The Legend of Spyro: L’Alba del Drago – Capitolo 1: Le catacombe, dopo tre anni di sonno

aedo_intro

In questa sezione analizzeremo tutte le tappe indispensabili per portare al termine il titolo The legend of Spyro, l’Alba del Drago.

Comunque sia non ci limiteremo a darvi solo informazioni su come completare il gioco, ma vi guideremo anche attraverso le sezioni della Guida per riuscire in questa nostra avventura, in modo da risolvere al meglio gli enigmi di cui il gioco è costellato e da sconfiggere i potenti ed agguerriti nemici che lo popolano.

Parte I: Il risveglio

hook(chap1) crystal(chap1) sparx_hunter(chap1)

“Perfino nei tempi più bui
c’è sempre una speranza
ma a volte la paura offusca i nostri occhi
e talvolta ci mancano le forze…
Ma quando tutto sembra ormai perduto,
una luce
penetra le tenebre…
Ed è lì per ricordarci che un solo piccolo gesto di coraggio…
rovescia le sorti in guerra…”

Godetevi lo splendido filmato iniziale (del quale vi riportiamo volentieri qualche immagine sopra), in cui assisterete al prologo della vicenda, con riferimenti anche al motivo per cui in questo titolo della Leggenda potrete sfruttare non un solo drago, bensì due!

“Spyro! Spyro apri gli occhi, sveglia!”
Cinerea

cynderopeneyesPreparatevi ad un risveglio movimentato che vi permetterà di imparare il sistema di battaglia di questo titolo. Legati, ma con ampie possibilità di sopravvivenza, potrete interamente dedicarvi a sperimentare gli attacchi che i vostri due eroi hanno a loro disposizione. Per ora vi consigliamo di combinare il tasto Attacco in forze ed il tasto Attacco normale. I comandi di gioco differiscono a seconda della piattaforma sulla quale state giocando: v’invitiamo a consultare la pagina “Controlli principali” per ottenere informazioni più dettagliate sui tasti di gioco.

Il tutorial (se attivato) vi illustrerà i seguenti comandi:

  • Tasto “Salto”: corrisponde al salto
  • Tasto “Attacco debole”: permette attacchi leggeri ma ripetitivi
  • Tasto “Attacco in forze”: permette attacchi in forze

Iniziate la battaglia contro i grublin. Si tratta di nemici piuttosto deboli che incontreremo più volte nel corso della nostra storia; utilizzate un’alternanza di attacchi in forze e di attacchi deboli e non saltate per ora, rischiate di non avere abbastanza spazio né tempo di reazione.

Il tutorial vi informerà che, tenendo premuto il tasto Attacco in forze, riuscirete a lanciare i nemici in aria. Vi consigliamo, tuttavia, di non impiegare immediatamente questa tecnica, anche e sempre per una questione di tempistiche, siate rapidi nella vostra azione insomma, potrete sperimentare le varie combo un pochino più avanti nella vostra avventura.

Spiegazione! Come potrete notare, la schermata di battaglia è ben precisa: in alto a destra e a sinistra la barra rossa indica la salute dei due draghi. Sotto di essa vi è la barra verde (ora nera) del mana (o soffio) che ci permetterà di impiegare, più avanti nel gioco, attacchi elementali da intervallare alle mosse standard.

In seguito il tutorial vi indicherà che il tasto Parata vi garantirà di bloccare alcuni attacchi dei nemici: Spyro e Cinerea impiegheranno le loro ali per creare uno scudo contro gli attacchi avversari. Tenendo premuto il tasto Parata ed avvalendovi dei tasti di movimento vi sarà possibile schivare e muovervi rapidamente per allontanarvi da situazioni pericolose.

Quando venite colpiti, la schermata si colorerà momentaneamente di rosso; attenzione alla barra salute a questo proposito poiché, se si riduce del tutto, è GAME OVER.

Nuovamente, il tutorial vi illustrerà una mossa che, in situazioni simili a quelle in cui vi trovate ora, ovvero circondati dai grublin, potrebbe essere determinante. Il tasto Presa vi permette di afferrare un nemico: una volta afferratolo, premendo ripetutamente i tasti Attacco debole o Attacco in forze, potrete scatenare una combo che travolge anche gli avversari circostanti (in questo modo noterete che il numero dei colpi aumenta in maniera esponenziale).

