The Legend of Spyro: L’Alba del Drago – Capitolo 2: Le Cascate del Crepuscolo, la notte sulle Terre dei draghi

intro
In questa sezione analizzeremo tutte le tappe indispensabili per portare al termine il titolo The legend of Spyro, l’Alba del Drago.

Comunque sia non ci limiteremo a darvi solo informazioni su come completare il gioco, ma vi guideremo anche attraverso le sezioni della Guida per riuscire in questa nostra avventura, in modo da risolvere al meglio gli enigmi di cui il gioco è costellato e da sconfiggere i potenti ed agguerriti nemici che lo popolano.

In volo!

introcascate(chap2) attack(chap2)

Volate lungo il fiume sotterraneo, facendovi trasportare dalla corrente, per accedere al favoloso panorama delle “Cascate del Crepuscolo”, un vero e proprio capolavoro, invidiabile nella cura dei dettagli del cielo. Concedetevi qualche istante per godere appieno di questa meraviglia grafica e per controllare lo stato dei vostri elementi premendo il tasto Pausa ed accedendo al menù principale. Potenziate il soffio “terra” per Spyro e “veleno” per Cinerea.

Questo capitolo della vicenda si prospetta come capitolo di transizione con la finalità di farvi prendere confidenza con i meccanismi del gioco e permettervi di potenziarvi per i successivi sviluppi dell’avventura.

Terminata la planata, non pensate che questa amena località sia del tutto sgombera da nemici, infatti ve la dovrete vedere con una rinnovata schiera di grublin, questa volta volanti. Nessun timore comunque, la valle abbonda di cristalli per rispristinare la vostra salute ed il vostro mana, perciò – se i nemici vi paiono troppo forti da contrastare con gli attacchi fisici – avvaletevi del mana, tra cui veleno per Cinerea ed il potentissimo soffio terra per Spyro (quelli che prima vi abbiamo consigliato di potenziare).

Ricordatevi di infrangere i cristalli dello spirito presenti nell’area e di salvare presso l’apposito punto configurato per tale azione.

Spiegazione! Una doverosa spiegazione deve essere fatta in merito ai cristalli e alla loro capacità di rigenerarsi, che è unica prerogativa di questo titolo. I cristalli di colore verde si rigenerano quasi istantaneamente, al contrario di quelli rossi, che non lo fanno affatto (se non uscendo dal gioco e rientrando, come ad esempio caricando un salvataggio), e di quelli azzurri, i quali, una volta infranti, non ricompaiono più. Non dimenticate, comunque, che le gemme rosse possono essere anche ottenute dai nemici una volta sconfitti, insieme a quelle verdi e a quelle blu (proprio come nei precedenti titoli di Spyro).

Dal salvataggio “piedi delle Cascate del Crepuscolo” proseguite guardando il fiume (sponda destra, supponendo che abbiate le cascate alle spalle) ed esplorate i dintorni, abbattendo eventuali nemici (si raccomanda l’impiego del fuoco per Spyro e dell’ombra per Cinerea). Oltre una parete di rampicanti, in tutto e per tutto uguale a quella incontrata all’interno delle Catacombe, si cela un cristallo dello spirito azzurro; abbattete la parete con un attacco elementale ed infrangetelo.

Nota! Qui introduciamo una utile nota sulla modalità storia disponibile in questo titolo del gioco. Dopo essere sfuggiti dalle Catacombe, potrete sbloccare questa modalità, la quale sarà accessibile nel momento stesso in cui, caricando un salvataggio, decidete se procedere da soli o in due. E’ utilissima per ritornare nei livelli già visitati, per sconfiggere nemici d’élite, trovare cristalli e oggetti che avete dimenticato e per accumulare punti esperienza, impiegabili per potenziare i vostri soffi. Ovviamente NON dovrete ripetere sistematicamente tutti i livelli, ma solo alcuni, a vostra discrezione. Comunque sia, se decidete di seguire il nostro consiglio, sarebbe bene cimentarsi di nuovo nelle “Cascate del Crepuscolo” almeno un paio di volte, prima di passare al capitolo successivo.

attacco_pauraSeguite Hunter, volando sulla sponda sinistra del fiume (sempre con la cascata alle spalle) per far partire un filmato ed un nuovo scontro. Prima di esso, selezionate (ed eventualmente potenziate) il soffio elettrico per Spyro ed il soffio “paura” per Cinerea. La valle che fungerà da teatro dello scontro è zeppa di cristalli, sia per il mana che per la salute. Non lesinate ad infrangerli, specialmente se notate che la vostra barra rossa si avvicina pericolosamente al GAME OVER. Iniziate eliminando i grublin alati, sia con combo aeree, sia con l’attacco paralizzante “paura” di Cinerea, che immobilizza momentaneamente i nemici e vi garantisce maggiori possibilità di attacco (un po’ come il Dragon Time dell’Eternal Night). Sconfitti i simpaticoni, ve la vedrete con un soldatino tutt’altro che rassicurante.

Mentre Hunter vi darà man forte bersagliando il nemico di frecce, voi avvaletevi del soffio di fuoco di Spyro e dell’attacco paura di Cinerea o, meglio ancora, del suo attacco sotterraneo ombra. Ovviamente non lesinate con le combo di attacco, sia aeree che non, preferendo queste ultime, visto che il soldatino non può affatto volare. Eliminato anche questo, possiamo dire di avere la strada sgombera per la prosecuzione della nostra avventura. A meno che non vogliate affrontare un nemico d’elite, infatti, fino al prossimo capitolo non dovrete più vedervela con nessun avversario.

