Assassin’s Creed II – Soluzione: Parte 2

In questa sezione presenteremo un’accurata soluzione di tutti i livelli di gioco, comprendendo anche tutti i segreti che esso anela, nell’obiettivo di completare Assassin’s Creed II al 100%, gustandolo interamente. Naturalmente, per qualsiasi consiglio personale o per strategie ancora più cucite sulle vostre esigenze, non esitate a contattarci. Detto questo, vi auguriamo buona lettura. ^^

Sequenza [03]

RICORDO 01

Assistenza stradale: l’imboscata che vi sarà tesa vi offrirà la possibilità d’inserirvi in un combattimento aperto, un’esperienza che farete molto più spesso da questo punto del gioco in poi. Assicuratevi che Maria e Claudia non siano colpite, e questo scontro sarà piuttosto breve. Se non possedete una spada, Mario ve ne lancerà una quando comincerete il secondo stadio della battaglia (figura).

RICORDO 02

Casa dolce casa: dopo un’introduzione densa di avvenimenti, la passeggiata con Mario per Monteriggioni sarà più tranquilla e meno carica di eventi. Il primo obiettivo di questo ricordo è conoscere il procedimento della compravendita attraverso i bottegai. In questo caso, Mario fornirà ad Ezio i fondi necessari; vi basterà, pertanto, terminare la lista delle cose da comprare per completare la missione.

Immagine 1Spiegazione! Acquistare un’armatura è forse il modo migliore per incrementare la resistenza complessiva di Ezio e – di conseguenza – aumentare la vostra possibilità di stendere avversari potenti. Gli Schinieri di cuoio acquistati da Ezio nel Ricordo 02, per esempio, forniscono un quadrato aggiuntivo nella barra di energia, aumentando l’energia totale a disposizione. Tuttavia, questo beneficio non deve essere sempre considerato come permanente e intoccabile. Il logorio cui si va incontro durante gli scontri, infatti, può infrangere gli elementi di un’armatura; quando ciò accade, Ezio perde qualsiasi beneficio aggiuntivo che fornivano alla barra di salute. Capirete questo nel momento in cui apparirà una nuova icona a sostituire le unità dell’indicatore danneggiate. Per studiare gli status correnti degli abiti protettivi di Ezio, visitate la sezioneArmatura dell’Inventario. Quando la percentuale è bassa, recatevi da un fabbro nelle vicinanze per chiedere una riparazione. Precisiamo, inoltre, che la percentuale di Resistenza rivela solamente quanto è resistente un’armatura; quanto più sarà bassa questa percentuale, tanto più bisogno avrà il capo d’equipaggiamento di essere riparato con una certa frequenza. Per tale motivo, è sempre una buona scelta investire i propri fiorini sui nuovi tipi di armature, non appena queste si rendono disponibili.

Spiegazione! Esistono due speciali oggetti collezionabili in Assassin’s Creed II: le Piume ed i Glifi. Le piume sono solitamente situate sui tetti o localizzate sui muri e, per quanto piccole, sono fortemente visibili grazie all’effetto visivo che le circonda, il quale le rende facili da individuare, anche a distanze poco ravvicinate. Ci sono 100 piume in tutto il gioco, ben distribuite attraverso i luoghi in cui Ezio metterà piede nel corso della sua epica avventura; comunque sia, non potrete collezionarle tutte finché non giungerete alla penultima Sequenza. Se nel corso dell’avventura constatate di avere problemi nel collezionarle, soprattutto quando siete impegnati in altre missioni, è strettamente consigliabile procrastinare questo processo al momento in cui avrete completato tutti i principali ricordi della trama di gioco. A quel punto, difatti, avrete ottenuto abilità e pezzi d’equipaggiamento tali da poter affrontare il procedimento in modo assai più facile. Naturalmente, ciò significa che mancherete di collezionare alcune preziose ricompense (ottenute al 50% e al 100% del completamento della missione) finché non saranno passati i titoli di coda, ma è il prezzo da pagare per poter affrontare queste missioni con più agiatezza e con un Ezio completamente riformato. Parlando dei Glifi, invece, possiamo dire che sono sicuramente meno delle piume (ce ne sono solo 20 in tutto) e sono assai più facili da individuare. Si trovano sempre sulla superficie di un edificio fortemente visibile e possono essere collezionati scansionandoli con la modalità “Occhio dell’Aquila” a una distanza piuttosto ravvicinata. Tutte le entrate delDatabase in strutture che custodiscono glifi sono segnate da una speciale icona HUD. Ad ogni modo, non sarà possibile ottenere tutti i glifi se non aspettando di proseguire ancora molto nel gioco. Collezionare un glifo permette di sbloccare alcuni enigmi siti nel Database al menù nominato “La verità“. Ottenerli tutti e 20 si traduce nelle ricompensa di un video di grande rilievo per la storia di Assassin’s Creed. Tuttavia, così come per le piume, raccogliere i glifi e risolvere gli enigmi ad essi associati non è affatto facile ed è compito da portare a termine preferibilmente dopo aver completato il gioco. Una scelta che – capirete poi – si rivela assai più saggia. 😉

RICORDO 03

Immagine 2La pratica rende perfetti: questa sessione di allenamento vi permette di familiarizzare con le principali abilità di combattimento, con un particolare accento sul Contrattacco Letale. Eseguite ogni mossa come specificato per passare alla prossima. Per concludere, dovrete allenarvi direttamente contro Mario. Attenzione perché potrebbe risultarvi più forte ed aggressivo degli avversari che avete affrontato fino ad adesso; il trucco per metterlo in fretta al tappeto sta proprio nel provare ed eseguire tutte le nuove mosse apprese in questa sessione di gioco. Per concludere il ricordo, una volta terminato il combattimento, recatevi nell’ufficio di Mario, quindi nella stanza di Maria. Ricordate che, una volta completato il Ricordo 03, Ezio potrà tornare al terreno di allenamento ogni volta che lo vorrà per perfezionare le tecniche di combattimento apprese fino a quel momento. Se pensate di non aver aggiornato il vostro repertorio di mosse, perciò, vi consigliamo di ritornare qui prima di partire per San Gimignano. Quando siete a posto, montate in sella ad un cavallo (fuori dai cancelli della città) e seguite gli indicatori per raggiungere la prossima missione.

Spiegazione! La sessione di allenamento nella Villa Auditore vi permette di appendere alcune fondamentali delle abilità di combattimento. Il Contrattacco Letale, in particolare, è un’abilità che è bene perfezionare sempre da questo momento in poi. Senza di esso, infatti, le battaglie contro più avversari saranno non solo più lunghe, ma anche più difficoltose. Come regole generali, tenete presente che:

  • Con un’arma equipaggiata, per dar vita ad un Contrattacco Letale basta premere il tasto Profilo d’Azione Alto e premere il tasto Mano Armata ogni volta che un avversario tenta di attaccarvi. Contro la maggior parte dei nemici che fronteggerete, una tempistica precisa vi porterà ad uccidere un nemico istantaneamente con una pugnalata od un affondo di spada. In aggiunta, non dimenticate che, per il breve periodo in cui si attiva l’animazione, Ezio è del tutto invulnerabile.
  • I nemici più ostici resisteranno ai primi tentativi di Ezio di metter su un Contrattacco Letale. Riducete la loro energia con altri mezzi, dunque, prima di cimentarvi in questa tecnica. Nelle battaglie in cui vi troverete a scontrarvi con più avversari, invece, è sempre meglio concentrarsi con questa tecnica in primis sulle file di nemici più deboli, ancor prima di dedicarvi agli avversari più temibili.
  • Ezio può far uso del Contrattacco Letale contro nemici che maneggiano armi a due mani (come lance o martelli) solo se sta adoperando un’arma della stessa categoria o la Lama Celata (anche se temporeggiare gli attacchi con quest’ultima è assai più difficile).
  • Sebbene inizialmente possa sembrarvi il contrario, lo Scherno ed il Contrattacco Letale sono abilità collegate fra di loro. Provocare un nemico, infatti, causerà spesso un attacco immediato, il quale – naturalmente – può essere domato con un Contrattacco Letale ben temporeggiato. Un uso ripetuto dello Scherno, pertanto, aumenta le aggressioni dei nemici, una tattica davvero utile quando state adottando una strategia di combattimento più sulla difensiva.