Una volta sconfitta questa doppia serie di grublin ve la vedrete con qualche cosa di ben più grosso, ma non minaccioso a questo livello del gioco, volto a farvi prendere confidenza con i comandi di base di questo titolo di Spyro.

Nota! In questo gioco spesso comparirà sulla schermata un pulsante che dovrete premere. Attenzione che sia quello giusto perché, in caso di errore, rischiate il game over! Niente paura comunque: l’azione che dovrete contrastare, di solito l’attacco di un nemico, è al rallentatore ed avrete il tempo di agire in tutta calma, senza farvi prendere dal panico.

chainsCome suggerisce il tutorial, dovete colpire la mano del golem ma…non così in fretta. ^^ Anzitutto, scappate prima che la creatura vi schiacci togliendovi punti salute. Ricordate che prima dovete liberarvi dalla graffetta che vi imprigiona, tenendo la vostra magica catena, premendo il tasto suggerito sulla schermata di gioco. Come scappare? Beh…è molto semplice: nonostante vi venga indicato soltanto in seguito, in questo capitolo della saga i due draghi possono volare. Per impiegare l’abilità di volo, è sufficiente premere tre volte il tasto Salto ed usare i Tasti di movimento per scegliere la direzione desiderata. In questo caso, il più lontano possibile dal golem.

Come potrete notare, vi ritroverete su di una piattaforma. Bene! Il posto più sicuro dove potrete stare per evitare di essere colpiti è la scala celata agli occhi del golem, quella che sale e che presenta una porta (non accessibile) bene in vista.
Ora, dinnanzi a tale porta, vi sono dei vasi: ogni volta che vedrete oggetti simili, ricordatevi di premere o il tasto Attacco in forze o il tasto Attacco debole per infrangerli.

Spiegazione! Spesso, nel corso della nostra entusiasmante avventura, noterete all’interno delle location di gioco la presenza di vasi, di casse, di staccionate e di botole, molte delle quali possono essere infrante per ottenere minuscole gemme di colore azzurro. Trattasi di utilissime gemme per i punti esperienza. A mano a mano che l’esperienza dei vostri draghi cresce, essi si possono avvalere di attacchi elementali sempre più temibili.

A questo punto, preparatevi al meglio, dopo aver fatto un rapido giro esplorativo della piattaforma, per vedervela con il primo, per fortuna semplice, Boss del gioco.

Boss: Golem
(Primo incontro)

golemStrategia: Anzitutto colpirlo non sarà  affatto una passeggiata, visto che siete alle prime armi e questo scontro potrebbe risultare non tanto difficile quanto frustrante; ve la dovete vedere, infatti, con una creatura in costante movimento che offre, come punto scoperto, una sola, seppur enorme, mano e a quella, come detto dal tutorial, dovete mirare. Avvicinandovi planando, ovvero alzandovi in volo (premendo tre volte il tasto Salto), cercate di posizionarvi vicino alla mano del golem. Una volta raggiunto il punto strategico, tenete premuto il tasto Attacco in forze per effettuare un attacco in picchiata. In questo modo userete la strategia aerea, alla quale potrete combinare, nel caso siate due giocatori, quella terrestre. Avvicinatevi correndo verso la mano quando viene poggiata vicino a voi, quindi, in prossimità di essa, avvaletevi dell’attacco in forze e di quello normale combinati. Quando colpita, la mano rilascerà delle pagliuzze di colore azzurro, che incrementeranno la vostra esperienza, e pagliuzze di colore rosso, che ripristineranno la vostra salute. Attenzione perchè – una volta colpito – il golem si arrabbierà ed inizierà  a mitragliarvi di colpi. Alzatevi in volo (premendo tre volte il tasto Salto) oppure, per risparmiare tempo, premete il tasto Parata + i Tasti di movimento per schivare. Dopo una serie di colpi (non troppo lunghi per fortuna) partirà un filmato, al termine del quale ritroverete dei vecchi amici e, almeno per il momento, sarete tranquilli.

