Tomb Raider 2 – Meccanismi di gioco

Dopo il travolgente successo del primo Tomb Raider, che presentava per la prima volta l’archeologa più bella e sagace del mondo dei videogiochi, il 19 Novembre del lontano 1997 la Core Design presentò la sua seconda avventura di Lara Croft, molto ben accolta fra il pubblico. Alcuni arrivarono anche a parlare del “Super Mario della Playstation“. Questa volta, Lara è alla ricerca del Pugnale di Xian, un artefatto che conferisce (così si dice) al suo possessore il mistico potere del drago. L’obiettivo di Lara è ovviamente condiviso anche da molti altri predatori di tombe, con intenzioni assai peggiori. Particolarmente pericolosa è la cosiddetta “Fiamma Nera“, una setta guidata da Marco Bartoli, uomo senza scrupoli, disposto a tutto pur di ottenere l’agognato manufatto.

Il gameplay di gioco è ulteriormente migliorato rispetto al precedente episodio. Entusiasmante mix fra azione ed avventura, questo sequel include combattimenti più avvincenti (gli uomini contro cui combattere e anche gli animali sono ora più forti) e più dinamismo (le mosse a disposizione di Lara sono aumentate) rispetto al primo capitolo. Alla luce della complessità degli scontri, nel gioco sono presenti molti più kit medici e, soprattutto, si avrà accesso alle armi di maggior potenza (come il Fucile a pompa) già nei primi stadi di gioco.

Grande muragliaPer quel che riguarda i livelli, essi sono in totale 16, se non si comprendono gli ultimi due, un po’ più brevi. Il viaggio di Lara inizia nella Grande Muraglia cinese, prosegue nei canali di Venezia e la porta fino ad un misterioso relitto abbandonato. Saranno, comunque, molte le aree che la giovane visiterà. Proprio a questo proposito, la progettazione dei livelli è sbalorditiva. I giocatori del primo capitolo avevano avuto modo di notare la complessità e la vastezza dei livelli, ma con questa nuova avventura gli sviluppatori si sono spinti addirittura oltre, rendendo gli schemi ancora più difficili, trasformando ogni enigma in una vera e propria sfida all’ultimo ragionamento. Un esempio eclatante, in questo senso, riguarda i blocchi spostabili: se in Tomb Raider questi erano visibili per via del diverso colore rispetto alle pareti, questa volta non ci saranno aiuti di questo tipo, perciò i giocatori dovranno ingegnarsi molto di più per riconoscere quando un oggetto potrà essere rimosso dalla sua posizione originaria.

Lara CroftNovità importante di Tomb Raider II è la possibilità di salvare in qualsiasi momento; la cosa bella è che – lo capirete voi stessi giocando – bisognerà salvare praticamente ogni 5 minuti, visto che le situazioni di pericolo non finiscono mai. Altra novità è rappresentata dai movimenti di Lara: alle acrobazie abituali si aggiunge la possibilità di arrampicarsi sulle scale, di effettuare salti con capriola e di guidare alcuni veicoli (come il motoscafo nei canali di Venezia). Bisogna encomiare, inoltre, il vestiario di Lara, che si è arricchito assieme alla definizione del suo personaggio (migliorato nella grafica e contrassegnata da una lunga e sensuale treccia): in questa nuova avventura, infatti, Lara cambierà il suo aspetto a seconda del luogo che andrà a visitare, indossando una camicia da notte in casa o una muta per effettuare immersioni. Allo stesso modo compaiono nuove armi nell’arsenale (Lanciagranate, M16 e Arpione). Infine, sempre in tema novità, Tomb Raider 2 è il primo della saga Tomb Raider in cui Lara è stata doppiata in italiano dall’amata attrice (di teatro) Elda Olivieri, che ha conferito a Lara una personalità unica ed indimenticabile, interpretando il suo personaggio anche nei capitoli successivi.

Certo, alcuni difetti ereditati dal primo Tomb Raider rimangono: la telecamera fa ancora i capricci in qualche caso e la parte grafica non sempre regge. A questo qualcuno potrebbe unire la complessità degli enigmi, che alcuni – soprattutto i non amanti del genere – potrebbero non gradire. In ogni caso, non si può negare che sia un capitolo che vale la pena di giocare, soprattutto se si è amato il primo. Non presenterà significative innovazioni, ma vi terrà compagnia con un’altra avventura di Lara che sicuramente vi affascinerà.

– Bene, per il momento è tutto. Se adesso desiderate cimentarvi meglio nei controlli principali e nelle nozioni basilari, vi rimandiamo alla sezione “Guida“, in cui troverete tutto il necessario. In caso contrario, se vi sentite pronti e soddisfatti, potete cominciare ad immergervi nell’avventura e a consultare la sezione “Soluzione“. In ogni caso, buon divertimento! =)


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: http://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.