Riflessioni Aggiuntive: Per quanto limitata sia la loro mercanzia, non dimenticate mai di far spesso visita ai mercanti per avere la possibilità di mettere le mani su nuovi pezzi d’equipaggiamento, armi o altri articoli importanti. Ricordate anche che portare con sé delle Medicine vi permette di ripristinare la Barra Salute ogni volta che ne avete bisogno. Tutto ciò che dovete fare è premere Sinistra con i tasti per il Menù Rapido. In questo modo, utilizzerete automaticamente l’oggetto senza modificare l’arma equipaggiata al momento. In ultimo, tenete presente che ogni arma è classificata in una manciata di categorie, ognuna diversa per il bonus che conferisce in combattimento. Benché le opzioni a vostra disposizione siano ancora limitate per adesso, è sempre buona cosa acquistare capi che possano completare il vostro stile di combattimento.

RICORDO 04

Immagine 3Tutto torna: scagliate i Pugnali da Lancio forniti da Mario per eliminare gli arcieri appostati sulle mura della città e sugli edifici circostanti. Non dimenticate di agganciare il bersaglio, però, prima di utilizzarli, visto che la scorta a disposizione di Ezio è comunque limitata. Bene, il primo passo è compiuto; ora, attivate il meccanismo per aprire il cancello e permettere a Mario ed ai suoi uomini di entrare. Dopo la scena d’intermezzo, fate affidamento sul vostro gruppo assoldato per sconfiggere gli avversari e dirigetevi al prossimo indicatore. Offritevi di aiutare Mario, quindi avanzate verso il luogo in cui si trova Vieri; per arrivare al meglio, vi consigliamo di saltare di tetto in tetto. Una volta conclusa l’altra scena d’intermezzo, potrete finalmente vendicarvi dei torti finora subiti. ^^

Spiegazione! Così come le Cortigiane, i mercenari possono essere ingaggiati a gruppi di quattro. Potranno essere impiegati ogni qualvolta avrete bisogno di manforte per affrontare scontri particolarmente ostici; essi attaccheranno i nemici non appena Ezio si cimenterà in un combattimento o vi saranno d’aiuto laddove vogliate creare una violenta e confusionaria distrazione. Premete il Comando Testa per assoldare dei Mercenari; lo stesso tasto vi servirà poi per dar loro istruzione di seguirvi o di aspettare un comando di Ezio, una volta che avranno accettato il denaro che gli offrirete. Se vi focalizzate su un bersaglio in movimento, per esempio, premendo il comando Testa darete istruzione al gruppo di attaccare l’individuo agganciato e gli alleati nelle sue vicinanze. Quando ordinerete ai Mercenari di lanciarsi all’assalto, Ezio non sarà soggetto all’ira dei nemici, a meno che non facciate qualcosa per attirare volutamente la loro attenzione. Come intuirete, questa abilità ha diverse applicazioni, ma in linea di massima la maggiore è quella di sbarazzarvi di potenziali aggressori senza influenzare la reputazione o l’equipaggiamento di Ezio. In questo modo, ogni potenziale aggressore diventa un bersaglio agganciabile, dai soldati che vi bloccano la via ad un determinato obiettivo in una missione alle guardie appostate vicino ai Tesori o alle Pagine del Codice.

RICORDO 05

Immagine 4Cambiamento di piani: leggete la lettera (potrete farlo dall’opzione del Database nel Desktop dell’Animus) e seguite gli indicatori successivi finché non raggiungerete il punto di sincronizzazione sul tetto della villa per rivelare quattro Pagine del Codice dagli scrigni sparsi per tuttaMonteriggioni. Tre si trovano nella città stessa; l’ultima, invece, non molto lontano dalle mura, dietro un piccolo edificio (figura). Quando avrete fatto tutto, rivolgetevi in quest’ordine a Claudia, all’architetto ed infine a Mario per venire a conoscenza dell’esistenza del Santuario dell’Assassino. Dopodiché, la vostra prossima destinazione sarà Firenze.

Spiegazione! Sebbene talune possano risultare più difficili da reperire rispetto alle Piume, le Pagine del Codice offrono senza dubbio delle ricompense più tangibili ed immediate. Difatti:

  • Collezionare tutte le Pagine del Codice è obbligatorio se desiderate finire il gioco;
  • Mario metterà Ezio a conoscenza delle Pagine del Codice alla fine della Sequenza 03. Alcune vi forniranno nuove armi o degli incrementi dell’equipaggiamento già esistente; altre, invece, gioveranno al vostro indicatore di Salute.
  • Anche se alcune Pagine del Codice sono ricompensate in Pietre Miliari, la sincronizzazione nei punti di osservazione consente di rivelare parti opzionali nelle zone libere, qualora siano presenti. Queste sono spesso sorvegliate dalle guardie, che – ovviamente – non reagiranno molto gentilmente alla presenza di Ezio.
  • Le Pagine del Codice non avranno effetto fin quando non saranno decriptate da Leonardo Da Vinci.
  • Ogni quattro sezioni delle “Pagine del Codice Filosofico” guadagnerete un quadrato in più nell’indicatore di energia.

Una volta decifrate, le Pagine del Codice dovranno essere collocate nella parete dello studio di Mario nella Villa Auditore, ma esse sono legate ad un mistero ancora più profondo. Questo vi sarà svelato via via che proseguirete con la trama principale, perciò vi daremo ulteriori notizie a riguardo quando arriverà il momento più opportuno per farlo. =)

Spiegazione! Ezio partirà alla volta di Monteriggioni per esplorare un’area più espansa di Firenze e piena di tante nuove opportunità, motivo per cui questo è probabilmente il momento migliore per parlare dei Tesori. Se avete bisogno di alcuni fondi per finanziare le vostre esplorazioni, localizzare questi tesori nascosti sarà un ottimo modo per racimolare del denaro.

  • I Tesori sono sempre contenuti negli scrigni e vengono immediatamente convertiti in fiorini, una volta rinvenuti. Le somme che riceverete saranno più laute rispetto a quelle che potrete ottenere dai furti o dalla depredazione dei cadaveri.
  • Vi capiterà di incappare negli scrigni del Tesoro piuttosto accidentalmente, nonostante possiate far visita ai Mercanti d’arte per comprare documenti che indicano la posizione di tutti i Tesori nel distretto della mappa dell’area. Tali mappe del tesoro possono essere comprate esclusivamente dai mercanti del luogo, vale a dire che i Mercanti d’Arte a Firenze venderanno soltanto mappe fiorentine.
  • In ogni caso, non ci sono mappe che indicano gli scrigni nelle locazioni segrete del gioco o nella Villa Auditore.

Riflessioni Aggiuntive : Scagliare Pugnali da Lancio ucciderà il nemico colpito all’istante solo durante la prima metà del gioco. Non appena le guardie diventeranno più forti nel corso della storia, infatti, avrete bisogno di adoperare almeno due o tre pugnali per metterle K.O. Tenete presente, inoltre, che gli avversari che si trovano ad una certa distanza da Ezio possono talvolta essere pugnalati a morte in un sol colpo. Questa tecnica si rivela particolarmente efficace in risse in cui l’avversario è accompagnato (o temporaneamente supportato) da alcuni alleati.

Ricordi secondari: Sequenza [03]

MISSIONE SECONDARIA: [2° TIPO]


Per attivare questa missione, non appena avrete varcato il cancello nella zona sud di San Gimignano, dovrete recarvi nella principale strada che conduce al centro della città. L’obiettivo è portare a termine una consegna prima che il tempo si esaurisca. Fortunatamente il tempo a vostra disposizione è piuttosto generoso (2 minuti); la vostra meta – come potrete verificare da una rapida occhiata alla mappa – è una chiesa a nordest della città. Finché il livello di notorietà di Ezio non sarà al massimo, potrete arrivare a destinazione con ancora un bel paio di secondi in avanzo.