“Ehi è tutto molto commuovente e toccante…ma ora andiamo?”
Cinerea

cynder02Ora il tutorial vi spiegherà del doppio salto e del volo, che avete già impiegato per semplificarvi le cose nello scontro con il golem. Prima di arrampicarvi sulle rovine, però, preoccupatevi di dare ancora un’occhiata intorno in modo da notare una sporgenza nella parte bassa della porzione destra della piattaforma dove avete combattuto. Riuscirete a raggiungerla facilmente volando; appena atterrati (tenete premuto il tasto Salto per semplificare il vostro atterraggio) vedrete altri vasi dimenticati e sicuramente utili per incrementare la vostra esperienza.

Prima di proseguire arrampicandovi sulle rovine per incontrare una vecchia conoscenza (per chi avesse giocato ai titoli precedenti di Spyro), ci siamo presi la libertà di prepararvi una tabella con i comandi principali che finora avete appreso, in modo da facilitarvi la consultazione e la memorizzazione dei medesimi. ^^

RIEPILOGO DEI COMANDI PRINCIPALI
Tasto Azione corrispondente
Tasto Salto Salto
2 volte tasto Salto Doppio salto
3 volte tasto Salto Volo
Tasto Attacco debole Attacco debole ma ripetitivo (se si preme più volte)
Tasto Attacco in forze Attacco in forze; se tenuto premuto, lancia il nemico in aria
Tasto Presa Afferra il nemico
Tasto Presa + Attacco in forze/Attacco debole Afferra il nemico ed origina una combo che coivolge gli avversari circostanti
Tasto Parata Blocca/Para
Tasto Parata + Tasti di movimento Schiva nella direzione della levetta

A questo punto, nuovamente, il tutorial vi spiegherà che il Tasto Cambia Drago vi permette di scambiare i personaggi (se siete nella modalità giocatore singolo) e di passare da Spyro a Cinerea e viceversa.

Qualche utile annotazione su Cinerea:
qualora non abbiate ancora sperimentato l’impiego della gentile (si fa per dire) ed oscura dragonessa, è venuto il momento di farlo e di concentrare tutta la nostra attenzione sulle sue combo, in tutto e per tutto analoghe a quelle di Spyro. Cambia, invece, la tipologia di soffi (o attacchi elementali) messi a sua disposizione, utilissimi se combinati a quelli di Spyro.

A seguito del filmato comparirà la dicitura “Nuovo obiettivo: Scappa dalle Catacombe”. Considerate questi obiettivi come delle missioni che i due draghi devono compiere. Proseguendo, noterete la presenza di vasellame (che sarebbe bene infrangere, per ottenere punti esperienza) e di un cristallo rosso.

Spiegazione! Un’innovazione in questo titolo di Spyro viene rappresentata dalla presenza di nuovi cristalli. Mentre nel primo capitolo della saga, “A new beginning” la tipologia di cristallo era uno solo che forniva tutte le gemme indispensabili, già in “The Eternal Night” abbiamo un’evoluzione ed una differenziazione delle medesime, che sfocia nella creazione da parte dei programmatori di gemme (o cristalli) di diversi colori. In questo capitolo, che conclude la saga, ci ritroviamo di fronte ad un’ulteriore divisione delle medesime, qui spiegata:

  • Cristalli rossi: ripristinano la salute
  • Cristalli verdi: ripristinano il mana (si rigenerano rapidamente)
  • Cristalli dello spirito: se infranti, aumentano i punti esperienza
  • Cristalli rossi della vita: ogni 4 infranti, Spyro subirà un sensibile aumento della sua barra della vita, che avverrà anche in Cinerea, ma ad ogni 5.
  • Cristalli magici verdi: ogni 5 infranti, Spyro vedrà accresciuta la sua barra del mana, cosa che avverrà anche in Cinerea, ma ad ogni 4.

savegameSuperato il primo ingresso, infranto il vasellame e recuperate le nostre energie tramite il cristallo, raggiungete Hunter, che vi inciterà a proseguire. Effettuate il doppio salto, oppure planate direttamente sulle piattaforme (a differenza dei precedenti titoli di Spyro, qui non potrete cadere). Il tutorial vi avvertirà che, tenendo premuto il tasto Salto, potrete planare. Prossimi alla penultima di queste piattaforme, state accorti poiché quest’ultimo volo potrebbe costarvi caro.

