Assassin’s Creed II – Soluzione: Parte 1

In questa sezione presenteremo un’accurata soluzione di tutti i livelli di gioco, comprendendo anche tutti i segreti che esso anela, nell’obiettivo di completare Assassin’s Creed II al 100%, gustandolo interamente. Naturalmente, per qualsiasi consiglio personale o per strategie ancora più cucite sulle vostre esigenze, non esitate a contattarci. Detto questo, vi auguriamo buona lettura. ^^

Presente [01]

Immagine 1 Immagine 1 Immagine 1

FUGA DALL’ ABSTERGO

Seguite le istruzioni di Lucy e quelle che visualizzerete progressivamente su schermo e non dovreste incontrare nessuna difficoltà. Mentre vi trovate nel laboratorio dell’ Abstergo, se desiderate studiare i messaggi criptici rimasti indecifrati alla fine di Assassin’s Creed, premete il pulsante Testa per attivare la modalità Occhio dell’aquila. Una volta raggiunta la destinazione, potrete parlare con ciascun membro della Fratellanza prima di salire sull’Animus.

Immagine 4 Immagine 5 Immagine 6

Spiegazione! Tenete premuto il comando Testa per attivare la modalità Occhio dell’Aquila, la capacità soprannaturale condivisa da Ezio e Desmond per percepire informazioni nascoste nell’ambiente circostante e discernere le motivazioni o le finalità di ogni individuo scrutato. A differenza di Assassin’s Creed, è possibile muoversi liberamente durante l’utilizzo della modalitàOcchio dell’Aquila, ma con lo svantaggio di peggiorare leggermente la visuale di gioco e di perdere tutti gli elementi HUD mentre rimane attiva. La combinazione di colori utilizzati per i cittadini una volta che sarete dentro l’Animus sarà molto semplice: rosso per i potenziali nemici, bianco per le persone che possono interagire con Ezio (per ottenere le missioni, per esempio), blu per gli alleati, e oro per chiunque abbia un obiettivo specifico per una della missioni in corso (come un bersaglio da eliminare o una persona sotto scorta). Altri punti di interesse (compresi i nascondigli, di cui parleremo poi) saranno di solito evidenziati da dei contorni bianchi.

Sequenza [01]

RICORDI 01-04

Queste quattro brevi missioni hanno lo scopo di farci familiarizzare con Ezio e la bellissima città di Firenze, funzionando praticamente come utili tutorial.

Immagine 7Ragazzate: la rissa avrà due fasi distinte. Una volta cominciate le ostilità, dovrete concentrarvi solo sui membri del gruppo di Vieri, prima di dare la priorità a chiunque altro. Non appena arriverà la seconda ondata, passata ad una posizione difensiva e concentravi sul blocco dei colpi avversari, intercalando delle brevi combo fin quando gli avversari in campo non saranno poco più di una manciata. Non dimenticatevi di lasciare attiva la modalità Combattimento su Ezio per tutto il tempo dello scontro (all’occorrenza, premete il testo Aggancia Bersaglio per attivarla).

Spiegazione! Anche se non avete ancora avuto modo di sperimentare nel dettaglio questa tecnica, dovete sapere che Ezio potrà accumulare denaro attraverso le sue gesta ed investirlo in una grande varietà di armi, armature, oggetti e servizi. La valuta utilizzata sarà il fiorino, abbreviato in “f” e potrete visualizzare in ogni momento il denaro accumulato, buttando semplicemente un occhio nell’angolo in basso a sinistra dello schermo. Potrete aggiudicarvi dei fiorini completando alcune missioni ed obiettivi opzionali, ma potrete eventualmente acquisirli attraverso varie forme di furto. La prima di queste è rappresentata dai saccheggi, funzione introdotta alla fine della rissa sul Ponte Vecchio. Le somme acquisite frugando nelle tasche dei cadaveri o degli sconosciuti saranno solitamente di piccole quantità, ma l’ammontare delle stesse cresce gradualmente nel corso del gioco. Naturalmente, questo tipo di comportamento è tanto sfrontato quanto criminale, quindi abbiate cura di adoperarlo solo se e quando non ci sono testimoni in giro, in particolare quelli che possiedono armi. Ezio potrà anche ottenere fiorini aprendo gli scrigni del tesoro nascosti in tutto il gioco (in genere sono situati all’interno degli edifici). Ci sono diversi modi per investire il vostro denaro, ma quelli appena menzionati sono solo alcuni. Visto che i tempi non sono ancora maturi, torneremo sull’argomento più avanti.