MISSIONE SECONDARIA: GARA A SAN GIMIGNANO [3° TIPO]


Potrete tuffarvi in questo ricordo secondario salendo sulla cima di una torre a nord di San Gimignano. L’obiettivo consiste nel raggiungere il cancello finale prima dello scadere del tempo. In questa missione, non è tanto il percorso che complica o meno la corsa, quanto il livello di precisione richiesto per raggiungere il cancello finale entro lo stretto limite di tempo a vostra disposizione. La soluzione da adottare è quella di far pratica fin quando non prenderete totale dimestichezza con la via da seguire. La cosa più importante da tenere a mente è che non dovete perdere del tempo a sbarazzarvi degli arcieri (occuparvi di loro vi ruba troppo tempo); l’unica alternativa è superarli velocemente in corsa fino a seminarli del tutto. Come seconda regola, cercate di ridurre al minimo il tempo che impiegate appesi sulle sporgenze; se Ezio colpisce il suolo correndo dopo il gran numero di salti effettuati, allora siete sulla buona strada. Un altro piccolo consiglio per risparmiare preziosi secondi è quello di completare una sequenza continua di corsa libera sulle travi e sui pali lungo il sentiero che porta agli ultimi cancelli. Mantenetevi il più possibile rasenti alla parete di sinistra e vedrete che proseguire da qui vi permetterà di arrivare più in fretta rispetto a correre da terra.

Villa Auditore

Non ci sono vere e proprie missioni secondarie a Monteriggioni, ma Villa Auditore – lo scoprirete presto – potrebbe essere definita un livello nel livello. Prima di capire con quante funzionalità possiamo entrare in contatto qui, vediamo nel dettaglio quali sono le principali stanze che ne fanno parte.

Stanza delle Armi: tutti gli armamenti comprati da Ezio durante i suoi viaggi vengono automaticamente reindirizzati in questa stanza. Avvicinatevi ad un capo e premete il Comando Testa per esaminare lo stesso e studiare nel dettagli la sua forza in relazione all’equipaggiamento corrente. Potete anche decidere di passare da un capo all’altro. Dato che Ezio indossa automaticamente l’ultima arma che avete acquistato, potrebbe capitarvi di comprare per errore una spada meno potente di altre, che tuttavia viene equipaggiata automaticamente, oppure perdere accidentalmente un’arma dopo essere stati disarmati in un combattimento. Sappiate che in entrambi i casi una visita a Villa Auditore vi permetterà di riprendere possesso di tutto l’equipaggiamento di cui avete bisogno.

Stanza delle Armature: ci sono cinque classi di armature che Ezio può acquisire durante il corso del gioco, di cui quattro acquistabili in pezzi singoli dai Fabbri ed una a completamento del set. Tali pezzi sono visualizzati in questa stanza; come per le armi, potrete passare da un capo all’altro. I due tavoli sono utilizzati per mostrare modelli in scala che potranno essere automaticamente collocati qui dopo la Sequenza 06 e la Sequenza 08.

Galleria d’arte: Ezio può compare i dipinti dai Mercanti d’arte situati in ogni principale regione visitata durante il gioco. Tali dipinti servono ad aumentare il prestigio ed il valore globale di Monteriggioni.

Immagine 6Laboratorio: questo luogo funge da fulcro centrale per un mini gioco nel quale dovrete investire i vostri fondi per migliorare Monteriggioni e Villa Auditore al fine di raggiungere obiettivi finanziari a lungo termine. Claudia controlla il registro della città, che potrete consultare per studiare i vostri progressi o saperne di più sulle rendite attuali. L’architetto, invece, contribuisce al miglioramento degli edifici della città (sotto pagamento). Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo ai riquadri sottostanti (voce “Spiegazione“).

Stanza di Maria: le Piume collezionate dai viaggi di Ezio possono essere inserite nello scrigno all’interno di questa stanza, ricevendo ricompense speciali quando si raggiunge la quota totale di 50 e 100 (collezione completa).

Stanza del Codice: una volta localizzate e decifrate da Leonardo, le Pagine del Codice possono essere inserite nella parete speciale di quest’area. Affinché Ezio veda compiuto un particolare destino nella Sequenza 14, dovrete trovarle tutte e 30. Al momento non c’è alcun motivo per interagire con la parete del codice, comunque.

Studio: ogni principale nemico assassinato da Ezio viene rappresentato qui da un ritratto. Selezionate ogni ritratto con il Comando Mano per avere dettagli.

Santuario dell’Assassino: in questa camera segreta si cela – dietro una grata – l’armatura di Altair. Può essere sbloccata solo collezionando sei “Sigilli” da alcune destinazioni particolari sparse in tutto il gioco. Quando sarà il momento debito, forniremo volentieri ulteriori dettagli in proposito. ^^

Immagine 7Terreno d’allenamento: parlate all’allenatore a sud di Villa Auditore per apprendere sempre nuove mosse o fare pratica con quelle già apprese. Ogni abilità non ancora disponibile è scritta in grigio. Particolarmente interessante risulta la categoria relativa alle mosse speciali, dove vi viene data la possibilità di giocare ad un tutorial per le abilità di Lancio. Una volta che avete raccolto sufficienti fiorini da spendere, potete anche comprare l’intero set (opzionale) di Pugnali da Lancio, delle Tecniche di contrasto ed elusività. I messaggi su schermo vi spiegheranno tutti i processi da seguire ed i tasti da premere; sarete liberi di ripetere le sessioni di allenamento fin quando non avrete appreso l’abilità richiesta. La tecnica dei Pugnali da Lancio, per esempio, può essere davvero utile in alcune circostanze. Se decideste di comprare una sola di queste tre tecniche speciali, allora quest’ultima è senz’altro la scelta più raccomandabile.

Nota! Nel corso della Sequenza 3, Ezio potrà per la prima volta comprare armature ed armi, senza contare che l’arsenale a disposizione dei fabbri si amplierà con l’inizio della Sequenza 4. Naturalmente, il nostro consiglio è quello di spendere la maggior parte dei vostri guadagni nel potenziamento graduale del vostro repertorio a Monteriggioni in questo stadio dell’avventura, ma comprare un intero set diArmature di Pelle è sicuramente un’azione da compiersi adesso. Se però vi sentite proprio in vena di spendere tutte quelle fortune guadagnate completando i ricordi secondari o svuotando i contenitori del tesoro, potreste anche considerare l’ipotesi di acquistare una nuova arma con cui rimpiazzare la spada iniziale.

Spiegazione! La bottega all’interno di Villa Auditore è teatro di un importante sottogioco nel quale potrete spendere i fiorini da parte per restaurare edifici e strutture affini, ed aprire (o migliorare) i nuovi negozi in Monteriggioni. Quando parlerete a Claudia per la prima volta per dare un’occhiata al registro, scoprirete che gli introiti di Villa Auditore sono inferiori ai 200 fiorini, un ammontare che indica chiaramente che le somme a vostra disposizione non sono esorbitanti, purtroppo (non ancora, perlomeno ^^). Ad ogni modo, la somma di fiorini che vi verrà corrisposta ogni 20 minuti è pari al 10% del valore complessivo di Monteriggioni, attualmente molto basso. Trattasi dello “Scrigno delle Rendite” di Ezio, che può essere collezionato interagendo con lo scrigno luccicante alle spalle di Claudia o attraverso l’interfaccia del registro. Comunque sia, come vi spiegherà Claudia nel corso della scena d’intermezzo che vi introduce alla missione secondaria, c’è un limite massimo di giacenza fiorini che non può essere superato. Entrambi i guadagni dello Scrigno delle Rendite e della massima capacità dello Scrigno possono essere incrementati proseguendo in quattro diverse categorie, che di seguito analizziamo nel dettaglio. La prima categoria comprende i negozi. Ci sono due esercenti aperti quando metterete piede per la prima volta a Monteriggioni (un Fabbro e un Medico), ma potrete conoscere altre tre figure e pagare per migliorare ulteriormente le strutture presenti parlando con l’architetto. I negozi sono importanti poiché – una volta aperti – costituiscono la più grande forma di guadagno per Monteriggioni, sebbene siano estremamente costosi da mantenere. Inoltre, avere tutti e cinque i negozi aperti vi permette di usufruire immediatamente di un bonus di 5.000 fiorini da aggiungere al valore di Monteriggioni. Completare tutti i miglioramenti significa aggiungere un ulteriore incremento di 15.000 fiorini. Ecco perché i proventi dai negozi sono senza dubbio la via più veloce per raggiungere la cifra massima di giacenza consentita dallo scrigno. Come se non bastasse, acquistare dai venditori di Monteriggioni permette ad Ezio di beneficiare di determinati sconti sulla merce, sconti che aumentano di pari passo con i miglioramenti apportati ai negozi. Per riassumere il tutto, ecco di seguito una tabella che raggruppa tutti i migliori investimenti da effettuare per questa categoria:

