Tomb Raider 4 – Livello 21: La città dei morti

La città dei morti 

::.Dettagli del Livello.::
Segreti 1
Uccisioni 14

Nota! Anche se è sufficiente una visita a questo livello per poter avanzare con la trama di gioco, è in realtà necessario esplorarlo per una seconda volta, se si desidera rinvenire anche il secondo segreto che questo custodisce. Per tale motivo, abbiamo suddiviso l’esplorazione della Città dei morti in due sessioni, segnalandovi quando sarà il momento di ritornarci per ottenere il segreto (naturalmente, nel caso non siate interessati a collezionarlo, ignorate semplicemente il passaggio della soluzione in cui lo segnaleremo).

Preparatevi subito ad affrontare due cecchini, uno dei quali comincerà a spararvi dalla vetta dell’edificio a sinistra. Correte in Sprint verso il blocco sulla sinistra (sopra al quale è posizionato un cecchino) e posizionatevi esattamente sotto di esso, contro il blocco (figura). Estraete un’arma potente e saltate da fermi su e giù, sparando quando arrivate all’altezza del cecchino (figura): due colpi esplosivi con la Balestra basteranno a mettere al tappeto l’avversario, ma anche il Fucile a Pompa o gli Uzi svolgeranno a meraviglia la propria funzione. Se non lo eliminate abbastanza in fretta, il cecchino potrebbe cominciare anche a lanciarvi contro delle Granate (nella versione per PC, queste non sembrano arrecare alcun danno, comunque).

Città dei mortiScongiurato il pericolo, salite sul blocco in cui stava il nemico e recuperate il Revolver, poi scendete a terra. Prima di procedere oltre, individuate il secondo cecchino, appostato sul tetto dell’edificio. Per eliminarlo, posizionatevi in fondo alla scalinata, nei pressi della motocicletta e volgete lo sguardo all’edificio. Visto che il nemico non è in grado di vedervi da qui, mentre noi siamo in grado di vedere lui, aprite l’inventario e combinate il Mirino Laser con il Revolver, poi usate il tasto Guarda (unito eventualmente al tasto Accucciato per uno zoom) per mirare bene alla testa del nemico, quindi sparategli senza pietà (uno o due colpi dovrebbero bastare).

Città dei mortiPer quel che riguarda la mitraglietta (in gergo, “sentry gun“) sul blocco all’angolo, non c’è niente di cui preoccuparsi: non funziona. Se volete comunque distruggerla, puntate con il Revolver (ed il Mirino laser) al serbatoio in cima e sparate per farla esplodere. Dopodiché, tornate alla motocicletta e mettetevi alla guida. Investite il soldato dietro l’angolo (lo stesso della mitraglietta) e continuate a procedere. Il prossimo soldato è appostato dietro un pendio, insormontabile con la moto. Se desiderate farlo fuori, posizionatevi in fondo alla strada, sulla piastrella nera nell’angolo e sparategli, con il Revolver (alla testa, sempre con il mirino) o con le semplici Pistole. Continuate a procedere finché non noterete delle transenne a forma di X. In questa zona c’è un altro soldato di pattuglia, posizionato di fronte alla sporgenza con le transenne. Investitelo con la moto e fate lo stesso con un quarto soldato nascosto dietro la collina sabbiosa alla fine del tracciato. Quest’ultimo lascerà cadere delle Munizioni (normali) per Fucile: assicuratevi di raccoglierle. A questo punto, parcheggiate la moto vicino alla zona con le transenne a forma di X.

Nota! Per completare questo livello, bisognerà aprire i cancelli all’inizio (ossia alle spalle di Lara, quando si comincia il livello) e spalancare una porta in un’area ancora non visitata. Potete scegliere discrezionalmente quale delle due cose fare per prima. Ai fini di questa soluzione, cominceremo con l’aprire i cancelli all’inizio del livello.