Dovresti vedere l’altro: si tratta semplicemente di un’introduzione alla corsa acrobatica. Seguite la guida di Federico per raggiungere il medico.

Rivalità fraterna: invece di imboccare il sentiero di Federico fino al traguardo, potreste seguire il vicoletto sul versante sinistro della chiesa. Per ottenere un massiccio vantaggio su Federico, in particolare, arrampicatevi accanto alla prima porta sulla destra (figura).

Spiegazione! Quando si trova su superfici sopraelevate, Ezio potrà tornare velocemente in terra saltando da zone del tetto marcate dai piccioni e dalle loro deiezioni, o tuffandosi da pertiche di sincronizzazione. Atterrerà sempre in modo sicuro (di solito in un mucchio di paglia), consentendovi di usufruire di un modo utile per allontanarvi e nascondervi dai nemici.

Tenuta da notte: è una semplice corsa fino alla finestra di Cristina dopo che avrete eseguito il Salto della fede, ma cercate di non disturbare gli uomini di Vieri mentre vi spostate. Durante la fuga di Ezio, salite su per i tetti per sgattaiolare via lasciandovi gli inseguitori alle spalle.

Immagine 8Spiegazione! Durante le prime missioni, sia la mappa principale che la mini-mappa sono occultate da una nebbia grigia; sarà tuttavia possibile svelare le sezioni di ogni regione grazie alla “sincronizzazione” con l’ambiente da punti di osservazione particolarmente elevati. Ci riferiamo soprattutto ai grandi punti di riferimento o punti di osservazione. Il concetto viene introdotto con l’avvio della missione “Tenuta da Notte” (prima della visita di Ezio a Cristina) con un esempio, ma diventerà ben presto vostra responsabilità quella di cercare questi luoghi speciali. I punti di osservazione sono illustrati sulla mappa col simbolo di un’aquila, quindi sono tutt’altro che difficili da individuare. L’effettiva posizione in cui sarà possibile effettuare la sincronizzazione sarà sempre contrassegnata dalla presenza di un un’aquila che volteggerà o sì appoggerà su una pertica speciale. Una volta cominciata la vera esplorazione, l’importanza della sincronizzazione diverrà evidente. Cercare questi punti di riferimento non è mai tempo perso (già le panoramiche da sole valgono la pena di far la fatica), senza contare che scoprire questi luoghi della mappa conferirà i seguenti vantaggi aggiuntivi:

  • Altri siti di interesse nelle vicinanze saranno rivelati sulla mappa della città e sulla mini-mappa, permettendovi di ampliare ulteriormente l’area visibile.
  • Una volta che saranno disponibili, anche gli obiettivi opzionali, i negozi ed altri punti di interesse saranno indicati su tutte le zone sincronizzate.
  • I punti in cui nascondervi nei dintorni vi saranno rivelati, ed appariranno sulla vostra mini-mappa, ogni volta che Ezio viene inseguito. Poter localizzare il contorno di strade ed edifici vi renderà più facile pianificare gli itinerari, al fine di far perdere le vostre tracce ai nemici più insistenti durante gli inseguimenti.

RICORDI 05-09

Queste cinque missioni comportano commissioni e favori che riguardano i diversi membri della famiglia Auditore. Nel corso dei vostri spostamenti, tentate di non far niente per attirare l’attenzione e le guardie della città vi lasceranno liberi di girovagare per conto vostro. Ad ogni modo, gli scagnozzi dei Pazzi vanno assolutamente evitati.

Fattorino: in questa missione, vedrete un pericoloso gruppo dei Pazzi vagare per le strade, motivo per cui il modo più veloce per raggiungere la vostra destinazione è quello di rimanerne al di sopra. Non è comunque una brutta occasione per mettere in pratica le mosse di combattimento contro gli avversari più deboli, se ve la sentite.

Pesta il traditore: sarà possibile prendere a pugni Duccio in qualsiasi modo vogliate, ma a rigor di termini si tratta fondamentalmente di un tutorial per l’uso della funzione Afferra e relativi assalti.