Partirà, infatti, una scena dove il golem farà la sua ricomparsa per mettervi i bastoni tra le ruote. Cercate di mantenere la calma e di premere il tasto Salto al momento opportuno (quando compare sullo schermo) per salvaguardarvi. Al termine di questa scena, più o meno indenni, verrete letteralmente catapultati nella cripta, altra allegra location all’interno delle Catacombe.

Nuovamente, il tutorial vi avvertirà della presenza di un punto di salvataggio.

Annotazioni sul punto di salvataggio: un punto di salvataggio si attiva sempre quando vi sono dei nemici nelle vicinanze e, di solito, non è agibile se non quando tutti i nemici sono stati sconfitti. Avvaletevi di questo punto di salvataggio (premendo il tasto Attacco debole) per salvare la vostra partita prima di continuare.

Parte II: “Tu sei un raro drago viola”

fire(chap1) earth(chap1) shadow(chap1)

“E’ affascinante come prendete forza da questi cristalli.”
Hunter

Il prossimo passo che dovete compiere all’interno delle catacombe vi vedrà di nuovo in battaglia. Dalla vostra attuale postazione presso il punto di salvataggio, compite un piccolo volo per raggiungere la piattaforma con simpatici (^^) loculi e bare. Istantaneamente noterete la presenza di una nuova tipologia di cristallo, quello verde. Questa tipologia di cristallo, come già illustrato sopra, serve a ripristinare la barra del mana. Questa barra, situata sotto la barra della salute, vi aiuterà a compiere nuovi attacchi definiti come attacchi elementali. Premendo (per ora) il tasto Parata, sfrutteremo le capacità individuali dei due draghi. Per Spyro: Fuoco, Elettricità, Ghiaccio e Terra. Per Cinerea: Veleno, Paura, Vento ed Ombra.

Ora le capacità che potranno impiegare i vostri due draghi sono automaticamente impostate su “Fuoco” per Spyro e su “Veleno” per Cinerea. Vi è possibile cambiarle sfruttando i tasti direzionali per avvalervi di nuovi attacchi.

Al termine del filmato con Aedo, che già avete conosciuto se vi siete cimentati con il secondo capitolo della trilogia, avrete pochi istanti prima di venire attaccati di nuovo (ma non prima di aver infranto il cristallo verde per impiegare l’attacco elementale).

Per una maggiore efficacia in battaglia, impostate Spyro con uso del soffio “Fuoco” e Cinerea con soffio “Ombra” (permette un attacco sotterraneo niente male a livello di danni agli avversari). Detto questo, per battere i simpatici grublin, avvaletevi della combinazione afferra + attacco in forze/attacco debole, oppure semplicemente sequenze di attacco in forze/attacco debole intervallate da qualche attacco elementale (tasto Parata).

Nota! Dopo qualche tempo noterete, se ancora impegnati nella battaglia, che i cristalli verdi ricompaiono; in caso vogliate approfittarne, la cosa potrebbe rivelarsi molto utile se siete a corto di mana per continuare a combattere.

Dopo aver sconfitto tre serie consecutive di grublin, sia con l’attacco elementale, sia con le combinazioni che vi abbiamo indicato, prendetevi qualche minuto per esplorare l’area circostante e per rinvenire alcuni vasi, che potete trovare proseguendo oltre la piattaforma ove giace il cristallo verde per raggiungerne un’altra, sottostante.
Alle vostre spalle, ad un certo punto, noterete – celato all’interno di una delle cripte – un cristallo rosso. Per raggiungerlo, dovrete superare, o meglio abbattere, la parete di rampicanti che vi separa da esso. Nulla di più semplice! Impostate “Fuoco” sul soffio di Spyro e premete il tasto Attacco elementale per attivare il soffio in modo da carbonizzare i simpatici vegetali ed, eventualmente, ricaricarvi di energia (per facilitarvi le cose potrete salire in volo e premere il tasto Attacco elementale mentre siete in aria).

A questo punto potete completamente dedicarvi alla vostra guida, Hunter, il quale (con la frase: “Queste liane ci bloccano il cammino“) non vi inviterà a fare altro che impiegare di nuovo il vostro soffio (meglio Fuoco per Spyro e Veleno per Cinerea) per abbattere una nuova parete di vegetali che vi impedisce di avanzare.

