Final Fantasy VII Remake – Missioni VR

Final Fantasy VII Remake – Missioni VR

Completando i primi quattro Dossier di ricerca, nel Capitolo 08 Chadley vi metterà al corrente di un suo recente successo per testare una nuova teoria: le materie di evocazione esistono solo in natura? Per dimostrare il contrario, Chadley è riuscito a creare uno spazio virtuale in cui hanno luogo missioni speciali. Nello specifico, a mano a mano che fornite dati di battaglia al ricercatore scientifico, potrete svolgere nel simulatore delle sfide contro gli Esper. Questo tipo di incarichi prendono il nome di Missioni VR. Per intraprenderle via via che si sbloccano, vi basterà parlare con Chadley e selezionare dal menu “Missioni VR”. Questa sezione è interamente dedicata al completamento di queste missioni.

Simulazione bellica: Shiva

Final Fantasy VII Remake – Missioni VR

  • PV: 13.629 (Standard)
  • PA: 10
  • Debolezze: Fuoco
  • Resistenze parziali: Attacchi fisici
  • Immunità: Sonno, Lentezza, Berserk, Danni gravitazionali
  • Assorbimento: Gelo

Requisiti

Per poter avviare una simulazione bellica contro Shiva dovrete parlare con Chadley nel Capitolo 08, dopo aver completato i primi 4 Dossier di ricerca. Questa missione VR rientra nel Fascicolo #5.

Equip consigliato

Prima di iniziare il combattimento, è preferibile che almeno due dei vostri personaggi siano equipaggiati con delle Materie ardenti, così da sfruttare la debolezza elementale di Shiva al Fuoco. In più, assicuratevi che uno dei vostri personaggi possegga la Materia glaciale, combinata con la Materia elementale, nelle protezioni, poi portate con voi la Materia di Ifrit, così da chiamarlo in campo all’occorrenza e mandare a segno straordinari danni dello stesso elemento. Molto utile anche la Materia trincerante, specie se state combattendo soli con Cloud. Non dimenticate anche di usare Analisi a inizio combattimento per acquisire i dati di Shiva.

Strategia

Per cominciare, iniziate ad estendere la barra tensione di Shiva usando Ignis (o superiori) per ferire l’avversaria in modo deciso. Questo Esper sfreccerà con frequenza per tutto l’ambiente virtuale e lascerà dietro di sé delle tracce composte di ghiaccio appuntito. Evitate di camminare su queste scie, perché altrimenti ne rimarrete danneggiati. Se non siete soli a combattere contro di lei, passate il comando a Barret oppure usate attacchi a distanza fin quando non la vedrete fermarsi.

Tra gli attacchi dell’Esper, prestate attenzione a Minaccia glaciale, con cui l’avversaria farà spuntare delle stalagmiti di ghiaccio tutto attorno a sé. Quando lo utilizza, allontanate chiunque stia conducendo attacchi ravvicinati. Occhio anche alle magie di elemento Gelo Criora e Crioga: quest’ultima, di livello massimo, ha un’area di effetto piuttosto estesa e, oltre a causare gravi danni, può atterrare chi la subisce.

Fate attenzione anche quando userà Circolo glaciale: vedrete delle sfere di ghiaccio circondare Shiva che la renderanno immune al Fuoco! In questo lasso di tempo, evitate di sprecare i vostri PM e difendetevi mentre le sfere glaciali vengono scagliate contro di voi, arrecando circa 50 punti danno per circa 15 volte. Di tanto in tanto Shiva userà anche Onda gelida, con cui per l’appunto creerà un’onda lungo uno stretto binario di ghiaccio di fronte a sé per ferire chiunque si trovi sulla sua strada, con la possibilità di infliggergli status Sonno.

Verso la fine del combattimento, Shiva sfodererà il suo asso nella manica: la Polvere di diamante. A questo punto, la creatura comincerà a librarsi per tutta l’area, circondando la vostra squadra e incasellandola in una prigione di ghiaccio, che poi esploderà. Prima di rimanere investiti da questo sensazionale attacco, che può ferire gravemente tutta la squadra (circa 1700 punti danno) e non può essere evitato, assicuratevi di curarvi a dovere, mantenendo i vostri PV almeno intorno alle 2.000 unità. In caso contrario, questa mossa rischia di spazzare via tutto il gruppo.

Usando sapientemente le più potenti magie di fuoco (Igniga è un portento in questo scontro) e invocando a tempo debito l’aiuto di Ifrit, dovreste riuscire ad avere la meglio su Shiva già dal Capitolo 08.