Immagine 9Spiegazione! Le missioni “Ragazzate” e “Pesta il traditore” vi introducono alla modalità Afferra Bersaglio. Una volta che Ezio avrà preso un avversario per il colletto, affidatevi al comando HUD nell’angolo in alto a destra dello schermo per scegliere il vostro attacco. Potrete allestire combinazioni fino a tre colpi consecutivi prima che l’obiettivo possa essere messo al tappeto, precisando che – indipendentemente dagli accostamenti che sceglierete – il danno sarà il medesimo. Tatticamente parlando, l’opzione “Scaglia” risulta essere la più interessante. Scagliare un nemico contro i suoi compagni li farà barcollare un po’; meglio ancora, quando combatterete sui tetti o vicino a fiumi e/o ringhiere, potrete gettare l’aggressore oltre questi ostacoli per ucciderlo all’istante o scagliarlo contro i suoi compagni per provocare un urto tale da farli precipitare oltre.

Il segreto di Petruccio: Il tempo che vi verrà assegnato sarà generoso, così non dovreste avere difficoltà a raggiungere ogni piuma seguendo gli indicatori. Completando questa missione sbloccherete le piume collezionabili disseminate in tutto il gioco (approfondiremo a breve questo obiettivo secondario).

Amico di famiglia: un viaggio che si svolgerà in due semplici fasi.

Consegna speciale: il modo migliore per evitare complicazioni è quello di effettuare la consegna passando sui tetti sia all’andata che al ritorno; solo in un percorso sarete costretti a tornare a terra per proseguire.

RICORDO 10

Immagine 10Uccellino in gabbia: cercate una porta accanto ad un arco (figura) e scalate la parete nord del Palazzo della Signoria. Quando raggiungerete le prime guardie sul tetto, mantenetevi quanto più possibile fuori dalla loro visuale fino a quando non si allontaneranno dalla vostra posizione, poi salite rapidamente sull’impalcatura che si trova nelle vicinanze. La seconda coppia di sentinelle sotto la torre in cui Giovanni è imprigionato sarà un po’ più difficile da eludere, quindi aspettate ancora un po’ prima di salire al livello più alto. Al contrario, utilizzate la sporgenza grigia per raggiungere la facciata sud dell’edificio; mentre vi spostate, osservate i loro percorsi di sorveglianza. Rifugiatevi nel mucchio di paglia e aspettate il momento migliore per schizzarne fuori ed iniziare a scalare la torre attraverso il cornicione di pietra sopra la porta. Se verrete rilevati, l’abilità Afferra è sicuramente il modo migliore per difendersi; tentate di gettare le guardie verso oggetti fragili (come le botti o le piattaforme di legno) per un’uccisione immediata, o semplicemente scagliatele oltre il parapetto. Non dimenticate di risalire in cima e di effettuare la sincronizzazione al punto di osservazione in alto che troverete prima di tornare per strada.

Spiegazione! La missione “Uccellino in gabbia” probabilmente segnerà il vostro primo incontro con le guardie che si trovano sui tetti. Esse sono più veloci a reagire sfavorevolmente alla presenza di Ezio rispetto a molti altri nemici, di conseguenza dovrete allontanarvi dal loro campo visivo per evitare conflitti quando vi avvistano. Per fortuna, essere rilevati da una guardia sul tetto generalmente non causa un’allerta completa, dacché solo la persona (o le persone) in questione inizierà l’attacco. La loro prima reazione, una volta che il combattimento inizierà, sarà quella di usare gli archi. Un colpo diretto di una freccia fa perdere la presa ad Ezio durante la salita o può farlo inciampare mentre corre. A distanza ravvicinata, gli arcieri estrarranno le spade ed attaccheranno come qualsiasi altro nemico. Comunque sia, gli arcieri sono abbastanza rari durante le prime fasi della storia.

RICORDO 11
Immagine 11Eredità di famiglia: tenete pronta la spada prima di lasciare la stanza nascosta e preparatevi per bloccare i nemici quando verrete attaccati. Gli attacchi con le armi, come intuirete, sottraggono energia al nemico molto più rapidamente rispetto ai corpo a corpo, perciò cercate di avere la meglio sui vostri avversari prima di impegnarvi in affondi e mantenete le vostre combo a corto raggio. Il comando Afferra sarà un potente strumento in questo caso, sia per le mosse veloci e letali che per stordire temporaneamente un nemico. Non appena correrete verso l’indicatore potreste essere attaccati anche da altri nemici, perciò spostarsi attraverso i tetti vi aiuterà a godere di un viaggio meno movimentato. Tuttavia, un altro paio di soldati vi scorgerà prima che possiate raggiungere la residenza di Uberto Alberti. Specifichiamo che, per incontrarvi con Alberti, dovrete essere in modalità anonima, motivo per il quale dovrete combattere con loro prima di raggiungere la meta.