Tabella Investimenti Negozi

La seconda categoria comprende i restauri. Come per i negozi, potrete rivolgervi all’architetto per effettuarli. I restauri sono un investimento immediato; pagato l’architetto, il lavoro viene immediatamente completato e non c’è la possibilità di apportare ulteriori miglioramenti. Portare a termine tutti i restauri comporta un beneficio cumulabile in 10.000 fiorini per il valore di Monteriggioni. In più, alcuni restauri aprono l’accesso a scrigni del tesoro altrimenti inarrivabili nella città e – considerando le miniere – anche nel suo sottosuolo. Anche in questo caso, eccovi una tabella riepilogativa:

Tabella Investimenti Restauri

Nella terza categoria troviamo le collezioni, che coprono un vasto assortimento dei più vari oggetti che Ezio può reperire nel corso della sua avventura. In particolare abbiamo:

  • Modelli e Ritratti: vengono automaticamente consegnati dopo aver portato a termine determinati ricordi.
  • Pagine del Codice: ce ne sono trenta in totale; 10 fornite a specifichePietre Miliari, 4 recuperabili durante un ricordo nella Sequenza 03 e altre 16 distribuite in tutti i paesi e le città a cui Ezio farà visita. Tali pagine sono in teoria facoltative, almeno fino alla Sequenza 14, quando vi sarà necessario collezionarle per completare il gioco. Non avrete comunque modo di trovare tutte le pagine fino all’avvio della Sequenza 11. Ricordate che le Pagine del Codice vanno collocate sulla parete del codice di Villa Auditore perché siano conteggiate nel registro.
  • Piume: reperibili in tutto il mondo, hanno un impatto di scarso rilievo sul valore di Monteriggioni, almeno fin quando non le avete radunate tutte e100. Da tenere a mente che la collezione di Piume non può essere terminata fino ai primi inizi della Sequenza 11. Quelle che avete trovato dovranno essere collocate nella scatola nella stanza di Maria per essere prese in considerazione nel registro di Claudia.
  • Sigilli: tutti e sei possono essere raccolti durante le spedizioni speciali nelle Tombe (l’ultimo sarà disponibile nel corso della Sequenza 09). Approfondiremo in seguito questo argomento, dandovene notifica nel corso della soluzione.
  • Dipinti: li potrete acquistare dai Mercanti d’arte in ognuna delle città che Ezio visiterà, con la possibilità di scegliere una sola volta in ogni località l’opera che vi interessa. Vi sarà possibile acquistare tutti i dipinti entro gli inizi della Sequenza 07.

In ultima analisi, le collezioni contribuiscono in misura lieve all’accrescimento del valore di Monteriggioni, con un’alta percentuale del valore massimo dei fiorini totali attraverso i singoli sottogiochi disponibili. Per tale motivo, occuparsi delle collezioni è ancora prematuro ed è questione da affrontarsi più avanti nel gioco. Come ultima categoria troviamo l’equipaggiamento. Ogni arma e pezzo di armatura collezionati da Ezio aumentano il valore di Monteriggioni. In generale, tenete a mente che è possibile comperare un totale di 22 armi, beneficiando di un accettabile bonus quando le si possiede tutte. Tuttavia, ci sono alcuni armamenti (specialmente gli ultimi) davvero costosi ed uno che può essere acquistato esclusivamente dopo aver raccolto 50 Piume. Ci sono cinque classi di armatura, completabili teoricamente entro la Sequenza 09. Un intero set di Armature Missaglia costa, però, più di 75.000 fiorini, il che rende consigliabile spendere del denaro nei negozi e nei restauri sin dai primi stadi dell’avventura. Infine, sappiate che una collezione completa di capi d’equipaggiamento apporta una somma davvero importante al valore massimo di Monteriggioni, pur essendo sempre meno considerevole dei negozi o dei restauri.

Riflessioni Aggiuntive : Sebbene il contributo iniziale di Monteriggioni ai fondi di combattimento di Ezio non sia consequenziale, investire nelle infrastrutture della città aumenterà progressivamente le somme ricevute ogni 20 minuti. In tal senso, far questo è necessario per permettersi acquisti costosi prima del previsto (vedi armi, armature o altri articoli acquistabili subito dopo aver completato le prossime sequenze). In poche parole, se trascurate Monteriggioni ora, ve ne pentirete in seguito. Aldilà di questo, vediamo quali sono le migliori strategie per eseguire in modo ottimale i miglioramenti. Innanzitutto, la prima cosa da fare è collezionare tutte le otto Statuette nascoste intorno al villaggio; non dovrebbero volerci più di 15 minuti se se seguite quanto riportato nel prossimo paragrafo. Il loro rinvenimento permetterà ad Ezio di godere di 8.000 fiorini in più da spendere, un ottimo inizio per eseguire i miglioramenti. In secondo luogo, parlate all’architetto e fate aprire il Mercante d’arte, la Banca ed il Sarto. Vi ci vorranno solo 3.500 fiorini e potrete immediatamente aumentare la rendita dello scrigno per oltre 900 fiorini ogni 20 minuti e la massima portata a circa 4.000. Prima di investire ulteriore denaro, però, è suggeribile spendere un po’ di fiorini su un intero set di Armature di Pelle; la Sequenza 04 ravvisa diversi combattimenti, perciò non sarebbe male presentarsi preparati con l’equipaggiamento giusto. Altro passo importante è completare tutti gli edifici della categoria Restauri. Questo potrebbe essere il vostro obiettivo di base da raggiungere entro la fine della Sequenza 04, se desiderate vedere fruttare quanto prima i vostri investimenti. Certo, si tratta di spendere 21.000 fiorini, ma ne varrà la pena, visto che la rendita dello Scrigno schizzerà ad oltre 4.000 fiorini ogni 20 minuti e la capacità massima a più di 16.000 circa. Visti questi aspetti, concentratevi sui miglioramenti dei negozi, ritornando a Monteriggioni per reperire fondi da spendere con l’architetto ogni volta che la rendita dello Scrigno ne ha accumulati in sufficiente quantità. Non disdegnate, inoltre, l’ipotesi di cimentarvi nei ricordi secondari per guadagnare qualche soldo extra. Pensate che completare la maggior parte di quelli disponibili fino alla Sequenza 06 compresa vi permetterà di mettere insieme il capitale necessario per migliorare i negozi fino al livello massimo, il 3. Ciò aumenterà la rendita dello Scrigno ad oltre 10.000 fiorini ogni 20 minuti e la massima capacità ad un totale approssimativo di 42.000. In definitiva, dedicatevi al completamento delle armature, armi e dipinti, fermandovi a Villa Auditore ogni qualvolta lo scrigno abbia accumulato fondi sufficienti da investire. Certe sezioni delle categorie Equipaggiamento e Collezioni richiederanno più sforzi rispetto ad altre; in ogni caso, approfondiremo in seguito quest’ultimo argomento. =)

Le statuette di Monteriggioni

Nascoste fra le mura di Monteriggioni, potrete raccogliere otto statuette raffiguranti Dei Romani. Quando riuscirete a mettere le mani su tutte e otto, Ezio le potrà collocare su quattro piedistalli situati ad ovest, nordovest, nordest ed est del sentiero che attornia Villa Auditore per ottenere un rispettabile premio di 8.000 fiorini. Di seguito trovate indicate tutte le posizioni delle statuette e dei piedistalli per completare in men che non si dica questa piccola parentesi del gioco.

Posizione Plutone

Plutone: questa statuetta è dietro un albero a nord dell’entrata della chiesa (figura).

Posizione Nettuno

Nettuno: questa statua la potrete reperire sulla parete direttamente a sudest dell’ingresso per Villa Auditore, poco dopo un albero (figura).

Posizione Giove

Giove: l’altra sculturina è sita nella parete del retro della chiesa (figura).

Posizione Minerva

Minerva: un’altra statuetta è collocata proprio sopra un tetto inclinato sul lato sudest di un edificio (figura).

