nemico riprenda i sensi. Sfruttate quindi il Colpo audace di Cloud e la magia Fulgor di Barret per danneggiare pesantemente il boss meccanico e passare alla fase successiva.

STRATEGIA: FASE 2 (75% ~ 40% PV)

Raggiungete il boss dall’altra parte del ponte, riparandovi dai missili se necessario. Durante questa fase il boss attiverà un Nucleo protettivo per innalzare una barriera che gli permette di essere immune a qualsiasi vostro attacco e magia. Vi accorgerete della presenza della barriera dalla colorazione azzurra che assumerà lo scorpione. Il vostro obiettivo è rimuoverla distruggendo il nucleo situato sotto al boss, raggiungibile solo andando alle sue spalle. Fate attenzione a non rimanere troppo tempo alle spalle del boss, poiché altrimenti lo costringerete ad usare potenti colpi come Elettrofalciata e Pungiglione.

Utilizzate la magia Ignis di Cloud per distruggere in sicurezza il nucleo mantenendo le distanze e stordire facilmente il boss. Riempite man mano la barra Tensione usando, quando possibile, le abilità stremanti dei personaggi, ricordando però di tenere delle barre ATB di riserva per quando il nemico sarà definitivamente stremato.

STRATEGIA: FASE 3 (40% ~ 25% PV)

Correte per arrivare al boss e riparatevi subito dietro ad una delle due barriere. Questa fase si aprirà con il boss in grande difficoltà e costretto a sfoderare l’attacco più devastante del suo arsenale: Laser caudale. Questo attacco è molto pericoloso e l’unico modo per evitarlo è riparandosi dietro alle barriere di detriti presenti nell’area, attendendo che finisca. Questo micidiale attacco è anche la croce del boss in questa fase, in quanto lo scorpione esaurisce tutte le proprie energie dopo il suo utilizzo, ritrovandosi automaticamente nello stato di Tensione.

Inizialmente vi colpirà rimanendo al centro dell’area, dopodiché inizierà a saltare ai lati della zona. Lo scorpione meccanico quindi userà uno schema di attacchi ben specifico durante l’intera durata della fase. Da un angolo userà in sequenza: Missili T-99, Cannoni T-98 e Scarica caudale, poi salterà nell’angolo opposto e userà di nuovo Missili T-99, seguito da Laser caudale, poi ripeterà lo schema.

L’obiettivo in questa fase è resistere agli assalti programmati del nemico e, dopo ogni uso di Laser caudale, riprendere l’assalto con le abilità stremanti, fino a stremarlo e infliggere così danni davvero ingenti. In attesa del momento di debolezza del boss, limitatevi a colpirlo moderatamente, se possibile, e approfittate dei tempi morti per ricaricare l’arma di Barret, con lo scopo di caricare le vostre barre ATB per servirgli poi un assalto devastante.

STRATEGIA: FASE 4 (25% ~ 0% PV)

Nell’ultima fase del combattimento lo scorpione subirà innumerevoli corti circuiti e perderà di lucidità e questo si rifletterà nella battaglia. Il boss a fatica si reggerà in piedi e resterà al centro dell’area, cercando di curarsi con Autoripristino e di difendersi con l’attacco Multiraffica. Questo attacco può causare gravi danni ai vostri personaggi, quindi assicuratevi di difendervi in modo adeguato per sopravvivere.

Prendete come bersaglio una delle sue due zampe anteriori. Concentrate i vostri attacchi, o meglio magie, verso uno dei due arti fino a distruggerlo e stordire per l’ennesima volta il boss. Riempite velocemente la barra di Tensione con tutte le vostre abilità stremanti e, una volta atterrato, distruggetelo definitivamente con una delle abilità limite, che ora dovrebbero essere cariche, dei vostri personaggi. In caso di assenza di abilità limite, ripetete la strategia con l’arto rimanente e poi finitelo con una qualsiasi abilità speciale.

Dopo aver debellato il Vigilante Scorpio, partirà il timer della bomba e sarà la volta di darsi alla fuga. Questa fase finale del Capitolo 01 è particolarmente lineare. Seguite Barret e risalite la scaletta dalla quale eravate scesi. Se volete, la cassa di rifornimento sul balcone di prima si è rigenerata e potete distruggerla di nuovo (figura). Dopodiché, tornate sui vostri passi, salendo la rampa di scale. Abbattete i due Foropticos e fatevi strada fino alla prossima scaletta.

Dopo la sequenza narrativa, vi ritroverete sospesi nel vuoto. Scorrete verso sinistra per andare in soccorso di Jessie. Scendete la scaletta, aprite altre casse di rifornimenti (figura), quindi seguite il ballatoio, aprite il forziere con 2 Pozioni alla fine di esso (figura) e risalite la scala con Jessie, poi un’altra ancora. I comandi automatici vi aiuteranno in tutta questa sessione di arrampicamento.

Saltate verso il balcone sotto di voi e date il benservito a due Soldati e due Foropticos. Ripulita la zona, varcate il portellone e salite lungo le rampe fino a varcare un’ulteriore paratia. A darvi il benvenuto dall’altra parte ci sarà un altro Annientatore. Mettetelo a tacere con la stessa strategia usata per il precedente.

Nell’angolo in alto a sinistra di quest’area potete scorgere e distruggere altre casse di rifornimenti (figura). Salite la lunga scalinata (anche qui sono ricomparse le casse di rifornimenti, se desiderate distruggerle, vedi figura) e scacciate altri quattro Foropticos nella zona in cui prima c’erano le barriere laser.

Continuate nella fuga, oltre un’altra rampa di scale, e frantumate altre casse di rifornimenti (figura 1 e figura 2), poi girate l’angolo e preparatevi a fronteggiare un Combattente. Sono avversari piuttosto agili, perciò spesso schiveranno i vostri attacchi; non prendeteli sottogamba. Sorprendeteli con le magie. Quando avete concluso lo scontro, salite ancora e sgominate altri due Combattenti, accompagnati da due Sentinelle laser. Dopodiché, proseguite nella fuga fino ad attivare il pulsante dell’ascensore.

Dopo la scena d’intermezzo, Jessie aprirà la porta. Varcatela e seguite i vostri compagni. Avvicinatevi a Jessie per soccorrerla nuovamente e avviare la sequenza narrativa che concluderà questo primo capitolo di gioco.

Continua qui per…Soluzione: Capitolo 02


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.