FF XIV: A Realm Reborn – Guida al Crafting

Il sistema di Crafting (manifattura) di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn si configura in maniera assai diversa rispetto alla versione 1.0. Il sistema di creazione di nuovi oggetti attraverso le attività di sintesi, infatti, è divenuto ben più complesso e approfondito, per via anche dell’aumentato numero di classi abilitate al crafting. In questa sezione, presenteremo una guida alle basi del crafting, enunciandone i meccanismi principali e i vantaggi che se ne possono ricavare. Ci soffermeremo, inoltre, su come sviluppare il proprio personaggio con il crafting, sugli strumenti che sono necessari e sulle realizzazioni a cui è possibile dare vita. Per leggere le caratteristiche proprie di ogni artigiano, vi rimandiamo volentieri alla pagina “Classi: Disciples of the Hand“.

Come diventare un Crafter

Crafting LogUna volta superata la story quest di livello 10, diviene possibile sbloccare classi e jobs, comprese le classi abilitate al crafting, note sotto la categoria di “Disciples of the Hand“. Dopo aver scelto il lavoro che v’ispira maggiormente, dovrete recarvi presso l’apposita Guild e rivolgervi al Guildmaster; questi vi affiderà una piccola Quest, in modo tale da avviarvi alla carriera dell’Artigiano che avete scelto. La posizione delle varie Gilde e i nomi dei diversi Guildmaster sono indicati nella pagina “Classi: Disciples of the Hand“, alla voce “Posizione della Gilda” (collocata sotto ogni paragrafo).

Come per tutte le classi che sceglierete, anche in qualità di crafter comincerete dal livello 1: attraverso l’accumulo dei Punti EXP, poi, sarete in grado di crescere di livello, sbloccando via via nuove abilità e competenze. Fortunatamente, esistono alcuni metodi per poter salire di livello in buona rapidità, raggruppati nella pagina “Consigli utili per il Crafting: EXP Veloce“. Il processo di manifattura (Crafting) vi consentirà di realizzare alcuni utili oggetti, fruttando con pazienza interessanti vantaggi. Inoltre, proprio come qualsiasi classe di combattimento, è possibile passare ad una qualsiasi classe della categoria Disciples of the Hand semplicemente cambiando la propria arma di “Main hand“.

Gli strumenti da lavoro: Crafting Tools

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

Per poter iniziare a lavorare nella disciplina scelta, è necessario dotarsi degli strumenti da lavoro (Crafting tools) propri di quella classe. Entrare in possesso di questi strumenti è semplice: dopo esservi iscritti alla gilda di appartenenza della classe da voi scelta (per esempio, se scegliete di diventare un Weaver, vi basterà rivolgervi al Guildmaster della Weaver’s Guild), vi verrà presentata una quest introduttiva mediante la quale vi verrà consegnato il primo Crafting Tool (livello 1) per la classe che avete selezionato. A mano a mano che si sale di livello, sarà necessario migliorare il proprio strumento di crafting per portarlo ad un livello superiore, adeguato al livello raggiunto. I Crafting Tools di livello superiore possono essere ottenuti attraverso i processi di lavorazione (crafting), per esempio completando delle class quests, acquistandoli da altri giocatori o visitando appositi negozi. A quest’ultimo proposito, di seguito potete trovare l’elenco dei negozi appropriati a seconda della classe che avete scelto.

  • Carpenter (CRP): Admiranda (Rosewood Stalls)Gridania
  • Blacksmith (BSM): Synehil (West Hawkers’ Alley)Limsa Lominsa
  • Armorer (ARM): Synehil (West Hawkers’ Alley)Limsa Lominsa
  • Goldsmith (GSM): Yoyobasa (Saphire Avenue Exchange)Ul’dah
  • Leatherworker (LTW): Admiranda (Rosewood Stalls)Gridania
  • Weaver (WVR): Yoyobasa (Saphire Avenue Exchange)Ul’dah
  • Alchemist (ALC): Yoyobasa (Saphire Avenue Exchange)Ul’dah
  • Culinarian (CUL): Synehil (West Hawkers’ Alley)Limsa Lominsa

In sintesi, anche le classi di crafting hanno delle class quest specifiche. In linea tendenziale, esse sembrano attivarsi ogni 5 livelli. Intraprendere tali missioni è assolutamente consigliato: esse vi permetteranno, infatti, di avere gratuitamente accesso ad attrezzatura di più alto livello, assieme ad alcune abilità importanti da sbloccare per la vostra classe. Inoltre, in molti casi rappresentano degli ottimi spunti di riflessione per la vostra attività, indicando il percorso da seguire, i materiali da reperire o le realizzazioni che è necessario effettuare.