Spiegazione! Non perdete mai d’occhio l’indicatore di Stato Sociale (ISS). In esso appariranno tutti i potenziali avversari ogni volta che ci sarà il pericolo che essi possano localizzare Ezio. Se le persone in questione si trovano fuori schermo, le icone verranno visualizzate al confine del display in una posizione che indicherà la loro posizione approssimativa.

L’indicatore si suddivide in tre fasi: individuazione (giallo), investigazione (giallo e rosso) e allerta (rosso). Questi corrisponderanno sostanzialmente al codice del colore utilizzato per l’anello esterno della Mini-Mappa, come vi mostriamo nella tabella sottostante.

Tabella colori Mini-Mappa

Durante la fase di rilevamento, la freccia ISS si riempirà gradualmente di giallo via via che i potenziali aggressori si accorgono della presenza di Ezio. Al fine di scansare la fase successiva, evitate tutte le azioni di alto profilo (come la corsa o la scalata). Rallentate fino a camminare e cercate di rimanere il più lontano possibile. Se si tratterà di un gruppo di guardie di pattuglia, potreste anche fermarvi in un qualsiasi campionario ed aspettare che le guardie passino. Il transito dalla fase di rilevamento alla fase di investigazione è caratterizzato da un peculiare effetto sonoro. I nemici inizieranno a seguire Ezio, osservandolo attentamente, con l’icona in costante riempimento con il rosso qualora i loro sospetti siano confermati. La vostra prima reazione potrebbe essere quella di mettersi a correre, ma questa è la cosa peggiore che si possa fare. Piuttosto, mantenete la calma e continuate a camminare. Cercate un percorso che vi consenta di portarvi fuori dal loro campo visivo e, appena ci siete riusciti, cominciate a correre per mettervi al sicuro o cercate un luogo per nascondervi. Evitare inutili scontri diventa molto più facile, una volta che Ezio acquisirà la vitale capacità di mimetizzazione.

RICORDO 12

Immagine 12L’ultimo rimasto: in questa occasione, il combattimento è da evitare a tutti i costi, senza ripensamenti. Non appena la missione inizierà, fuggite via dalle guardie che si trovano nella zona circostante. Una volta che avrete raggiunto una breve distanza con gli inseguitori (un paio di curve) tale da uscire dal loro campo visivo, potrete tuffarvi in un nascondiglio o dirigervi verso una zona più elevata. Da notare che lo stato latitante di Ezio rende il viaggio verso la prima missione della Sequenza 02 più difficile del consueto. Pertanto, scegliete il vostro percorso con attenzione, imboccando deviazioni atte ad evitare le guardie che incontrerete.

Riflessioni aggiuntive: Quando i nemici stanno inseguendo Ezio, guadagnare distanza funziona tanto bene quanto ogni nascondiglio. Inoltre, potete fuggire lestamente oltre i confini del “cerchio di indagine” giallo sulla mini-mappa senza allertare i nemici, e l’allerta in città cesserà. Se siete in cerca di nascondigli, non dimenticate che questi saranno contrassegnati come cerchi blu sulla mini-mappa e includono mucchi di paglia, erba o foglie (sia all’interno dei carri che sparsi sul terreno), panchine, pozzi e rifugi sui tetti. Tenete anche presente che alcuni nemici possono lanciare degli oggetti ad Ezio mentre si arrampica; un colpo diretto gli farà perdere la presa e lo farà cadere. Se un gruppetto di inseguitori si avvicina alle sue spalle, cercate di approfittare delle abilità della corsa acrobatica per salire su superfici sopraelevate, invece che rallentare e fargli guadagnare terreno.

Sequenza [02]

RICORDO 01

Immagine 13Sopravvivenza: durante il tutorial sulla mimetizzazione, restate entro i confini dei gruppi fermi mentre aspettate che qualche ignaro gruppo di civili passi. Cercate di non cadere troppo dietro Paola, poiché in linea di massima è sempre meglio aspettare che un gruppo di persone si diriga verso la direzione richiesta. Quando Paola si accinge ad insegnare ad Ezio l’arte del borseggio, avvicendatevi fra le aree poco fuori le entrate dei due corridoi per evitare che Ezio venga individuato.

Spiegazione! Mimetizzarsi diventa automaticamente necessario in ogni occasione in cui Ezio si trova nelle vicinanze (o nel mezzo) di un gruppo di 3 o più cittadini che conversano fra loro o che stanno semplicemente passeggiando assieme. Questa vitale abilità è molto semplice da apprendere e presto capirete che il beneficio che ne deriva permette ad Ezio di evitare i nemici in molto meno tempo. Di seguito, riportiamo alcuni piccoli suggerimenti che potrebbero aiutarvi ad integrare al meglio quanto appreso dalla missione “Sopravvivenza“.

