Final Fantasy XV – Episode Duscae: la demo di Final Fantasy XV

Contestualmente all’annuncio della data di uscita di Final Fantasy Type-0 HD, ambizioso progetto che ha portato finalmente in Occidente Final Fantasy Type-0 su Xbox One e Playstation 4, è stata rivelata la possibilità di ottenere uno speciale codice che consente di provare gratuitamente “Episode Duscae“, niente meno che una demo del tanto sospirato Final Fantasy XV per Xbox One e Playstation 4. Questo stesso annuncio è stato poi confermato nel trailer mostrato al TGS 2014. In questa sezione analizziamo tutte le caratteristiche della demo in questione. Per una guida alla risoluzione della demo, invece, vi rinviamo alla pagina “Soluzione Final Fantasy XV: Episode Duscae“.

Data di release e disponibilità della demo

Final Fantasy Type-0 e XV

La Demo “Episode Duscae” può essere scaricata grazie ad un codice gratuito incluso nell’acquisto in pre-ordine di Final Fantasy Type-0 HD (in edizione limitata). Final Fantasy Type-0 HD è stato rilasciato in Europa il 20 Marzo 2015, su PlayStation 4 e Xbox One. A partire da questa stessa data, esattamente un’ora dopo che FF Type-0 HD è stato messo in commercio, è anche possibile riscattare il codice e provare la demo di Final Fantasy XV. Coloro che hanno acquistato la versione digitale di Type-0 HD hanno a disposizione due mesi per poter effettuare il download di “Episode Duscae“.

La demo conserva la sua validità per un anno, quindi fino al 20 Marzo 2016. Fino a quel momento è possibile scaricare la demo e scegliere di provarla fin tanto che non la si elimina. C’è la possibilità di scegliere fra il doppiaggio giapponese e il doppiaggio inglese sia per quanto riguarda Final Fantasy Type-0 HD che la demo di Episode Duscae, a seconda delle proprie preferenze. La schermata dei titoli ha come sottofondo la traccia “Somnus“, creata da Yoko Shimomura, ed è basata sul tempo reale nel mondo: ciò significa che, quando si gioca di sera o di notte, la schermata è buia e presenta una luna, mentre se si avvia il gioco al mattino, la schermata appare diversamente.

Il feedback che il team di sviluppo otterrà da “Episode Duscae” si rivelerà determinante per il successo del prodotto finale, per cui lo stesso Director, Hajime Tabata, invita i fan ad essere quanto più possibile franchi nelle loro impressioni in merito.

I contenuti della demo

Stando alle dichiarazioni di Tabata, Duscae è il nome di una vasta regione del mondo di gioco, una sconfinata pianura che ospita tetre caverne e lussureggianti foreste. La longevità della demo varia seconda del tipo di approccio del giocatore: indicativamente, il tempo stimato è di circa due ore, se si prosegue semplicemente con gli eventi della storia. Se i giocatori, invece, vorranno soffermarsi ad esplorare il mondo di gioco e cimentarsi in eventuali dungeon disponibili, ecco che allora la demo potrebbe durare anche tre-quattro ore. Contrariamente a quanto visto nel trailer del TGS 2014, non è possibile guidare un’auto nella demo, né si può cavalcare dei Chocobo (che tuttavia potranno essere avvistati). Nella demo, Noctis & Company, sprovvisti di auto, dovranno cercare un espediente per guadagnare Guil per riparare la propria vettura in panne.

Final Fantasy XV Final Fantasy XV

Il team di sviluppo desidera far provare al giocatore il tipico “ciclo del gameplay” di Final Fantasy XV, rappresentato da una serie di obiettivi distribuiti lungo un preciso arco temporale. A titolo d’esempio, tali obiettivi andranno dalla raccolta di informazioni dai personaggi non giocanti (NPC) in riferimento al luogo di ritrovamento di un’arma fino all’effettivo rinvenimento della stessa nel mondo di gioco. Per citare un altro esempio ancora, nel corso della demo è possibile imbattersi in un avviso con scritto “Wanted“: sconfiggendo un Behemoth ricercato, si otterranno in ricompensa 25.000 Guil. Accettando le varie missioni, gli obiettivi da raggiungere saranno visualizzati sullo schermo, assieme ad un indicatore di prossimità (in metri) e ad una zona gialla. E’ anche possibile fissare un proprio indicatore di destinazione.