Liberativi di questo ostacolo, vi ritroverete in una nuova location che, se esplorata, vi rivelerà la presenza di strani blocchi, simili a scale, una leva (proprio in prossimità dell’ingresso) ed una strana piattaforma con sopra una pietra luccicante, l’adamantite, che spesso troverete all’interno del gioco.

Oltre a questi dettagli, sicuramente vi sarà ben visibile un nuovo tipo di cristallo, di colore azzurro. Si tratta di una gemma blu dello spirito; infrangete queste gemme per incrementare i vostri punti esperienza.

Spiegazione! I punti esperienza sono determinanti per migliorare le vostre prestazioni di gioco e per sconfiggere i nemici più forti. Ovviamente si fa esperienza piuttosto gradualmente, magari ripetendo i capitoli che avete già intrapreso in precedenza (in questo titolo di Spyro ne avete l’occasione ^^). L’esperienza è possibile visualizzarla non solo nella schermata di battaglia, di fianco al simbolo dell’elemento impiegato dal drago, ma anche nel menù principale (mettendo il gioco in pausa), accedendo alla voce “elementi”: grazie ad essa, passando da Spyro a Cinerea con il tasto Cambia Drago, potrete selezionare e potenziare l’elemento che vi interessa tra gli otto a disposizione e, semplicemente usando il tasto Salto, andare a riversare la vostra esperienza su di esso. Vi sono tre livelli di miglioramento per ognuno degli elementi: una volta raggiunto un livello, si sblocca quello successivo e, nella parte dorata, comparirà una gemma viola, la quale migliora le prestazioni del soffio furia. Il soffio furia non dovrebbe essere disponibile a queste fasi del gioco ma, quando combattete, proprio al centro della schermata, in alto, vedrete comparire una nuova barra, inizialmente di colore nero che, con il proseguire della battaglia, si riempirà progressivamente, fino a lampeggiare di viola. Quando questo avviene, premendo contemporaneamente i tasti Attacco in forze e Attacco debole: così facendo, entrerete nella modalità “furia”, in cui l’unico soffio disponibile è un potente raggio viola che sbaraglia i nemici. A differenza dei precedenti titoli della Leggenda di Spyro, dove la furia era diversa a seconda dell’elemento selezionato (fuoco, elettricità, ghiaccio e terra), qui il tipo di soffio furia è uno solo, identico per entrambi i draghi, ma comunque molto potente. ^^

Nella nuova location di gioco che vi si palesa dinnanzi potrete sicuramente notare, come già anticipato, una leva vicino all’ingresso: una volta abbassata, questa permetterà ad alcuni dei gradini situati sulla parete a voi prossima di fuoriuscire. Prestate bene attenzione ora. Proprio dinnanzi all’entrata dalla quale siete passati, troverete una pietra luminosa, che il tutorial segnala come Adamantite. Fate in modo che Spyro (o Cinerea) la raccolgano premendo il tasto Presa e che, con essa, inizino la scalata, passando proprio per i gradini che sono comparsi abbassando la leva. Al fine di garantirvi una migliore scalata, dato che il percorso non è affatto semplice, non avvaletevi del volo, ma del doppio salto (premete due volte il tasto Salto) in quanto l’adamantite, con il suo dolce peso, impedirà ai vostri draghi di volare. Potrebbe non trattarsi di un’impresa facile, ma non abbiate paura in merito: sebbene sia snervante, potrete ripetere la salita. Sappiate che questo è un allenamento molto utile, che vi aiuterà a prendere confidenza con il volo ed il salto e che vi servirà nell’immediato futuro.

Superata la prima parte della scalata (poiché solo della prima parte si tratta), noterete la presenza di altri gradini. Posate, in primo luogo, l’adamantite e guardatevi attorno per scorgere la presenza di nuovi vasi, che potrete infrangere, e di un interruttore. Selezionate a questo punto il drago Spyro, in caso non lo abbiate già fatto (tasto Cambia drago), quindi, con il tasto direzionale destro, il soffio elettrico del medesimo.