Posizione Diana

Diana: la statua di questa Dea si trova sulla facciata nord dell’edificio direttamente situato di fronte all’entrata della città (figura).

Posizione Apollo

Apollo: quest’altra statuetta è sita accanto alla grande finestra sopra l’arco che si erge sul viale (figura).

Posizione Marte

Marte: quest’altra statuetta è situata su una parete direttamente a sudovest dell’ingresso per Villa Auditore (figura).

Posizione Venere

Venere: troverete l’ultima statuetta sulla facciata occidentale dell’edificio poco a nordest della parete in cui avete reperito la statua di Marte (figura).

Una volta reperita anche la statua di Venere, i piedistalli su cui collocare le statue sono relativamente vicini. Dando le spalle dalla fessura in cui avete preso la statuetta in questione, recatevi alla destra di Ezio e proseguite fino ad imbattervi nel primo piedistallo (figura). Collocate le prime due statuette. Adesso proseguite in senso orario per trovare il secondo piedistallo (figura). Inserite altre due statuette e – con lo sguardo rivolto al piedistallo – recatevi a destra (tutto diritto) per scoprire il terzo piedistallo (figura). Seguite ancora il tracciato in cerchio fino ad arrivare al quarto ed ultimo piedistallo (figura). Come potrete notare, la prima volta che interagite con un piedistallo, otterrete la bellezza di 2.000 fiorini, arrivando ad 8.000 a completamento missione. Complimenti, con le statuette abbiamo finito. ^^

Sequenza [04]

RICORDO 01

Teoria e Pratica: questo ricordo è più una sezione di allenamento che altro, infatti vi darà la possibilità di sperimentare nuove tecniche d’assassinio. Perfezionatevi rispettivamente in ogni tecnica che vi viene indicata (e quante più volte volete), assicurandovi di provare le mosse di assassinio da sporgenza o da nascondiglio sia con la modalità profilo d’azione Alto che Basso. Non appena avrete finito, tornate alla bottega di Leonardo per portare a termine l’ultimo obiettivo e ricevere la Doppia Lama Celata.

Spiegazione! Come avrete notato, il primo ricordo della Sequenza 04 segna il vostro primo approccio con nuove tecniche d’assassinio. Nello specifico, eccovi qualche precisazione:

  • Assassinare da una sporgenza si rivela particolarmente utile contro gli arcieri o le guardie di pattuglia ad alcune destinazioni raggiungibili solo dai tetti. Se il vostro bersaglio si trova da solo, ricordate che l’impostazione profilo d’azione Alto (in cui Ezio salta in alto per eseguire l’omicidio) può attirare su di voi meno attenzione rispetto allo scagliarlo giù nelle stradi sottostanti. Inoltre, se avete bisogno di un diversivo per depistare le indagini, potete sempre gettare al suolo una delle tante sentinelle che ucciderete.
  • L’assassinio in volo vi permette di localizzare in modo preciso dall’alto alcuni nemici e di saltar giù inaspettatamente quando sono al vostro inseguimento, o una volta che si fermano in un posto ben appartato (ammesso e non concesso che siano ignari della presenza di Ezio). Per quanto molto utile e teatrale come tecnica in certe circostanze, questo attacco si rivela efficace specialmente quando dovete eliminare un ufficiale corrotto per ridurre la vostra soglia di Notorietà.
  • L’assassinio da un nascondiglio, se sostenuto da un piano ben congegnato, può offrirvi grandi e gratificanti possibilità di uccisione. Naturalmente, il tipo Profilo d’azione basso è più difficile da eseguire, ma si rivela un rimedio immediato ogni qualvolta ci sia il pericolo che una guardia scopra Ezio mentre è nascosto nella paglia o nelle foglie. La variante relativa al profilo d’azione Alto, invece, è un modo come un altro per accendere velocemente una stimolante rissa.
  • La Doppia Lama Celata consente ad Ezio di eliminare due nemici alla volta, se si trovano a distanza ravvicinata fra di loro. Questo può essere fatto a terra o anche durante un assassinio in volo. Da notare, oltre al resto, che i Contrattacchi Letali eseguiti con la Doppia Lama Celata si dimostrano istantaneamente fatali.

RICORDO 02

Immagine 8Caccia alla volpe: al Mercato Vecchio ritroverete alcuni personaggi scomodi, che vi procureranno spesso e volentieri delle attenzioni sgradite con le loro urla e/o le loro canzoni. Per tale ragione, dovete cercare di evitare questi personaggi quanto più vi è possibile e lo stesso vale per le persone che trasportano le casse; spesso, difatti, questi si portano nella vostra direzione e – a meno che non stiate ben fermi – c’è spesso il rischio che vi scontriate contro di loro. Una volta individuato il nemico con l’Occhio dell’Aquila, avvicinatevi a lui per innescare una scena d’intermezzo. Scatterà così un inseguimento. La vera sfida, però, sta nell’evitare di scontrarsi con le guardie (per quanto sia bene anche evitare i cittadini comuni). Quando siete vicini abbastanza, premete il tasto Mano Vuota per atterrare la persona che state inseguendo. In nessun caso – ci raccomandiamo – non usate le armi, pena l’immediata desincronizzazione.

Spiegazione! Come dicevamo, esiste una speciale classe di cittadini creata con il solo ruolo di intralciare il vostro percorso di gioco e testare al contempo la vostra capacità di astenervi dal trucidare degli innocenti. Ogni volta che Ezio arriva a circa 15 metri dalla loro posizione, ecco che questi individui cominceranno a corrergli incontro o a posizionarsi davanti a lui, facendo trambusto con le loro canzoni e/o le loro grida o muovendosi freneticamente senza motivo. E’ ovvio che tutto ciò porta le altre persone e – ancor peggio – le guardie a focalizzare la loro attenzione su di voi. Il miglior modo per gestire questi soggetti, dunque, è di evitarli completamente, superando la loro posizione o mescolandosi ad un gruppo in movimento. Tuttavia, non è sempre così semplice superare questi personaggi, soprattutto quando dovrete raggiungere una destinazione importante o un indicatore a tempo. In questo caso, le soluzioni possibili sono tre:

  • Estrarre le armi: questo li farà fuggire, ma potrete creare una confusione tale da indurre i nemici ad attaccarvi.
  • Lanciare denaro li distrarrà; si metteranno tutti a cercare i fiorini, lasciandovi momentaneamente in pace.
  • Spingerli a terra per farli desistere per un po’.

RICORDO 03

Ci si vede là: questa volta dovrete solo correre verso Santa Maria Novella. Il ricordo avrà fine non appena il vostro compagno se ne andrà, ma rimane comunque il dubbio su come liberarsi agilmente delle guardie che bloccano la strada alla vostra prossima missione. Una buona scelta potrebbe ricadere sui Mercenari o le Cortigiane, che possono esservi d’aiuto per eluderle, sempre ammesso che abbiate i fondi sufficienti per ingaggiarli. In alternativa, potete anche cimentarvi in una breve corsa acrobatica sulla parete con gli archi o – se siete in vena – potete sempre garantirvi l’accesso alle catacombe partecipando ad una sana rissa. ^^

Spiegazione! Normalmente la strategia di lotta più comune impone di dedicarsi dapprima ai nemici più deboli e, successivamente, a quelli più forti. Ciò nonostante, a volte cominciare dagli avversari più impegnativi può rivelarsi vantaggioso, se possedete le abilità per farlo. Tutti i nemici (con l’eccezione dei bersagli da assassinare) hanno un attributo nascosto relativo al loro “morale”. Sopravvivere agli assalitori ne comporta la riduzione totale ogni volta che Ezio uccide uno dei suoi pari, con determinati bonus applicati con certe tecniche (meglio elencate di sotto). Comunque sia, il morale dei nemici riceve un incremento notevole quando Ezio viene colpito, entra in stato critico o tenta di fuggire. In linea di massima, tenete presente che:

  • Una volta che il morale del nemico raggiunge quota zero, questo scapperà senza più far ritorno.
  • Solitamente, più forte è un nemico, più alto sarà il suo morale complessivo.
  • Le morti degli avversari di maggior potenza causano l’abbassamento più pesante per il morale dei nemici. Uccidete un semplice uomo della milizia ed i suoi superiori se ne degneranno a malapena; eliminate un nemico di alto rango e gli uomini della milizia nelle vicinanze cominceranno a temervi seriamente, se non addirittura a fuggire via.
  • Potrete infierire ulteriormente sul morale dei nemici attraverso l’utilizzo dei Contrattacchi Letali o delle mosse a base di armi ogni volta che Ezio afferra un avversario.