Per l’attività di elaborazione, inoltre, è d’ausilio un apposito equipaggiamento. Le classi di Crafting possono indossare un’attrezzatura specifica, la quale può incentivare la forgiatura dei diversi oggetti. L’equipaggiamento per il crafting gioca un ruolo importante nell’aumentare i parametri di crafting.

Il processo di Crafting

Crafting LogPer consultare la lista degli oggetti realizzati attraverso la propria attività, aprite il Crafting log dal menù di gioco (figura a lato). Il contenuto del Crafting log varia a seconda della disciplina di manifattura per cui avete optato.

Per iniziare, selezionate un oggetto sul quale desiderate lavorare, quindi cliccate su “Synthesize“. Così facendo, si aprirà un apposito menu dedicato al crafting, presentato dall’immagine sottostante.

Crafting UI

L’interfaccia utente dedicata al crafting presenta le seguenti voci:

1. Class: vi consente di selezionare la classe di crafting con cui desiderate lavorare o che desiderate far crescere di livello.

2. Recipe Level: in associazione alla classe di crafting selezionata, vi mostra le diverse realizzazioni (Recipes) da voi eseguite, ordinandole per livello.

3. Lista realizzazioni: dopo aver selezionato il “Recipe Level“, vedrete comparire in questo spazio le differenti realizzazioni eseguite nell’intervallo di livello.

4. Oggetto e caratteristiche: visualizza alcuni importanti parametri legati all’oggetto (nell’immagine soprastante, l’oggetto trattato è Bone Hora), fra cui la sua durabilità (ossia quanti passaggi è necessario seguire per determinare il successo o il fallimento della realizzazione) e il livello di difficoltà che si può incontrare nel voler elaborare quell’oggetto.

5. Quality: selezionando materiali di alta qualità (HQ), potrete aumentare la qualità di cui l’oggetto è dotato, già prima di cominciare il processo di crafting.

6. Materials: mostra i diversi materiali richiesti per effettuare la realizzazione.

7. NQ/HQ: In questi riquadri avete la possibilità di scegliere se adoperare materiali No Quality (NQ) o materiali High Quality (HQ), rispettivamente di bassa (nulla) o di alta qualità.

8. Synthesize: cliccate su questo tasto, situato in basso a destra nell’interfaccia utente, per iniziare il processo di elaborazione degli oggetti (Crafting).

Cliccando su “Synthesize“, si aprirà un’ulteriore interfaccia utente (UI), dedicata all’oggetto da elaborare col crafting. Anch’essa si compone di alcune voci, prontamente riepilogate di seguito:

Crafting UI

1.
Nome dell’oggetto: mostra l’oggetto che state elaborando.

2. Step: visualizza il numero di volte che avete lavorato l’oggetto.

3. Durability: illustra l’attuale durabilità dell’oggetto e la durabilità massima che può raggiungere.

4. Condition: indica le condizioni del materiale, mostrando come esso stia reagendo al vostro tentativo di aumento della qualità nell’attuale Step(passaggio) a cui vi trovate. Le possibili qualifiche che possono comparire sono tre: “Poor” significa che è preferibile evitare la realizzazione, aspettando un po’ o aggiungendo una sintesi, “Normal” non attiva nessun bonus e “Perfect” delinea, invece, un consistente bonus di qualità (in caso di successo).