Ora passate a Cinerea. Tutto quello che vi consigliamo è riferito, molto sovente, alla modalità giocatore singolo nella quale dovete “spostarvi” da un drago all’altro per avere una maggiore efficienza di gioco: In caso siate due giocatori, non dovreste avere particolari problemi: vi basterà coordinare i movimenti ed, in battaglia, tentare di coprirvi le spalle a vicenda. In ogni caso, prendete l’adamantite e, di nuovo, passate a Spyro (tutto questo è volto ad ottimizzare i tempi di gioco). Sempre tenendo il controllo di Spyro, impiegate il soffio elettrico (tasto Attacco elementale) contro l’interruttore e fate sì che esso si riempia completamente. Ad opera compiuta, udirete uno scatto, come di un meccanismo che viene messo in moto. Noterete, infatti, che alcuni blocchi, prima incastrati nella parete, fuoriusciranno a garantirvi degli utili appoggi per trasportare l’adamatite.

Per avanzare dovrete saltare e volare sui blocchi, cercando di essere piuttosto rapidi nella vostra azione (avrete circa un minuto per completare la traversata e raggiungere Hunter, che si trova nei pressi di un altro ingresso, e che vi condurrà lungi dalle Catacombe). Attenzione a:

  •  Non cambiare drago (non usate il tasto Cambia Drago)
  •  Non indugiare troppo sui blocchi: se cadete, cercate di recuperare il tempo perduto o, in alternativa, ritornate su Spyro per dare energia all’interruttore, in modo da prolungare l’intervallo di tempo a vostra disposizione

Giunti più o meno indenni a destinazione, posate l’adamantite sulla piattaforma(tasto Presa), che è analoga in tutto e per tutto a quella che si trova più in basso, a chiudere l’ingresso della Cripta. In questo modo la porta che si trova alla sommità delle scale, quella che il vostro amico ghepardo sorveglia, si aprirà.

“C’è una luce lassù, dobbiamo essere vicini”
Hunter

Prima di seguire il vostro compare peloso in quella che si rivelerà la terza parte della nostra fuga dal regno sotterraneo, prendetevi qualche istante per esplorare i dintorni e per notare la presenza di alcuni vasi sulla piattaforma sulla quale siete giunti, che potrete infrangere a vostro piacere.

Tornate indietro, ripercorrendo in volo la parte superiore del passaggio obbligato che avete appena intrapreso per portare l’adamantite (potete anche alzarvi in volo, in caso lo riteniate opportuno ^^), raggiungete la parete di fondo della camera e seguitene il decorso, mantenendovi (sbattendo di tanto in tanto le ali con il tasto Salto) adiacenti ad essa in modo da raggiungere una piattaforma ove scorgerete un cristallo rosso dalla forma ovoidale, che dovrete infrangere. Questi cristalli, nominati cristalli rossi della vita, come già indicato, nella giusta quantità aumentano la barra della vita dei nostri due eroi.

Prima di continuare con il vostro entusiasmate viaggio alla ricerca della luce e di aria più salubre per Spyro e per Cinerea, prendetevi qualche minuto per familiarizzare con un’altra utilissima schermata di gioco, della quale vi forniamo volentieri una spiegazione qui sotto. ^^

Spiegazione! Con la finalità di controllare i vostri progressi di gioco e per verificare che vi siate appropriati di tutti gli utilissimi cristalli ed oggetti disseminati nei vari capitoli, premete il tasto Statistiche. La prima schermata che potrete osservare vi indicherà gli obiettivi in corso (in questo caso “Scappa dalle Catacombe“). Premendo il tasto Attacco elementale speciale, accederete alla schermata inerente ai potenziamenti e alla quantità di cristalli rossi della vita o magici verdi che vi mancano per rafforzare i parametri di HP e di mana dei vostri draghi. Premendo nuovamente il tasto Attacco elementale speciale, accenderete ad una schermata successiva inerente al bonus del livello trovato ovvero le armature, i cristalli dello spirito, della vita magici ed i nemici d’élite sconfitti. Premendo ancora una volta il tasto Attacco elementale speciale, potrete visionare le statistiche di gioco (essenzialmente i progressi in itinere) ed anche le statistiche del giocatore, tra cui l’elemento preferito dai due draghi ed i punti esperienza accumulati.

golem_attackBenvenuti quindi nella nuova location di gioco, caratterizzata da un’amena cascata e da un’area apparentemente tranquilla. Sebbene vi troviate ancora nelle catacombe, infatti, scorgerete la presenza della luce, nonostante la lunga ascesa che si prospetta. Prendetevi, come sempre, qualche minuto per guardarvi attorno e per esplorare, in modo da infrangere tutti i cristalli che potete, sia dello spirito, sia i nuovissimi cristalli magici verdi, i quali – analogamente a quelli rossi – dopo un certo numero finiscono per aumentare sensibilmente la barra del mana di Spyro e di Cinerea.