RICORDO 04

Sequenza 4Conciliabolo segreto: questa missione richiede di essere analizzata con gran cura. Prima di addentrarsi in eventuali approfondimenti, però, ricordate che la regola generale per completare le fasi iniziali della missione risiede nella capacità di saper studiare l’ambiente circostante, destreggiandosi al meglio con la corsa acrobatica e le abilità di combattimento. Per iniziare, utilizzate la leva per aprire il primo cancello, quindi salite e correte verso l’uscita sulla sinistra. Continuate a correre oltre i pali e le travi (figura) per raggiungere una seconda leva, poi entrate nel passaggio centrale. Anche in questo caso, utilizzate le travi (figura) per atterrare sulla piattaforma danneggiata, in cui si trova la terza ed ultima leva, così da poter aprire il cancello all’indicatore. Eseguite un Salto della fede dalla sporgenza verso il mucchio di paglia di sotto per tornare rapidamente al livello inferiore. Da precisare che, qualora cadeste accidentalmente al livello più basso (sopravvivendo) prima di aver attivato la seconda leva, potrete risalire grazie ad una scala e raggiungere il sentiero che vi ricondurrà al punto di partenza.

Nota! Camminate sul bordo della scalinata danneggiata dell’inizio e guardate in basso per scorgere un piccolo pezzo di legno che fuoriesce dalla parete. Scendete ed utilizzate il comando Afferra per permettere ad Ezio di aggrapparvisi rapidamente. Fatto ciò, saltate lungo la vicina fila di piattaforme deteriorate per rinvenire un tesoro.

Sequenza 4Correte oltre le varie crepe della parete (a sinistra, come si entra nella stanza) per giungere al livello superiore. Qui troverete i Templari a sorvegliare entrambi i lati dell’area. Utilizzate la tecnica dell’assassinio da una sporgenza per uccidere la prima guardia sulla vostra sinistra, poi sorprendete la seconda. Correte al di sopra dei poli che si ergono dalla parete sopra al cancello chiuso. Per finire, saltate verso la corda appesa ed oscillate fino a mettervi al sicuro. Attivate il meccanismo dell’interruttore luminoso.

Nota! Calatevi nella fessura del pavimento rotto per trovare uno scrigno segreto.

Sequenza 4Sempre dal piano superiore, saltate dalle pietre sporgenti della parete a est, poi salite sulla piattaforma di legno e saltate sul balcone adiacente. Fate un salto sul sarcofago sollevato dal meccanismo, poi svoltate sulla sinistra ed usate il polo per raggiungere il secondo balcone. Adesso, azionate il dispositivo per aprire il cancello. Terminata la scena d’intermezzo, saltate sul polo sulla sinistra, quindi eseguite un Salto della fede dalla sporgenza per tornare al livello più basso. I Templari entreranno nella stanza ed inizieranno a perlustrare l’area. Per ora sarà possibile ignorarli ed occuparsi soltanto dell’individuo vicino al cancello. Se vi ci avvicinerete, partirà un frenetico inseguimento attraverso i corridoi in rovina. Non potrete fallire durante questa sequenza, quindi sentitevi liberi di correre dei rischi. L’atletico Templare Agile farà tutto quanto in suo potere per frenare la vostra corsa, ma ogni strada sarà affiancata sempre da un percorso alternativo (ecco perché non c’è modo di fallire ^^). Nel momento in cui raggiungerete una lunga rampa di scale che porta ad una galleria con un percorso rialzato sulla sinistra, sarete chiamati a compiere una scelta. Se sceglierete di seguirlo sul terreno in basso, non riuscirete a catturarlo prima che abbia raggiunto la porta. Così, il Templare avrà modo di appellarsi a quattro suoi compari, con i quali bisognerà ingaggiare uno scontro. Se sceglierete il percorso rialzato, invece, sarà possibile eseguire un’esecuzione spettacolare con un salto alla fine, impedendogli di conseguenza di lanciare l’allarme ed evitando del tutto la battaglia menzionata poc’anzi. In ogni caso, raggiungete l’indicatore per trovare un interruttore. Dopo la scena d’intermezzo, scendete ed aprite il sarcofago. Non dimenticate di aprire anche le casse del tesoro nelle vicinanze, prima di uscire all’esterno.

Spiegazione! Gli Agili fanno parte di una classe speciale di nemici che eccelle nella corsa acrobatica. Non a caso, la loro velocità sul rettilineo consente loro di superare addirittura le abilità di Ezio, il che li rende dei nemici pericolosi. Quando Ezio è in fuga, gli avversari Agili possono seguirlo per impedirgli di aggirarli, talvolta facendo sì che perda l’equilibrio. Proprio per questo, anche se non è impossibile far perdere le proprie tracce a nemici di questo tipo, la strategia migliore sarà spesso quella di cercare di stordirli o distrarli, prima di fuggire. In combattimento, gli Agili riescono a schivare più spesso i vostro colpi rispetto agli altri tipi di nemici e possono contrattaccare, per quanto deboli siano i loro colpi. Comunque sia, hanno un morale piuttosto basso (anche se è superiore rispetto alla milizia generica), il che li farà fuggire piuttosto in fretta, se riuscite a distrarli con astuzia. Anche se hanno un’energia infinita durante gli inseguimenti, tenete a mente che ben presto i vostri nemici si stancheranno, se dovranno impiegare ripetutamente le loro energie per schivare i vostri attacchi. Dopo aver eluso alcuni attacchi, infatti, un tipico Agile entrerà in uno stato “affaticato” per circa dieci secondi, prima che la loro resistenza si rigeneri. Approfittate di questo breve periodo per ucciderli con disarmante facilità.

Le località segrete : Il completamento del Segreto di Novella sbloccherà altre escursioni aggiuntive in Luoghi segreti, nello specifico sei Tombe dell’Assassino e tre Rifugi Templari. Ci sono cinque grandi Tombe dell’Assassino opzionali da poter esplorare; potrete sbloccarle gradualmente, durante il corso del gioco. Ognuna contiene una ricompensa finale (in aggiunta ai fiorini), che alla fine vi consentirà di sbloccare l’Armatura di Altair. Non mancheremo di segnalarle nel corso della nostra soluzione, non appena si renderanno disponibili. Esiste anche una Tomba dell’Assassino attivabile come bonus disponibile per tutti coloro che si sono iscritto al servizio Uplay. Essa non presenta alcun sigillo, ma darà un contributo sia alla storia generale sia ai guadagni di Ezio. I proprietari della Black Edition avranno invece acesso a tre Rifugi Templari esclusivi. Questi funzionano allo stesso modo delle Tombe dell’Assassino, ma vi offriranno dei fiorini come ricompensa finale. Tutte le Tombe e tutti i Nascondigli contengono due scrigni del tesoro nascosti. Questi forniscono fiorini in più, ma non è obbligatorio che li troviate tutti. Tenete presente, in ogni caso, che le Tombe e i Rifugi tendono a richiedere capacità di arrampicamento particolarmente allenate. Una mossa avanzata, in particolare, è richiesta per completare alcune di queste avventure opzionali, o almeno per poter raggiungere gli scrigni del tesoro nascosti. Consiste nella Corsa verticale sul muro, immediatamente seguita da un salto sul muro non appena Ezio raggiunge il punto più alto della propria ascesa. In pratica, dovrete eseguire questa mossa su una superficie piatta, prima di saltare verso la direzione necessaria.

