Final Fantasy VII Remake – Espansione delle armi

Final Fantasy VII Remake – Espansione delle armi

Le armi di Final Fantasy VII Remake possono essere potenziate secondo linee strategiche diverse per valorizzare le prerogative dei personaggi che più si confanno al vostro personale stile di gioco. Quasi ogni arma, infatti, presenta caratteristiche uniche da poter espandere per imprimere una direzione allo sviluppo dei parametri, e conseguentemente dei ruoli, dei vostri personaggi in battaglia.

Ogni arma risponde a una precisa situazione e, per quanto nessuna sia oggettivamente più performante di un’altra, alcune di esse si dimostreranno migliori in certi combattimenti, soprattutto se combinate alle materie più appropriate. Le varianti strategiche che avete a disposizione sono le più disparate e in questa sezione scoprirete perché usare armi diverse a seconda delle circostanze. In più, in questa guida all’espansione delle armi approfondiremo nel dettaglio le peculiarità di tutte le armi per capire quali conviene potenziare in base al vostro stile di gioco.

Come espandere le armi

Per espandere le vostre armi, dovrete servirvi dei Punti Espansione (PE), grazie ai quali sbloccherete le prerogative delle vostre armi e le potenzierete. Per iniziare a modificare un’arma, selezionate la voce “Espansione delle armi” dal menu principale, quindi scegliete il componente della squadra di cui desiderate espandere l’arma. La cifra indicata a destra denota la quantità massima di PE, che aumenta via via che l’arma sale di livello. Selezionato il personaggio, scegliete con X l’arma che volete espandere dal suo arsenale. La cifra a destra indica quanti PE vi restano da utilizzare per l’arma in questione. Così facendo, si aprirà una schermata in cui potrete potenziare l’arma sbloccandone le relative prerogative.

A questo scopo dovrete accumulare i necessari PE, che potrete utilizzare per le varie armi fino a raggiungere la massima quantità possibile. Usate L o i tasti direzionali per selezionare una prerogativa da sbloccare. Scegliete quella che preferite e confermate la scelta. Quando espandete un’arma, vedrete comparire un nuovo nodo nella schermata di sviluppo, il che significa che potrete sbloccare tanti nuovi potenziamenti per quell’arma. Il numero massimo di PE è la quantità di PE che può essere allocata in ciascuna arma. Se preferite che l’espansione avvenga in modo automatico, scegliete l’arma da espandere e poi premete Triangolo.

Terminato il processo, l’arma sarà potenziata. Le prerogative che potete sbloccare riversano svariati benefici sull’arma modificata: potete, ad esempio, aumentare il numero di alloggiamenti per materie o attivare effetti potenzianti permanenti. Quando un personaggio sale di livello e i suoi PE massimi aumentano, anche l’arma equipaggiata passa al livello successivo, aumentando la propria rosa di prerogative sbloccabili. Per questa ragione non occorre usare le specifiche armi per guadagnare PE, e tutte le nuove armi otterranno PE retroattivamente quando le otterrete, quindi assicuratevi di potenziare spesso le vostre armi per migliorarle (maggiori info nell’apposita sezione).

Esistono anche oggetti di particolare valore, chiamati manuali di combattimento, che vi consentono di ottenere 10 PE per uno specifico personaggio. Questi oggetti possono essere ottenuti prevalentemente giocando in Modalità Difficile, dove potrete estrinsecare tutto il vero potenziale delle vostre armi, ma un’esplorazione accurata ve ne garantirà una manciata anche già nella vostra prima partita.

Ogni personaggio presenta delle specifiche inclinazioni in combattimento e le armi che impugnano, così come le loro statistiche di punta, le ricalcano perfettamente. Alcune armi favoriscono l’aumento della forza fisica, altre della forza magica, configurando assetti più offensivi o più difensivi, a seconda di come preferite adoperare quello specifico personaggio. E badate bene: solo perché un’arma viene acquisita nelle prime fasi di gioco, ciò non significa che sarete costretti a disfarvene negli stadi finali. Al contrario, il meccanismo di espansione è pensato anche per chi preferisce portare le armi iniziali con sé fino alla fine dell’avventura.

Naturalmente, però, la tattica migliore è sempre quella di sperimentare tutte le armi per aumentarne la maestria e per permettere ai personaggi di apprendere tutte le abilità che queste conferiscono. Per un elenco completo delle armi del gioco, di come trovarle e di come padroneggiarle al meglio, vi rimandiamo alla pagina “Elenco delle armi“.