Città dei mortiPer aprirsi un varco, occorre saltare con la moto sulla sporgenza con le transenne a forma di X. Per far questo, potete servirvi della collina di sabbia. In particolare, bisogna darsi slancio con lo spigolo più alto, puntando al versante sinistro dell’area rialzata con le transenne (figura). Prendete una bella rincorsa, indietreggiando più che potete (fino al blocco sul lato est) e provate ad effettuare il salto (con la moto) verso l’angolo sinistro più basso della piattaforma con le transenne. Una volta qui, la moto sfalderà le barricate. Posizionatevi sul pavimento poco più avanti: cederà subito a contatto con il peso della moto. Finiremo così in in una nuova stanza. Continuate a guidare intorno a sinistra, poi su per la rampa per distruggere la parete che riporta all’esterno. Scendete dalla moto, parcheggiandola all’esterno, e tornate indietro attraverso il varco creato dalla distruzione della parete. Raccogliete il Medikit piccolo dall’angolo, proprio alla destra della base della rampa, ed arrampicatevi sulla sporgenza a sud.

Città dei mortiLasciatevi cadere nell’apertura e nella piscina sottostante, poi uscite dall’acqua e continuate verso la prossima stanza (che presenta diverse arcate), sulla destra. Freddate i quattro pipistrelli in zona e recuperate i Bengala e le Munizioni (potenziate) per Fucile dai due angoli. Oltrepassate l’apertura ad ovest e scivolate giù per la rampa per atterrare in un corridoio quadrato. Impossessatevi del Mirino Laser accanto al cadavere del soldato. A questo punto, saltate per afferrare la fessura nell’angolo a nord-ovest del corridoio (figura) e spostatevi verso destra, intorno all’angolo, fin quando non vi è possibile issarvi. Dopodiché, giratevi ed individuate una sfera blu oscillante ed un cesto di fronte ad essa. Equipaggiate la Balestra o il Revolver, comunque combinati con il Mirino Laser, e sparate con precisione alle sfera. Attenzione: se doveste sparare al cesto per errore, libererete uno sciame di locuste, che morderanno Lara per un po’, sparendo dopo qualche secondo. Quando sparerete alla sfera, invece, libererete due elementi di ghiaccio, determinanti per procedere.

Città dei mortiAdesso, lasciatevi cadere a terra ed andate a destra, poi salite la scalinata e tuffatevi in acqua. In questo modo, gli elementi di ghiaccio vi seguiranno, congelando l’acqua della piscina, fortunatamente non prima che la corrente vi abbia spinto a sinistra, al riparo. Seguite il tunnel, uscite dall’acqua e lasciatevi cadere nuovamente nel corridoio quadrato. Salite nuovamente la scalinata. Vista l’acqua congelata, potrete ora camminare sul ghiaccio per raggiungere la leva situata dall’altra parte. In particolare, per superare il pendio che la precede, posizionatevi contro di essa ed effettuate un salto da fermi per superarlo. A questo punto, tirate la leva per aprire una porta nel corridoio quadrato. Tornate indietro e varcate la porta appena aperta, poi risalite la rampa e raccattate il Medikit piccolo nell’angolo a sud-est. Fatto ciò, tornate indietro – restando in questa stanza – ed attraversate l’apertura a sud, sotto l’arco.

Segreto n°1: Prima di proseguire arrampicandovi sui blocchi nelle immediate vicinanze, usate il piede di porco per aprire la scura porta di legno blu (figura), quindi impadronitevi delle Munizioni per Uzi e del Medikit grande. Uscite e salite sui blocchi verso la cima.

Città dei mortiLasciatevi guidare dal corridoio ed arrampicatevi sullo stretto passaggio. Accucciatevi, procedete verso l’altro lato e pendete dal bordo che si affaccia all’esterno (non lasciatevi cadere), poi oscillate verso destra finché non sarà possibile risalire (figura). Dopodiché, giratevi e date uno sguardo all’area sottostante. Esattamente: è il luogo da cui abbiamo iniziato il livello. Prima di scendere, occorre effettuare un salto verso l’interruttore collocato sulla parete esattamente di fronte. Prima di provarci, consigliamo di salvare il gioco, cosicché possiate ricaricare in caso di salti errati (pur non morendo, cadere giù significa dover ripetere TUTTO il percorso dall’inizio del livello per tornare qui). Effettuate un salto in corsa per afferrare l’interruttore e azionarlo.