Ricompensa

Quando avrete sconfitto Shiva la prima volta otterrete in dono la speciale Materia di Shiva. Equipaggiandola su un personaggio, potrete chiamare in campo Shiva nelle battaglie più impegnative per vederla combattere al vostro fianco. Trionfando contro il vostro primo Esper, inoltre, sbloccherete il trofeo “Trionfo invocativo“.

Simulazione bellica: Chocobo ciccio

FF VII Remake - Chocobo ciccio

  • PV: 26.070 (Standard)
  • PA: 10
  • Debolezze: Nessuna
  • Resistenze parziali: Attacchi fisici
  • Resistenze elevate: Danno gravitazionale, Danno fisso
  • Immunità: Veleno, Mutismo, Sonno, Lentezza, Berserk
  • Assorbimento: Nessuno

Requisiti

Per poter avviare una simulazione bellica contro Chocobo ciccio dovrete parlare con Chadley nel Capitolo 09, dopo aver completato i primi 9 Dossier di ricerca. Questa missione VR rientra nel Fascicolo #10.

Equip consigliato

Prima di iniziare il combattimento, assicuratevi che uno dei vostri personaggi possegga la Materia di Shiva, così da chiamarla in campo all’occorrenza e mandare a segno straordinari danni di elemento Gelo. Non dimenticate anche di usare Analisi a inizio combattimento per acquisire i dati di Chocobo ciccio.

Strategia

Il Chocobo ciccio è accompagnato da alcuni Moguri. La prima regola da tenere in mente è che non è possibile né prenderli di mira, né colpirli. Per tutta la durata della battaglia, i Moguri chiameranno in campo alcuni mostri a caso con Abrakupòdra!. Non ignorate i mostri chiamati, perché c’è rischio che si accumulino e che trasformino il progressivo svantaggio numerico nella causa della vostra sconfitta. Cercate di liberarvene a poco a poco mentre prendete di mira anche il vostro avversario principale. Se i mostri in campo sono meno di tre, lasciate che se ne occupino i vostri compagni, altrimenti pensateci personalmente: è importante che non diventino più di tre, altrimenti le cose rischiano di mettersi male.

Nota! Nella prima fase dello scontro con il Chocobo ciccio, i Moguri potranno evocare sul campo di battaglia due specifici tipi di mostri: il Piros finto e il Tomberry pupazzo. Assicuratevi di analizzarli (sono indicati come “??????” fra i bersagli)  per registrarli nei vostri dossier!

Lo scontro con Chocobo ciccio è suddiviso in due fasi. In tutta la durata della lotta contro questo avversario, cercate di stare il più lontano possibile dalle mura. Se siete vicini al muro, l’attacco Capriola! vi colpirà più volte, infliggendo danni pericolosi. Se rimanete al centro della mappa, dovreste essere colpiti solo una volta e non dovreste preoccuparvi troppo dei vostri PV.

Nella prima fase il Chocobo ciccio userà principalmente i suoi attacchi Bum!, Capriola! e Kuè!. Con il primo salterà in aria e atterrerà vicino a uno dei vostri personaggi nel tentativo di schiacciarlo, con il secondo rotolerà lungo il campo di battaglia, investendo chiunque si trovi sulla sua via, e con il terzo anticiperà un attacco ben più potente, imparabile, in grado di arrecare gravi danni. Non è difficile aumentare la barra tensione dell’Esper, quindi sfruttate semplicemente le vostre abilità più potenti fra attacchi e magie. Se riuscite, ad esempio, a concatenare Lesione stremante e Colpo audace, dovreste riuscire a destabilizzarlo, e poi stremarlo, piuttosto rapidamente.

Passerete alla seconda fase subito dopo aver stremato il Chocobo ciccio una volta. Il passaggio sarà determinato anche dall’immediato utilizzo dell’abilità Kuèèè!, che si evolverà in Kuè kuè kuè e poi in Kuèèèèèèèèè!, con cui l’Esper si rotolerà e salterà a gran velocità per tutta l’arena. Oltre a questo, aumenterà la frequenza delle sue Superbombe, seminandone in campo fino a tre: la loro area di deflagrazione è piuttosto ampia, perciò prestate attenzione.

