Final Fantasy VII Remake – Scagnozzi all’opera

Final Fantasy VII Remake – Scagnozzi all'opera

Per iniziare l’incarico “Scagnozzi all’opera“, dovrete attendere di aver iniziato il Capitolo 14. Dopodiché, vi basterà parlare con Madame M (indicata dall’apposita icona Icona sulla vostra mappa di gioco), nel Settore 6 al Mercato murato. La massaggiatrice vi informerà che alcuni uomini stanno cercando i componenti dell’Avalanche, specialmente un uomo con un fucile al posto di un braccio, e che su ognuno di loro è stata messa una grossa taglia. Pare che si aggirino intorno a una casa con un bellissimo giardino.

Dopo aver accettato l’incarico, dovrete tornare nei Bassifondi del Settore 5. Potete andarci a piedi o, se avete completato la missione secondaria “Alla ricerca dei Chocobo“, usare gratuitamente la chocodilgenza nel Mercato murato e scegliere come vostra destinazione “Bassifondi del Settore 5 – Ingresso“. Per affrontare i criminali, dirigetevi verso casa di Aerith. Lungo il tragitto, transiterete dalla Casa verde, la cui Direttrice vi bloccherà per informarvi che sono passati gli scagnozzi di Corneo, diretti proprio a casa di Aerith. Continuate a procedere verso l’abitazione della fioraia, più precisamente verso la piccola arena circolare in cui avete combattuto Rude nel Capitolo 08. In questo modo stanerete i tirapiedi di Corneo. Questi, però, invece di sporcarsi le mani, schiereranno in campo il loro gioiellino: Tomberry.

Un’Analisi è ovviamente d’obbligo. In Modalità Facile, Tomberry è davvero uno scherzo. È vulnerabile agli attacchi fisici e si strema facilmente, quindi dovreste riuscire ad ucciderlo in pochissimo tempo. È possibile che usi l’attacco Coltello da cucina, oppure Sfuriata, entrambi in grado di uccidere istantaneamente uno dei vostri personaggi, ma non è niente che la magia Rinascita o una Coda di fenice non risolvano.

In modalità Standard o Difficile, invece, questa battaglia è più impegnativa. Se Tomberry vi si avvicina, vi colpirà con il Coltello da cucina e vi ucciderà all’istante, non importa quanti PV avrete. Cercate quindi di mantenere la distanza (poiché deve essere vicino a voi per usarla) o usate Barret con i suoi attacchi a lunga gittata, poiché in linea di massima Tomberry ha più difficoltà a colpire i personaggi del gruppo comandati dall’AI, anche se sono vicini. Caricate la vostra barra ATB e usate Ira funesta, passando a Cloud per usare Catena rapida quando possibile.

Prestate attenzione all’attacco Astio vendicativo, che può immobilizzare il vostro personaggio, e occhio anche a Stop, che Tomberry ama usare su quelli che lo circondano. Assicuratevi di ridurre la sua salute con Barret, curandovi quando necessario e usando solo Cloud o Tifa per le loro abilità ATB, oppure se Barret viene immobilizzato. Il nemico si teletrasporterà in giro, quindi tenetelo agganciato e non sarà un problema mantenere la situazione sotto controllo fino a vincere.

Quando lo avrete eliminato, Tomberry lascerà cadere un Elisir, ma non otterrete alcuna ricompensa effettiva per questa missione. Probabilmente il vero obiettivo della missione era poter incontrare questo iconico mostro della serie di Final Fantasy. In ogni caso, vi sarà garantito il recupero completo di PV e PM.

Modalità Difficile: Completando questa missione in Modalità Difficile, otterrete in ricompensa il manuale di combattimento Fuoco incrociato – Vol. 9, che conferisce 10 PE a Barret.


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.