Consigli per espandere al meglio le armi di Cloud

Cloud è indubbiamente il guerriero con la più alta Potenza fisica ed è secondo solo ad Aerith in quanto a Potenza magica. Per quanto i suoi attacchi primari siano fisici, questo aspetto di Cloud lo rende particolarmente versatile sul campo di battaglia. Per questa ragione, le sue armi sono piuttosto bilanciate in termini di parametri, aumentando al contempo forza e magia. La sua stessa arma iniziale, la Spada potens, offre sostanziosi incrementi su ambo i fronti; sviluppandola al massimo, i parametri finali di quest’arma saranno il 300% più alti rispetto a quelli di partenza. Esistono, tuttavia, due casi limite molto interessanti da analizzare:

  • Dissettrice: quest’arma offre un consistente aumento della Potenza fisica, a discapito della Potenza magica. Se vi piace usare Cloud come principale attaccante fisico, i potenziamenti conferiti da quest’arma sono assolutamente l’ideale per il vostro stile di combattimento. Questo spadone potrà raggiungere una Potenza fisica pari a 137.
  • Lama di Mithril: in maniera del tutto opposta alla precedente, quest’arma offre un consistente aumento della Potenza magica, a discapito della Potenza fisica. Se vi piace usare Cloud come principale mago, i potenziamenti conferiti da quest’arma sono assolutamente l’ideale per il vostro stile di combattimento. Questo spadone potrà raggiungere una Potenza magica pari a 138.

Tutte le altre armi di Cloud, invece, determinano incrementi più bilanciati, ma conferiscono al guerriero delle peculiarità uniche, anch’esse studiate per altri stili di combattimento.

La Lama d’acciaio, ad esempio, ha un carattere prettamente difensivo, il che può configurare Cloud come il vostro bulldozer primario o secondario. Già dalle prime fasi di gioco, in quest’arma potrete attivare un potenziamento fisico durante le parate, incrementare i danni dei contrattacchi, o guadagnare addirittura un bonus di cure automatiche quando i PV sono a livelli critici, senza contare la preziosa abilità che evita il K.O. una volta, lasciando Cloud con 1 PV (a meno che l’attacco subito non provochi Morte istantanea).

La Mazza chiodata è sicuramente unica nel suo genere. Non offre alcun incremento dei parametri, tuttavia aumenta significativamente le probabilità di mandare a segno colpi critici, aumentando al contempo la quantità di danni arrecati durante un colpo critico. Di norma i colpi critici causano il doppio del danno normale, il che significa che la combinazione fornita dai potenziamenti di quest’arma, magari unita anche a una Materia propizia (che aumenta i valori di Fortuna e quindi le probabilità di attacco critico), può rendere tremendamente potenti gli attacchi di Cloud. Ciò nonostante, questo significherà rinunciare a qualsiasi funzione di supporto e a buona parte della propria difesa.

La Gemella è un’altra arma dai moderati potenziamenti ai parametri, ma anche in questo caso agisce un meccanismo di compensazione ben congegnato. Con questo spadone, infatti, potrete sfruttare pienamente eventuali vulnerabilità elementali dei nemici, poiché i potenziamenti che offre nel suo circuito di espansione mirano esattamente all’aumento dei danni elementali per gli attacchi fisici e magici. In più, quest’arma conferisce a Cloud dei vantaggi sul fronte delle cure, riducendo il costo dei PM e migliorando al tempo stesso il suo sistema di rigenerazione PM.

Consigli per espandere al meglio le armi di Tifa

Tifa è la combattente corpo a corpo per antonomasia ed è perfetta per stremare i nemici, arrecando loro estenuanti danni fisici nel momento in cui sono più vulnerabili e consentendo ai suoi compagni di aumentare al contempo l’efficacia dei loro assalti sull’avversario indebolito. Per questo motivo, Tifa presenta dei valori di Rapidità più elevati rispetto al resto del gruppo, potendo così caricare più velocemente la propria barra ATB. In più, la barista del Settimo cielo vanta anche la seconda più alta Potenza fisica dei quattro eroi giocabili.

Le armi di Tifa rispecchiano entrambi questi aspetti, con una concentrazione prevalente sull’attacco fisico, anziché su quello magico. Da questo punto di vista, le Nocche metalliche sono il vincitore indiscusso per chi privilegia la forza bruta in battaglia. Possono essere acquisite piuttosto presto nel gioco e con l’espansione non fanno altro che incrementare ancora di più la Potenza fisica di Tifa, più di qualsiasi altra arma. L’espansione di quest’arma, inoltre, può migliorare l’efficacia degli attacchi alle spalle e aumentare la velocità di caricamento della barra ATB , una combinazione ideale per mantenere lo stato di tensione fino allo stremo.