Appena toccherete terra, verrete aggrediti da un soldato. Non fatevi cogliere impreparati e rispeditelo al creatore, sottraendogli il Medikit piccolo che abbandonerà. Prima di varcare i cancelli appena aperti, occorre aprire ancora una porta, per cui è bene riprendere la moto; se avete seguito alla lettera questa soluzone, la trovate parcheggiata di fronte alle transenne a forma di X (oltre il varco creato dalla distruzione della parete). Tornate in zona, quindi, e rimettetevi alla guida del veicolo.

Città dei mortiAccanto alle barricate a forma di X, inoltre, c’è una strada che porta ad un edificio con due mitragliette in cima. Se entrate all’interno del loro raggio di azione, queste cominceranno a spararvi incessantemente, ragion per cui è preferibile attraversare questo tratto in moto per superarle più in fretta e limitare i danni. Se non ci siete già, salite sul veicolo e guidate verso l’edificio in questione, poi posizionatevi sotto le mitragliette, in modo che non vi avvistino, quindi scendete dalla moto e posizionate Lara in modo tale che abbia l’edificio alle spalle. La porta chiusa sul versante all’estrema sinistra dell’area, dietro i pilastri, può essere aperta premendo Azione in corrispondenza di essa. Se volete, è possibile intraprendere una deviazione per recuperare alcuni oggetti: supponendo che l’edificio sia alle vostre spalle, giratevi a destra e continuate oltre l’angolo finché non noterete un ingresso sulla vostra destra (figura). Se vi mantenete rasenti al muro, le mitragliette non vi vedranno. Entrate per raccogliere un Medikit piccolo e un Lanciagranate (o Munizioni (normali) per Lanciagranate, se possedete già l’arma).

Città dei mortiPer disattivare le mitragliette e muoversi liberamente, occorre che queste siano puntate verso la strada in basso; se così non fosse, attirate la loro attenzione e posizionatevi contro il muro esattamente sotto di esse. Consigliamo di salvare il gioco, così da poter ricaricare in caso qualcosa vada storto. Quando le mitragliette sono rivolte nella direzione indicata, dirigetevi verso est, verso l’ingresso da cui abbiamo appena reperito alcuni oggetti, mantenendovi rasenti alla parete, per evitare che le mitragliette vi sparino. Ignorate l’ingresso in questione e girate a sinistra per raggiungere la parete di fronte (figura). Equipaggiate il Revolver (o la Balestra) con il Mirino Laser, premete il tasto Accucciato per zoomare e sparate al serbatoio (il puntino rosso deve essere su di esso) delle due mitragliette per disintegrarle. La mitraglietta più lontana è più difficile da puntare e potrebbero essere necessari più tentativi per farla esplodere.

Nota! Se desiderate risparmiare preziose munizioni e siete disposti a perdere un po’ di energia, ecco il nostro consiglio: non curatevi di disattivare le mitragliette, ma correte semplicemente con Sprint verso la porta chiusa sul versante all’estrema sinistra dell’area. Le mitragliette vi spareraranno ad un ritmo lancinante, logorando una parte di energia direttamente proporzionale al tempo che impiegherete per arrivare alla porta ed aprirla (tasto Azione). Se ne avete bisogno, usate un medipack per curare le ferite riportate.

Città dei mortiUna volta che avete aperto la porta dietro i pilastri di fronte alle mitragliette (disattivate o meno), entrate. Lara comincerà a volgere lo sguardo al cadavere di un uomo. Posizionatevi sopra la testa del corpo esanime e premete Azione per trascinarlo via dallo stretto passaggio sopra la sua testa. Memorizzate la posizione della grata (tra poco la apriremo); per adesso, non è possibile inoltrarsi nello stretto passaggio. Per questa ragione, uscite, montate sulla moto e guidate in direzione della strada a sud, poi girate a sinistra, verso la collina di sabbia, e scendete dal veicolo. Salite sul blocco (figura) e strisciate nella piccola apertura, poi scendete dai blocchi dall’altra parte e raccogliete il Medikit piccolo alla fine. Tirate la leva per aprire la grata su cui era stato abbandonato il cadavere dell’uomo che abbiamo spostato poco fa (se non lo avete spostato, la leva non sortirà alcun effetto). La grata si trova esattamente sopra il punto in cui abbiamo raccolto il medipack.