Quando usa Kuèèè!, il Chocobo ciccio sarà più facile da destabilizzare e stremare. Mentre rotola per la mappa, approfittatene per mandarlo allo stremo, soprattutto sfruttando la Lesione stremante. Quando vedrete comparire la scritta Kuè… sul Chocobo ciccio, significa che avete ridotto i suoi PV sotto il 25%. Nonostante sia un buon segno, questo significa anche che l’Esper si prepara a usare il suo attacco finale. In questo frangente, curate tutta la squadra per riportare al massimo le loro energie, quindi preparatevi a subire un attacco che può infliggere oltre 3.000 punti danno. Se riuscirete a sopravvivere all’attacco o a eliminare il Chocobo ciccio prima che abbia il tempo di mandarlo a segno, vi sarete aggiudicati la vittoria.

Nota! Nell’ultima fase dello scontro con il Chocobo ciccio, quando ci sono tre moguri che vi lanciano bombe, c’è una remota possibilità che venga evocato sul campo di battaglia un rarissimo Kyactus. Fuggirà dopo pochissimi secondi, perciò analizzatelo rapidamente per registrarlo nei vostri dossier!

Ricompensa

Quando avrete sconfitto Chocobo ciccio la prima volta otterrete in dono la speciale Materia di Chocobo ciccio. Equipaggiandola su un personaggio, potrete chiamare in campo Chocobo ciccio nelle battaglie più impegnative per vederlo combattere al vostro fianco.

Simulazione bellica: Leviatano

Simulazione bellica: Leviatano

  • PV: 35.760 (Standard)
  • PA: 30
  • Debolezze: Tuono
  • Resistenze parziali: Gelo, Attacchi magici
  • Resistenze elevate: Fuoco, Danno certo, Danno gravitazionale
  • Immunità: Veleno, Mutismo, Sonno, Lentezza, Stop, Berserk

Requisiti

Per poter avviare una simulazione bellica contro Leviatano dovrete parlare con Chadley nel Capitolo 13, dopo aver completato il Dossier di ricerca #12. Questa missione VR rientra nel Fascicolo #15.

Equip consigliato

Prima di iniziare il combattimento, è preferibile affrontare questo scontro con una squadra composta da Cloud, Barret e Tifa per assicurarsi il maggior sostegno possibile. L’equipaggiamento consigliato è il seguente:

  • Cloud: Consigliate la Materia energetica e la Materia vitale nello slot armi. Anche la Materia autosoccorritrice nello slot delle protezioni può tornare molto comoda. Il resto è a vostra discrezione (preferibile che Cloud abbia anche la Materia analitica).
  • Barret: Ottima la Materia galvanica, legata alla Materia elementale, nell’alloggiamento delle armi per infondere il suo attacco di questo elemento, a cui il Boss è vulnerabile. Sempre nello slot armi, assicuratevi che Barret abbia anche una Materia protettiva e una Materia temporale. Come materia d’invocazione, è preferibile assegnargli Shiva. Per le materie nelle protezioni, scegliete pure quelle che ritenete più opportune.
  • Tifa/Aerith: per conferirle l’impronta di una guaritrice, necessaria nello scontro, assegnatele la Materia energetica nell’alloggiamento armi e collegatela con la Materia estensiva. Utile anche una Materia rianimante, in caso qualche personaggio venga messo al tappeto, e una Materia meditativa. Nello slot protezioni, sempre per rafforzare l’aspetto della guarigione, assegnatele una Materia votiva. Ancora, sentitevi liberi di aggiungere una Materia vitale e una Materia aerea. Incastonate anche la Materia di Chocomoguri nel suo slot per gli Esper.

Non dimenticate anche di usare Analisi a inizio combattimento per acquisire i dati di Leviatano.

Strategia

Questo boss è più fastidioso che difficile, poiché tende a librarsi in aria e a volare per eludere i vostri colpi ravvicinati. Usate una squadra composta da tre personaggi (ad esempio Cloud, Barret e Tifa, o in alternativa Cloud, Barret e Aerith) per contare su almeno un personaggio in grado di scagliare attacchi a distanza. Nella prima fase il Leviatano si manterrà per lo più al livello del suolo, immergendosi a tratti nell’arena per spostarsi da una parte all’altra del campo, quindi potrete colpirlo con le vostre abilità più forti con Cloud e Barret. Almeno uno dei due dovrebbe avere la combinazione Materia galvanica + Materia elementale negli alloggiamenti delle armi.

I principali attacchi del nemico sono Getto oceanico, un sottile raggio che potete schivare rotolando, e Raffica acquatica, dei veri e propri proiettili di acqua. È meglio stare in piedi e difendersi da questi ultimi, piuttosto che cercare di eluderli. A piacimento, mentre è a terra, la creatura sferrerà anche un Colpo di coda a tutti i guerrieri nei paraggi. Quando prendete di mira la sua Pinna dorsale, fate attenzione all’Onda dirompente, un’abilità con la quale Leviatano cercherà di ferire chiunque sia nelle vicinanze con un’esplosione d’acqua ad ampia area di effetto.