Se preferite orientarvi verso armi con incrementi più distribuiti fra i parametri, i Guanti piumati sono un’ottima scelta. Possiedono il secondo più alto parametro di attacco fisico, senza per questo trascurare la potenza magica. Non rinunciano nemmeno ai potenziamenti conferiti dalle Nocche metalliche, il che significa che potrete espanderli per migliorare l’efficacia degli attacchi alle spalle e aumentare la velocità di caricamento della barra ATB. In più, potrete attivare un meccanismo di recupero PV quando Tifa attacca nemici stremati e aumentare l’efficacia degli attacchi base e degli attacchi compiuti a mezz’aria.

Se preferite focalizzarvi sulla componente magica e adoperare Tifa in qualità di maga, espandere gli Artigli di mithril vi remunererà senz’altro. Questi, infatti, conferiscono potenziamenti consistenti alla Potenza magica, riducendo il costo dei PM usati per le magie e incrementando la potenza delle magie elementali.

I Guanti sonici, invece, possono sfruttare pienamente eventuali vulnerabilità elementali dei nemici, poiché i potenziamenti che offrono nel suo circuito di espansione mirano esattamente all’aumento dei danni elementali per gli attacchi fisici e magici.

Infine, i Guanti superiori sono adatti a chi incentra la propria strategia d’attacco sull’uso dei colpi critici. Con quest’arma, i parametri di attacco di Tifa subiranno una progressiva impennata, che procederà di pari passo con un consistente aumento dei PV per rendere Tifa più letale e al contempo più resistente.

Consigli per espandere al meglio le armi di Barret

Barret può ricoprire principalmente due ruoli in battaglia: l’attaccante a distanza o il bulldozer-baluardo. Nel primo caso, potrete sfruttare la sua capacità di colpire da lunga gittata anche i nemici più lontani, inarrivabili per combattenti come Cloud o Tifa, nel secondo potrete servirvi dei suoi elevati parametri di Resistenza per concentrare su di lui l’assorbimento dei danni della squadra. Sfortunatamente, però, il pistolero evidenzia delle carenze in tutto il comparto restante: a parte la resistenza, infatti, gli altri parametri sono al di sotto della media.

Ciò nonostante, Barret conserva una qualità che lo rende unico, ossia la capacità di potersi trasformare in un vero e proprio ariete, passando da combattente a distanza a combattente ravvicinato semplicemente equipaggiando le giuste armi, ossia la Tenaglia atomica e la Sfera aguzza. Niente vieta, inoltre, di far di lui il vostro mago. Non sarà il più eccellente in quanto a Potenza magica, ma sa difendersi bene.

A tal proposito, l’arma più azzeccata rimane proprio la Tenaglia atomica, la più bilanciata in termini di aumenti parametrici, il giusto connubio di potenza fisica e magica. Ciò nonostante, al di là dell’uniformità nel distribuire gli incrementi, quest’arma non vanta proprietà particolari e la sua espansione rimane pressoché anonima.

Simmetricamente, la Sfera aguzza fornisce col tempo il più elevato aumento della Potenza fisica di Barret, ma vi obbligherà a rinunciare quasi interamente al suo ruolo di combattente a distanza. Certo, potrete continuare a usare le abilità a distanza che avrete appreso fino a quel momento, ma i suoi attacchi base diventeranno esclusivamente ravvicinati, oltre che lenti, con il rischio di rendere Barret meno efficace nelle battaglie Boss.

L’Obice, invece, è forse l’arma perfetta per un elevato danno a lungo raggio. Non aspettatevi incrementi della stessa portata delle armi di Cloud o Tifa, ma espandere quest’arma aumenterà l’efficacia offensiva di Barret, rendendolo un alleato di grande utilità, conferendogli anche bonus interessanti, come la possibilità di aumentare la forza di attacco quando i suoi PV sono ad alti livelli, potenziamenti alla difesa e bonus per cure automatiche, senza tralasciare che aumenterete notevolmente i suoi PV massimi durante il processo.