Città dei mortiA questo punto, salite sul blocco ed uscite dalla grata aperta per ritrovarvi nella stanza con il cadavere. Volgete lo sguardo verso lo spazio stretto, saltate da fermi per afferrarlo, strisciate nell’apertura e salite sulla rampa. Tirate la seconda leva per aprire una porta esattamente sopra la vostra testa, quindi tornate indietro all’esterno, alla collina di sabbia, usando a ritroso il percorso. E’ finalmente giunto il momento di tornare all’inizio del livello per poter varcare i cancelli aperti. In sella alla moto, oltrepassate i cancelli e (con la moto o a piedi) lasciatevi cadere nella scavatura. Un soldato vi aspetta alla base dell’edificio: investitelo o sparategli, poi recuperate le Munizioni (avvelenate) per Balestra nello stretto passaggio a sud-est. Con attenzione, guidate seguendo le scale per risalire (se avete lasciato la moto, riprendetela), verso la cima dell’edificio.

Città dei mortiIgnorate per adesso la vasta apertura, che vi riporta indietro alla collina sabbiosa. Nel caso cadiate, tornate seguendo la strada. Consigliamo di salvare il gioco. Per poter procedere, sarà necessario usare la rampa per saltare oltre l’apertura inclinata nel muro opposto (figura). Prendete una bella rincorsa, poi cimentatevi nell’impresa per arrivare dall’altro lato. Una volta atterrati, scendete dalla moto e salite sulla rampa sul versante sinistro. Arrampicatevi sul blocco alla fine ed uccidete i due pipistrelli in agguato (che stranamente possono anche essere investiti), poi tirate la leva per far rialzare un blocco quasi in fondo alle scale, quindi riprendete la moto e salite sulla rampa a sinistra della leva per raggiungere nuovamente le scale.

Città dei mortiDopodiché, individuate il blocco appena rialzato (figura), poco sotto di voi (di fronte). Parcheggiate la moto e salite sul blocco, poi salite ancora per solcare il corridoio. Seguitelo fino alla fine e raggiungerete un’apertura che si affaccia sull’ormai nota collina sabbiosa. Non badate alla mitraglietta sul tetto di fronte: è innocua. Effettuate un salto in corsa per afferrare il tetto, quindi tiratevi su e raccogliete le Munizioni per Revolver accanto all’arma fuori uso. Attraversate la porta per raggiungere il tetto nel retro dell’area. Se non avete disintegrato le mitragliette sul tetto prima, è arrivato il momento di farlo. Da questa angolazione, però, il procedimento è assai più semplice e meno dispendioso. Avvicinatevi all’entrata e sentirete la musica avvertirvi di un pericolo (le mitragliette, appunto). Equipaggiate il Revolver (o la Balestra) con il Mirino Laser e sparate al barile rosso con la miccia per far esplodere le mitragliette e l’elicottero poco distante. Questo, naturalmente, non sarà necessario se avete già distrutto le armi in precedenza.

Città dei mortiCamminate fino al bordo del tetto e lasciatevi cadere sulla sporgenza estesa. Spiccate un salto in corsa per afferrare la piattaforma opposta e tiratevi su, poi effettuate un salto diagonale verso sinistra, in direzione di quella che prima era la postazione delle mitragliette. Saltate verso il tetto in cui era parcheggiato l’elicottero e raccogliete il Medikit piccolo dall’angolo a sud-ovest. Dopodiché, tirate la leva per aprire il grande cancello nelle strade sottostanti (davanti alla porta che conduce alla stanza con il cadavere e la grata che abbiamo aperto), ma aspettate ad andarvene. Prima, infatti, è indispensabile riprendere la moto. Per raggiungerla, saltate sul tetto precedente (basterà seguire al contrario il percorso fatto per arrivare sin qui) e attraversate il corridoio per raggiungere il tetto con la mitraglietta non funzionante. Saltate con rincorsa, premendo il tasto Azione, per atterrare nell’apertura da cui siete arrivati. Lasciatevi guidare dal corridoio e discendete sul blocco rialzato prima, quindi riprendete la moto da dove l’avete lasciata e rimettetevi alla guida.

Nota! Se durante la traversata doveste malauguratamente cadere nelle strade, tornate all’inizio del livello, varcate il cancello e risalite le scale per ritornare indietro e riprendere la moto.