  • Mescolarsi in un gruppo consente ad Ezio di sparire dalla vista dei nemici. Così facendo, qualsiasi livello di giallo (colore relativo ai sospetti delle guardie) verrà completamente prosciugato dall’indicatore di stato sociale dei nemici nei paraggi. Al contrario, se una guardia si sta attivamente concentrando su di Ezio (ISS rosso o giallo), può sempre continuare nelle indagini. In queste situazioni, la cosa migliore da fare è entrare in un gruppo solo dopo essere usciti dal suo campo visivo (e comunque per breve tempo).
  • Ezio non può mimetizzarsi alla folla quando l’anello esterno della mini-mappa è rosso. Comunque sia, una volta che questi si colora di giallo, qualsiasi gruppo di cittadini può rappresentare un astuto nascondiglio.
  • Non tutti sanno che esiste una breve fase favorevole quando si esce da un gruppo, una sorta di lieve ritardo prima che i nemici circostanti possano cominciare a rilevare Ezio. Questo periodo facilita il passaggio lesto da un gruppo di cittadini all’altro senza attirare l’attenzione. Pertanto, una strategia astuta può essere quella di mischiarsi rapidamente agli altri, uscire dal gruppo e subito sfruttare questa fase per passare velocemente oltre gli avversari in una zona in cui non ci sono civili, senza destare particolari sospetti.

RICORDO 02

L’asso nella manica: non abbiate timore di pagare un gruppo di cortigiane per facilitarvi il viaggio verso Da Vinci, ammesso che abbiate soldi a sufficienza per togliervi simili sfizi. Non appena arriva il tempo di rimettere alla luce la Nuova Lama celata, giudicate voi il momento migliore per attaccare, ma non metteteci troppo, o potreste essere scoperti.

Immagine 14Spiegazione! Premendo il comando Testa, potrete rivolgervi ad un gruppo di cortigiane a pagamento. Le donne cammineranno piuttosto ordinatamente attorno ad Ezio, offrendovi un’ottima opportunità di mimetizzazione. C’è uno svantaggio, tuttavia, ovvero che pian piano le singole ragazze si allontaneranno da voi per corteggiare le guardie (via via che le incontrate sul cammino), lasciando permanentemente il gruppo. Qualora lo desideriate, potrete anche voi stessi ordinare loro di far ciò (basterà individuare il bersaglio e premere il comando Testa). Questa istruzione dà vita ad una distrazione che non allontanerà le guardie da voi, ma restringerà in modo piuttosto notevole il loro campo visivo.

RICORDO 03

Immagine 15Giudice, giuria, boia: dopo aver raggiunto l’indicatore, riposatevi un attimo e date uno sguardo alla piazza sottostante, vale a dire la strada principale percorsa dalla maggior parte dei civili; è proprio questa la strada che dovrete seguire per procedere. L’entrata per l’esibizione si trova a sud-est della chiesa di Santa Croce, perciò lasciatevi cadere giù e mischiatevi al gruppo che si dirige verso di essa. C’è anche un gruppo di cortigiane con cui potete mettervi d’accordo, una volta che avete girato l’angolo a sinistra, ma se mirate a conservare i vostri fiorini potete sempre mescolarvi al gruppo accanto all’entrata e poi aspettarne un altro diretto all’interno dell’edificio. Muovetevi con attenzione verso le folle fin tanto che non vi avvicinerete ad Uberto. Una volta compiuto l’assassinio, troverete delle casse nelle vicinanze di Ezio. Subito dopo la scena di intermezzo, arrampicatevi velocemente su di esse e scalate la parete per raggiungere il tetto, ma non abbassate la guardia, visto che ci sono degli arcieri pronti a darvi del filo da torciere. In questo caso, una corsa acrobatica risoluta dovrebbe aiutarvi ad eseguire una fuga quatta ed indiscussa.