Seguite Hunter per tutto il percorso. Egli vi indicherà la strada, guidandovi. In primo luogo lo vedrete saltare agilmente su di un pilastro che voi, nemmeno volando, riuscirete a raggiungere. Non preoccupatevi, però: su di esso crescono dei rampicanti. Spyro e Cinerea, in questo titolo, oltre a volare, possono arrampicarsi e correre sui muri per rendere ancora più dinamica l’esperienza di gioco. Per arrampicarvi è sufficiente che vi avviciniate alle liane, che saltiate (tasto Salto) e che premiate, in aria, il tasto Presa per aggrapparvi. Premendo il tasto Presa durante l’arrampicata, invece, vi staccherete dalla parete (potete saltare in alto, di lato, in basso, premendo anche il tasto Salto durante l’arrampicata).

Arrampicati sul pilastro, noterete che non potrete proseguire istantaneamente e volare sul pilastro dinnanzi a voi. Concedetevi, comunque, un breve volo per raggiungere la sua base e scoprire nuove leve che, abbassate, faranno roteare le fondamenta di pietra e sveleranno la parete con i rampicanti, di cui potrete avvalervi per proseguire. A questo punto, ritornate al precedente pilastro, arrampicatevi su di esso (tasto Presa) e raggiungetene la sommità. Spiccate il volo fino al successivo ed agganciatevi alla parete con il tasto Presa. Seguitate a favi indicare la strada da Hunter, che vi precederà nell’itinerario che dovrete seguire, saltando, volando ed arrampicandovi (non dovrebbe essere troppo difficile dato il precedente allenamento nella cripta) nonché prestando attenzione agli innumerevoli cristalli dello spirito presenti nell’area.

Raggiunta la parete di fondo, ossia quella più prossima all’uscita, il golem farà la sua ricomparsa. Prestate attenzione soprattutto agli attacchi della sua mano e a premere i giusti tasti che compaiono sullo schermo per riuscire a sfuggirgli. Tenete sott’occhio Hunter ed i suoi spostamenti, saltate ed arrampicatevi ma, soprattutto, non perdete mai di vista l’enorme mano del golem, che tenterà di schiacciarvi facendovi perdere HP. Ad un certo punto il golem vi intercetterà con un pugno: premete il tasto Salto, quando questo compare sullo schermo, per saltare. Così facendo, il golem resterà stupidamente incastrato all’interno della parete di roccia.

A tale proposito, dovrete distruggere una nuova tipologia di cristalli, che a partire da ora compariranno spesso nel corso dell’avventura.

Nota! Si tratta di cristalli neri e definiti malvagi, i quali, invece di darvi effetti positivi come il ripristino della salute o del mana, riducono a zero (in pratica assorbono) la vostra barra del mana, sicché non potrete più usufrire del vostro soffio. Una volta infranti, comunque (ed è proprio quello che farete), premendo a vostra discrezione i tasti Attacco in forze o Attacco debole, magari in combo, il cristallo rilascerà le gemme del mana del quale si era appropriato.

darkcrystalRaggiunto l’apice della parete, vi sarà possibile salvare la vostra partita e ripristinare eventuali punti persi tramite il cristallo rosso che vi si palesa dinnanzi. In questa location di gioco, “la grotta dietro alla cascata“, se lo desiderate, potrete cimentarvi in una bella missione secondaria, interessante ed inerente ai nemici d’élite.

Spiegazione! I nemici d’élite fanno parte di una tipologia di nemici molto particolare. A differenza di quelli normali, infatti, i nemici di élite causano maggiori danni con i loro colpi e praticamente, almeno in una prima parte dello scontro, non subiscono danni a causa delle protezioni luccicanti che indossano. Sono sensibili solo a qualche elemento (che noi vi segnaleremo) ma che dovrete utilizzare con parsimonia, in quanto di solito essi sono situati in location ove NON vi è immediata disponibilità di cristalli. Una volta eliminata la loro maschera, magari avvalendosi del soffio furia (se disponibile), colpirli sarà un gioco da ragazzi perché – sebbene conservino parte della loro forza – noterete che la barra in basso a sinistra sullo schermo andrà svuotandosi sempre di più; una volta ridotta a zero, vi garantirà una vittoria davvero folgorante. Quando sconfitti, infatti, questi nemici accrescono notevolmente i punti esperienza del drago che dà loro il colpo di grazia.