RICORDO 05

Sequenza 4Lupi travestiti da agnelli: cercate di ferire Francesco per allontanarlo, visto che non è possibile ucciderlo da dove vi trovate, poi prodigatevi nella difesa di Lorenzo de’ Medici da una grande orda di assalitori. Sconfitti questi, scortatelo, aprendovi un varco nel trambusto, fino a raggiungere la sua residenza. Durante il viaggio, sarete attaccati da altri nemici: fate buon uso delle uccisioni istantanee, così da ridurre notevolmente la durata di queste seccanti battaglie. Con tutta probabilità, i nemici riusciranno a scalfire le vostre difese, tanto in termini di energia quanto in termini di armature e forniture; per questa ragione, siate pronti a riacquisire o riparare l’equipaggiamento danneggiato e a ripristinare le energie perdute, prima di iniziare il ricordo successivo. I Pugnali da Lancio potrebbero risultarvi particolarmente utili.

RICORDO 06

Sequenza 4Addio Francesco: salite sui tetti e dirigetevi verso il punto d’osservazione, in modo da poter notare De Pazzi, che pare stia attendendo il vostro arrivo. Arrampicatevi sulla parte retrostante di Palazzo della Signoria e provate a memorizzare le posizioni degli uomini di Francesco, primi fra tutti gli arcieri (i più temibili). Se riuscite a freddarli senza farvi notare (quindi preferibilmente con il profilo d’azione Basso), il combattimento che seguirà sarà molto più agevole. Il vostro avversario tende a fuggire, una volta che avrete raggiunto il livello superiore, perciò non lasciatevelo scappare e inseguitelo: se lo perderete di vista, dovrete ripartire dal punto di controllo precedente. Francesco è un ottimo corridore. Pensate anzitutto a reggere il suo passo e correte il rischio di avvicinarvi allo strapiombo solo quando avrete la sicurezza che, in caso di errore, i danni saranno comunque sopportabili. Non appena siete vicini quanto basta, tenete pronta la Lama Celata e attendete il momento giusto per colpire.

Ricordi secondari: Sequenza [04]

MISSIONE SECONDARIA: FUGA IN SAN MARCO [3° TIPO]


La missione può essere cominciata dietro la Chiesa di Santa Croce, all’angolo sud-est di Firenze; per completare la corsa, è necessario raggiungere tutti i checkpoint entro il limite di tempo stabilito. Come regole generali, ignorate le guardie che vi daranno la caccia e focalizzatevi sull’imparare i percorsi migliori ad ogni tentativo che effettuerete. La parte più difficile della missione arriva con il dodicesimo checkpoint, quando dovrete saltare da un tetto fuori dalla portata di Ezio. Il modo più semplice per superare questo punto sarà quello di inclinare la traiettoria della vostra corsa, raggiungendo la gru di legno, per poi saltare da lì. Troverete diversi cancelli da attraversare, ma in realtà avrete buone possibilità di farcela anche commettendo un paio di piccoli errori.

LA TOMBA DELL’ASSASSINO: IL SEGRETO DEL DUOMO


Ingresso: Sul lato nord di Santa Maria del Fiore (l’interruttore è ben visibile dalla strada).

Per iniziare, scalate la parete alla sinistra delle porte principali (situate poco più ad ovest rispetto alla vostra posizione), quindi posizionatevi sulla piattaforma sulla destra. Effettuate uno scatto verso il secondo dei due archi decorativi, che si trova sulla parete a nord. Fatto ciò, saltate sulle travi e spingetevi fino al primo lampadario. Da qui, utilizzate gli altri lampadari e le travi in legno per poter raggiungere la piattaforma sulla parete a sud. Cadendo qui, vi creerete un’utile scorciatoia per risalire al livello superiore.

Seguite il percorso sulla trave e salite sula piattaforma in alto, quindi giratevi e saltate sulla trave vicino alla finestra. A questo punto, oscillate, fate uno scatto e saltate lungo la facciata della parete sud per raggiungere il lampadario. Adesso, dirigetevi verso la trave a nord tramite i lampadari e la piattaforma di legno. Dalla trave, saltate sulla piattaforma in pietra per poi salire al livello superiore. Anche in questo caso, lo scatto e l’oscillamento vi aiuteranno a raggiungere il lampadario ad est. Giratevi sulla destra e fatevi strada tra gli oggetti posizionati ad albero per poter raggiungere la piattaforma sulla parete a sud. Spostatevi alla fine della trave, quindi utilizzate i pali per raggiungere la piattaforma ad est e raggiungere infine quella in basso. Tutto ciò attiverà una seconda scorciatoia, stavolta rappresentata da una scaletta.

Spiccate un balzo sulla struttura circolare, poi saltate verso il piccolo balcone al di sotto delle canne dell’organo. Volgete lo sguardo a nord, quindi utilizzate le travi ed il lampadario per poter raggiungere un balcone identico sul lato opposto della stanza: da lì, saltate verso l’altro lato della struttura circolare. Dopodiché, spostatevi intorno verso ovest. Salite sulla piattaforma vicina mediante le assi di legno e le travi, poi saltate verso l’altra piattaforma più a nord.

Camminate al di sopra delle travi e saltate sopra la piattaforma sulla parete nord. Salite sul balcone al di sopra di essa, quindi utilizzate le travi di legno per raggiungere una piattaforma sospesa. Saltate sulla sporgenza di pietra, poi oscillate attraverso il palo verso la piattaforma di legno sottostante: da lì, utilizzate il lampadario per raggiungere la piattaforma a sud. Usate le sporgenze di legno per traversare sulla sinistra, quindi issatevi sulla passerella soprastante. Utilizzate uno dei due fasci per raggiungere la trave di legno più grande a ovest. Fatto ciò, spostatevi sulla sezione sporgente per saltare sopra al balcone nelle vicinanze.


Tesoro nascosto N°1 (Facoltativo): Dal lato sud del balcone, spostatevi sulla trave e volgete lo sguardo a sud, quindi usate il palo e la trave direttamente di fronte a voi per arrivare sulla piattaforma sottostante. Dopodiché, salite sulle sporgenze ed in cima alla finestra soprastante. Fate un balzo all’indietro per raggiungete il lampadario, poi saltate sulla barriera a sud-est rispetto alla vostra posizione. Dopo aver aperto lo Scrigno del Tesoro, salite sulla superficie alla sua destra per raggiungere una trave di legno; arrampicatevi e poi spostatevi al centro. Saltate ed oscillate sul palo per arrivare su di una piattaforma sospesa.


A questo punto, saltate verso la piattaforma di legno sospesa, (se avete raccolto il Tesoro Nascosto N°1, sarete già lì), quindi effettuate un salto sul prossimo balcone. Scattate fino alla scaletta, arrampicatevi fino in cima, poi scattate tutt’intorno al bordo esterno della cupola fino a raggiungere una superficie murata su cui potrete arrampicarvi (vi verrà rivelata dalla telecamera).


Tesoro nascosto N°2 (Facoltativo): Al termine del percorso sulla cupola (poco prima di raggiungere la muratura a cui abbiamo appena fatto cenno), lasciatevi cadere oltre il bordo della barriera e scendete lungo il ponteggio sottostante. Lasciatevi cadere sulla piattaforma, aprite lo Scrigno del tesoro, quindi arrampicatevi sulla parte superiore. Saltate verso gli appigli della finestra murata per raggiungere l’impalcatura e tornare al livello superiore.


Per terminare l’escursione. salite sulle travi in legno, poi saltate sulla piattaforma al centro della cupola. In cima alla scala, aprite il sarcofago per ricevere il Sigillo di Iltani, quindi uscite attraverso la finestra illuminata.

RIFUGIO TEMPLARE: INVASIONE DOMESTICA


Ingresso: Sul lato ovest del Palazzo de’ Medici, situato a nord del quartiere di San Marco a Firenze.

Nota! Questo contenuto è accessibile solo ai possessori della Black Edition di Assassin’s Creed II.


Inizieremo dal Cortile. Avanzate verso l’indicatore ed uccidete i soldati che attaccheranno Ezio. Cercate una piattaforma sulla parete ovest del cortile, quindi utilizzatela per poter scattare fino al sostegno della lanterna. Issatevi, poi saltate verso l’altro sostegno. Dopo, saltate sulle travi. Scattate oltre le cime piatte dei sostegni per poter raggiungere la parete ad est, poi girate a destra e volgete lo sguardo a sud. Utilizzate i sostegni dell’illuminazione per raggiungere le travi più avanti. Giratevi nuovamente verso destra e saltate per raggiungere la cima, quindi giratevi e saltate sulle travi. Oscillate sui pali a sud per raggiungere la trave di legno. Non appena la telecamera cambierà angolazione, salite per poi lasciarvi cadere attraverso il foro ed arrivare nell’interno del Palazzo.