Spiegazione! Grazie alla Lama Celata, Ezio può cimentarsi in uccisioni istantanee. Bisogna da subito premettere che gli omicidi eseguiti premendo il tasto Mano Armata da solo vengono realizzati con grande discrezione e spesso possono passare del tutto inosservati per qualche istante. Con il tastoProfilo d’azione alto premuto, invece, Ezio si cimenterà in assalti molto più rapidi, potenti e vistosi e – di conseguenza – darà molto più nell’occhio. In tal senso, il sistema automatico di puntamento bersagli vi aiuta fortemente nel capire chi colpire e chi no, anche se è sempre buona cosa utilizzare la funzione “Aggancia Bersaglio” prima di partire alla carica, a maggior ragione se la vittima prescelta è circondata da guardie. In generale, per il momento la Lama Celata funziona solo contro gli avversari che non sono impegnati attivamente in uno scontro; difatti, i nemici in allerta con le armi sfoderate difficilmente si lasceranno scalfire dagli attacchi di Ezio. Ad ogni modo, all’inizio di uno scontro esiste sempre una fase in cui gli avversari sono vulnerabili alle uccisioni istantanee, una strategia che può essere impiegata quando non potrete tirarvi indietro da certi incarichi.

RICORDO 04

Immagine 16Latitanza: questa missione vi presenta il sottogioco Notorietà, parentesi nella quale Ezio deve portare a termine determinati compiti per ridurre il suo attuale livello di latitanza e ritornare allo stato di anonimità. Per farlo, occorre svuotare completamente l’indicatore nell’angolo in alto a sinistra dello schermo. Rimuovere manifesti è l’opzione sicuramente meno rischiosa, sebbene eliminare gli ufficiali corrotti sia un’eccellente possibilità di allenamento per destreggiarsi con la rosa di attività disponibili (eludere le guardie, per esempio, ma anche mimetizzarsi o perfezionare le tecniche di assassinio).

Spiegazione! A meno che circostanze della trama di gioco non implichino il contrario, normalmente lo stato di notorietà di Ezio è settato su “Anonimo“. In queste condizioni, i soldati della milizia locale non reagiranno alla presenza del giovane, a patto che non siano esplicitamente indotti a farlo con provocazioni. La maggior parte delle provocazioni, comunque sia, non produrrà più che un banale richiamo, mentre – ovviamente – un assalto diretto, un assassinio o un furto provocheranno reazioni ben più aspre, come un’aggressione immediata. Lo stato di Ezio sarà impostato su “Famigerato” per le prime tre missioni della Sequenza 02 (la quarta della quale con l’introduzione dei mezzi attraverso cui ritornare allo stato “Anonimo“). Essere famigerato significa che le guardie vi cercheranno assiduamente, mentre l’ISS rivela il loro livello di sospetti ogni qualvolta che Ezio vi si imbatte contro.

Spiegazione! Mentre passeggiate per le strade di Firenze (e località annesse ancora da visitare), vi imbatterete spesso nei Corrieri del Borgia. Trattasi di uomini incontrabili in modo del tutto casuale quando non state attivamente giocando in un Ricordo specifico; alla sola vista di Ezio, questi scapperanno inorriditi e spaventati, molto spesso diretti verso le cime degli edifici e – poco dopo essere usciti dal vostro campo visivo – spariranno in breve tempo. Questo comportamento all’apparenza bislacco cela le sue ragioni: i Corrieri del Borgia, infatti, portano con sé generose somme di denaro, perciò – se riuscite a fermarne uno e ad atterrarlo/tramortirlo (soprattutto con le migliori tecniche di attacco), Ezio beneficerà di un bonus di ben 1.5000 fiorini (decisamente non male, no? ^^). Attenzione, però: questo comportamento nei confronti di questi soggetti, se visto da qualche guardia nelle vicinanze, fomenta molto i loro sospetti e viene giudicato altamente deprecabile. Sempre in questo senso, dunque, badate bene ad evitare di uccidere il corriere per non risentire dell’incremento istantaneo del50% del vostro livello di Notorietà.

RICORDO 05

Immagine 17Arrivederci: se avete ancora degli affari in sospeso a Firenze, abbiate cura di chiuderli prima di intraprendere questa nuova missione. Ora che il livello diNotorietà di Ezio è pari a zero, non dovreste avere problemi a ritornare verso i confini della città. Frattanto, prendete un po’ dimestichezza con la nuova abilità “Lancia Denaro” per canalizzare altrove l’attenzione (qualora vi buttiate in situazioni spiacevoli), specialmente per quanto riguarda i molestatori. Per attraversare il cancello, pagate le cortigiane e fate di loro il vostro scudo per tenere le guardie impegnate, mentre zitti zitti levate le tende dalla bellissima Firenze.