Dopo aver subito una certa quantità di danni, l’Esper salirà nei cieli e vi bersaglierà con potenti getti d’acqua che emergono dal terreno. Ovviamente, state lontano più che potete. Di tanto in tanto userà anche il Tuffo rotante, frustandovi con un movimento circolare della coda mentre si tuffa dal cielo. Cercate di bloccare il colpo, anziché schivarlo, perché la prima opzione è più semplice. Con Ricarica energetica, invece, il nemico cercherà di ristorarsi.

Mentre è in aria, il drago lascerà scoperta anche la sua Pinna caudale. Attaccatelo principalmente con Barret e il vostro mago più potente (Aerith, se è in squadra, altrimenti Tifa), per destabilizzarlo. Nella fase di stremo, tartassate il bersaglio di colpi. Quando si riprenderà, Leviatano inizierà a usare anche Marea ruggente: vedrete il drago vorticare su sé stesso, librandosi in volo e lasciando sotto di sé una colonna di vortici che invaderanno il campo. Evitateli il più possibile, perché rimarranno seminati nell’arena per un po’.

Una volta ridottolo a poco più di metà vita, Leviatano inizierà a caricare la sua abilità limite, ossia Furia abissale. Se questo attacco vi colpisce, subirete gravissimi danni (fino a oltre 3.000 PV): il colpo non si può parare, quindi l’unico modo per interrompere il countdown è quello di stremarlo prima che arrivi allo zero. In caso contrario, aumentate più che potete le vostre difese e mantenete ai livelli massimi i vostri PV per resistere al potente assalto a raggio globale.

Quando avrete ridotto significativamente i suoi PV grazie agli attacchi ravvicinati nelle fasi di stremo, Leviatano continuerà ad alternare gli assetti suolo-volo e potrete usare ciclicamente le stesse strategie adoperate fin quando non avrete la meglio.

Ricompensa

Quando avrete sconfitto Leviatano la prima volta otterrete in dono la speciale Materia di Leviatano. Equipaggiandola su un personaggio, potrete chiamare in campo Leviatano nelle battaglie più impegnative per vederlo combattere al vostro fianco.

Simulazione bellica: Bahamut

Simulazione bellica: Bahamut

  • PV: 48.937 (Standard)
  • PA: 10
  • Immunità: Veleno, Mutismo, Sonno, Lentezza, Stop, Berserk

Requisiti

Per poter avviare una simulazione bellica contro Bahamut dovrete parlare con Chadley a partire dal Capitolo 14, dopo aver completato tutti e 19 i dossier di ricerca precedenti, il che significa che dovrete anche aver sconfitto Shiva, Chocobo ciccio e Leviatano.

Equip consigliato

Tra le missioni VR, la sfida speciale contro Bahamut è la più temibile di tutte. Questa iconica creatura nella serie di Final Fantasy può freddare in un solo colpo anche i personaggi più allenati. Ecco perché è essenziale arrivare ben preparati per ogni fase del combattimento, scegliendo con cura ruoli, equipaggiamenti e materie.

Bahamut è diverso da qualsiasi altro boss che abbiamo affrontato finora. A meno che non stiate giocando in modalità Facile, consigliamo di non tentare di sfidarlo fino a quando tutti i vostri personaggi non avranno raggiunto il loro livello massimo, ossia 50, e non avranno superato i 7500 PV.

  • Per quanto riguarda le materie da assegnare, non concentratevi troppo sugli attacchi a base magica. Designate un solo mago per la squadra: Aerith o Barret. Date a questo personaggio una Materia estensiva collegata a una Materia energetica, una magia di livello massimo di un qualsiasi elemento (Crioga, ad esempio) e Rinascita. A differenza delle precedenti battaglie contro gli Esper, Bahamut non ha una debolezza elementale specifica, quindi qualsiasi incantesimo di attacco andrà bene. Riempite gli alloggiamenti rimanenti del vostro mago con materie di supporto, come la Materia arcana (per i PM), la Materia vitale (per i PV) e la Materia occulta (per la Magia).
  • Gli altri due membri del gruppo dovrebbero essere Tifa e Cloud, in qualità di principali attaccanti. Date a entrambi una Materia energetica, un incantesimo di attacco di massimo livello e la Materia trincerante. Come con il vostro mago, riempite i loro alloggiamenti vuoti con potenziamenti ai parametri. Non sprecate slot per la Materia elementale o Protettiva. Bahamut ha molti potenti attacchi che renderanno entrambe inutili quasi immediatamente.