Final Fantasy XV Final Fantasy XV

Lo scorrere del tempo ha un ruolo di rilievo in tutto questo, grazie all’onnipresente ciclo giorno-notte, che corrisponderà ad un’ora nel mondo reale. Il calare della notte determina un profondo cambiamento nella fauna locale, sostituendo a mostri più affabili creature decisamente più ostili. Ci sono più nemici all’aria aperta di notte. I Goblin, ad esempio, possono essere avvistati sia di giorno che di notte nelle caverne e nei dungeon, ma di notte escono anche all’aperto, in gran quantità. D’altro canto, incontri più difficili rappresentano un maggiore incentivo per i giocatori più temerari e perfezionisti, coloro che puntano a collezionare i più pregiati potenziamenti. Ciò nonostante, non è presente nessuna battaglia Boss (il team di sviluppo ha preferito riservarle all’esperienza finale per via della loro spettacolarità). Tra i mostri presenti, anche il gigantesco Adamanthart che si vede nel video. Naturalmente, metterlo al tappeto richiede non poco lavoro. Nonostante l’assenza di Boss, Tabata ha fatto trovare ai fan una sorpresa ancor più strabiliante, qualcosa che a suo dire sarà assolutamente gradito ai fan di Final Fantasy.

E’ anche possibile accamparsi, così da mettere a frutto tutti i Punti Esperienza raccolti durante i viaggi della giornata, salendo di livello. Riposare negli accampamenti, difatti, è l’unico modo attraverso il quale si possano effettuare i Level Up. Il cuoco del gruppo, Ignis, è anche in grado di preparare dei deliziosi pranzetti per potenziare il gruppo, qualora gli vengano forniti i giusti ingredienti, reperibili dall’uccisione dei nemici o dai negozi. I potenziamenti apportati dipendono proprio dalla qualità degli ingredienti stessi.

Final Fantasy XV Final Fantasy XV

Quanto al sistema di equipaggiamento, si tratta del secondo punto focale del team di sviluppo. Giocando un ruolo centrale nelle meccaniche di gioco, è importante per Square-Enix capire come i giocatori reagiranno a questo sistema, basato su upgrade e collezionamenti di vario tipo. Alcune armi andranno a modificare significativamente i parametri del possessore, ma non avranno abilità, mentre altre consentiranno di acquisire potenti abilità a detrimento degli aumenti parametrici.

L’ultima area d’interesse in Episode Duscae si concentra sul sistema d’invocazione. Gli Esper mostrati prima di Episode Duscae sono due: Leviatano e Titano. Dal momento che gli Esper in Final Fantasy XV rappresentano il potere delle stelle, che sembrano avere una forte correlazione con gli elementi della storia, soltanto Noctis è in grado di richiamarli in proprio soccorso. Gli Esper potranno essere ottenuti in svariati modi: nel caso di Titano, ad esempio, bisognerà prima sconfiggerlo per poi poter usufruire delle sue straordinarie capacità. Per motivi legati alla storia, Titano non sarà presente nella demo “Episode Duscae“, ma Square-Enix ha comunque inserito un Esper nella demo.

Final Fantasy XV Final Fantasy XV

Nella versione finale è previsto anche un sistema legato ai cambiamenti atmosferici; tuttavia, questa meccanica è assente dalla demo, poiché non c’è stato il tempo sufficiente per implementarla. L’intera World Map – si vocifera – sarà circa 10 o 20 volte più grande rispetto a quella che è disponibile nella demo. Sebbene la demo disponga di un file di salvataggio, tale file non potrà essere riutilizzato nella versione finale, né sarà possibile utilizzarlo per attingere ad eventuali oggetti raccolti. Tuttavia, il team sta valutando l’ipotesi di rilasciare comunque un regalo di ringraziamento a chi proverà la demo.