Spiegazione!Dal ricordo 5 in poi, le azioni socialmente inaccettabili o sospette fanno riempire l’indicatore di Notorietà in proporzione alla gravità di ogni impudenza commessa. Una volta tinto completamente di rosso, si verificheranno due cose: la prima è il passaggio dallo stato “Anonimo” a “Famigerato“, la seconda è la comparsa di icone che indicano i manifesti, i banditori ed i funzionari corrotti sulla mappa di gioco. Potrete ripristinare lo stato di anonimità solo rimuovendo completamente lo stato “Famigerato“. Da precisare che questo sistema possiede l’interessante capacità di percepire il vostro tatto e il vostro auto-controllo; perciò, comportatevi come un assassino che si rispetti (ossia evitate gli scontri inutili e tutto ciò che dà nell’occhio) e non avrete problemi di cui occuparvi. Al contrario, infestate le strade con comportamenti deprecabili e questo indicatore vi renderà pappa e focaccia. In ogni caso, esistono tre principali metodi per diminuire lo stato di notorietà di Ezio, fra cui:

  • Rimuovere i manifesti: con tutta probabilità, è il modo più semplice per ridurre il livello di Notorietà; di manifesti, difatti, ce ne sono in grande quantità sparsi per la strada o anche sopra il livello della stessa. Ogni manifesto staccato fa diminuire l’indicatore di notorietà di circa il 25%.
  • Corrompere i banditori: questa opzione sottrae all’indicatore di Notorietà un buon 50%, anche se qualche banditore potrebbe rifiutarsi di scendere a patti con voi.
  • Uccidere i funzionari: si tratta senza dubbio del modo più veloce per abbassare il livello di Notorietà (con quest’azione, il livello si riduce del 75%), ma per riuscire nell’impresa dovrete essere abili nel sorprendere i funzionari. Non a caso, essi fuggiranno a gambe levate (e alla ricerca di rinforzi) se si accorgeranno di Ezio.

Riflessioni aggiuntive: Sempre a proposito di Notorietà, ricordate che anche se borseggiare può parervi un semplice modo di racimolare qualche soldo, un uso scorretto e disattento di questa tecnica comporta un discreto aumento del livello dell’indicatore sopra menzionato. Pertanto, usate questa tecnica con parsimonia e cercate di metterla in pratica in zone in cui vi è semplice confondervi alla folla (in modo da eludere eventuali controlli). Infine, ma non per importanza, non dimenticate di collocare le vostre vittime (morte o tramortite che siano) in luoghi nascosti, soprattutto quando mirate ad assalti silenziosi e discreti per non essere individuati dalle guardie. Sulle strade trafficate, comunque, di solito è sufficiente allontanare Ezio con disinvoltura dalla scena del crimine. ^^

Ricordi secondari: Sequenza [01] e [02]

Spiegazione! Le missioni secondarie implicano ricordi di minor rilievo che possono offrire interessanti ed avvincenti sfide aggiuntive. Tali missioni possono essere attivate gradualmente mano a mano che portate a termine i principali obiettivi di gioco, benché dobbiate comunque effettuare la sincronizzazione nei punti di osservazione disponibili per poter vedere segnati i luoghi da cui partire sulla mappa di gioco.

Al momento, potrete incontrare tre tipi di missione secondaria:

  • Picchiare qualcuno (1° tipo): solitamente è la missione secondaria più semplice. Dopo esservi confrontati con un cittadino che ha subìto un problema, dovrete recarvi verso l’indicatore segnato, localizzare il nemico con la modalità “Occhio dell’Aquila” ed infine prenderlo a pugno finché non cede. Non scordate che uccidere il bersaglio in questione è assolutamente proibito, anche quando questi inizia ad attaccare Ezio.
  • Portare a termine consegne (2° tipo): questo tipo di missione comporta un breve viaggio a tempo verso gli indicatori segnati al fine di consegnare alcune lettere.
  • Corse (3° tipo): in questo caso, dovrete compiere spedizioni a tempo attraverso i numerosi percorsi segnati sulla mappa. Queste missioni hanno lo scopo di verificare le vostre abilità nella corsa acrobatica o le vostre capacità subacquee. In principio, queste missioni potrebbero non essere così semplici da completare e già per questo i giocatori più ambiziosi ne rimarranno affascinati; il segreto per vincere, infatti, sta nel ridefinire il vostro percorso per risparmiare preziosi secondi di tempo. Ecco perché vi invitiamo caramente a non scoraggiarvi ad i primi tentativi, che sicuramente serviranno per plasmare la vostra esperienza sul campo. 😉

La vostra ricompensa quando portare a termine compiti secondari si traduce in denaro. Inizialmente, il denaro regalatovi da queste spedizioni è piuttosto esiguo, ma col tempo (con l’aumentare delle sequenze completate), la somma crescerà. Ricordate inoltre, che esiste una missione secondaria finale, i Contratti da assassino, che è l’unica che non appare sulla mappa di gioco.