Una volta al Primo Piano, tuffatevi per uccidere le guardie, poi tirate la leva. Salite in cima agli armadi alla destra del camino, poi correte verso il muro ad ovest. Correte sulla parete fino a raggiungere la vetta del dipinto più vicino, quindi traversate fino in fondo a destra. Dopodiché, voltatevi e scattate verso il passaggio che si è aperto sulla parete ad est, quindi salite sulla scala per poter raggiungere il secondo piano.


Tesoro nascosto N°1 (Facoltativo): Non appena arriverete al secondo piano, giratevi per indirizzare lo sguardo ad est e spostatevi sulla sporgenza di fronte al dipinto. Correte verticalmente sul muro, poi saltate all’indietro per aggrapparvi alla trave decorativa. Da qui, saltate sulla sporgenza superiore e tirate la leva. Si apriranno così due armadi, ciascuno contenente uno Scrigno del Tesoro.


Al Secondo Piano, avvicinatevi alla porta per attivare una scena d’intermezzo, al termine della quale potrete nascondervi dietro la porta e sentire due guardie camminare nella stanza. Attendete che si allontanino per crearvi una facile opportunità di effettuare un Doppio Assassinio. Comunque cominciate la battaglia, assicuratevi di uccidere tutti i nemici presenti in zona. Arrampicatevi attraverso la finestra sulla parete a nord del corridoio e fatevi strada verso la finestra aperta sul lato opposto del cortile. Freddate le guardie che ospita e salite sui gradini mobili nell’angolo nord-ovest della stanza. Fatto ciò, scattate verso est e scalate le librerie per raggiungere il balcone soprastante.

Raggiunto il Terzo Piano, salite in cima all’armadio, giratevi e saltate sulla trave, quindi utilizzate i lampadari per raggiungere il balcone di fronte. Uccidete le guardie sul lato opposto ed uscite attraverso la finestra aperta, poi scattate verso la parete ad est e svoltate a destra, puntando verso la finestra aperta a sud.


Tesoro nascosto N°2 (Facoltativo): Anziché recarvi verso il corridoio, girate a destra e vedrete un’altra finestra ad ovest. Scattate verso di essa, quindi salite sulla piattaforma per aprire lo Scrigno del Tesoro. A questo punto, tornate sui vostri passi.


Sempre dal Terzo Piano, muovetevi furtivamente lungo il corridoio e cercate di uccidere almeno uno dei due uomini, prima di essere intercettati, quindi sbrigatevela con i suoi compagni. Tornate all’estremità est del corridoio e salite sulla libreria. Lasciatevi cadere nel foro, poi saltate verso la cornice decorata sopra la porta alla vostra destra. Traversate verso sinistra fino a raggiungere la cima di un armadio. Saltate sulla parte superiore del letto, quindi spiccate un balzo nell’alcova e tirate la leva. Dopodiché, scendete e tornate al corridoio. Salite di nuovo sulla libreria, ma questa volta saltate oltre il lampadario. Utilizzate i due sostegni delle lanterne per arrivare ad un secondo lampadario più avanti nel corridoio, poi saltate nel passaggio segreto. Seguite il percorso lineare per raggiungere la stanza del tesoro in cui troverete, assieme a diversi Scrigni del Tesoro, anche il Bottino di Lorenzo all’interno della grande cassa, quindi interagite con la porta luminosa per uscire.

LA TOMBA DELL’ASSASSINO: LA CRIPTA DEGLI AUDITORE


Ingresso: Cercate la porta luminosa ad ovest del Campo di addestramento a Monteriggioni. Ben presto noterete che ci sono delle lastre di pietra luminose sparse per tutta la Cripta della famiglia Auditore e che riguardano la storia di uno degli antenati di Ezio. Premete il pulsante Testa per leggere ognuna delle iscrizioni ad essi riferite. Dal momento che sono chiaramente visibili lungo il percorso, nella guida non specificheremo la posizione di queste particolari rocce.

Nota! Questo contenuto è accessibile solo ai possessori di un account Uplay per Assassin’s Creed II.


Per prima cosa, scendete le scale, poi salite attraverso l’apertura nell’angolo nord-est della stanza. Correte lungo la parete ad est, quindi saltate a sinistra per afferrare la sporgenza. Continuate ad avanzare fino a quando non raggiungerete una leva. Tiratela per sollevare una barriera (ma soltanto per un tempo limitato) all’estremo nord della vostra posizione. Dopo aver attivato questo meccanismo a tempo, saltate subito sulla trave; non rallentate il passo, ma anzi girate sulla sinistra e saltate sul palo. Da questa posizione, spingetevi sulla passerella di legno sottostante. Correte attraverso l’apertura e saltate sulla colonna, poi saltate sulla piattaforma di legno e saltate verso la colonna alla vostra destra. Dopodiché, volgete lo sguardo a nord e correte fino al cancello, quindi oltrepassatelo prima che si chiuda. A questo punto, girate l’angolo e lasciatevi cadere per trovare un’altra leva.


Tesoro nascosto N°1 (Facoltativo): Superate la leva e tuffatevi in acqua. Nuotate fin sotto il cancello nell’angolo nord-ovest della zona allagata, per poi scalare la parete a nord. Saltate sulla sinistra per atterrare su una trave di legno, quindi volgete lo sguardo ad ovest e correte sul muro, saltando verso sinistra per raggiungere un piccolo appiglio. Da qui, scalate la parete a sud per raggiungere lo Scrigno del Tesoro.


Prima di procedere ulteriormente, arrampicatevi sui gradini situati all’estremità nord della zona e memorizzate la posizione del cancello chiuso che noterete. Questo riferimento dovrebbe contribuire ad evitarvi di far confusione tra poco. Tornate alla leva (prima ignorata) ed attivatela per sollevare la barriera ad est, poi nuotate al di sotto di essa prima che si chiuda. Con attenzione, attivate la leva successiva e giratevi per poter saltare dalla balaustra alla trave. Salite su, girate verso destra, poi correte sul muro e balzate verso destra per raggiungere una piattaforma di legno. Saltate sulla trave a sud, poi saltate di nuovo per raggiungere un muro di pietra. Proseguite, correte sul muro e poi saltate sulla destra per raggiungere un’altra trave di legno, quindi risalite e saltate verso il muro. Fatto ciò, spiccate un balzo verso la piattaforma in pietra. Correte sulla piccola trave in legno e tuffatevi in acqua. Saltando da questa precisa posizione, consentirete ad Ezio di superare la barriera sommersa. Infine, correte oltre il cancello di cui avete memorizzato la posizione in precedenza per attraversarlo prima che si chiuda.

Lasciatevi cadere sul corridoio ed andate verso nord per raggiungere la leva successiva. Attivatela e saltate verso la piattaforma in legno. Giratevi verso destra e raggiungete la scalinata rotta, quindi correte oltre la trave in legno ed oscillate verso il basso attraverso i due pali. Alla fine del tunnel, balzate sulla piattaforma in pietra direttamente di fronte a voi, puntando ad atterrare sul lato sinistro della stessa. A questo punto, correte sul muro e spiccate un salto verso sinistra prima che il cancello si chiuda.


Tesoro nascosto N°2 (Facoltativo): Arrampicatevi sulle casse ad ovest dell’ultima leva, quindi correte sul muro e saltate verso destra per aggrapparvi ad una sporgenza. Risalite fino a trovare lo Scrigno del Tesoro.


C’è ancora un’ultima corsa a tempo da eseguire per raggiungere la stanza finale. Tirate la leva, poi scattate verso est fino ad arrivare al muro distrutto. Una volta qui, saltate verso la porzione di muro a destra, quindi continuate verso est fino ad arrivare ad una piattaforma di supporto in legno. Posizionatevi in cima alle casse e correte sul muro, poi saltate verso la passerella rotta. Dopodiché, giratevi verso destra e saltate sulla piattaforma per poi scattare oltre l’ingresso. Dopo aver letto le iscrizioni e saccheggiato gli Scrigni del Tesoro nella camera sepolcrale, utilizzate il portello per uscire.

Continua qui per…Soluzione: Parte 3 (working)


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.