Controlli e sistema di combattimento

Final Fantasy XV

I comandi di gioco sono indicativamente i tipici finora riscontrati. Riepiloghiamo quelli svelati nella tabella che segue:

I COMANDI DI FINAL FANTASY XV IN “EPISODE DUSCAE”
Azione PS4 XB1
Muoversi L L
Saltare X A
Attaccare Quadrato X
Difendersi L1 LB
Lanciarsi all’attacco L3 LT
Cambiare arma/posizione (teletrasportarsi) Tondo B
Utilizzare l’abilità attualmente equipaggiata
(Nota: consuma MP)
Triangolo Y
Selezionare Sinistra, Giù, Destra, Giù Tasti direzionali

I componenti del gruppo sono interamente controllati dal computer (IA, intelligenza artificiale). Le loro reazioni dipendono dai movimenti di Noctis: lo seguono costantemente e accelerano o rallentano a seconda della situazione che registrano. Quando il giocatore si avvicina a dei nemici, un indicatore rosso comparirà per notificare che sta per avviarsi uno scontro. In questo lasso di tempo è possibile scegliere di fuggire: se non lo si farà, la battaglia avrà inizio, l’indicatore scomparirà e il giocatore si troverà immerso nel combattimento. L’aspetto dell’indicatore determina anche il momento in cui partirà il theme di battaglia, che varia a seconda che si combatta di giorno o di notte.

Nel gioco è disponibile anche un reticolo di puntamento che può essere bloccato su un nemico, pur mantenendo la possibilità di aggiustarlo manualmente per puntuare il bersaglio che si desidera. Noctis può anche bloccare gli attacchi nemici, schivandoli. Non si tratta di una mossa che richiede un tempismo preciso: basterà premere l’apposito pulsante e Noctis si occuperà del resto. Attenzione, però: per ogni attacco scansato, saranno consumati dei PM, il che significa che non è una mossa ripetibile all’infinito. Per indicare che l’attività di schivata è andata a buon fine e che sono stati consumati dei PM, un’aura magica blu apparirà intorno a Noctis. C’è anche la possibilità di puntare un nemico e di utilizzare il teletrasporto per ritrovarsi immediatamente presso di essi e scagliare subito un repentino attacco.

Gli alleati del gruppo, anche se controllati dall’IA, non aiuteranno solo Noctis, ma coopereranno anche fra di loro, quando la situazione lo richiede. Nella battaglia contro il Behemoth della missione secondaria, per esempio, con tutti gli alleati fuori combattimento tranne Noctis, Prompto può rianimare i compagni caduti, anche se non è direttamente controllato dal giocatore. Se si riesce a mettere un nemico alle strette, inoltre, gli alleati potranno anche affiancarsi agli attacchi di Noctis, dando vita a vere e proprie combinazioni. Ci sono diversi tipi di attacchi combinati eseguibili nel gioco, sbloccabili via via che la storia prosegue e che il legame di amicizia fra i protagonisti si fa più forte. Se ne possono vedere alcuni nella demo.

Final Fantasy XV Final Fantasy XV

Talvolta in battaglia i nemici cominceranno a risplendere a tratti: quando questo accade, significa che l’avversario sta per scagliare un potente attacco, ragion per cui è consigliabile bloccare il colpo od uscire dalla traiettoria dell’attacco. Da notare, comunque, che alcuni attacchi nemici sono così devastanti che neanche bloccarli è una scelta: in quel caso, meglio puntare sulla potenza della propria arma per controbattere all’offensiva. E’ anche possibile aprire il menu durante i combattimenti, mettendo in pausa il gioco e cambiando così l’arma desiderata.

E’ interessante notare che – quando i PV scendono a zero – il gioco non termina immediatamente: prima di finire definitivamente K.0., infatti, si attiva un particolare “status“, dal quale potrete decidere di curarvi, se sarete abbastanza veloci. In particolare, la Barra PV diventerà rossa e potrete scegliere di curarvi o di usare delle Pozioni, senza poter compiere alcuna altra mossa (neppure muoversi). Se tale barra provvisoria si svuota, sarà Game Over. I Punti EXP, invece, sono visualizzati una volta terminato lo scontro: per quanto non ci siano interruzioni fra esplorazione e combattimento, è doveroso ricordare che comunque l’apertura e il termine di una battaglia sono chiaramente percepibili. Assieme ai Punti EXP per l’uccisione del nemico, su schermo verrà visualizzato anche il tempo impiegato per ultimare lo scontro, la quantità di danno ricevuta, quanti attacchi sono stati parati e i Punti EXP Bonus guadagnati. I PV e i PM del gruppo si ricaricheranno gradualmente dopo ogni scontro, ma lentamente. E’ possibile, però, accelerare questo processo con l’uso di appositi oggetti.