Fatta questa doverosa premessa, passiamo alle missioni disponibili in questa prima fase di gioco. ^^

MISSIONE SECONDARIA: UNA DONNA MALTRATTATA [1° TIPO]


Per cimentarvi in questa missione, recatevi ad ovest del Palazzo Auditore nel distretto di San Giovanni. Per trovare il marito cattivo, avviatevi verso un corridoio in direzione sud (non lontano da dove vi trovate). Scazzottate come si deve il bersaglio fino a sottometterlo e completerete questa missione.

MISSIONE SECONDARIA: CASANOVA [2° TIPO]


Date avvio a questa missione nello stretto passaggio a sud dell’entrata del Palazzo Auditore. Per poter attivare questa missione, però, dovrete consegnare le due lettere prima dello scadere del tempo. Entrambi i destinatari sono scortati da alcune guardie pronte ad attaccarvi se insospettite troppo (tenete sempre d’occhio l’ISS), perciò state il più possibile fuori dal loro campo visivo. Detto questo, la destinataria a sud-est si trova affacciato ad un balcone, con due amabili guardie che vi passeggiano al di sotto. Per evitarle al meglio, scalate la parete sud dell’edificio (occorrerà iniziare ad arrampicarsi su uno dei lati della pertica al di sotto e procedere quanto più possibile a destra o a sinistra), dopodiché parlatele e lasciate repentinamente la zona prima che le guardie possano intercettarvi. La seconda donna, invece, si trova nel corridoio frequentato da un gruppo di uomini di guardia all’entrata, l’unica esistente (-_-). Per aggirarle, arrampicatevi sul tetto, lasciatevi cadere a terra con delicatezza dall’altra parte e conversate con lei per portare a termine la consegna.

MISSIONE SECONDARIA: GARA A FIRENZE [3° TIPO]


La missione può essere cominciata a Palazzo della Signoria(distretto di San Giovanni); per vincere la gara, è necessario correre attraverso le zone segnate entro i limiti del tempo stabilito. Come regole generali, non abbiate fretta al vostro primo tentativo; almeno all’inizio, la cosa a cui dovete mirare è completare la corsa mantenendo costante il passo, studiando con cura al contempo il percorso da seguire. Non appena raggiungete la penultima porta (sulla cima di un camino), continuate ad andare avanti per eseguire un Salto della Fede verso un mucchio di foglie collocato proprio sotto di voi. Se al momento la corsa vi sembra troppo ardua da terminare, non abbiate vergogna di abbandonarla momentaneamente e di riprenderla al termine della Sequenza 04, quando sarà molto più semplice affrontarla (per motivi che scoprirete giocando ^^).

Spiegazione! A questo stadio dell’avventura, vi sarete senz’altro accorti di quelle icone a forma di pergamena situate attorno alle aree disponibili di Firenze. Tali simboli segnano le zone della pagine filosofiche del Codice. Ce ne sono 16 sparse in tutta la mappa di gioco (molte delle quali reperibili con il proseguire della trama) e tutte necessitano di essere collezionate prima di iniziare la Sequenza finale. Appunto per questo, è sempre bene cominciare a farne scorta da subito, senza contare che – per ogni quattro icone trovate – vi sarà conferito un bonus che aumenta in modo permanente l’energia massima di Ezio. Per rivelare la posizione delle pagine filosofiche del Codice nelle mappe di gioco, sarà sempre richiesto di effettuare la sincronizzazione dei punti d’osservazione. Inoltre, le pagine filosofiche del Codice sono (a parte le quattro collezionate durante le missioni della trama di gioco) sempre nascoste all’interno di banche diligentemente protette da guardie. Uccisi i soldati, comunque, potrete addentrarvi all’interno di esse e prelevare le pagine dagli scrigni. Non dimenticate di visitare Leonardo alla sua bottega (segnalata dall’icona L sulla Mappa) ogni volta che collezionate quattro pagine. Dopo che Leonardo le avrà decifrate, otterrete il bonus menzionato poco fa per quel che riguarda l’energia di Ezio. In ultima analisi, non trascurate di visitare il menù Database per leggere il contenuto delle pagine, una volta decriptate.

Continua qui per…Soluzione: Parte 2


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: https://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.