Il Battito esplosivo è forse l’arma più interessante di Barret. Equipaggiarla aumenta significativamente la Potenza magica di questo personaggio, oltre qualsiasi altra arma del suo arsenale, regalando inizialmente anche una buona Potenza fisica. Tuttavia, merita espanderla solo se volete incrementare notevolmente la potenza magica di Barret per delegarlo al ruolo di mago, poiché a fine espansione i valori di Potenza magica di quest’arma saranno più i alti, ma quello di Potenza fisica saranno i più scarsi rispetto a tutte le altre armi. A compensare questo difetto, però, potrete attivare potenziamenti che aumentano le probabilità di colpo critico, così come il danno da Sovraccarico. Nel complesso, quindi, è un’arma molto bilanciata.

La Mitraglia atomica e il Fucile d’assalto, invece, non presentano peculiarità degne di nota. La prima sviluppa maggiormente la Potenza fisica nell’espansione, la seconda la Potenza magica, ma a conti fatti conviene scegliere su quale dei due parametri puntare ed espandere di conseguenza una delle altre armi sopra esaminate.

Consigli per espandere al meglio le armi di Aerith

Aerith è senza la minima ombra di dubbio la maga migliore di Final Fantasy VII Remake. In cambio dei più elevati valori di Potenza magica e Spirito, però, questo personaggio manca di Potenza fisica, Resistenza e Rapidità. Questo significa che Aerith può arrecare danni devastanti con i propri incantesimi e rivestire al contempo il ruolo di miglior guaritrice. Le stesse sue armi sono ideate per valorizzare queste qualità. Tutte le armi di Aerith le garantiscono massicci aumenti alla Potenza magica e l’espansione delle varie armi non fa che accentuare ulteriormente questo aspetto, mentre i parametri di attacco rimarranno sempre quelli iniziali.

Da un punto di vista puramente formale, l’Asta di mithril rimane imbattuta per la sua capacità di aumentare in modo nudo e crudo la Potenza magica di Aerith. Nessuna arma la incrementa più di questa. La contropartita è che, al di là degli aumenti parametrici, quest’arma non ha nessuna altra caratteristica degna di nota.

Per chi preferisce una maggiore trasversalità, invece, l’Asta rinforzata ha una marcia in più. L’apporto che conferisce alla Potenza magica non è lo stesso dell’arma precedente, naturalmente, ma è perfetta per aumentare l’assetto offensivo di Aerith. Espandendola, infatti, potrete incrementare l’efficacia delle sue magie d’attacco quando i suoi PV sono elevati, aumentando al contempo la potenza di Tempesta. Come se non bastasse, migliora la Difesa durante le parate e le cure automatiche diventano più efficaci quando i PV sono al livello critico.

Se però desiderate configurare Aerith prettamente nel ruolo di maga nera, aumentando ulteriormente l’efficacia delle sue magie offensive, allora l’Asta magica è ciò che fa più al caso vostro. Una volta espansa, quest’arma aumenta i danni elementali, riduce il costo dei PM per le magie difensive, aumenta la rigenerazione dei PM e rinvigorisce le difese elementali della vostra fioraia.

Chi invece preferisce sviluppare Aerith nel suo ruolo di “maga delle retrovie“, ossia accentuare la componente dei danni a distanza, tenendola in seconda linea sul campo di battaglia e lasciandole sferrare i suoi attacchi base a lungo raggio, trova un ottimo terreno nell’espansione dell’Asta affilata. Quest’arma aumenta le probabilità di mandare a segno colpi critici, nonché la quantità di danni prodotta dai colpi critici. Questa potente combinazione si somma a un bonus sull’abilità Aspir (che aumenta ulteriormente i PM che si possono sottrarre ai nemici stremati) e danni aggiuntivi ai nemici che sono composti da più parti.

L’Asta salvatrice e l’Asta d’argento, invece, non presentano tratti particolari, ma conferiscono comunque ottimi bonus parametrici.

Come annullare tutte le espansioni

Final Fantasy VII Remake – Dossier di Ricerca

Vi siete pentiti delle espansioni che avete apportato alle vostre armi? Non vi preoccupate, a tutto c’è rimedio. Rivolgendovi a Chadley, potrete annullare le modifiche apportate alle armi per riportarle al loro stato originario. Questo processo, chiamato inizializzazione, prevede una tassa di pagamento, ma potete effettuarlo tute le volte che lo desiderate per recuperare eventuali PE spesi male ed espandere l’arma in modo differente.

Chadley è un quindicenne impiegato da molto tempo come stagista nel dipartimento di Ricerca scientifica della Shinra. In tutto il gioco, potrete incontrare Chadley nelle seguenti occasioni e nei seguenti luoghi:


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.