Vi raccomandiamo di infrangere il cristallo dello spirito azzurro, che emergerà dal suolo quando sconfiggerete il mostro, e di seguitare a guardarvi attorno per infrangere altri interessanti cristalli presenti nella radura, qualora non lo abbiate ancora fatto. Ai margini della radura, la presenza di una parete di rampicanti finirà sicuramente per incuriosirvi: abbattetela con il soffio (meglio fuoco o veleno) e quindi incamminatevi fra la vegetazione per rinvenire lo scrigno.

Come giustamente indicato dal tutorial, una volta aperto lo scrigno, vi aggiudicherete una nuova corazza per Spyro.

spiegazioneSpiegazione! E’ possibile aggiudicarsi le armature aprendo i diversi scrigni (in tutto 18) disseminati per il gioco. Ogni drago ha a sua disposizione nove tipologie di armature, suddivise in tre pezzi: l’elmo, la coda ed i bracciali.
Ottenendo ognuno dei tre pezzi, rispettivamente, dell’armatura dorata, di quella argentata e di quella nera, potrete migliorare le prestazioni di battaglia del vostro drago, sbloccare un nuovo tipo di soffio ed aumentarne la difesa. Ovviamente non sempre raggiungere le armature è una passeggiata: talvolta bisogna eliminare nemici d’élite, altre volte potrete reperirle soltanto durante una battaglia, altre ancora recuperarle in punti celati alla vista. L’ideale, comunque, è cercare di ottenerle tutte. In questa soluzione, non mancheremo di segnalarvele. ^^

Ottenuta una nuova coda per Spyro, equipaggiatelo con la medesima, premendo il tasto Pausa, selezionando la voce “corazze” e quindi andando ad indossare (tasto di conferma) la coda suddetta, la quale aumenta la velocità di attacco.

Prima di proseguire il nostro viaggio, come sempre vi consigliamo di prendervi qualche minuto non solo per esplorare i dintorni, ma anche per raggiungere la caverna che è visibile dalla radura nella quale vi trovate. Per fare questo, avvicinatevi alla parete di roccia e salite sulle sporgenze bellamente disposte a forma di scala, che vi condurranno all’interno della cavità (con un bel cristallo magico verde a vostra disposizione) e, poco più in basso, ad una radura spazzata dal vento.

Se volete cimentarvi con una nuova battaglia contro un nemico d’élite, seguite la corrente ascensionale che costeggia la cascata per atterrare su di una radura. Qui potrete scontrarvi con un vostro degno avversario. La location è molto utile poiché in essa è celato uno scrigno con un’armatura, questa volta un paio di bracciali per Cinerea: questi bracciali sono utilissimi da equipaggiare in quanto permettono di riempire il misuratore del mana della creatura che li indossa. Il riempimento è, ovviamente, graduale.

Ora dedicatevi al vostro nemico d’élite. E’ in tutto e per tutto simile ai simpatici grublin volanti che si trovano nella valle sottostante, peccato che i suoi attacchi siano ben più temibili. Tuttavia, il vostro avversario è debole all’elemento vento di Cinerea e all’elemento terra di Spyro, specialmente se avete già potenziato il soffio del medesimo e avete sbloccato il missile terra (attivabile premendo il tasto “Attacco elementale speciale”). Ovviamente è consigliato, sempre se disponibile, il soffio furia, combinato agli attacchi fisici, deboli ed in forze.

Sconfitto il nemico, planate giù dalla rupe per raggiungere nuovamente Hunter, il quale vi attende sulla sponda sinistra del fiume. In primo luogo, abbattete il tronco in modo da creare un ponte che vi permetta di raggiungere l’altra sponda, quindi osservate il simpatico felino che, agilmente, scala la rupe mentre noi, nonostante tutta la buona volontà, non riusciremo a salire, dacché una corrente discensionale ci inchioderà al suolo. -.-

scalata_oscillazioneFortunatamente, noterete la presenza di rampicanti. Utilizzate uno dei draghi per salire, aggrappandovi con il tasto Presa, ed iniziate la scalata, portandovi sul punto più alto, a sinistra. E qui restate, aggrappati.
Passate con il tasto “Cambia Drago” all’altro drago ed avvaletevi dell’oscillazione. Impiegate il tasto Salto per volare e la levetta analogica sinistra per dirigere il vostro volo, dapprima a destra, per svelare un luminoso cristallo della vita rosso in un andito, e quindi a sinistra, per poi premere il tasto Presa con il giusto tempismo ed aggrapparvi ai rampicanti. A questo punto, passate di nuovo all’altro drago, quello ancora aggrappato più in basso, e premete il tasto Presa per fargli mollare la presa.
Di nuovo, cambiate drago ed ultimate con esso la scalata per raggiungere Hunter, che vi attende a braccia conserte con un favoloso cristallo dello spirito azzurro al fianco. Non dimenticatevi di infrangerlo prima di premere il tasto indicato sullo schermo e confermare la scelta “raggiungi la foresta incantata“.

Congratulazioni! Avete completato anche il secondo capitolo della Leggenda di Spyro. Assistete ora ad una bellissima cut scene, al termine della quale vi ritroverete in una nuova location di gioco.

Continua qui per…Capitolo 03


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.