Guidate su per le scale, fino in cima, e oltrepassate la vasta apertura per raggiungere la collina sabbiosa, quindi procedete verso destra e oltrepassate il cancello che avete appena aperto. Percorrete la rampa verso l’alto e terminerete la prima visita a questo livello.

Continua qui per…Livello 22: Moschea di Tulun (Prima visita)

La città dei morti (Seconda visita)
::.Dettagli del Livello.::
Segreti 1
Uccisioni 3

Nota! Per poter portare a termine la seconda esplorazione di questo livello e rinvenire il secondo segreto che custodisce, è necessario aver potenziato la motocicletta con l’Iniettore di Nitrossido, frutto della combinazione fra ilNitrossido (reperibile nel livello Ingresso alla Cittadella, di cui trovate qui la soluzione completa) e la Valvola (reperibile nel livello Fossati, di cui trovate qui la soluzione completa). Seguite i link in parentesi, nel caso qualcuno di questi oggetti non fosse in vostro possesso. In verità, il salto da eseguire per arrivare al secondo segreto può essere effettuato anche senza turbo, ma in quest’ultimo caso diventerà assai più complicato, richiedendo svariati tentativi.

Città dei mortiGuidate oltre i cancelli ed andate a destra, poi seguite la strada verso ovest. Se è la prima volta che visitate quest’area, troverete un soldato appostato su un blocco a sinistra, subito dopo aver girato l’angolo, e un secondo soldato alla fine del tracciato. Investite il secondo, quindi scendete per uccidere il primo sul blocco. Il pendio alla fine della strada conduce ad un profondo baratro. Per superarlo, occorre prendere una bella rincorsa e caricarsi con una spinta extra (tasto Sprint). Pertanto, risalite sul pendio sul versante sinistro e premete il tasto Sprint prima di raggiungere il pendio (se doveste utilizzare il turbo mentre vi trovate sul pendio, Lara non ce la farà ad oltrepassare il baratro). Una volta arrivati dall’altra parte, investite il soldato e scendete dalla moto.

Segreto n°2: Salite sulla sponda nell’angolo a sud-est, ma non lasciatevi cadere dall’altra parte. Individuate, invece, le diverse colonne in pendenza (figura). Occorre utilizzarle per raggiungere un passaggio segreto. Cominciamo con la colonna sul versante destro (sud). Saltate per afferrare la colonna in questione e tiratevi su. Premete il tasto Salto e non lasciatelo andare: in questo modo, Lara salterà oltre le tre colonne inclinate, finché non atterrerà su una piattaforma. Se questo non dovesse succedere, premete Azione per afferrare la piattaforma e tirarvi su subito dopo essere saltati dalla terza sponda. Una volta sulla piattaforma, lasciatevi cadere a terra e recuperate le Munizioni (potenziate) per Lanciagranate, un Medikit grande, delle Munizioni (normali) per Balestra. Dopodiché, seguite il percorso a ritroso e lasciatevi cadere con cautela a terra.

Città dei mortiA questo punto, riprendete la moto e superate nuovamente il baratro, aiutandovi con la sporgenza rialzata sulla sinistra. Per iniziare, prima di raggiungere la fine della sporgenza rialzata, rilasciate il tasto Azione. Così facendo, la moto indietreggerà. Ora, premete il tasto direzionale Giù per muovere il veicolo ancora più lontano, prestando però attenzione a non colpire la parete alle vostre spalle, altrimenti la motocicletta potrebbe cambiare leggermente direzione, orientandosi in modo errato. L’obiettivo è allineare correttamente il veicolo verso la sporgenza nell’angolo. Quando ci siete, premete Azione per guidare avanti, poi premete il tasto Scatto (Sprint) prima di raggiungere la sporgenza all’angolo. Una volta raggiunto l’altro lato, seguite la strada intorno agli angoli e procedete verso est, quindi oltrepassate nuovamente i cancelli, salendo su per la rampa, per rientrare nella Moschea di Tulun.

Rientranti nel livello Moschea di Tulun, guidate verso sinistra, in basso, poi a destra, dietro l’angolo. Dopo, saltate oltre il pronfondo baratro e seguite la strada. Risalite la rampa di fronte alla porta posteriore della moschea e ritornerete aiFossati. E’ arrivata l’ora di visitare per la seconda volta questo luogo.

Continua qui per…Livello 24: Fossati (Seconda visita)


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: http://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.