Final Fantasy XV Final Fantasy XV

Ingaggiare un combattimento attirerà sempre una certa attenzione, per cui è bene scegliere quando e dove iniziare uno scontro: ulteriori nemici, infatti, possono essere attratti dal rumore e unirsi alla mischia. Va precisato che alcune creature del mondo di gioco non sono inizialmente ostili, ma possono diventarlo se vengono attaccate. Anche gli animali in cui è possibile imbattersi saranno mostrati come un bersaglio: questo perché essi rappresentano una potenziale fonte di cibo, in particolare di carne da cucinare e mangiare quando ci si accampa durante la notte. Solitamente vi sono diverse tipologie della stessa creatura: tra queste, eccelle una versione “Regina“, che emerge per una maggiore stazza e potenza rispetto ai propri simili della stessa specie.

Quest ed esplorazione

Lo svolgimento di missioni principali e secondarie, unitamente alla promozione di un’accentuata libertà di esplorazione, ricoprono un ruolo chiave nella demo e nel gioco in sé e per sé. Come anticipato, le missioni sono contrassegnate da appositi indicatori di prossimità e destinazione. Oggetti blu luminosi, inoltre, saranno esaminabili – ed eventualmente recuperabili – all’interno dell’ambiente; alcuni di essi si riveleranno utili, mentre altri costituiranno semplicemente una fonte di denaro (con la rivendita). In tema di finanze, sarà cruciale cercare di avere con sé sempre i fondi necessari per provvedere ad una costante manutenzione dell’auto e ad eventuali altre necessità.

Final Fantasy XV Final Fantasy XV

Come anticipato, tra i nemici della demo spicca un grande Behemoth, chiamato “Occhio di fumo“, uno degli avversari di più grossa taglia affrontabili nella versione di prova. Ci vuole del tempo per rintracciarlo, ma è possibile arrivare al bestione seguendo le orme a forma di Mammut lungo la via. Sconfiggerlo vi frutterà una cospicua somma di denaro, utilissima per il proseguimento di tutta la quest principale della demo. Il soprannome che gli è stato affibbiato, Occhio di fumo, si deve alla sua cecità ad un occhio, punto debole essenziale da sfruttare per avere la meglio.

Avvicinandosi all’acqua, Noctis potrà anche immergersi: nella demo, tuttavia, la profondità massima che può raggiungere è un’altezza pari a quella delle sue ginocchia. Nella versione finale, sarà possibile andare anche in profondità. Durante l’esplorazione, poi, i compagni di squadra possono attirare l’attenzione di Noctis su particolari punti d’interesse, suggerendogli luoghi nelle vicinanze da visitare e perlustrare, fornendo un aiuto al giocatore in merito alle aree d’interesse nei dintorni.

Final Fantasy XV Final Fantasy XV

Nel corso della notte, delle luci blu indicano le apposite zone per accamparsi, luoghi sicuri in cui nemici non possono attaccare. In un campo base sarà possibile riposare e anche selezionare il cibo da mangiare, sulla base degli ingredienti disponibili (dove – vi ricordiamo – ogni piatto fornisce un diverso potenziamento, a seconda degli ingredienti adoperati). I bonus disponibili sono elencati nel menu. Ogni volta che si finisce di riposare e/o si ottiene un potenziamento, la classica fanfara di vittoria in stile FF suonerà. Riposare, inoltre, porterà il tempo dalla notte al giorno, consentendo di sfruttare tutti i Punti EXP accumulati sino a quel momento per effettuare eventuali Level Up. Riposare è essenziale, altrimenti le capacità di combattimento del gruppo saranno compromesse. Gli accampamenti, inoltre, creeranno anche una rete di viaggi rapidi, consentendo al giocatore di teletrasportarsi da un campo base all’altro (tra quelli scoperti) con gran facilità.

In ultima analisi, il team di sviluppo assicura che vi sono anche alcuni contenuti “post-avventura” nella demo, ossia l’opportunità di portare a termine ulteriori obiettivi anche dopo aver completato la quest principale.

– Bene, queste sono le principali informazioni a riguardo della demo di Final Fantasy XV. Poiché Final Fantasy XV cerca di far evolvere la serie in un modo nuovo – come Tabata ha ribadito – è cruciale che i fan seguano il gioco da vicino per assistere a questi grandi cambiamenti in modo graduale, così da non restare intimiditi dai numerosi elementi di novità del prodotto finale. In questo senso, la demo è la chiave di volta per dare un assaggio di ciò che ci si può aspettare.


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: http://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.