Non è consigliabile utilizzare le abilità aggressive di Barret per aprirsi una breccia. E’ vero che Barret può sopravvivere all’attacco più potente di Bahamut, Megafusione, usando contemporaneamente Denti stretti e Barriera magica, ma i suoi compagni finirebbero comunque al tappeto, il che configurerebbe una situazione piuttosto precaria. Potreste usare Rinascita o una Coda di fenice per rianimare i caduti, ma probabilmente il drago vi ucciderebbe prima di riuscire a portare l’azione a compimento. Ecco perché è bene sistemare le materie come appena suggerito. Non dimenticate anche di usare Analisi a inizio combattimento per acquisire i dati di Bahamut.

Strategia

Per prima cosa, mantenete il vostro mago lontano dal combattimento mentre Tifa e Cloud s’intervallano tra l’uso di attacchi base e l’uso delle abilità per infliggere danni. Lo schema ideale per questo combattimento dovrebbe assomigliare al seguente: mentre voi attaccate Bahamut, gli altri iniziano il contrattacco, il personaggio col quale state giocando si trincera in difesa con le parate e poi vi alternate con l’altro attaccante, dandogli il cambio per controllarlo direttamente. Così facendo, Bahamut dovrebbe essere distratto dal primo attaccante, dandovi spazio per muovervi. Grazie alla Materia trincerante, questo darà anche al personaggio in difesa una carica aggiuntiva di ATB. Usate quella carica ATB per estendere la barra tensione di Bahamut.

Continuate ad attaccare Bahamut con Lesione stremante di Cloud e le più potenti abilità individuali di Tifa. Insieme, i due dovrebbero riempire la barra tensione piuttosto rapidamente. Cercate di non utilizzare ancora le Abilità Limite, anche qualora fossero disponibili. Quando avete necessità di cure, passate il comando al vostro mago. Questa strategia dovrebbe superare il 90% del set di mosse di Bahamut, come Respiro esplosivoArtigli oscuriInferno, Discesa esiziale o Furia di artigli.

Con Emanazione d’aura, Bahamut circonderà sé stesso con un’aura dannosa, in grado di ferire chiunque si avvicini con circa 140 PV per ogni secondo di permanenza nell’aura, ma non lasciatevi scoraggiare. L’aura di Bahamut non scomparirà mai e diventerà sempre più forte man mano che la battaglia procede, quindi è necessario sopravvivere finché non lo avrete sconfitto. Mentre la maggior parte degli attacchi di Bahamut è potente ma gestibile, dovrete fare attenzione a Colpo deciso e Megafusione. Il primo si verificherà quando Bahamut vi lancerà due sfere che vi punteranno. Queste sfere non possono essere bloccate e sono quasi impossibili da schivare. Assicuratevi che il vostro mago abbia sufficienti PM per curare qualsiasi vittima di questo colpo immediatamente dopo averlo subito.

Come da tradizione, invece, prima di scatenare Megafusione, Bahamut inizierà un conto alla rovescia. Se il conto alla rovescia arriva a zero, scatenerà un attacco che infligge 9.999 punti danno, annientando istantaneamente la vostra squadra. Mentre Bahamut prepara Megafusione, diventerà immobile, dandovi il ??tempo di stremarlo. Questo è il momento di esaurire tutte le Abilità limite che avete conservato. In alternativa, potete passare il comando al vostro mago e usare un incantesimo d’attacco di alto livello per interrompere Bahamut, fermando il Megafusione. Se state usando Aerith, piazzate un Cerchio benedetto da qualche parte sulla mappa all’inizio della battaglia. Il Cerchio benedetto concederà ad Aerith la possibilità di usare per due volte consecutive i suoi incantesimi di massimo livello usando i PM di uno solo e sarà perfetto per fermare Bahamut nel punto cruciale della battaglia.

Sebbene gli attacchi di Bahamut diventino più potenti man mano che la lotta si trascina, non sfoggerà nuove mosse, quindi questa strategia funziona per l’intera battaglia. Se la seguirete correttamente, anche il più potente degli Esper sarà costretto a capitolare.

Ricompensa

Quando avrete sconfitto Bahamut la prima volta otterrete in dono la speciale Materia di Bahamut. Equipaggiandola su un personaggio, potrete chiamare in campo il sensazionale Bahamut nelle battaglie più impegnative per vederlo combattere al vostro fianco.


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.