5. Progress: la barra di progresso mostra il livello di completamento nella lavorazione dell’oggetto che state effettuando. Il riempimento di questa barra è legato ai parametri di Craftsmanship (ulteriori info su questo parametro nel paragrafo “Parametri Crafting & Gathering (Artigianato e Raccolta)” della pagina “Parametri e Attributi“).

6. Quality: questa barra indica la qualità che l’oggetto possiede. L’oggetto potrà avere una qualità normale o una qualità elevata (non ci sono vie intermedie). Non è necessario raggiungere un progresso del 100% per ottenere un’oggetto di alta qualità. In linea gnerale, più la barra della qualità si riempie, maggiori sono le proprie possibilità di ottenere un oggetto di alta qualità. La barra della qualità, tra l’altro, può essere aumentata anche prima d’iniziare il processo di lavorazione, inserendo nel processo qualche materiale di alta qualità. Il riempimento di questa barra è legato ai parametri di Control (ulteriori info su questo parametro nel paragrafo “Parametri Crafting & Gathering (Artigianato e Raccolta)” della pagina “Parametri e Attributi“).

7. Quit: Annulla l’attuale tentativo di crafting.

Le abilità dei Crafters

Ogni classe di crafting (categoria “Disciples of the Hand“) possiede un repertorio di 14 abilità che possono essere adoperate da tutti i crafters nel corso di una sintesi (ci sono, inoltre, abilità incrociate, ossia condivise da più classi: un elenco completo è consultabile nella pagina “Le Cross-Class Abilities“). Ogni Action(azione) che utilizzerete consumerà CP (Crafting Points), limitando le abilità di cui potete servirvi. Di seguito elenchiamo le quattro principali abilità di crafting che ogni Disciple of the Hand possiede; per una disamina approfondita di tutte le abilità degli Artigiani, v’invitiamo a consultare l’apposita pagina, dal titolo “Elenco delle abilità dei Disciples of the Hand“.

  • Basic Synthesis: quest’abilità è una delle più sicure. Possiede, difatti, solo una piccola percentuale di rischio, il che la rende l’ideale se puntate a creare in relativa sicurezza delle realizzazioni che non siano di alta qualità (HQ).
  • Basic Touch: quest’abilità è un valido tramite per raggiungere la qualità delle realizzazioni. La possibilità di successo è inferiore rispetto a Basic Synthesis, ma – in caso di esito positivo – la qualità dell’elaborazione sarà maggiore. Quest’azione non aumenta i progressi.
  • Master’s Mend: quest’abilità ripristina di 30 punti la durabilità degli oggetti. Ciò può aiutare a completare un’eventuale sintesi che sarebbe potuta fallire.
  • Observe: con quest’abilità, il crafter non fa niente per un passaggio. In sostanza, salta un turno, dando così alla sintesi l’opportunità di riprendersi da un eventuale elemento instabile. Nota a margine: un elemento instabile comporta una perdita di qualità molto elevata quando si distrugge.

– Così termina l’introduzione alle meccaniche base del crafting in Final Fantasy XIV: A Realm Reborn. Per poter lavorare con efficienza e raggiungere risultati soddisfacenti in fretta, specialmente per quanto riguarda la rapida crescita di livello del vostro Artigiano, esistono un paio di consigli utili, che abbiamo raggruppato nella pagina “Consigli utili per il Crafting : EXP Veloce“. ^^


Questa pagina si è rivelata utile? Se così non fosse e desideraste segnalarci delle correzioni o integrare questo elaborato (con informazioni mancanti, vostri suggerimenti o altro), vi preghiamo di contattarci via mail o di lasciare un messaggio nella sezione "Errori ed Omissioni" del nostro Forum, nel quale siete i benvenuti. Qui potrete anche reperire aiuti specifici o supporto generale, nel caso in cui doveste averne bisogno. Se questo sito si è dimostrato utile, vi preghiamo di prendere in considerazione l'idea di supportarlo finanziariamente o tramite altri metodi. Per maggiori dettagli in proposito, vi preghiamo di visitare la seguente pagina: http://www.allgamestaff.altervista.org/donazioni. Vi ringraziamo anticipatamente per ogni possibile contributo al nostro lavoro, sempre ben gradito.