Per tale ragione, prima di seguire ancora una volta Hunter e di continuare la vostra fuga attraverso le Catacombe (manca davvero poco ormai ^^), prendetevi qualche momento per esplorare i dintorni. Con un semplice volo in picchiata, raggiungete di nuovo la base della cascata per infrangere due cristalli dello spirito, quindi continuate la vostra esplorazione, sempre ai piedi della medesima, per imbattervi in un nemico d’élite, il primo della vostra avventura.

Qualora decidiate di affrontare lo scontro, controllate di avere la salute al massimo ed anche la barra del mana piena. Agite, se giocate da soli, con Spyro ed iniziate a bersagliare il nemico con delle combo di attacchi leggeri ed in forze. Di tanto in tanto, impostando il soffio vento su Cinerea, bersagliate di colpi il grublin troppo agguerrito; noterete che in qualche modo finiscono per ferirlo, sebbene marginalmente. Un’utile alternativa al soffio vento, per non essere ripetitivi, è quello ombra, sempre di Cinerea. Purtroppo gli attacchi di questo nemico non sono affatto simpatici, infatti tolgono molto di più dei colpi dei normali avversari, quindi – se non vi sentite pronti – evitate tranquillamente d’intraprendere la battaglia e rimandatela ad un momento più opportuno (magari con gli elementi potenziati o con la barra furia piena) per scongiurare il fastidioso GAME OVER.

Ad un certo punto, dopo qualche minuto di battaglia, il vostro avversario perderà la maschera che lo rendeva invincibile e, senza di essa, sentitevi liberi di finirlo come più volete, con attacchi fisici o elementali, in base alle vostre esigenze o attitudini.

Parte III: Verso la superficie

end(chap1) ruins(chap1) ending(chap1)

Ritornati presso il punto di salvataggio, indicato come dietro alle cascate, potete proseguire scendendo dal rialzo nella terza parte di questa avventura sotterranea, al termine della quale fortunatamente riuscirete a vedere di nuovo la luce. Esplorate la zona per rinvenire un cristallo dello spirito, delle anfore e dei rampicanti, sui quali potrete salire per raggiungere il punto più alto ed un nuovo ingresso, o meglio uscita, che vi consentirà di immettervi nel vestibolo delle Catacombe. A questo punto, scendete le scale per poi notare, sulla vostra destra, una nuova leva e, come Hunter vi farà notare, uno strano corno sospeso.

“Il corno…deve far parte di un qualche meccanismo di chiusura”
Hunter

meccanismoIn primo luogo, azionate il meccanismo costituito da una serie di ingranaggi rotanti, ma non pensiate che sia così facile: a rompervi le uova nel paniere, infatti, arriveranno ben tre schiere di grublin armati di pale. L’ideale è cercare di colpirli o con il soffio ombra di Cinerea, che li lancia in aria, oppure con la combo Presa (afferra) + Attacco in forze/Attacco debole.

Una volta sbaragliati i nemici ed abbassato il corno, non dovrebbe essere troppo difficile avvicinarvi al medesimo. Prendete il controllo su Cinerea e selezionate il suo soffio vento per azionare il meccanismo, il quale come per magia spalancherà le porte delle Catacombe. Peccato che a mettervi nuovamente alla prova tornerà (e lo rivedrete ancora ^^’) il Golem, che afferrerà la malaugurata Cinerea e voi, che in questa scena controllerete Spyro, dovrete premere ripetutamente il tasto Attacco debole per salvarla. Se lo farete correttamente, come vi auguriamo, partirà una scena al termine della quale la dicitura obiettivo completato vi informerà che avete terminato con successo la missione.

Congratulazioni! Siete finalmente usciti dalle Catacombe! Questa lunga missione, la prima, è giunta al termine. Non dimenticare di salvare il game ove indicato. Ora, se siete pronti, cliccate sul collegamento sottostante per continuare nella vostra avventura.

Continua qui per…Capitolo 02


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: http://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.